Al Carcano Milano: dal 2 all’8 marzo teatro al femminile

APPUNTI G- gruppo x web_foto Laila Pozzo
APPUNTI G- gruppo x web_foto Laila Pozzo

Dal 3 all’8 marzo 2020, nella settimana della Festa della Donna, il Teatro Carcano ospiterà tre spettacoli di teatro al femminile riuniti sotto il titolo “DONNE SCATENATE. Punti, appunti e spunti al femminile”: un piccolo ma meditato contributo, un’occasione per guardare alla nostra realtà e anche al passato per ri-scoprire talenti, promuovere inclusione, favorire consapevolezza, combattere con decisione violenza e pregiudizi con le armi della cultura, del dialogo, dell’ironia.
Tre gli appuntamenti tra impegno e leggerezza, affidati a cinque donne di spettacolo, attrici/autrici di grande spessore, creatività e popolarità
In VERGINE E MADRE e MAGNIFICAT, lavori di cui è autrice e interprete, Lucilla Giagnoni, voce tra le più intense e spirituali del nostro teatro, compie un poetico e sorprendente lavoro di scavo nei grandi testi – dalla Divina Commedia alla Bibbia, da San Francesco alle filosofie orientali – a svelare il principio del “Femminile”, forza armonica, salvifica e rigeneratrice che muove il mondo e tutto può; mentre in APPUNTI G le attrici Lucia Vasini, Alessandra Faiella e Rita Pelusio e la giornalista Livia Grossi guidano il pubblico in un personalissimo viaggio nell’universo sessuale femminile che informa e fa pensare, ma anche diverte.

Martedì 3 marzo 2020 ore 20.30
Lucilla Giagnoni
VERGINE MADRE
Canti, commenti e racconti di un’anima in cerca di salvezza dalla Divina Commedia di Dante Alighieri
Collaborazione ai testi Marta Pastorino | Musiche originali Paolo Pizzimenti
Scene e luci Lucio Diana, Massimo Violato
Produzione TPE – Teatro Piemonte Europa
Ogni spettacolo di Lucilla Giagnoni è il tentativo di dare risposte lasciate aperte dallo spettacolo precedente.
Un filo rosso lega tutti i suoi lavori, da quando, nel 2001, diede vita a Vergine Madre – il primo della Trilogia
della Spiritualità – fino a Magnificat, che chiude la Trilogia dell’Umanità.

Mercoledì 4 marzo 2020 ore 20.30
Lucilla Giagnoni
MAGNIFICAT
Collaborazione ai testi Maria Rosa Pantè | Musiche Paolo Pizzimenti
Luci e video Massimo Violato
Produzione TPE – Teatro Piemonte Europa | Centro Teatrale Bresciano
“Femminile” e “Maschile” sono degli archetipi, stanno cioè all’origine di ogni pensiero conscio e inconscio. Iscritti nel nostro codice più profondo, sono il substrato di tutta l’umanità, di tutta la vita. Le fiabe che ci sono state narrate da bambini sono scrigni di archetipi. La bella addormentata, in cui la fanciulla circondata dalle benedizioni e maledizioni delle fate si punge col fuso e cade in un sonno lungo cento anni, parla di un archetipo del femminile addormentato, nascosto, coperto da rovi.

Da giovedì 5 a domenica 8 marzo 2020
Lucia Vasini Alessandra Faiella Livia Grossi Rita Pelusio
APPUNTI G
Scritto e diretto da Collettivo ApPunti G | Collaborazione ai testi Francesca Sangalli
Progetto fotografico Laila Pozzo | Costumi Pamela Aicardi
Sound designer Luca De Marinis | Light designer Paolo Casati
Direzione tecnica Domenico Ferrari
Produzione Nidodiragno / Coop CMC, Collettivo ApPunti G, Sara Novarese
Orari: giovedì 5 e sabato 7 marzo ore 20.30 | venerdì 6 marzo ore 19.30 | domenica 8 marzo ore 16.00
ApPunti G è un ironico e dissacrante spettacolo sulla sessualità, protagoniste tre note attrici comiche di generazioni differenti – Lucia Vasini, Alessandra Faiella e Rita Pelusio – e la giornalista del Corriere della Sera Livia Grossi.
Quattro donne per uno spettacolo che, tra monologhi e pezzi corali, un’irresistibile ricetta afrodisiaca e una pagina di cronaca, s’interroga su pregiudizi e luoghi comuni; un viaggio nell’universo sessuale femminile dove risate e informazione diventano la miscela esplosiva per riflettere su un tema dalle mille sfaccettature e implicazioni

