The Zen Circus in diretta streaming

Zen Circus_ph Magliocchetti 16
Zen Circus_ph Magliocchetti 16

THE ZEN CIRCUS IN DIRETTA

SUI CANALI DI OFFICINA PASOLINI

L’EVENTO: Lunedì 4 gennaio – ore 21.00 – https://www.facebook.com/OfficinaPasolini

Lunedì 4 gennaio alle ore 21.00 THE ZEN CIRCUS saranno protagonisti di un incontro pubblico in diretta streaming sulla pagina Facebook di Officina Pasolini, il Laboratorio creativo di alta formazione e HUB culturale della Regione Lazio diretto da Tosca, per il format ‘#DirettaMente / Officina Pasolini a casa tua’.

Durante l’incontro, curato dal giornalista Enrico Deregibus, la band presenterà “L’ultima casa accogliente”, il nuovo disco.

L’album è stato presentato sui principali telegiornali nazionali, Tg1, Tg2, Tg3, Tg5, Rainews24, Sky TG24, in numerose trasmissioni di qualità come Save the date su Rai5, Luce Social Club su Sky Arte, Radio2 Social Club su Rai 2 e su Rai Radio2, Rai Radio1 Music Club, Rai Radio2 Prendila Così, Rai Radio3 La Lingua Batte, Gr1 e Gr2 Rai e in molteplici radio, tra cui Radio Deejay, Radio24, Lattemiele e molte altre in frequenza nazionale e regionale.

Il disco è stato presentato con interviste e recensioni sulle pagine dei principali quotidiani nazionali, tra cui Il Corriere della Sera, La Repubblica (Robinson), La Stampa, Il Messaggero, Il Secolo XIX, Il Manifesto, Il Fatto Quotidiano, e su testate specializzate come Rumore, Blow Up, Classic Rock, Buscadero, Raro Più. Anche i maggiori siti generalisti e di settore hanno recensito il disco e intervistato la band, tra questi: Repubblica.it, Internazionale, Il Sole24ore, XL Repubblica, Rockol, Rollingstone, Rockit, Billboard, Rockon e moltissimi altri.

“L’ultima casa accogliente” arriva a due anni di distanza dal precedente album di inediti “Il fuoco in una stanza”, un lavoro che ha consacrato The Zen Circus come una delle realtà più apprezzate del panorama musicale italiano attuale, anche grazie al nutrito pubblico transgenerazionale che li segue da oltre 20 anni: traguardo celebrato dalla band con un importante sold out al palazzetto dello sport di Bologna (Paladozza) nel 2019.

Una carriera lunghissima, 11 album, un EP, una raccolta e un’infinità di concerti: due decadi di arte e musica suggellate da una partecipazione in gara tra i big a Sanremo 2019 e dalla pubblicazione di un romanzo anti-biografico (Mondadori, 2019), entrato direttamente nella Top Ten delle classifiche dei libri più venduti stilate dai maggiori quotidiani e divenuto un vero e proprio caso di genere letterario.

THE ZEN CIRCUS PARLANO DEL NUOVO ALBUM “L’ULTIMA CASA ACCOGLIENTE”
Il nostro corpo è l’ultima casa accogliente, l’unica navicella spaziale in grado di farci viaggiare attraverso l’universo dell’esistente. Un corpo trasparente, visibile e vulnerabile che celebriamo con nove canzoni fatte di testa, cuore e polmoni. Case che possono essere sia rifugi che prigioni, circondate da tante altre e tutte diverse, a formare questa enorme metropoli chiamata umanità. Più suonato che pensato, più bene di conforto che prodotto, questo disco è musicalmente il più libero che abbiamo mai fatto.

“Costretti dentro un corpo, e dentro al tempo, ma un giorno tutto questo finirà” (Catrame)

“L’ultima casa accogliente” è un universo costellato di 9 brani, anticipati dal primo estratto, “Appesi alla Luna”, seguito dal secondo brano estratto “Catrame” e dal singolo e videoclip “Come se provassi amore”.

