ARIM – AIDS RUNNING IN MUSIC

ARIM_RUNLIMITS
ARIM_RUNLIMITS

ARIM – AIDS RUNNING IN MUSIC, la corsa organizzata da Anlaids Sezione Lombarda, con i patrocini di Regione Lombardia (Sport e Giovani), UNIMI – Università degli Studi di Milano e Fondazione IRCCS – Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, in partnership con Fast Track Cities – Milano Ferma l’AIDS, per la sua ottava edizione torna nel 2020 con un’iniziativa speciale, la R*UNLIMITS.

La sfida della Ricerca non si ferma davanti alle difficoltà di questo periodo complesso e rilancia con un’idea solidale alla portata di tutti, con un duplice obiettivo: continuare a sostenere la ricerca contro l’HIV ma anche raccogliere fondi per supportare gli ospedali e le diverse realtà che si stanno impegnando per combattere il Covid-19.

La R*UNLIMITS è una corsa virtuale che ha una sola regola, partecipare il week end di sabato 19 e domenica 20 settembre. Ma la scelta di luogo, durata e lunghezza è completamente libera, così come ognuno potrà decidere se correre da solo o in compagnia: è importante solo esserci e partecipare, con l’entusiasmo di condividere, anche se a distanza, la virtual run che fa bene alla Ricerca. Ecco come funziona:

DOVE VUOI
Si può partecipare da qualsiasi parte dell’Italia e si può correre ovunque: città, boschi, pista, montagna, mare. Senza più limiti geografici i runners provenienti da tutto il paese (ma anche dall’estero) possono quest’anno prendere parte alla stessa gara con modalità nuove e avvincenti.

CON CHI VUOI
R*UNLIMITS è una virtual run dove si può correre da soli o in compagnia, con la famiglia, gli amici o con il proprio cane.

QUANTO VUOI
Si è liberi di correre con Anlaids alla velocità desiderata o camminare al passo che si vuole e per una distanza a scelta.

QUANDO VUOI
Si può scegliere qualsiasi orario di partenza e durata della corsa, l’unica regola è partecipare nel weekend del 19 e 20 settembre.

COME ISCRIVERSI
Ci si iscrive sulla pagina dedicata all’iniziativa https://bit.ly/runlimits e si compila il modulo di registrazione a fronte di una donazione minima di 5,00 euro a favore delle attività di ricerca e cura di Anlaids contro AIDS e COVID-19. Il pettorale da stampare e indossare durante la R*UNLIMITS, una volta effettuata l’iscrizione, verrà inviato alla mail comunicata in fase di registrazione. Si potrà anche regalare un pettorale e quindi iscrivere più persone alla R*UNLIMITS.

CONDIVISIONE
Unendosi alla fanpage AIDS RUNNING IN MUSIC ci si potrà connettere con runner professionisti e con corridori meno esperti di tutta Italia che stanno partecipando alla corsa. Si chiede a tutti di condividere l’esperienza usando l’hashtag #RUNLIMITS e di pubblicare le proprie foto sui social, il modo migliore per raccontare un evento unico, in cui ognuno avrà l’opportunità di compiere un’impresa sportiva, salutare e benefica al tempo stesso.

Nasce la “Livigno Active Challenge”

25-06-2020_livigno-active-challenge-2020
25-06-2020_livigno-active-challenge-2020

Nasce la “Livigno Active Challenge”, la sfida per superare i propri limiti tra i sentieri e le bellezze del Piccolo Tibet
Corsa, percorsi in road bike e mountain bike, triathlon, downhill e flowtrail: c’è tempo dal 1 luglio al 30 settembre per cimentarsi nelle sfide proposte dalla Livigno Active Challenge.

Da sempre, ogni anno l’estate livignasca offre agli amanti dello sport la possibilità di mettersi alla prova, di sfidarsi tra loro, di confrontarsi nelle numerosissime discipline outdoor praticabili nel Piccolo Tibet, immersi nelle bellezze della natura con panorami mozzafiato a fare da sfondo alle diverse gare.