Spazio Teatro No’hma: “Disincantate! Le più stronze del Reame”

disincantate il musical
disincantate il musical

In occasione della Festa della Donna, solo per 2 imperdibili serate, mercoledì 7 e giovedì 8 marzo 2018 alle ore 21 al Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro di Milano torna in scena l’esilarante “Disincantate! Le più stronze del Reame” musical rivelazione della stagione e vincitore del premio MIGLIOR MUSICAL EDITO DELLA STAGIONE 2016-2017 AL MUSICALDAY e vincitore della migliore direzione musicale, miglior regia e coreografia e miglior spettacolo con partitura non originale ai BroadwayWorld Awards.

Lo spettacolo è un irriverente varietà dai sapori del cabaret e del vaudeville, messo in scena proprio da Biancaneve, Cenerentola, La Bella Addormentata e la loro banda di colleghe scatenate. A ritmo di divertenti esibizioni, gag comiche e numeri da vere star, le principesse “strong” dimostreranno di essere tutt’altro che indifese.

Principesse che sono prima di tutto donne, pronte a farsi strada e a lottare per dare onore alla propria dignità, il tutto con ironia e un pizzico di malizia.
A dare voce e volto alle 10 principesse più famose delle favole, 6 attrici del teatro musicale italiano.

A partire proprio dalle tappe milanesi, torneranno nel cast Beatrice Baldaccini nelle triplici vesti de La Sirenetta, Belle e Raperonzolo, Natascia Fonzetti che si alternerà tra Pocahontas, Mulan e Badroulbadour e Martina Lunghi che tornerà nei panni di Cenerentola. Capo-banda delle principesse ribelli nel ruolo di Biancaneve sarà Laura Galigani, accanto a Claudia Belluomini che darà corpo e voce a La Bella Addormentata e Maria Dolores Diaz nelle vesti de la Principessa che baciò il Ranocchio.

L’adattamento italiano, a cura di Matteo Borghi, che firma anche la regia, con le liriche italiane di Nino Pratticò, le coreografie di Luca Peluso e la direzione musicale di Eleonora Beddini, è presentato da “i perFORMErs – produzioni artistiche” torna nuovamente in scena dopo aver convinto sia il pubblico che la critica durante la stagione 2016/2017.

DISINCANTATE! Le più stronze del Reame
SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO
via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria
Infoline e prenotazioni: 02.45485085 / 02.26688369

È possibile prenotare anche collegandosi al sito www.nohma.org

Centri Milano Donna

centro Milano Donna
centro Milano Donna

I quartieri di periferia si tingono di rosa con l’apertura dei Centri Milano Donna. Oggi in viale Faenza 29, Municipio 6, zona Barona, alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione, e di tantissime cittadine è stata inaugurata la prima sede che ospiterà attività di socializzazione, iniziative culturali e molto altro.

Il centro sarà caratterizzato da un servizio specialistico per l’ascolto e per indirizzare le donne verso i servizi pubblici presenti sul territorio ma anche verso quelli privati e associativi che operano a loro favore.

I Centri Milano Donna vogliono essere una risposta alle molteplici esigenze legate alla salute, alla vita familiare, alla ricerca di un lavoro, alla crescita dei figli, all’assistenza di una persona anziana o con disabilità. Si propongono inoltre di diventare un punto di riferimento contro la solitudine e l’isolamento in cui spesso le donne si trovano a vivere.