Link al videoclip “Appesi alla luna” su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=clD77HmQHOY

Link al videoclip “Come se provassi amore”: https://www.youtube.com/watch?v=fipIkHcyz74

 

Il cinema dei movimenti

Il cinema dei movimenti
Il cinema dei movimenti

IL PROGETTO E LE FORME DI UN CINEMA POLITICO/4

IL CINEMA DEI MOVIMENTI

Rassegna cinematografica + Dibattiti

Mercoledì 9 e Giovedì 10 dicembre 2020

Diretta streaming dalle ore 15:00 sui canali social di AAMOD

Facebook:

https://www.facebook.com/archivioaamod

YouTube:

https://www.youtube.com/user/AAMODAAMOD/

Saranno in collegamento:

Pietro Montani, Daniele Vicari, Giovanni Spagnoletti, Andrea D’Ambrosio, Alice Rohrwacher, Marco Maria Gazzano, i ragazzi di Scomodo, Dario Cecchi, Alma Mileto, Stefano Savona, Paola Columba, Pasquale Scimeca, Emiliano Morreale, Ermanno Taviani

Entra nel vivo la manifestazione IL CINEMA DEI MOVIMENTI, quarta edizione del “progetto e le forme di un cinema politico” organizzato dalla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e Fondazione Gramsci in collaborazione con Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Casa del Cinema di Roma, Istituto Luce Cinecittà, Sapienza Università di Roma e Università Roma Tre.

La manifestazione ha l’obiettivo di provare ad esaminare la portata e il significato di tutti quei quei momenti collettivi a carattere politico-sociale (i movimenti per la pace e i movimenti ambientalisti, Genova G8, “i girotondi”, il movimento delle donne, fino all’attuale movimento Fridays for future, per l’ambiente e per la salvezza del pianeta) che nel corso degli ultimi decenni hanno coinvolto migliaia di persone e, parallelamente, evidenziare il protagonismo di nuovi soggetti della comunicazione, dell’informazione e del cinema nel suo complesso.

Nell’individuazione dei movimenti sono stati presi in considerazione quelli che hanno manifestato una loro intenzione di raccontarsi in modo alternativo rispetto alle narrazioni dei media ufficiali.

Lo sguardo della rassegna è concentrato essenzialmente sull’Italia, ma ricordando anche alcuni significativi riferimenti internazionali, come la protesta a Seattle con il famoso film di Stuart Townsend La battaglia di Seattle (Nessuno li può fermare), le primavere arabe, il World Social Forum di Porto Alegre e di Firenze.

In particolare, il movimento che esplose a Genova durante il G8 sarà studiato come momento fondamentale di una nuova presa di coscienza di masse giovanili e, contestualmente, della transazione tra la pellicola e le nuove tecnologie audiovisive portatili e dunque più in generale, tra tecnica e politica nell’epoca dell’immagine digitalizzata.

IL CINEMA DEI MOVIMENTI avrà luogo mercoledì 9 e giovedì 10 dicembre, in diretta streaming a partire dalle ore 15:00, sul canale YouTube dell’AAMOD e sulla sua pagina FB ufficiale: in tale ambito, è stato selezionato un numero limitato di film – fiction e documentari – particolarmente emblematico, che ha offerto la possibilità di costruire intorno ad ognuno, un’occasione di confronto e di riflessione.

Pietro Montani e Daniele Vicari affronteranno molti argomenti a proposito del film Diaz, non pulite questo sangue.

Giovanni Spagnoletti discuterà con Andrea D’Ambrosio autore (con Esmeralda Calabria e P. Ruggiero) del primo documentario italiano sull’ambientalismo, Beautiful country e con Alice Rohrwacher sul suo cortometraggio Omelia contadina, presentato all’ultima mostra cinematografica di Venezia.

Marco Maria Gazzano presenterà invece un film documentario inedito, Resistencia en la linea negra, prodotto da Pablo Mora Calderon, sulle comunità native americane, e per l’occasione sottotitolato in italiano da Manuel Eduardo Valiente Quevedo.

Saranno inoltre presentati due cortometraggi: il primo sul movimento di Fridays for Future, Greta a Roma; il secondo, Notti scomode: Flaminio di Lorenzo Vitrone, realizzato dai ragazzi di Scomodo, un’associazione per un mondo migliore che ne discuteranno con Dario Cecchi.

Alma Mileto e Stefano Savona rifleteranno su La strada dei Samouni, un emozionante film su una famiglia di contadini – i Samouni – che abitava alla periferia della città di Gaza, durante la terribile operazione “Piombo fuso”.

In prima linea saranno presentati anche film sul movimento delle donne, tra cui Femminismo! di Paola Columba, che ne discuterà con Maria Iovine, e film sul movimento contro la mafia con la proiezione di Placido Rizzotto, opera oramai emblematica alla quale è dedicato l’incontro tra il regista Pasquale Scimeca ed Emiliano Morreale.

