Stramilano 2020: Giorgia Rossi madrina

Giorgia_Rossi_2Q9A3157_OK
Giorgia_Rossi_2Q9A3157_OK

Giorgia Rossi è la madrina di Stramilano 2020

L’appuntamento con la 49esima edizione è domenica 22 marzo

Milano, 14 febbraio 2020 – Domenica 22 marzo si correrà la Stramilano 2020, la corsa non competitiva più famosa d’Italia, giunta alla 49esima edizione, che riunisce ogni anno migliaia di persone provenienti da tutto il mondo. Atleti, famiglie e appassionati di ogni età invaderanno le strade della città per una giornata all’insegna dello sport, del divertimento e della condivisione.

Quest’anno madrina della Manifestazione sarà Giorgia Rossi, giornalista e conduttrice televisiva di punta di importanti trasmissioni sportive, apprezzata dal pubblico, oltre che per la sua indubbia bellezza, anche per la sua competenza e professionalità. “Lo sport è la mia passione e questa passione è diventata anche il mio lavoro. Per questo sono felice di essere stata scelta come madrina per Stramilano 2020: una competizione che da sempre è sinonimo di sport ma anche di grande festa per la Città” così Giorgia Rossi ha commentato la sua “investitura” a madrina della stracittadina più famosa d’Italia.

La corsa, come da tradizione, si svilupperà in tre grandi eventi: Stramilano 10 Km, Stramilanina 5 Km e Stramilano Half Marathon.

I primi a partire, alle ore 9.00 da Piazza Duomo, saranno i partecipanti alla Stramilano 10 Km, la maratona non competitiva dove corridori di ogni età e livello percorreranno le vie più caratteristiche della città fino al Parco Sempione in prossimità dell’Arena Civica “Gianni Brera”.

Alle 10.00, sempre da Piazza Duomo, partirà invece la Stramilanina, dove i protagonisti saranno i più piccoli. I mini atleti e i loro accompagnatori attraverseranno il centro storico di Milano per 5 Km, conquistando il pubblico con la loro tenerezza e simpatia.

L’arrivo è fissato per tutti al Parco Sempione nei pressi dell’Arena Civica, dove grandi e piccoli, potranno riprendersi dalle fatiche della corsa e godere di momenti di relax, divertimento.

Infine, alle ore 10.30 sarà la volta della Stramilano Half Marathon con partenza e arrivo in Piazza Castello. Migliaia di atleti professionisti e appassionati maratoneti si metteranno alla prova correndo a ritmo serrato sulla classica distanza di 21,097 Km.

Per saperne di più sulle tante attività ed eventi della Stramilano 2019: la pagina Facebook (www.facebook.com/Stramilano) dove si possono scambiare opinioni, consigli ed essere sempre aggiornati sulla gara, il canale video (www.youtube.com/Stramilanopeople) e il sito www.stramilano.it dove trovare tutte le informazioni utili per iscriversi alle tre gare e consultare i suggerimenti di allenatori e medici per affrontare al meglio la corsa.

Per informazioni:

Comitato Organizzatore, Via L. Valla 16 – 20141 Milano

Tel. 02.84742380 – Fax 02.84742384/5

segreteria@stramilano.it

www.stramilano.it

 

La “Wings For Life World Run” sbarca a Milano

wings_for_life_world_run_2016_peru attualità
Cento chilometri di corsa, inseguiti da una ‘catcher car’, in contemporanea in 34 città di tutto il mondo.
È la ‘Wings For Life World Run’ che il prossimo 8 maggio si correrà, per la prima volta, a Milano. Si parte da piazza Castello e si arriva a Broni, in provincia di Pavia. Tutto il ricavato della corsa verrà interamente devoluto alla ricerca per la cura delle lesioni al midollo spinale, un trauma che colpisce più di tre milioni di persone ogni anno in tutto il mondo.

Unico e originale il meccanismo della corsa: tutti i partecipanti dovranno evitare di essere eliminati dalla ‘catcher car’, un ‘auto che partirà mezz’ora dopo i runners e li ‘inseguirà’ lungo tutto il tracciato, aumentando di un kilometro l’ora la velocità fino al massimo di 20 km orari.