Il progetto approvato dal Comune prevede l’apertura di un Centro Milano Donna in ognuno dei Municipi. Questo evento apre la serie di iniziative che Comune e Municipi hanno in programma per la Festa della Donna, incluso il lancio del Patto dei Comuni che sarà siglato l’8 marzo a Tempo di Libri, nella giornata interamente dedicata al mondo femminile.

I Centri Milano Donna saranno inoltre un prezioso osservatorio sulle realtà territoriali dei Municipi e sulle loro specifiche esigenze. L’individuazione degli spazi è a cura dei Municipi tra quelli appartenenti al Comune e non utilizzati. La disponibilità dei locali sarà a titolo gratuito, come le eventuali ristrutturazioni e la possibilità della presenza di un dipendente comunale durante gli orari di apertura del centro.

I vari servizi, come per esempio lo sportello di orientamento, saranno erogati tramite le associazioni, in forma di volontariato senza spesa oppure con spesa e, in tal caso, assegnati tramite bando congiunto tra i Municipi e il comune di Milano.

L’ufficio della delegata alle Pari Opportunità eserciterà un’azione di supporto organizzativo per le iniziative legate ai vari Centri Milano Donna.
Da domani all’8 marzo e per tutto il prossimo mese saranno numerose le iniziative che avranno per protagoniste le donne e che coinvolgeranno la cittadinanza sui temi legati al mondo femminile. Sul sito del Comune di Milano saranno pubblicate tutte le informazioni.

Il Centro Milano Donna di viale Faenza celebrerà la Festa della Donna con la mostra d’arte “Con Artemisia”, la pittura e la poesia delle donne, in collaborazione con l’associazione “Scrivere Contro la Violenza”. Vi sarà inoltre il Concerto Jazz del trio She Quan, con un aperitivo e un piccolo buffet. L’appuntamento è l’8 marzo alle ore 18.
Ecco alcune delle iniziative in programma.

“Intrecci”, una performance partecipata
– 8 marzo, dalle 15 alle 18, cortile del Barrios, piazza Donne Partigiane.
Per l’8 marzo la Casa delle Donne di Milano propone nel cortile del Barrios, in Piazza donne Partigiane, una performance che richiama la capacità delle donne di ricomporre i conflitti, riallacciare legami, rimettere insieme ciò che si rompe o si deteriora.

“Intrecci” è infatti un’opera composta da fili colorati che nel corso del pomeriggio verranno tesi su una struttura già predisposta sotto la guida una arte-terapeuta. Chi lo desidera può partecipare alla realizzazione dell’opera anche portando da casa un gomitolo di lana, di cotone o nastri rafia. Per onorare le vittime di violenza si chiede inoltre alle partecipanti di essere vestite di nero, con un accessorio rosso.

Una iniziativa per la salute delle donne
– 8 marzo, Villa Litta, viale Affori, dalle 9 alle 14.
La giornata mondiale del rene quest’anno cade proprio l’8 marzo e per l’occasione Fondazione italiana del rene (Fir Onlus), la Società italiana di nefrologia (Sin Reni) e la Croce Rossa organizzano una iniziativa per tutte le donne volta alla prevenzione, diagnosi e cura Le donne potranno dalla mattina fino alle 14 potranno sottoporsi gratuitamente a screening e esami diagnostici, grazie alla presenza di personale specializzato. Segue la sera nella sala degli affreschi una serata dedicata alla prevenzione.

