“Gli anni più belli” – Claudio Baglioni

press_CB_2019_STUDIO_0506_ph Alessandro Dobici_b
Claudio Baglioni – ph Alessandro Dobici

Da domani, venerdì 3 gennaio, in radio e in digitale “GLI ANNI PIÙ BELLI”, il nuovo emozionante brano inedito di CLAUDIO BAGLIONI.

Un brano sulla limpidezza, la vitalità e il richiamo di libertà dei sogni dell’adolescenza: “Noi che volevamo fare nostro il mondo e vincere o andare tutti a fondo”; sul valore dell’amicizia e sul rapporto tra amore e dolore: “E sapere già cos’è un dolore e chiedere in cambio un po’ d’amore”; sull’esigenza di cercare dentro di noi le energie per vivere il futuro: “Noi in una fuga da ribelli un pugno di granelli noi che abbiamo preso strade per cercare in noi gli anni più belli”.

“GLI ANNI PIÙ BELLI” è anche una delle 12 tracce che comporranno il nuovo album di inediti di CLAUDIO BAGLIONI, in uscita nella primavera 2020.

12 come le serate di “DODICI NOTE”: 12 concerti a giugno 2020 alle Terme di Caracalla di Roma, in cui tutti i classici di Claudio Baglioni verranno presentati per la prima volta in un’inedita e raffinata dimensione classica: grande voce, solisti d’eccezione, grande orchestra e coro.

“DODICI NOTE” è anche una ‘prima nella prima’: per la prima volta in assoluto, infatti, la stagione estiva dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla ospiterà dodici serate consecutive dello stesso artista. Fino a oggi, nessuno si era esibito per dodici spettacoli di fila, in questo spazio letteralmente unico al mondo, nel quale storia, arte e bellezza si fondono in una magia che non ha eguali.

Queste le date di “DODICI NOTE”, prodotte e organizzate da Friends & Partners in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma:
6 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
7 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
8 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
9 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
10 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
11 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
13 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
14 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
15 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
16 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
17 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
18 giugno – Terme di Caracalla – ROMA

Biglietti disponibili in prevendita su TicketOne.it, nei punti vendita e nelle prevendite abituali (tutte le info su www.friendsandpartners.it).

Baglioni: Tour “Al Centro” – nuove date

Claudio Baglioni_ph Alessandro Dobici_b
Claudio Baglioni_ph Alessandro Dobici_b

Cresce l’attesa per il tour AL CENTRO che, a partire da ottobre 2018, vedrà CLAUDIO BAGLIONI protagonista nelle principali arene indoor d’Italia, dove grazie al palco al centro il pubblico sarà disposto a 360 gradi.

A conferma dell’affetto e dello straordinario interesse da parte del pubblico per la storia musicale del cantautore, si aggiungono ora 3 nuove date ai live già annunciati: Perugia (30 ottobre), Bari (8 novembre) e Acireale (4 novembre).

E per far fronte alla grande richiesta di biglietti e permettere a tutti di ripercorrere insieme all’artista mezzo secolo di suoi indimenticabili successi, a marzo 2019 CLAUDIO BAGLIONI tornerà nuovamente sul palco con la seconda parte del tour AL CENTRO.

Queste le date della prima parte del tour AL CENTRO (prodotto e organizzato da F&P Group):
16 e 17 ottobre al Nelson Mandela Forum di FIRENZE;
19, 20 e 21 ottobre al Pala Lottomatica di ROMA;
23 e 24 ottobre al Pala Prometeo di ANCONA;
26, 27 e 28 ottobre al Mediolanum Forum di MILANO;
30 ottobre (NUOVA DATA) al Pala Evangelisti di PERUGIA;
2, 3 e 4 novembre (NUOVA DATA) al Pal’Art Hotel di ACIREALE (CT);
6, 7 e 8 novembre (NUOVA DATA) al Pala Florio di BARI;
10 e 11 novembre al Pala Sele di EBOLI (SA);
13 e 14 novembre all’Unipol Arena di BOLOGNA;
16 e 17 novembre alla Kioene Arena di PADOVA;
20 e 21 novembre al Pala George di MONTICHIARI (BS);
23 e 24 novembre al Pala Alpitour di TORINO.

A seguito dell’eccezionale chiamata, a marzo il tour riprende con NUOVI imperdibili APPUNTAMENTI LIVE:
16 marzo al Modigliani Forum di LIVORNO
26 marzo al Palasport di REGGIO CALABRIA
2 aprile a Pala Rubini Alma Arena di TRIESTE
5 aprile al Forest National di BRUXELLES (inizio show ore 20.00 – info: www.gracialive.be)
7 aprile al Hallenstadion di ZURIGO (inizio show ore 19.00 – info: www.abc-production.ch)
9 aprile a RDS Stadium di GENOVA
15 aprile al Palaverde di TREVISO
24 aprile a Nelson Mandela Forum di FIRENZE

I biglietti per le nuove date saranno disponibili in esclusiva in prevendita per gli iscritti al Fan Club dalle ore 11.00 di lunedì 25 giugno. Dalle ore 11.00 di mercoledì 27 giugno, invece, i biglietti saranno disponibili su TicketOne.it e dalle ore 11.00 di mercoledì 4 luglio nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info www.fepgroup.it). RTL 102.5 è radio partner dei live.