Essendo in contemporanea in tutto il mondo con tracciati simili per standard e identici per lunghezza, il primo ad arrivare al traguardo su uno dei 34 diversi percorsi sarà, di fatto, campione mondiale della Wings For Life.

“Una corsa innovativa, unica nel suo genere, che non poteva mancare a Milano ormai capitale incontrastata del running in Italia e sempre più punto di riferimento per manifestazioni internazionali – dichiara l’assessora allo Sport, Benessere e Qualità della Vita -. Sono sicura che la nostra città risponderà con entusiasmo e generosità a questa chiamata nel nome della solidarietà, per aiutare la ricerca sulle lesioni al midollo spinale. Sarà un bellissimo spettacolo e una giornata di festa per tutti”.

Per tutte le informazioni:

http://www.wingsforlifeworldrun.com/it/it/milano/

DONNA RUNNER di Sam Murphy

Non esiste sport più semplice, economico e benefico della corsa. È meno costosa di una visitadallo psicanalista, meno dolorosa della liposuzione e più economica di qualsiasi altra

attività fisica.

Nella quotidianità le donne corrono molto più degli uomini, ma la loro è una corsa stressante

tra lavoro, casa, famiglia e vita sociale. Poche trovano veramente il tempo per dedicarsi a un

sano running, e non solo per eliminare i chili di troppo!

Donna Runner, scritto dalla britannica Sam Murphy e pubblicato in Italia da Kenness Publishing,

è un pratico manuale pensato proprio per le donne di oggi. Tra le pagine di questo libro ricco di

immagini a colori non troviamo rigidi programmi di allenamento, diete sfiancanti e tabelle di

marcia degne della preparazione a un campionato mondiale. L’autrice spiega piuttosto cosa

serve alla donna per creare un piano di allenamento su misura, adatto ai suoi mille impegni

quotidiani.

La corsa è uno straordinario sistema per prendersi cura del fisico, rilassarsi dopo una giornata

carica di stress, superare una delusione. Ci sono donne che corrono per divertirsi, per stringere

nuove amicizie o per isolarsi dal mondo, per prevenire problemi di salute o combattere contro

una malattia. Gli studi scientifici hanno ormai attestato che la corsa riduce il rischio di cardiopatie,

diabete, carcinoma mammario, morbo d’Alzheimer. Migliora la pressione sanguigna, la

digestione e il metabolismo, riduce il senso di fatica quotidiana e assicura un buon sonno notturno.

Può addirittura lenire i sintomi della sindrome premestruale e della menopausa, rafforzare

il tono muscolare, rassodare il corpo dalla vita in giù e scacciare la depressione. E, cosa

da non dimenticare, può regalare un aspetto più giovane e gradevole.

Donna Runner

 

 

dispensa i consigli di cui ogni donna ha bisogno per diventare l’atleta che desidera,

una semplice appassionata o un’autentica maratoneta. Raccoglie informazioni degli

esperti sulle tecniche di corsa, il riscaldamento e il defaticamento, la scelta dell’abbigliamento

e degli accessori. Ci ragguaglia inoltre su dieta e nutrizione, prevenzione degli infortuni e loro

cura. Infine, tratta argomenti di peculiare interesse, come il running durante la gravidanza, il

rischio osteoporosi, l’iscrizione ad associazioni podistiche e la maratona.

 

A SEREGNO CAMPIONATO MONDIALE DELLA 100 KM

IL 22 APRILE NELLA CITTA’ BRIANZOLA LA GARA DI ULTRAMARATHON
RIZZI: LO SPORT E’ VEICOLO DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO

(Ln – Milano, 28 mar) Un percorso di 20 km per le vie di Seregno
e attraverso i paesi di Cabiate, Carate Brianza, Verano Brianza
e Giussano da ripetere 5 volte per un totale di 100 km. Il
prossimo 22 aprile centinaia di atleti di Ultramarathon si
confronteranno su questo tragitto e si contenderanno il titolo
mondiale, il titolo europeo e il titolo master della disciplina.