Musica, teatro e grappa al filologico
– 8 marzo, Circolo Filologico, via Clerici 10, Milano, ore 17.
L’attrice Micaela Turrisi è la protagonista di “Ruah è donna, le donne sono fatte per essere amate”, uno spettacolo dello scrittore Eduardo Affinito composto da tre monologhi e con l’intervento della cantautrice Marika Adele Campisi che nel 2017 ha partecipato al Festival di Sanremo. Partecipano Duilio Loi, criminologo e pedagogista, Adriano Bassi, musicologo. Intervengono Laura Caradonna, Presidente della Consulta Femminile Interassociativa di Milano, Maria Teresa D’Abdò, Presidente dell’Associazione Vittime della Violenza e mamma di una vittima, Claudia Antonelli, Presidente WLI – Women Leaders International e Maria Alberta Viviani Corradi Cervi, uno dei mille curriculum eccellenti della Fondazione Marisa Belisario. Lo spettacolo è accompagnato dalla esposizione di opere dell’artista Milena Quercioli e seguito da un rifresco con specialità distillate offerte dall’associazione “Donne della grappa” e con i dolci della pasticceria Panzera e i cioccolatini di Casa Odilla Torino.

Una lettura per Frida Khalo
– 9 marzo, alle ore 21, presso il Teatro Edi Barrio’s in Piazzale Donne Partigiane. Ingresso gratuito.

Un evento per accompagnare la grande retrospettiva sulla grande artista messicana Frida Khalo, organizzata dal MUDEC, il Museo delle culture di Milano. Si tratta di “La colomba e l’elefante”, una lettura teatrale-poetica, in collaborazione con Artemysia Teatro, dedicata a una donna straordinaria, militante politica e compagna dell’artista Diego Rivera; il racconto biografico sarà accompagnato da musica dal vivo e dalle immagini delle opere pittoriche.

È un lavoro per donne? Scelta professionale e stereotipi
– 10 marzo dalle ore 10.30 alle ore 12.30 presso la Sala Consiliare “Guido Galli”, via Sansovino, 9, Milano.
Ancora oggi le materie STEM (Scienze, tecnologia, ingegneria e matematica) vengono percepite dalle ragazze come un mondo arido, poco adatto a loro, e per questo le giovani donne tendono a scegliere per l’Università percorsi più tradizionali.

E’ un peccato però, perché le materie scientifiche e tecnologiche hanno oggi applicazioni anche molto creative, e perché tutte le indagini dimostrano come siano soprattutto loro a garantire un’occupazione stabile dopo l’Università.

Basta pensare, per esempio, che il 97 per cento dei giovani, maschi e femmine, laureati in ingegneria al Politecnico di Milano trova lavoro entro un anno dalla laurea. Per affrontare il tema il Municipio 3 propone un incontro pubblico al quale partecipano Donatella Sciuto, Pro rettore del Politecnico di Milano, Elena del Giorgio, ricercatrice, Paolo Limonta insegnante di scuola primaria e Consigliere comunale, Ilaria Li Vigni, avvocata penalista, Martina Arfini, ingegnere.

Le donne e il denaro – Educazione Finanziaria.
– 14 marzo, dalle ore 18.30 alle ore 20.00 presso il Circolo De Amicis in via De Amicis. 17, Milano.
Nelle famiglie tradizionalmente la gestione del denaro è stata sempre delegata all’uomo, in particolare per quanto riguarda i rapporti con il mondo finanziario.

Oggi però le donne contano sul proprio guadagno e si interessano anche a questi temi e per questo l’associazione DONNE IN organizza un incontro di “Educazione Finanziaria” dedicato soprattutto a loro.

A parlare di denaro – di che cosa fare quado c’è e quando manca, di come affrontare il futuro in caso di necessità, di come ottenere risorse, di come pianificare la successione e di tanti altri argomenti – sarà Claudio Pacella,Amministratore Delegato di 65PLUS, società specializzata nel segmento della Terza Età e nel servicing per i prestiti vitalizi.

Uomini che uccidono le donne. Una serata per capire le cause della violenza
– 23 marzo 2018 – Sei Mia al Teatro Studio Melato, via Rivoli 6, Milano, (M2 Lanza) ore 20.30. Ingresso libero
Al Teatro Studio Melato si terrà “Sei mia”, una serata culturale e civile per analizzare le cause della violenza sulle donne a partire da una maggiore comprensione della crisi di identità che gli uomini stanno attraversando.