Prima di essere impegnato con i concerti di AL CENTRO TOUR, CLAUDIO BAGLIONI tornerà sulle scene live con i tre rivoluzionari concerti all’ARENA DI VERONA, venerdì 14 (SOLD OUT), sabato 15 (SOLD OUT) e domenica 16 settembre, in cui l’anfiteatro veronese ospiterà, per la prima volta, un concerto con il PALCO AL CENTRO e TUTTI I POSTI DELL’INTERO ANFITEATRO NUMERATI: un triplo rivoluzionario evento di un artista che non smette mai di affascinare e sorprendere con le sue spettacolari “prime volte”.
Per ben tre sere, quindi, uno degli spazi d’arte e per l’arte più belli del mondo, si stringerà intorno a Baglioni, al suo super-gruppo e a una grande compagnia di performer, per una epocale prima volta musicale, artistica e scenografica.

Claudio Baglioni: “Al Centro”

Al Centro
Al Centro

Venerdì 23 febbraio, è uscito “AL CENTRO”, il cofanetto di 4 CD di CLAUDIO BAGLIONI (Sony Music Legacy): 50 successi immortali rimasterizzati direttamente dai nastri di studio originali, arricchiti da un booklet fotografico che ripercorre i 50 anni di carriera di uno dei più grandi e amati autori/interpreti della musica popolare italiana.

Da “Questo piccolo grande amore” a “E tu…”, passando per “Sabato pomeriggio”, “E tu come stai?”, “Strada facendo”, “Avrai”, “La vita è adesso”, “Mille giorni di te e di me”, “Io sono qui”, “Cuore di aliante”, “Mai più come te”, “Tienimi con te” e “Con voi”, senza dimenticare “Signora Lia” (il primo 45 giri) e “Una storia vera”: un’irripetibile costellazione di emozioni, tutte le più luminose stelle di parole e note lanciate nel cielo della grande musica.

Venerdì 14 e sabato 15 settembre (SOLD OUT) l’ARENA DI VERONA ospiterà, per la prima, volta un concerto con il PALCO AL CENTRO e TUTTI I POSTI DELL’INTERO ANFITEATRO NUMERATI: un doppio, rivoluzionario, evento di un artista che non smette mai di affascinare e sorprendere con le sue spettacolari “prime volte”.
Per ben due sere, dunque, uno degli spazi d’arte e per l’arte più belli del mondo, si stringerà intorno a Baglioni, al suo super-gruppo e a una grande orchestra, per una epocale prima volta musicale, artistica e scenografica.

I rivoluzionari concerti all’ARENA DI VERONA segneranno il grande ritorno sulle scene live di CLAUDIO BAGLIONI, prima di essere impegnato con i concerti di AL CENTRO TOUR nelle più importanti ARENE INDOOR d’Italia, dove – grazie al palco AL CENTRO – il pubblico, disposto a 360 gradi, avrà la possibilità di rivivere mezzo secolo di successi indimenticabili.

Queste le date del tour AL CENTRO (prodotto e organizzato da F&P Group):
16 e 17 ottobre al Nelson Mandela Forum di FIRENZE
19 e 20 ottobre al Pala Lottomatica di ROMA
23 e 24 ottobre al Pala Prometeo di ANCONA
26 e 27 ottobre al Mediolanum Forum di MILANO
2 e 3 novembre al Pal’Art Hotel di ACIREALE (CT)
6 e 7 novembre al Pala Florio di BARI
10 e 11 novembre al Pala Sele di EBOLI (SA)
13 e 14 novembre all’Unipol Arena di BOLOGNA
16 e 17 novembre alla Kioene Arena di PADOVA
20 e 21 novembre al Pala George di MONTICHIARI (BS)
23 e 24 novembre al Pala Alpitour di TORINO

Biglietti disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (info su www.fepgroup.it). RTL 102.5 è radio partner del tour.

Claudio Baglioni raddoppia all’Arena di Verona

Claudio Baglioni
Claudio Baglioni

CLAUDIO BAGLIONI ALL’ARENA DI VERONA È SOLD OUT: BIGLIETTI ESAURITI IN SOLI 10 GIORNI! A grandissima richiesta, si raddoppia: nuova data VENERDÌ 14 SETTEMBRE.
IL RIVOLUZIONARIO EVENTO LIVE – per la prima volta, l’anfiteatro veronese ospiterà un concerto con il PALCO AL CENTRO e TUTTI I POSTI NUMERATI – RADDOPPIA.