L’evento – patrocinato da Regione Lombardia – è stato presentato
oggi a Palazzo Pirelli in una conferenza stampa che ha visto la
partecipazione dell’assessore allo Sport e Giovani Monica Rizzi,
insieme ai rappresentati di tutti gli enti che concorrono a
realizzare l’iniziativa: Giacinto Mariani (sindaco di Seregno),
Manuela Berti (responsabile evento), Giorgio Molteni (direttore
di gara), Pierluigi Migliorini (consigliere nazionale FIDAL),
Gregorio Zucchinali (presidente Associazione Italiana
Ultramaratona Trial).

GARA MONDIALE – “Questa gara mondiale – ha detto Monica Rizzi –
porta sotto i riflettori ancora una volta la nostra regione che,
dal punto di vista sportivo, al momento non ha competitor in
Italia. Sono infatti centinaia le manifestazioni ospitate in
Lombardia”.
“Questa manifestazione in particolare – ha aggiunto Monica Rizzi
– ancor prima di partire, ha già tutti i numeri per iscriversi
nella storia dello sport lombardo. Innanzitutto pur contare su
una partecipazione da record: ben 39 nazioni da tutti e cinque i
continenti, per un totale di quasi 500 atleti. In secondo luogo
la sua tradizione ultraventennale, che ritrova le sue radici
addirittura negli anni ’50 e infine una macchina organizzativa
efficiente, attenta ed affidabile, che costituisce una vera e
propria garanzia di successo”.

PROMOZIONE TERRITORIO – “Identità, tradizione, territorio e
coinvolgimento diretto delle realtà locali nell’organizzazione –
ha aggiunto l’assessore – sono gli elementi fondamentali di un
evento che non mancherà di regalare grandi emozioni”.
“Lo sport – ha detto ancora Monica Rizzi – ha un fondamentale
veicolo di promozione del territorio ma anche un momento di
aggregazione all’insegna del sano divertimento e dei valori
positivi insiti nella buona pratica sportiva”.

GLI EVENTI COLLATERALI – Accanto all’Ultramaratona e alla mezza
maratona h infatti prevista la ‘Straseregno’ una gara non
agonistica di 6 e 12 km aperta a tutti, “che conferma – ha
commentato l’assessore Rizzi – come la corsa sia davvero uno
‘sport per tutti'”.
Una serie di eventi collaterali di carattere folkloristico,
gastronomico e di animazione, capaci di coinvolgere e avvicinare
allo sport anche le persone normalmente meno propense allo
svolgimento di attivit` fisica, completano il programma della
100 km di Seregno. (Ln)

Comano e Brenta, un paradiso a Pedali

Su strada o lungo i sentieri, all’ombra dei boschi o attraverso pascoli soleggiati, in un dolce saliscendi, lungo ripide salite o a capicollo giù per discese adrenaliniche… alle spalle del Garda e ai piedi delle Dolomiti di Brenta c’è un angolo segreto di Trentino da esplorare in sella alla bicicletta. In cerca di sfide uniche o semplicemente di silenzio e panorami che rubano il cuore. Serviti, riveriti, attrezzati, assistiti e informati grazie al nuovo progetto FROM GARDA TO DOLOMITI BIKE HOLIDAYS.    

Inaugurato quattro anni fa, il Dolomiti di Brenta Bike (DBB, www.dolomitibrentabike.it), favoloso percorso ad anello di 171 chilometri (per un dislivello complessivo di 7.700 metri) attraverso ben sei ambiti turistici, è il fiore all’occhiello delle Terme di Comano e delle Valli Giudicarie, splendido cuneo verde trentino “nascosto” alle spalle del Garda e ai piedi delle Dolomiti di Brenta. Ma l’intero territorio, con il suo alternarsi di prati e boschi, di alte vette dolomitiche e pianori, altipiani soleggiati e valli ombrose, è un vero paradiso per gli amanti del pedale, perfetto per mountain bike, trekking bike, corsa, cicloturismo e downhill. Ce n’è davvero per tutti i gusti e le gambe… In sella alle due ruote non c’è che l’imbarazzo della scelta tra itinerari più o meno impegnativi, che conducono tutti alla scoperta di scorci ancora selvaggi, tesori naturalistici, luoghi inviolati e borghi caratteristici.

