Song’ Swing Festival

Locandina_SongSwing_2018.
Locandina_SongSwing_2018.

Sabato 26 e domenica 27 maggio 2018 al Salone Margherita a Napoli si terrà la Quarta Edizione di Song’ Swing! Evento unico nel suo genere, Song’ Swing è il primo festival organizzato a Napoli interamente dedicato alla danza, alla musica e alla cultura Swing.

Una due giorni di puro divertimento non solo per appassionati e cultori, ma anche per i neofiti che saranno accompagnati nella scoperta di una cultura popolare straordinaria, che trova a Napoli un luogo di particolare ricettività.

I partecipanti sono ballerini di popolarità mondiale come Adam Brozowski, Maté Csike, Tony Jackson e Irene Ragusini, che terranno workshop di Lindy Hop, Jazz e Balboa per vari livelli ma saranno anche protagonisti di esibizioni speciali al suono della grande musica Swing, Jazz, Blues e Dixieland, con due gruppi e tre dj selezionatori.

Anche questa Quarta Edizione di Song’Swing è ideata e organizzata da Swingin’ Napoli, associazione fondata nel 2009 da Luca Chimenti e Irene Vecchia con l’obiettivo di recuperare e diffondere la cultura, la musica e le danze della Swing Era, in particolare il Lindy Hop.

Swingin’ Napoli organizza in Campania corsi, eventi, social dance e seminari dedicati a tutte le espressioni artistiche popolari e non accademiche legate a quel movimento che dalla fine degli anni ’20 agli anni ’50 si è diffuso in tutto l’Occidente, partito da un nucleo afroamericano degli Stati Uniti, fino ad arrivare all’Europa del Dopoguerra.

Sabato 26 dalle 10.30 e domenica 27 dalle 11.30 dopo la registrazione e la presentazione, fino alle 19.00 i docenti terranno lezioni per tutti, dai primi passi ai gradi avanzati, passando per i principianti e gli intermedi. Un modo serio ma divertente, meticoloso ma coinvolgente, per apprendere e trasmettere la cultura Lindy Hop, Jazz e Balboa.

I docenti, accanto ai fondatori di Swingin’ Napoli Irene Vecchia e Luca Chimenti, sono l’americano Adam Brozowski, di esperienza ventennale, presente nella National Jitterbug Hall of Fame; l’ungherese Maté Csike, uno dei più noti al mondo come “following” e specializzato in “swivel”; Tony Jackson (inglese) e Irene Ragusini (italogreca), una coppia di docenti tra le più autorevoli al mondo.

Venerdì 25 alle 21.30 in Galleria Umberto I l’evento sarà anticipato da un welcome party. Sabato 26 maggio alle 21.30 Gala Party nel salone centrale, con le esibizioni di Brozowski, Csike, Jackson e Ragusini, mc Dalila Del Giudice, “Mix & Match” (competizione di danza) e grande musica.

Una serata speciale dove mettere a frutto l’insegnamento della giornata grazie a una squadra di grandi musicisti, con due formazioni irresistibili quali i greci The Speakeasies Swing Band e i napoletani Uanema Swing Orchestra, entrambe specializzate in vasti repertori Swing, Blues, Jazz e Dixieland.

Presenti anche tre tra i migliori Dj in questo genere: DJ Alec (aka Alessandro Curti ), Dj Longlegs Teo (aka Matteo De Stefano ) e Dj Tone Cooper. Spazio all’eccellenza per una due giorni in cui Napoli incontra il mondo all’insegna della danza Swing.

Jazz al Piccolo: Dixieland e Swing

jazz al piccolo

Lunedì 18 gennaio, alle ore 21, presso il Piccolo Teatro Strehler (largo Greppi – M2 Lanza), si terrà il terzo appuntamento di Jazz al Piccolo – Orchestra Senza Confini, organizzato dall’Associazione Culturale Musica Oggi  in collaborazione con il Piccolo Teatro – Teatro d’Europa:
DIXIELAND e SWING

CIVICA JAZZ BAND
solisti: Emilio Soana (tromba), Roberto Rossi (trombone), Giulio Visibelli (sassofoni e flauti) Marco Vaggi (contrabbasso),  Tony Arco (batteria) e gli  studenti  dei Civici Corsi di Jazz di Milano
direzione e clarinetto PAOLO TOMELLERI

BOVISA NEW ORLEANS JAZZ BAND diretta da LUCIANO INVERNIZZI
Giacomo Marson  tromba,  Emiliano Turazzi clarinetto, Luciano Invernizzi trombone, Gigi Marson pianoforte,
Fabio Turazzi banjo, Terenzio Belluzzo batteria

In programma: classici del jazz della tradizione di New Orleans e dell’era dello Swing dai repertori di:
Jelly Roll Morton, King Oliver, Louis Armstrong, Kid Ory, Fletcher Henderson, Count Basie, Benny Goodman, Woody Herman, Jimmie Lunceford, Artie Shaw, Chick Webb, Glenn Miller

Introduzione al concerto a cura di Maurizio Franco
Lo sguardo al jazz e alla musica americana della prima metà del secolo scorso, che è il filo rosso di gran parte dei concerti di questa edizione di jazz al Piccolo, si sofferma in questo concerto sui repertori del New Orleans Jazz e dello Swing, proponendo uno spaccato significativo di due rilevanti momenti della storia jazzistica.

Due stili tutt’altro che scomparsi dalla scena, che hanno avuto un loro sviluppo nel corso del tempo e oggi vengono eseguiti con un sound legato ai nostri tempi e con un’impostazione ritmica e anche improvvisativa differente da quella del periodo della loro nascita.

Per l’occasione, sono stati invitati due grandi specialisti di quel mondo musicale: Paolo Tomelleri e Luciano Invernizzi. Il primo dirigerà la Civica Jazz Band nell’esecuzione di un repertorio articolato, che offre un’ampia panoramica della musica delle grandi orchestre Swing, sia bianche, sia nere, suonata partendo dagli arrangiamenti originali dell’epoca.

Il secondo è un caposaldo della storia italiana del Dixieland e guida  sin dalla nascita la Bovisa New Orleans Jazz Band, fondata nel 1958 e sempre attiva, da quasi sessant’anni, sulla scena del jazz milanese (e non solo milanese). Lo scavo nella tradizione della complessa ed eterogenea musica della città sul delta del Mississippi partirà dallo spiritual e dal blues per poi affrontare i grandi classici di Morton, Oliver, Ory, ricordando naturalmente il figlio più luminoso della città: il grande Louis Armstrong.

Ingresso: 16 euro