didio, “Intenso”

didio @ Marco Cattaneo_b
didio @ Marco Cattaneo_b

didio

È online e in streaming

INTENSO

Il nuovo singolo del cantautore italiano, già chitarrista di FRANCO BATTIATO, EROS RAMAZZOTTI e CRISTIANO DE ANDRÈ

È disponibile da oggi in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Intenso” (Adesiva Discografica/The Orchard), il nuovo singolo di didio, il nuovo progetto cantautorale di Osvaldo Di Dio, già chitarrista e collaboratore di artisti italiani del calibro di Franco Battiato, Cristiano De André ed Eros Ramazzotti.

Il brano racconta il tormento di un amore che non lascia scampo, al quale non si può far altro che arrendersi. Il protagonista è ossessionato da lei, la vede in sogno, la pensa continuamente e quando per caso la incontra “gli tremano i polsi e gli suda la vita”. Ma non vuole che i suoi timori e le sue insicurezze gli facciano sprecare questa occasione, come già successo in passato, “quando penso ai treni che ho perso mi sento un po’ giù…”. La sonorità del brano è suadente e sinuosa, perfettamente aderente al chiaro scuro del testo, un tango elettronico che ben rappresenta l’amore in questa epoca digitale.

“Intenso” arriva dopo la pubblicazione di altri quattro brani, “Mi gira la testa”, “Naufraghi”, “Inevitabile” e “I sogni di un’estate” (Adesiva Discografica), testo e musica di didio, con la produzione artistica di Osvaldo Di Dio e Paolo Iafelice mentre è stato mixato e masterizzato da Paolo Iafelice per Adesiva Discografica.

https://www.osvaldodidio.com/

Auditorium di Milano: “Fabrizio De André sinfonico”

Geoff Westley_2 ph Lukasz Rajchert
Geoff Westley_2 ph Lukasz Rajchert

Il Maestro inglese GEOFF WESTLEY dirigerà l’ORCHESTRA VERDI DI MILANO in FABRIZIO DE ANDRÉ SINFONICO, sabato 26 ottobre all’Auditorium di Milano (Largo Mahler, ore 20.30), un atteso tributo sinfonico alla musica di uno dei più grandi artisti italiani!

Il concerto, che verrà eseguito per la prima volta dal vivo, è stato ideato ed arrangiato da Geoff Westley che già nel 2011 aveva scritto, diretto e registrato, agli Abbey Road di Londra, un tributo sinfonico alla musica di Fabrizio De André, affidandolo alla esecuzione della London Symphony Orchestra e dando vita all’album Sogno N.1 (Nuvole/Sony Music).

«Non appena agli Abbey Road terminarono le registrazioni del progetto su De André con la London Symphony Orchestra – afferma Geoff Westley – sentii il desiderio di farne un concerto live. Il 26 ottobre, finalmente, dopo 7 anni, quel desiderio diventerà realtà».

Saranno PEPPE SERVILLO, solista degli Avion Travel, e PILAR (Ilaria Patassini) ad interpretare alcune delle più belle canzoni di De André, un Artista rispettato non solo per la profondità dei suoi testi, ma anche per la complessità musicale delle sue canzoni.
Sul palco, oltre all’Orchestra Verdi di Milano diretta da Geoff Westley, salirà pure MARIO ARCARI, polistrumentista di grande talento e collaboratore di “Faber” (sia in studio sia nei concerti live).

Come già avvenuto in altri tributi sinfonici non mancheranno le parti corali affidate per l’occasione al Coro Galbiati.

I biglietti (da 10 a 25 euro) si possono acquistare in prevendita sul sito di HappyTicket (https://www.happyticket.it/) e presso l’Auditorium di Milano (per informazioni tel. 02 83389401/2/3).

Premio Miglior Tour dell’Anno Rock Targato Italia

Foto_musicisti_PFM canta De André Anniversary_crediti Orazio Truglio
Foto_musicisti_PFM canta De André Anniversary_crediti Orazio Truglio

Alla PFM è stato assegnato il Premio Rock Targato Italia Miglior Tour. Un riconoscimento alla band che da anni calca le scene nazionali e mondiali con intelligenza, bravura e grande professionalità.

Il premio è stato conferito da una giuria composta da operatori del settore musica cinema moda e letteratura affini al mondo di Rock Targato Italia il contest di scouting tra i più longevi d’Italia, ideato da Francesco Caprini, Franco Sainini e Stefano Ronzani (giornalista musicale). La Targa sarà consegnata a Milano nel mese di settembre durante le Finali Nazionali della rassegna

Nello specifico il premio va al tour “PFM canta De André – Anniversary”, con la seguente motivazione “Il tempo e lo spazio sono annullati dalla poesia e dalla musica che sempre e per sempre ci accompagnano nella vita”.