Chiuderà la rassegna la presentazione di Ermanno Taviani di due film contro il razzismo: Là-bas, educazione criminale, di Guido Lombardi e Va pensiero, storie ambulanti, di Dagmawi Ymer.

 

Consiglio Comunale di settembre

Comune di Novate
Comune di Novate

Si comunica che Mercoledì 30 Settembre 2020 alle 18:00 è convocato in seduta straordinaria ed in Prima Convocazione il Consiglio Comunale in audio-video conferenza, con modalità telematica.

In base all’art. 73, comma 1, del Decreto Legge 17 marzo 2020 nr. 18, la seduta si svolgerà in audio-videoconferenza, i consiglieri, gli assessori e il pubblico non saranno ammessi in aula, sarà possibile seguire la seduta in streaming.
La ripresa audio-video della seduta consiliare è trasmessa in diretta (“streaming live”) in modalità raggiungibile attraverso il sito web istituzionale dell’Ente.

Ordine del giorno:

  1. COMUNICAZIONI
  2. MOZIONE AI SENSI DELL’ART 20, COMMA N. 5, DEL REGOLAMENTO DI CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DAL GRUPPO CONSILIARE MOVIMENTO 5 STELLE, AD OGGETTO: “ISTITUZIONE PATTUGLIA SPERIMENTALE VIGILI IN BICICLETTA”
  3. RATIFICA DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE NUMERI 130 DEL 19.08.2020 AD OGGETTO: “VARIAZIONE, IN VIA D’URGENZA, AL BILANCIO DI PREVISIONE 2020 2022 ESERCIZIO FINANZIARIO 2020 – XIV° VARIAZIONE” E 156 DEL 17/09/2020 AD OGGETTO: “VARIAZIONE, IN VIA D’URGENZA, AL BILANCIO DI PREVISIONE 2020 2022 – XVI° VARIAZIONE”
  4. APPOSIZIONE DI VINCOLO FORMALE DELL’AVANZO DI AMMINISTRAZIONE PER IL FINANZIAMENTO DEGLI INVESTIMENTI REALIZZATI DA SIRAM NELL’AMBITO DELLA CONVENZIONE CONSIP SIE 3 – LOTTO 2
  5. AGGIORNAMENTO DUP 2020-2022 NELLA SEZIONE PROGRAMMA BIENNALE ACQUISTI SERVIZI E FORNITURE
    LAVORI SOMMA URGENZA VIA CAVOUR 60 –
  6. RICONOSCIMENTO DI LEGITTIMITA’ DI DEBITO FUORI BILANCIO AI SENSI DELL’ART. 194 COMMA 1 LETTERA E) D. LGS. 267/2000
  7. RICONOSCIMENTO DI LEGITTIMITA’ DI DEBITO FUORI BILANCIO AI SENSI DELL’ART. 194 COMMA 1 LETTERA E) D. LGS. 267/2000 – EVENTO NATURALE (TROMBA D’AREA) DEL 28.08.2020 – LAVORI DI SOMMA URGENZA DI PRIMA EMERGENZA E MESSA IN SICUREZZA FINALE DEL PATRIMONIO ARBOREO COMUNALE –
  8. RICONOSCIMENTO DI LEGITTIMITA’ DI DEBITO FUORI BILANCIO AI SENSI DELL’ART. 194 COMMA 1 LETTERA E) D. LGS. 267/2000 – ALLACCIO FORNITURA ENERGIA ELETTRICA DI PIAZZA DELLA CHIESA.
  9. PIANO DI INTERVENTO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2020/2021
  10. TASSA RIFIUTI (TARI) – APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO ANNO 2020
  11. APPROVAZIONE TARIFFE “TARI” – TASSA RIFIUTI – ANNO 2020
  12. VERBALE CONSIGLIO COMUNALE DEL 23/7/2020 – PRESA D’ATTO

In caso di mancanza del numero legale all’inizio o nel corso della seduta, in Seconda Convocazione Venerdì 2 Ottobre 2020 alle ore 18:00 con modalità a distanza tramite video conferenza

MEI 2020 – “A Basso Volume”

Mei2019 panoramica
Mei2019 panoramica

Domenica 19 luglio, dalle ore 19.00, in diretta streaming sul sito e sui social ufficiali del MEI, si terrà l’anteprima MEI 2020 “A Basso Volume”, una manifestazione dedicata a Paolo Borsellino in occasione dell’anniversario della sua morte.