E seppure ci troviamo tutti a vivere un momento difficile per lo sport, in cui gare amatoriali ed eventi sportivi sono sospesi e limitati alle categorie maggiori, grazie al suo spirito innovatore e sempre al passo con i tempi Livigno ha trovato il modo di dare la possibilità agli atleti più competitivi di confrontarsi non solo con gli altri, ma anche con sé stessi: nasce così la Livigno Active Challenge, la serie di sfide che il Piccolo Tibet lancia a tutti gli appassionati per mettersi alla prova sfidando i propri limiti. Dall’1 luglio al 30 settembre 2020 gli amanti dello sport e della competizione potranno gareggiare individualmente scegliendo tra una o più delle 6 discipline proposte dalla Livigno Active Challenge.

Gli amanti della corsa veloce potranno cimentarsi nel Giro della morte, 400m in velocità da correre lungo la pista di atletica di Aquagranda Active You!, un giro completo da affrontare tutto d’un fiato; i runner che amano invece percorsi lunghi in cui dosare fiato e forze potranno partecipare invece a una Stralivigno un po’ diversa dalle scorse edizioni: il percorso sarà simile, ma alle difficoltà fisiche si aggiunge quest’anno quella della corsa in solitaria, che farà percorrere agli atleti 17km e un totale di 400m di dislivello.

Anche i bikers potranno trovare la sfida che più si addice alle loro capacità: per chi ama la mountain bike, la Livigno Active Challenge propone uno dei percorsi più conosciuti del Piccolo Tibet, quello che da Livigno si spinge fino al Passo Alpisella, ai laghi di Cancano, Trela e Tort, mentre per chi vuole cimentarsi su percorsi più adrenalinici ed immersi tra le montagne ci sono le sfide di Flowtrail e Downhill; chi invece preferisce la bici da corsa può percorrere 13,5km su strada partendo dalla rotonda di Via Isola, percorrendo la S.S. 301 e raggiungendo prima il Passo d’Eira ed infine il Passo del Foscagno.

Infine, a chi non vuole rinunciare alla combinazione di nuoto, bici e corsa partecipando ad un unica sfida, la Livigno Active Challenge propone il Triathlon. La prova si svolge sul tracciato originale del “Livigno Triathlon Sprint”, la gara più corta dell’evento ICON Xtreme Triathlon: dopo la prima parte di nuoto presso la piscina semi-olimpionica di Aquagranda, l’atleta proseguirà in bici in direzione delle gallerie che costeggiano il Lago di Livigno, mentre per l’ultima frazione della gara, quella di corsa, il percorso da seguire sarà quello della pista ciclabile.

Partecipare è semplice e gratuito: basterà studiare il percorso scelto tra gli 8 proposti, armarsi di uno smartwatch o di un orologio per la rilevazione del tempo e gps e partire quando più si preferisce. La partenza e l’arrivo di ogni percorso saranno segnalati dall’apposita cartellonista che porterà il logo della Livigno Active Challenge, che aiuterà i partecipanti ad orientarsi anche durante le diverse gare. Chi non fosse in possesso del sistema per la rilevazione del tempo e del tracciato, potrà noleggiare gratuitamente un Garmin presso Aquagranda – Active You!

Una volta completata la prova scelta, ogni atleta potrà caricare i suoi dati sulla pagina della Livigno Active Challenge, indicando la disciplina scelta ed inserendo il proprio tempo: ogni mese, per ogni disciplina verrà indicato il vincitore della categoria femminile e maschile, che si aggiudicherà un massaggio sportivo presso Aquagranda Active You! Alla chiusura della challenge, verranno invece proclamati i vincitori assoluti di entrambe le categorie, che saranno ospitati a Livigno per un weekend gratuito per 2 persone nell’estate 2021.