Ecco perché oggi è nato il progetto FROM GARDA TO DOLOMITI BIKE HOLIDAYS: un invito irresistibile per gli appassionati di bicicletta a scegliere le Terme di Comano come campo base per esplorazioni dal Lago di Garda alle Dolomiti di Brenta.

Un’offerta vacanza completa di ogni servizio utile al ciclista, professionista o amatoriale che sia: bike info point, itinerari ad hoc, tour organizzati e guidati, bike shuttle, ospitalità su misura, Comano Bike Card, noleggio e service bike e molto altro ancora.

Una Bike Arena, cento vacanze

Il comprensorio ammicca dunque al ciclista con numerosi bike tour segnalati e il già citato Dolomiti di Brenta Bike, itinerari GPS, roadbook e altimetrie dei tour mountain bike, ben 13 Bike Hotel con servizi dedicati, un fitto programma di sempre nuove escursioni guidate in mountain bike, assistenza tecnica e bike shop convenzionato, proposte benessere per biker con trattamenti wellness e relax e soggiorni enogastronomici alla scoperta dei prodotti tipici trentini.

Pedalando con Marvin

Si chiama Marvin (marvin@gardadolomitibike.com) e di pedalate se ne intende: è la mascotte di FROM GARDA TO DOLOMITI BIKE. Con lui si parte tutti in compagnia per splendidi tour ed escursioni in bicicletta. Per esempio tranquillamente, in famiglia, lungo le sponde del lago di Molveno. Oppure col vento tra i capelli, in bici da corsa, fino a Riva del Garda. O ancora su e giù per le colline di Comano, tra boschi, filari di vigne, distese di meli e ciliegi, borghi rurali e oasi naturali, continuando a lavorare sul cambio della MTB.

Per calendario dei tour, programmi dettagliati, costi e iscrizioni consultare il sito www.GardaDolomitiBike.com o chiamare il cellulare 333.4356075.

I Bike Hotels, ospitalità su misura

I Bike Hotels from Garda Lake to Dolomiti di Brenta -alberghi a 3 e 4 stelle e agriturismi distribuiti nel territorio attorno alle Terme di Comano- offrono:

       -un deposito chiuso a chiave e coperto per le mountain bike

       -lo spazio per il lavaggio delle mountain bike

       -un’officina per piccoli interventi meccanici

       -la possibilità di lavare e asciugare gli indumenti tecnici

       -la verifica della disponibilità online

        -bike corner con info sugli itinerari per la mountain bike

        -la convenzione con un’officina specializzata in riparazione bici

        -tour guidati settimanali in mountain bike.

La Comano Bike Card

Una carta fedeltà studiata su misura per i biker. La tessera, rilasciata soltanto a chi soggiorna in un albergo del circuito Bike Hotels prevede, tra le tante agevolazioni offre anche:

–        La partecipazione gratuita ai bike tour della settimana (almeno due)

–        Uno sconto del 10% sul noleggio bici

–        Uno sconto del 5% sull’acquisto di bici, accessori, abbigliamento o ricambi

–        La partecipazione convenzionata alle attività outdoor, trekking e canyoning Vacanza Viva con le Guide Alpine (Val Rendena, Terme di Comano e Val di Ledro).

I consigli di Marvin

Vuoi pedalare in quota, lasciando però che siano i panorami e non la fatica a mozzarti il fiato? Carica la tua fedele compagna a due ruote sugli impianti di risalita e raggiungi la vetta senza sudare. Con la Comano Bike Card hai il 20% di sconto sulle tariffe delle funivie di Madonna di Campiglio, Pinzolo Doss del Sabion e Andalo Paganella.  E la bici viaggia gratis!

Per informazioni: APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta, tel. 0465.702626, fax 0465.702281 e info@visitAcomano.it.

Al sito www.visitAcomano.it, approfondimenti, dettagli, link, programmi e soprattutto l’elenco dei percorsi bike del territorio, suddivisi per grado di difficoltà e corredati da scheda tecnica.