Michele Bravi: “Anime di carta – Nuove pagine” – doppio album

Cover_Repack
Cover_Repack

È disponibile da oggi, venerdì 24 novembre, in tutti i negozi tradizionali e negli store digitali il doppio album “ANIME DI CARTA – NUOVE PAGINE”, la nuova versione del Disco D’oro “ANIME DI CARTA”. Dal 1 dicembre inoltre sarà disponibile in esclusiva su Amazon il vinile di “ANIME DI CARTA – NUOVE PAGINE”.
Per presentare il suo disco, Bravi incontrerà i suoi fan oggi a Padova, domani a Roma e domenica a Milano.

Venerdì 24/11 ore 14:30 PADOVA – Mondadori (Piazza Insurrezione 3)
Sabato 25/11 ore 16:00 ROMA – Discoteca Laziale (Via Giolitti 263)
Domenica 26/11 ore 15:00 MILANO – Mondadori Megastore Piazza Duomo

“ANIME DI CARTA – NUOVE PAGINE” contiene tutti i brani del disco “ANIME DI CARTA” (tra cui il Doppio Platino “IL DIARIO DEGLI ERRORI”, “DIAMANTI” e “SOLO PER UN PO’”) e 6 nuove tracce: “NUOVE PAGINE”, “TANTO PER COMINCIARE”, “MILANO”, “PRESI MALE” (feat. Mahmood), “IL SOLE CONTRO” e la cover del brano di Franco Battiato “LA STAGIONE DELL’AMORE”.

La pubblicazione di questa raccolta è stata anticipata dal singolo “TANTO PER COMINCIARE”, brano accompagnato da un video visibile suhttp://www.youtube.com/watch?v=yqa_sAEh-uM.

La clip, ambientata nei luoghi più iconici di Milano, mostra il lungo viaggio che ha portato Michele dal palco di Sanremo ai live dell’ANIME DI CARTA TOUR – NUOVE PAGINE.
Nel susseguirsi dei frame del video, prodotto da Showreel e scritto da Giacomo Zanni e Michele Bravi, si riconoscono i molti volti delle persone che lo hanno accompagnato e le molte anime di Michele, in grado di trasformarsi rimanendo però sempre se stesso.
“Ora che tutto è diverso”, Michele inizia un nuovo racconto, in cui “le parole sono l’arma di chi non nasconde la sua vera essenza nell’assenza di certezze”.

Nuovo doppio album: “ZEROVSKIJ… solo per amore”, di Renato Zero

Zerovskij-Immagine ph Roberto Rocco
Zerovskij-Immagine ph Roberto Rocco

In attesa di vederlo dal vivo su alcuni dei palchi più prestigiosi d’Italia, RENATO ZERO torna con il nuovo doppio album di inediti “ZEROVSKIJ…solo per amore”, in uscita domani, venerdì 12 maggio, in tutti i negozi e digital store e anticipato dal singolo “Ti andrebbe di cambiare il mondo?”, attualmente in rotazione radiofonica e già disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Questa la tracklist completa del doppio album:
Disco 1: “Infiniti treni (intro)”, “Mi trovi dentro te”, “Ti do i voli miei”, “Colpevoli”, “Vivo qui”, “L’amore che ti cambia”, “Dedicato a te”, “Aria di settembre”, “Singoli”.
Disco 2: “Ti andrebbe di cambiare il mondo?”, “Pazzamente amare”, “Gli angoli bui”, “Un uomo da niente”, “Il mio momento”, “Stalker”, “Putti & Cherubini S.P.A.”, “Ci fosse un’altra vita”, “Cara”, “Infiniti treni”.

L’album è composto da 19 nuovi brani che saranno al centro dell’omonimo progetto live “ZEROVSKIJ… solo per amore”, una sorta di teatro totale che vivrà sui palcoscenici più suggestivi del nostro Paese attraverso un eccezionale dispiegamento di forze artistiche, fondendo in un abbraccio appassionato musica alta, prosa e cultura pop. Un’operazione artistica e sociale che intende illuminare tante risorse del nostro Paese sempre più delegittimato nei suoi pilastri fondanti: l’arte e la cultura.

