Covid-19: De Corato, a Prefetti e Sindaci

De Corato
De Corato

‘assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha scritto ai prefetti delle 12 province lombarde, ai sindaci dei Comuni capoluogo di provincia ed a quelli più popolosi, chiedendo l’istituzione di nuclei anti assembramento misti formati da agenti di Polizia locale e Forze dell’ordine, “possibilmente h24 e di pronto intervento per impedire sul nascere ogni tipologia di assembramento e soprattutto di condotte in violazioni delle norme emanate e tutt’ora in vigore”.

“E’ già operativo – ha ricordato l’assessore – tra Regione Lombardia e gli enti locali con le realtà organizzative più strutturate di polizia locale del territorio lombardo un accordo di collaborazione denominato ‘SMART 2020 Emergenza COVID 19′ attraverso il quale finanziamo il lavoro straordinario dei vigili urbani sino a maggio 2020″. De Corato ha infine auspicato l’intervento dei prefetti affinché valutino la proposta “da approfondire nei Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica per trovare immediate soluzioni alle problematiche”.

Arena di Verona: rinvio concerti mese maggio

arena-di-verona
arena-di-verona

A seguito delle misure disposte dalle Autorità per l’emergenza covid-19, Friends&Partners e Vivo Concerti, in accordo con l’Arena di Verona, comunicano il rinvio degli Eventi in programma all’Arena per il mese di maggio: “Modà – Testa o Croce Tour”, “Benji & Fede all’Arena di Verona”, ”Enrico Brignano – Un’ora sola vi vorrei”, “Marracash – In Persona Tour”, “Emma – Arena di Verona” e dell’evento televisivo “Music Awards” in programma ad inizio giugno.

«Ieri sera davanti alla tv mi sono commosso nel vedere Adriano Celentano infiammare l’Arena” – ha commentato Gianmarco Mazzi, AD di Arena di Verona Srl – “e sono sicuro che anche stasera ci sarà da emozionarsi nel rivivere il concerto che il Volo tenne nel 2015; sono immagini che mettono un po’ di malinconia ma nello stesso tempo incitano alla speranza; è un momentaccio, per colpa di questo stramaledetto carognavirus, ma non dobbiamo rassegnarci, seguiamo rigorosamente le disposizioni delle Autorità e ci teniamo pronti a cogliere il primo spiraglio di luce. Voglio pensare da ottimista, immaginare che nessun concerto venga cancellato e, insieme agli artisti, inventare un sogno per i prossimi “Music Awards” all’Arena”».

Italo assistenza sanitaria dipendenti Covid19

team Italo
team Italo

In un momento storico così delicato, a causa della propagazione del virus Covid 19, Italo ha deciso di mettere in campo misure eccezionali per essere vicina ai propri dipendenti.

Da oggi infatti tutto il team di Italo beneficerà di una speciale copertura sanitaria, studiata ad hoc per fronteggiare questa emergenza globale.

L’assicurazione coprirà tutte le fasi possibili del decorso del virus: dall’indennità di ricovero all’indennità di convalescenza, fino a riconoscere un’assistenza post-ricovero che prevede un aiuto pratico nella realtà familiare di tutti i giorni per supportare attività comeconsegna spesa a domicilio, servizio di baby sitter e petsitter, collaboratrice domestica e tanto altro.

Un’iniziativa di Italo per i suoi 1500 dipendenti per stargli vicino nel fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso e prestare loro un concreto supporto.