“Creuza de Mao”

coverlibro
coverlibro

“CREUZA DE MAO” è il titolo del libro scritto da ZHANG CHANGXIAO, in arte SEAN WHITE, scrittore di origine cinese, e sono oltre 100.000 le copie vendute in Cina di questo primo libro scritto in cinese dedicato alla musica e ai cantautori italiani!

«Se riesci a fare della tua passione il tuo lavoro sei l’uomo più felice del mondo. E se ti impegni davvero ci riesci, anche se può sembrare qualcosa di assurdo – afferma Sean – Tipo un cinese che si innamora di De André».

Il libro, uscito in Cina nel 2015, è un sincero e appassionato omaggio alla musica italiana e ai suoi cantautori, raccontati dall’autore ai suoi connazionali. L’amore per la musica cantautorale è scattato in Sean dopo aver ascoltato un brano di De André: da quel momento ha scoperto il mondo del cantautorato italiano e se ne è appassionato, al punto da decidere di introdurlo anche nel suo Paese, la Cina, dove si è rivelato un successo.

In “Creuza de Mao” Sean ha tradotto e spiegato alcuni brani dei cantautori più apprezzati del panorama musicale italiano, analizzandone lo stile musicale e i riferimenti stilistici. Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Francesco Guccini, Ligabue e Jovanotti sono solo alcuni tra i grandi nomi che Sean racconta nel suo libro.

Un’attenzione particolare viene rivolta a Fabrizio De André, al quale l’autore si è ispirato per il titolo del libro: il cantautore genovese è il filo conduttore di questo progetto che lega l’Italia alla Cina: il suo brano “Nella mia ora di libertà” è stato il primo a colpire l’attenzione di Sean, a fargli amare la musica cantautorale italiana e a spingerlo a diffonderla in Oriente.

“Creuza de Mao” sarà presto disponibile in Italia in versione tradotta e riaggiornata.

Che tempo che fa – ospiti dell’11 febbraio

Che_Tempo_Che_Fa
Che_Tempo_Che_Fa_-

A tre settimane dalle elezioni politiche del 4 marzo, i tre maggiori schieramenti politici che si contendono i voti degli Italiani saranno ospiti di Che Tempo che Fa. Si parte domenica 11 febbraio alle 20.35 su Rai1 con Alessandro Di Battista per il Movimento 5 Stelle, domenica 18 e 25 febbraio sarà la volta invece dei candidati indicati rispettivamente dal centrodestra e dal centrosinistra

Dopo l’anteprima al cinema, il 13 e il 14 febbraio andrà in onda su Rai1 il film “Fabrizio De André. Principe”. In studio la moglie del cantautore Dori Ghezzi, insieme ai protagonisti della pellicola Luca Marinelli e Valentina Bellè, ricorderà una delle più importanti figure della musica italiana.

Inoltre, come da tradizione, sarà ospite il vincitore di Sanremo. ancora, Pierfrancesco Favino direttamente dal Festival e tra i protagonisti del film “A casa tutti bene” del regista Gabriele Muccino anche lui presente in studio. Infine, Alessandro Costacurta da poco eletto Subcommissario della Figc e Francesco Gabbani, primo cantante a vincere due edizioni di Sanremo consecutive con “Occidentali’s Karma” nel 2017 e con “Amen”, nella sezione Nuove Proposte, nel 2016.

Nel cast anche Luciana Littizzetto, che rilegge l’attualità con la sua ironia, e Filippa Lagerback.

A seguire Il Tavolo di Che tempo che fa con la complicità di Fabio Volo, la comicità surreale di Nino Frassica, le domande impossibili di Gigi Marzullo, la simpatia di Orietta Berti e la partecipazione dell’esilarante Vincenzo Salemme.

Tra gli ospiti: il grande Lino Banfi, il capitano della Sampdoria Fabio Quagliarella, Cesare Bocci che dal 12 febbraio tornerà a vestire i panni di Mimì Augello nelle nuove puntate de “Il Commissario Montalbano” in onda su Rai1, Alessandro Preziosi, a teatro dal 13 febbraio con lo spettacolo “Vincent Van Gogh – L’odore assordante del bianco” tratto dal testo di Stefano Massini e con la regia di Alessandro Maggi e Ron, che il 2 marzo uscirà con il nuovo album “Lucio!”, un omaggio musicale dedicato a Dalla, per celebrare la ricorrenza del suo 75esimo compleanno.