A sabato 15 settembre, infatti – prima data annunciata – si aggiunge un secondo appuntamento: venerdì 14 settembre.
Per ben due sere, dunque, uno degli spazi d’arte e per l’arte più belli del mondo, si stringerà intorno a Baglioni, al suo super-gruppo e a una grande orchestra, per una epocale prima volta musicale, artistica e scenografica.

Biglietti disponibili per la nuova data in prevendita esclusiva per gli iscritti al Fan Club, dalle ore 11.00 di mercoledì 21 febbraio. Dalle ore 11.00 di giovedì 22 febbraio, invece, i biglietti saranno disponibili su TicketOne.it e dalle ore 11.00 di lunedì 26 febbraio nei punti vendita e nelle prevendite abituali (info su www.fepgroup.it).

I due rivoluzionari concerti all’ARENA DI VERONA segneranno il grande ritorno sulle scene live di CLAUDIO BAGLIONI, prima che i concerti di AL CENTRO TOUR lo vedano protagonista nelle più importanti ARENE INDOOR d’Italia dove, grazie al palco al centro, il pubblico, disposto a 360 gradi, avrà la possibilità di ripercorrere insieme al cantautore mezzo secolo di indimenticabili successi.
Queste le date del tour AL CENTRO (prodotto e organizzato da F&P Group):
16 e 17 ottobre al Nelson Mandela Forum di FIRENZE,
19 e 20 ottobre al Pala Lottomatica di ROMA,
23 e 24 ottobre al Pala Prometeo di ANCONA,
26 e 27 ottobre al Mediolanum Forum di MILANO,
2 e 3 novembre al Pal’Art Hotel di ACIREALE (CT),
6 e 7 novembre al Pala Florio di BARI,
10 e 11 novembre al Pala Sele di EBOLI (SA),
13 e 14 novembre all’Unipol Arena di BOLOGNA,
16 e 17 novembre alla Kioene Arena di PADOVA,
20 e 21 novembre al Pala George di MONTICHIARI (BS),
23 e 24 novembre al Pala Alpitour di TORINO.
RTL 102.5 è radio partner del tour.

A “Che Tempo che fa”: le dichiarazioni di Claudio Baglioni

claudio-baglioni-che-tempo-che-fa-4-febbraio-2018-
claudio-baglioni-che-tempo-che-fa-4-febbraio-2018-

In collegamento con Che Tempo che fa su Rai1, direttamente da Sanremo il “dittatore artistico” come viene affettuosamente ed ironicamente apostrofato Claudio Baglioni non si sbilancia e non regala neanche un nome di superospite in più rispetto a quelli già annunciati (Sting e James Taylor).

Il “terrore” della vigilia, “il panico, la tachicardia, la salivazione inesistente, i piccoli tremori diffusi”: Fabio Fazio, introduce così, raccontando la paura del conduttore, il collegamento dall’Ariston con Claudio Baglioni che ribatte: “Ero tranquillissimo prima di questo tuo pistolotto, adesso mi ha invaso un’ansia alta come i palazzi di periferia”.

“Chi vince? Io avrei vinto volentieri – scherza Baglioni – ma c’è un conflitto di interessi enorme. Pur essendo il ‘dittatore artistico’, almeno devo far vincere qualcun altro”. All’Ariston, confessa, “non è facile, neanche essere dittatori”.

Al festival due volte come ospite, nel 1985 con Pippo Baudo conduttore per festeggiare Questo piccolo grande amore canzone del secolo e nel 2014 con lo stesso Fazio, Baglioni festeggia quest’anno i 50 anni di carriera. “Rischio di terminarla subito dopo Sanremo”, ironizza. “Dopo il festival riprenderò il mio antico mestiere, sospeso da tre mesi e mezzo”.
Baglioni prova a invitare Fazio (“il primo peccato l’ho fatto con te, mi hai iniziato al rito della televisione”, con Anima mia), ma il conduttore di Che tempo che fa risponde: “Sarà un bellissimo festival, ma quest’anno ti guarderò da casa”.

E a proposito di Fiorello, ospite della prima serata di martedì, con cui continua la diatriba sul momento dell’esibizione, cioè in apertura come vorrebbe lui o alle 22.30 come desidera Baglioni, il direttore artistico dice: “È cocciuto e superbo, non vuole capire che quello delle 22.30 è il momento dell’ospite prelibato”.

E mentre continua a invitare sul palco Fabio Fazio, mette il punto sulle polemiche per la diminuzione dei posti in platea a causa dell’imponente scenografia: “Abbiamo tolto solo nove poltrone”.

Ma Baglioni cosa farà dopo il Festival? “Riprenderò il mio lavoro che ho sospeso da tre mesi e mezzo. Ho cominciato a lavorare al Festival solo a metà settembre, abbiamo fatto le corse”.