Un progetto arricchito dal prestigio delle location scelte. “ZEROVSKIJ… solo per amore” partirà infatti da ROMA a luglio con ben 5 appuntamenti dal vivo a IL CENTRALE LIVE – FORO ITALICO, per poi proseguire su altri prestigiosi palchi estivi italiani: dal TEATRO DEL SILENZIO di LAJATICO (PI) all’ARENA di VERONA, per concludere nel suggestivo TEATRO ANTICO di TAORMINA.

Queste tutte le date confermate:
1, 2, 4, 5 e 6 luglio a IL CENTRALE LIVE – FORO ITALICO di ROMA;
29 luglio al TEATRO DEL SILENZIO di LAJATICO (PI);
1 e 2 settembre all’ARENA di VERONA;
7 e 9 settembre al TEATRO ANTICO di TAORMINA.

È possibile acquistare i biglietti in prevendita su vivaticket.it, renatozero.com e nei punti vendita Vivaticket.

Vinicio Capossela – doppio album: “Canzoni della Cupa”

inicio Capossela_Canzoni della Cupa
Vinicio Capossela

A cinque anni di distanza dal suo ultimo disco in studio, VINICIO CAPOSSELA torna con una nuova opera discografica.
Il 6 maggio sarà infatti pubblicato il doppio album “CANZONI DELLA CUPA” (prodotto da La Cùpa/distribuito da Warner Music), un’opera originale in cui l’artista esplora quel territorio giacimento di culture, racconti e canti che hanno ispirato il suo ultimo romanzo, “Il Paese dei Coppoloni”.

Un mondo che la Storia ha seminterrato, ma che fa sentire l’eco e il suono se gli si presta orecchio e ci si dispone al sogno, come lo ha definito proprio Capossela.

Il disco avrà tre artwork diversi, a cura di Jacopo Leone (Etcetera) e con foto di Valerio Spada, per i tre diversi formati del disco: digitale, cd e vinile. «Una triplice variazione sul tema della terra – spiega Jacopo Leone – Ogni copertina ne custodisce un’altra, in una stratificazione d’immagini ispirata alla geologia. Sono gemme visive differenti, impregnate dello stesso humus.

La dorsale dell’albero storto, simbolicamente in primo piano, segna lo spirito del progetto, la svolta riservata a chi segue l’istinto. Gli alberi sono le stelle del giorno, ci si orienta nel territorio. Fuori città difficilmente si seguono le rette, in genere si prediligono le storte. È quella la retta via, in natura. Così la copertina: fuori formato, ricca di pieghe, sfusa, con diverse anime raffigurate senza descriverle troppo».

“Canzoni della Cupa” è un disco composto da due lati, Polvere e Ombra.
Il lato della Polvere è fatto di canzoni esposte al secco, al lavorio della polvere e della terra in cui affondano le radici questi canti. Il lato in Ombra è quello dei presagi e dell’inconscio, degli uccelli che volano la notte, del racconto che desta meraviglia e inquietudine.

È online a questo link https://www.youtube.com/watch?v=h-w9Xz_ym10 il video del brano “IL PUMMINALE”, dal nome che la cultura popolare dava all’antico Licantropo o cane mannaro, la creatura metà uomo e metà lupo che misura guardando alla luna l’ampiezza della sua solitudine.  “Il Pumminale”, primo brano estratto da “Canzoni della Cupa”, è ispirato a una delle doppie anime dell’uomo che la cultura popolare – dove più labile era il confine tra Realtà e mondo della Verità – ci ha abituato a conoscere.

Un mondo in cui non c’è distinzione netta tra umano e animale, in cui tutta la natura è espressione della divinità e per questo inconoscibile, se non con l’esperienza diretta.
Il video del brano è un vero e proprio “short movie” girato in Irpinia dal regista americano Lech Kowalski, figura di culto nella scena cinematografica underground.

Alla pubblicazione di “Canzoni della Cupa” seguirà un tour estivo in tutta Italia, anticipato dalla partecipazione di Vinicio Capossela al Concerto del Primo Maggio di Roma, dove salirà sul palco accompagnato dall’inconfondibile sound di frontiera dei Calexico, la band di Austin, Texas, capitanata da Joey Burns e John Convertino.

https://www.facebook.com/viniciocapossela/?fref=ts

Mimmo Locasciulli : “Piccoli cambiamenti”, doppio album

Mimmo Locasciulli
Mimmo Locasciulli

Il 15 aprile uscirà “PICCOLI CAMBIAMENTI” (Believe Digital), il doppio album con cui il cantautore MIMMO LOCASCIULLI celebra i quarant’anni di carriera, rispolverando vecchi brani rivisitati appositamente per l’occasione, arricchiti da un inedito, che dà anche il titolo al disco.