Oltre ai premi di velocità, ogni mese verranno messi in palio 5 premi ad estrazione per ogni disciplina tra cui skipass giornalieri, bikepass giornalieri e ingressi nella zona Wellness&Relax di Aquagranda Active You!. Per partecipare e per tutte le informazioni: https://www.livigno.eu/livignoactivechallenge

Stramilano 2020: Giorgia Rossi madrina

Giorgia_Rossi_2Q9A3157_OK
Giorgia_Rossi_2Q9A3157_OK

Giorgia Rossi è la madrina di Stramilano 2020

L’appuntamento con la 49esima edizione è domenica 22 marzo

Milano, 14 febbraio 2020 – Domenica 22 marzo si correrà la Stramilano 2020, la corsa non competitiva più famosa d’Italia, giunta alla 49esima edizione, che riunisce ogni anno migliaia di persone provenienti da tutto il mondo. Atleti, famiglie e appassionati di ogni età invaderanno le strade della città per una giornata all’insegna dello sport, del divertimento e della condivisione.

Quest’anno madrina della Manifestazione sarà Giorgia Rossi, giornalista e conduttrice televisiva di punta di importanti trasmissioni sportive, apprezzata dal pubblico, oltre che per la sua indubbia bellezza, anche per la sua competenza e professionalità. “Lo sport è la mia passione e questa passione è diventata anche il mio lavoro. Per questo sono felice di essere stata scelta come madrina per Stramilano 2020: una competizione che da sempre è sinonimo di sport ma anche di grande festa per la Città” così Giorgia Rossi ha commentato la sua “investitura” a madrina della stracittadina più famosa d’Italia.

La corsa, come da tradizione, si svilupperà in tre grandi eventi: Stramilano 10 Km, Stramilanina 5 Km e Stramilano Half Marathon.

I primi a partire, alle ore 9.00 da Piazza Duomo, saranno i partecipanti alla Stramilano 10 Km, la maratona non competitiva dove corridori di ogni età e livello percorreranno le vie più caratteristiche della città fino al Parco Sempione in prossimità dell’Arena Civica “Gianni Brera”.

Alle 10.00, sempre da Piazza Duomo, partirà invece la Stramilanina, dove i protagonisti saranno i più piccoli. I mini atleti e i loro accompagnatori attraverseranno il centro storico di Milano per 5 Km, conquistando il pubblico con la loro tenerezza e simpatia.

L’arrivo è fissato per tutti al Parco Sempione nei pressi dell’Arena Civica, dove grandi e piccoli, potranno riprendersi dalle fatiche della corsa e godere di momenti di relax, divertimento.

Infine, alle ore 10.30 sarà la volta della Stramilano Half Marathon con partenza e arrivo in Piazza Castello. Migliaia di atleti professionisti e appassionati maratoneti si metteranno alla prova correndo a ritmo serrato sulla classica distanza di 21,097 Km.

Per saperne di più sulle tante attività ed eventi della Stramilano 2019: la pagina Facebook (www.facebook.com/Stramilano) dove si possono scambiare opinioni, consigli ed essere sempre aggiornati sulla gara, il canale video (www.youtube.com/Stramilanopeople) e il sito www.stramilano.it dove trovare tutte le informazioni utili per iscriversi alle tre gare e consultare i suggerimenti di allenatori e medici per affrontare al meglio la corsa.

Per informazioni:

Comitato Organizzatore, Via L. Valla 16 – 20141 Milano

Tel. 02.84742380 – Fax 02.84742384/5

segreteria@stramilano.it

www.stramilano.it

 

La “Wings For Life World Run” sbarca a Milano

wings_for_life_world_run_2016_peru attualità
Cento chilometri di corsa, inseguiti da una ‘catcher car’, in contemporanea in 34 città di tutto il mondo.
È la ‘Wings For Life World Run’ che il prossimo 8 maggio si correrà, per la prima volta, a Milano. Si parte da piazza Castello e si arriva a Broni, in provincia di Pavia. Tutto il ricavato della corsa verrà interamente devoluto alla ricerca per la cura delle lesioni al midollo spinale, un trauma che colpisce più di tre milioni di persone ogni anno in tutto il mondo.