L’evento indagherà il rapporto tra musica e lotta alla criminalità attraverso brani, interventi, letture, video e tanti altri contributi. Saranno vari i partecipanti all’iniziativa, tra associazioni, istituzioni e artisti.

Fra gli ospiti musicali, confermati i cantautori Francesco Baccini e Peppe Voltarelli, il rapper Maurizio Musumeci in arte Dinastia, Daniele Guastella feat. Luca Madonia (già vincitore di Musica contro le Mafie), Le Frequenze di Tesla e l’Orchestra “Falcone Borsellino” dell’ente no profit La Città Invisibile.

Tutti gli artisti sono invitati a partecipare all’evento inviando brani sul tema. Gli operatori della filiera musicale potranno inviare video contenenti la descrizione di eventuali iniziative svolte o da svolgersi in tal senso. Per adesioni scrivere a mei@materialimusicali.it o alle pagine Facebook collegate (AudioCoop, AIA Artisti Italiani Associati, Rete dei Festival, It – Folk).

L’iniziativa è organizzata da Claudia Barcellona con Giuliano Biasin e Renato Marengo, insieme al MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti e agli Stati Generali della Musica Indipendente ed Emergente.

Mancano poche settimane alla chiusura delle iscrizioni a MEI SUPERSTAGE, il contest gratuito rivolto agli artisti emergenti under 30, con in palio la possibilità di esibirsi sul palco del MEI 2020, la più importante rassegna della musica indipendente italiana in programma il 2, 3 e 4 ottobre a FAENZA (Ravenna).
Il concorso, in scadenza il 30 luglio, è realizzato in collaborazione con AudioCoop (Coordinamento Etichette Discografiche Indipendenti), AIA (Associazione Artisti Indipendenti) e Rete dei Festival (network nazionale dei contest).

Giunto al suo 25° anno, il MEI 2020 proporrà una speciale edizione che affiancherà alla tradizionale serie di concerti, presentazioni letterarie, convegni e mostre nelle principali piazze faentine, il nuovo format online ExtraMeiWeb, con contenuti esclusivi in streaming sul sito e sulle pagine social ufficiali della manifestazione.

Intanto, il MEI e gli Stati Generali della Musica Indipendente ed Emergente hanno presentato in audizione alla 7^ Commissione del Senato dedicata alla cultura un piano di rilancio del settore musicale e degli spettacoli dal vivo, in seguito all’impatto dovuto all’emergenza sanitaria.

A rappresentare 20 associazioni, 1000 aziende, 3 mila artisti e 100 festival del settore, il patron del MEI Giordano Sangiorgi, che ha parlato in veste di coordinatore degli Stati Generali
«È fondamentale attivare un tavolo culturale, politico e tecnico che sia unitario e metta a pari dignità i grandi e i piccoli protagonisti della filiera musicale, che insieme costruiscono il futuro della musica del nostro paese – ha dichiarato Giordano Sangiorgi – È necessario coinvolgere tutti quelli che possono essere coinvolti, perché il settore degli spettacoli trovi finalmente un inquadramento legislativo e giuridico definitivo e attuale»

Gianna Nannini: nuova diretta streaming

Gianna Nannini live streaming 12 03 2020
Gianna Nannini live streaming 12 03 2020

Dopo il grande successo della prima diretta streaming di oggi, giovedì 12 marzo, GIANNA NANNINI dà appuntamento a domani, venerdì 13 marzo, sempre alle ore 16.00, per una nuova diretta dalla sua casa a Milano!

Oggi, oltre 14.000 account si sono collegati per ascoltare live Gianna Nannini, accompagnata alla chitarra dall’amico e storico collega Marco Colombo.

Ha cantato “L’aria sta finendo”, “Sei nell’anima”, “Io e Bobby Mc Gee”, “America ” e “La differenza”, invitando il pubblico a non ascoltare passivamente ma a farsi raggiungere dalle «vibes rock’n’roll» come se fossero «un’onda che porta gioia in questo momento terribile».

Un «concerto – non concerto» che per Gianna non è tanto una scaletta di canzoni ma un viaggio, come il percorso che l’ha portata in America, poi di nuovo qui e infine nuovamente in America a registrare in presa diretta il nuovo album “La differenza”.

Un appuntamento pensato per «farvi stare in solitudine il meno possibile», che rimarrà visibile sull’account Instagram di Gianna per 24 ore.

La rocker ha concluso la diretta streaming chiedendo se il pubblico avrebbe voluto rivederla l’indomani, con nuovi brani live, e la risposta non si è fatta attendere!