Per festeggiare questo importante traguardo il cantautore ha voluto con sé molti degli artisti con i quali nel corso degli anni ha condiviso la propria musica, il proprio mondo e gli interessi musicali. Mimmo Locasciulli ha infatti coinvolto nel progetto Luciano Ligabue, Francesco De Gregori, Enrico Ruggeri, Alex Britti, Andrea Mirò, Alessandro Haber & Stefano Delacroix, Frankie hi-nrg mc, Gigliola Cinquetti e ‘Nduccio.

«Mi è capitato di andare a rovistare nella soffitta e ho portato via tutte le cose che inconsapevolmente cercavo: vecchie registrazioni, tracce alternative, provini, preproduzioni di dischi pubblicati, progetti lasciati a metà – racconta Mimmo Locasciulli – Molto materiale, quasi infinito… Ho raccolto, scomposto, ricomposto e utilizzato tutto e di più, e ho cominciato a sovrapporre sulle vecchie tracce quello che sono oggi ma, in tutto e per tutto, totalmente e inequivocabilmente legato a quello che sono stato allora. Mi hanno supportato compagni di viaggio che ho avuto nel corso degli anni e compagni di viaggio nuovi e già preziosi. Ho incontrato tutti senza perdere nessuno, ed è davvero magnifico poter constatare che si può così a lungo gelosamente conservare e custodire tutto quello che si è amato».

In quarant’anni di carriera discografica e 17 album, Mimmo Locasciulli, abruzzese classe 1949, è sempre riuscito a esplorare i più disparati mondi musicali, lasciandosi contaminare di volta in volta dal rock e dal pop, e spingendosi fino allo sconfinamento nella musica elettronica, nel blues e nel jazz, senza ovviamente dimenticare quel folk a cui si è avvicinato alla fine degli anni sessanta e da cui ha mosso i primi passi.

Da quel 1975, anno in cui ha pubblicato il suo primo disco per l’etichetta “Folkstudio”, Mimmo Locasciulli ha continuato a interessarsi e a incuriosirsi verso universi musicali diversificati, collezionando collaborazioni con alcuni dei più importanti artisti italiani e internazionali.

www.mimmolocasciulli.com – www.facebook.com/MimmoLocasciulli

 

“La Forza di dire sì”, il nuovo disco di Ron

RON_ MUSICA
L’11 marzo esce “LA FORZA DI DIRE SÌ” (Le Foglie e il Vento in collaborazione con F&P Group/Universal Music), il nuovo album di RON, dove l’artista sostiene ancora una volta, dopo 10 anni dal disco “Ma quando dici amore”, AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

“LA FORZA DI DIRE SÌ” è un doppio album contenente 24 duetti con grandi artisti della musica italiana sui brani più conosciuti di Ron e 2 suoi brani inediti, “Aquilone” e “Ascoltami”.

Tra i duetti contenuti nel disco, spiccano quello con Lucio Dalla sulle note di “Chissà se lo sai” e quello con Pino Daniele in “Non abbiam bisogno di parole”, un omaggio a due grandi e indimenticabili artisti.

«Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto discografico – dichiara Ron – Soprattutto, sono felice di poter riavere anche in quest’album due artisti con cui ho già duettato in “Ma quando dici amore”, disco di 10 anni fa a favore di AISLA: Loredana Bertè, amica di sempre, che non si è mai tirata indietro per sostenere questa causa, e il mio amico Lorenzo Jovanotti, al quale mi lega un rapporto speciale. Lorenzo è un artista sensibile che sempre si è speso in prima persona dimostrandomi stima e affetto con il suo sostegno».

AISLA è impegnata da oltre 30 anni nella tutela, nell’assistenza e nella cura dei malati di SLA, sostenendo anche lo sviluppo della ricerca scientifica su questa malattia neurodegenerativa. AISLA, infatti, ha co-fondato e sostiene AriSLA, Fondazione Italiana di ricerca per la SLA, che promuove, finanzia e coordina la ricerca scientifica d’eccellenza sulla SLA.

Per maggiori informazioni: www.aisla.it.

www.ron.it

https://www.facebook.com/Ron.ufficiale/?fref=ts