Unico e originale il meccanismo della corsa: tutti i partecipanti dovranno evitare di essere eliminati dalla ‘catcher car’, un ‘auto che partirà mezz’ora dopo i runners e li ‘inseguirà’ lungo tutto il tracciato, aumentando di un kilometro l’ora la velocità fino al massimo di 20 km orari.

Essendo in contemporanea in tutto il mondo con tracciati simili per standard e identici per lunghezza, il primo ad arrivare al traguardo su uno dei 34 diversi percorsi sarà, di fatto, campione mondiale della Wings For Life.

“Una corsa innovativa, unica nel suo genere, che non poteva mancare a Milano ormai capitale incontrastata del running in Italia e sempre più punto di riferimento per manifestazioni internazionali – dichiara l’assessora allo Sport, Benessere e Qualità della Vita -. Sono sicura che la nostra città risponderà con entusiasmo e generosità a questa chiamata nel nome della solidarietà, per aiutare la ricerca sulle lesioni al midollo spinale. Sarà un bellissimo spettacolo e una giornata di festa per tutti”.

Per tutte le informazioni:

http://www.wingsforlifeworldrun.com/it/it/milano/

DONNA RUNNER di Sam Murphy

Non esiste sport più semplice, economico e benefico della corsa. È meno costosa di una visitadallo psicanalista, meno dolorosa della liposuzione e più economica di qualsiasi altra

attività fisica.

Nella quotidianità le donne corrono molto più degli uomini, ma la loro è una corsa stressante

tra lavoro, casa, famiglia e vita sociale. Poche trovano veramente il tempo per dedicarsi a un

sano running, e non solo per eliminare i chili di troppo!

Donna Runner, scritto dalla britannica Sam Murphy e pubblicato in Italia da Kenness Publishing,

è un pratico manuale pensato proprio per le donne di oggi. Tra le pagine di questo libro ricco di

immagini a colori non troviamo rigidi programmi di allenamento, diete sfiancanti e tabelle di

marcia degne della preparazione a un campionato mondiale. L’autrice spiega piuttosto cosa

serve alla donna per creare un piano di allenamento su misura, adatto ai suoi mille impegni

quotidiani.

La corsa è uno straordinario sistema per prendersi cura del fisico, rilassarsi dopo una giornata

carica di stress, superare una delusione. Ci sono donne che corrono per divertirsi, per stringere

nuove amicizie o per isolarsi dal mondo, per prevenire problemi di salute o combattere contro

una malattia. Gli studi scientifici hanno ormai attestato che la corsa riduce il rischio di cardiopatie,

diabete, carcinoma mammario, morbo d’Alzheimer. Migliora la pressione sanguigna, la

digestione e il metabolismo, riduce il senso di fatica quotidiana e assicura un buon sonno notturno.

Può addirittura lenire i sintomi della sindrome premestruale e della menopausa, rafforzare

il tono muscolare, rassodare il corpo dalla vita in giù e scacciare la depressione. E, cosa

da non dimenticare, può regalare un aspetto più giovane e gradevole.

Donna Runner

 

 

dispensa i consigli di cui ogni donna ha bisogno per diventare l’atleta che desidera,

una semplice appassionata o un’autentica maratoneta. Raccoglie informazioni degli

esperti sulle tecniche di corsa, il riscaldamento e il defaticamento, la scelta dell’abbigliamento

e degli accessori. Ci ragguaglia inoltre su dieta e nutrizione, prevenzione degli infortuni e loro

cura. Infine, tratta argomenti di peculiare interesse, come il running durante la gravidanza, il

rischio osteoporosi, l’iscrizione ad associazioni podistiche e la maratona.