Partecipano tra gli altri la psicologa Silvia Vegetti Finzi, il filosofo Salvatore Veca , lo psicoanalista Luigi Zoya, la sociologa Carmen Leccardi.

I film dei ragazzi e Gianna Coletti alla Fornace
– 23 marzo, alle ore 21 presso lo spazio Ex Fornace, in Alzaia Naviglio Pavese 16. Ingresso gratuito
Gianna Coletti è attrice, cantante e scrittrice. Dal suo libro “Mamma a carico. Mia figlia ha novant’anni” il monologo teatrale comico e struggente di grande successo presentato anche al teatro Parenti.

Per l’iniziativa del Municipio 6, Gianna Coletti si esibirà con canzoni e monologhi dedicati alle donne. La performance accompagna la proiezione di video realizzati dalle ragazze e dai ragazzi di un centro di aggregazione giovanile e di due scuole del territorio.

#8marzoalmuseo – Festa della donna

festa_donna-omero
festa_donna-omero

In occasione della Festa della donna il Museo Tattile Statale Omero propone un evento dedicato alla bellezza e alla cura del proprio aspetto.

Visagisti e professionisti dell’Accademia di trucco Ki Art di Clara Cittadini e del centro di formazione culturale e professionale Scolastica srl, si metteranno a disposizione del pubblico femminile per offrire preziosi consigli sull’arte di farsi belle.

Ogni viso ha la sua forma e i suoi colori: esperti truccatori ci suggeriranno come valorizzarli con una sessione di trucco personalizzato per tutte le partecipanti. Un’occasione di conoscenza nata anche dalle richieste di donne non vedenti.

E’ previsto un angolo relax con tisane, libri e riviste d’arte da sfogliare per scoprire l’evoluzione del make up nel tempo.
L’evento è gratuito in linea con la direttiva del Mibact che prevede l’ingresso gratuito nei musei per le donne nel giorno della loro festa.

La prenotazione obbligatoria (Tel. 0712811935 didattica@museoomero.it). E’ possibile iscriversi al primo gruppo ore 17.00 o al secondo ore 18.00. Max 25 partecipanti a gruppo. Ogni partecipante dovrà portare i propri prodotti cosmetici.

L’Accademia Ki Art di Clara Cittadini insieme al centro di formazione culturale e professionale Scolastica srl, si propone di abilitare e formare la figura professionale del truccatore, non solo nella sua arte ma anche nel suo ruolo di supporto e di manager del look. Si propone di insegnare l’arte di relazionarsi nei vari ambienti di lavoro: spettacolo, cinema, teatro, set fotografici, settori dove è richiesta la figura più intima del visagista come gli istituti di bellezza, centri benessere, strutture sanitarie così come in aziende cosmetiche, farmaceutiche e profumerie con la figura di Promoter.

Auguri donne

Italo
Italo

COMUNICATO STAMPA
ITALO: 60% DI SCONTO PER LA FESTA DELLA DONNA
2000 BIGLIETTI SCONTATI PER VIAGGIARE 7-8-9 MARZO
Roma, 16 febbraio 2017. Italo fa un regalo davvero speciale a tutti i suoi viaggiatori in occasione della festa della donna! Sono disponibili 2000 biglietti scontati del 60% per i viaggi effettuati nelle giornate del 7, 8 e 9 marzo.

Le viaggiatrici, ed i viaggiatori, che vorranno concedersi una pausa dalla routine in quei giorni potranno conciliare la comodità di un viaggio su Italo con un’offerta davvero conveniente . Andare a fare una gita con le proprie amiche o con una persona cara sarà così più semplice, potendo scegliere fra le tante destinazioni servite da Italo: dalla meta romantica a quella d’arte, da Nord a Sud, le opzioni non mancano.

Acquistare è davvero semplice, i viaggiatori potranno utilizzare tutti i canali di vendita Italo per usufruire della promozione “Festa della donna”, senza dover indicare nessun codice sconto.

Non resta che programmare il proprio spostamento verso le meta desiderata, preparare il bagaglio e fare gli auguri a tutte le donne!