“Eclipse”, il nuovo album di Chiara Civello

Chiara Civello_ph Artist Proof_
Chiara Civello_ph Artist Proof_

Il pop italiano più elegante, le influenze brasiliane, una manciata di cover sorprendenti, gli arrangiamenti elettronici. Tutto questo e molto altro è “Eclipse”, il nuovo album che Chiara Civello presenta martedì 27 febbraio al Teatro Puccini di Firenze (ore 21 – biglietti 25/18 euro – prevendite nei punti Box Office Toscana http://www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804 e online su www.boxol.it e www.ticketone.it).

“L’Eclisse è un’ombra nel sole o un sole nell’ombra, è una macchia scura che ha il sapore del vuoto e gli argini infuocati. È la fine di qualcosa e l’inizio di altro. La vita ha tante eclissi, tanti vuoti e col tempo ho imparato a lasciarli risuonare… e a farli ballare”.

Gli elementi fondanti della musica di Chiara acquistano un sapore nuovo, grazie alla produzione illuminata di Marc Collin (Nouvelle Vague), che trova un perfetto equilibrio tra atmosfere classiche e sonorità moderne.

“L’ho conosciuto a Parigi nell’estate del 2015 quando aprivo il concerto di Gil e Caetano, ed è stato amore a prima vista. Dopo aver ascoltato le mie nuove canzoni, Marc mi ha proposto una lettura nuova, che preservava le mie caratteristiche ma le accostava a suoni molto speciali. Non gliel’ho fatto ripetere due volte: sono partita per Parigi, ho preso una casa a Marais e ci siamo immersi in un magico mondo di organi elettrici anni ‘70, uccellini e suoni di vento, batterie elettroniche e musicisti geniali abbiamo creato il sound di Eclipse”.

È giusto raccontare ancora un aneddoto, che ha dato a Chiara la certezza di essere sulla retta via musicale: “Una domenica pomeriggio, mentre passeggiavo sovrappensiero su Pont Sully, chiedendomi se quella cinematica fosse la via giusta, i miei occhi, vaganti come per un segnale divino, all’improvviso si sono fermati sul volto di Claudia Cardinale che attraversava placidamente lo stesso ponte per tornare a casa. L’ho seguita con lo sguardo, con il cuore gonfio, poi l’ho rincorsa, ho preso coraggio, l’ho fermata e raggruppando le uniche due parole che la timidezza e lo stupore mi lasciavano pronunciare le ho detto: “Grazie, Claudia”.

La cantautrice (voce, chitarre, pianoforte) sarà affiancata sul palco da Seby Burgio (tastiere) e Federico Scettri (batteria ed elettronica).

Chiara Civello: “Come vanno le cose” nuovo singolo

Ph_Solange Souza
Ph_Solange Souza

Da oggi, venerdì 10 novembre, è online il video di “COME VANNO LE COSE”, il nuovo singolo di CHIARA CIVELLO, in rotazione radiofonica da martedì 14 novembre. Il brano è estratto dall’ultimo album di inediti “ECLIPSE” (distribuzione Sony Music Italy), che ha debuttato al dodicesimo posto della classifica degli album più venduti della settimana TOP OF THE MUSIC FIMI/GfK Italia (diffusa da FIMI) e arriva a tre anni di distanza dal precedente album “Canzoni”, in seguito al fortunato tour che l’ha portata ad esibirsi in Italia e all’estero.

Il video di “COME VANNO LE COSE”, diretto da COSIMO ALEMA, è disponibile sui canali VEVO e YouTube dell’artista ai seguenti link: http://vevo.ly/NXipJy; http://www.youtube.com/watch?v=yTV7fYRqtHA.

Il regista, attraverso la scelta di un’atmosfera quasi filmica, riesce a trasmettere pienamente il sapore del disco “Eclipse”. Il cast include volti nuovi di giovani attori e non, oltre alle già affermate attrici Elettra Mallaby e Roberta Sferzi e vede la partecipazione dello sceneggiatore, regista e attore italiano Ignazio Oliva (The Young Pope, Braccialetti rossi, Se chiudi gli occhi).

«Ho sempre desiderato fare un video in cui non apparissi solo io, sono una timida – racconta Chiara Civello – Cosimo ha capito “Come vanno le cose” ed è riuscito a mostrarmi altre cose della canzone. In un unico spazio i personaggi si alternano in un’atmosfera sospesa, dando vita ad un video dal forte sapore cinematografico che esprime perfettamente il carattere visuale e “cinematico” che insieme a Marc abbiamo voluto dare al disco».

“COME VANNO LE COSE” è il brano di apertura del disco “Eclipse” ed è forse la canzone più rappresentativa del nuovo album scritto a quattro mani da Chiara Civello e Diego Mancino e prodotto da Marc Collin dei Nouvelle Vague. “Eclipse” si compone dodici brani registrati tra Parigi, New York, Rio e Bari, che segnano un passo avanti rispetto alle sonorità più prettamente acustiche e live usate da Chiara nei dischi precedenti. Tra atmosfere classiche e sonorità moderne, batterie elettroniche, uccellini, organi elettrici anni ’70, basso synth e percussioni si amalgamano elegantemente su canzoni inedite con illustri collaboratori, omaggiando il grande cinema Italiano e strizzando l’occhio alla nouvelle vague francese.

“Eclipse” di Chiara Civello

Chiaro Civello
Chiaro Civello

CHIARA CIVELLO

PRIMA DEL TOUR IN BRASILE
ULTIMO IMPERDIBILE CONCERTO ITALIANO
DOMANI ALL’UNICREDIT PAVILION DI MILANO

PRESENTA IL NUOVO ALBUM
“ECLIPSE”

Domani, venerdì 12 maggio, all’UniCredit Pavilion di MILANO (Piazza Gae Aulenti, 10 – ore 21.00 – biglietti a partire da 15 euro) si terrà l’ultimo imperdibile concerto italiano della sofisticata cantautrice CHIARA CIVELLO, in cui presenterà dal vivo il suo nuovo album “ECLIPSE” (distribuzione Sony Music Italy), che ha debuttato al dodicesimo posto della classifica degli album più venduti della settimana TOP OF THE MUSIC FIMI/GfK Italia (diffusa da FIMI) e che arriva a tre anni di distanza dall’ultimo disco “Canzoni”.

È possibile acquistare in prevendita i biglietti della data di Milano sul sito Geticket.it.

Dopo il concerto di questa sera al Teatro Palazzo di Bari e il concerto previsto venerdì a Milano, CHIARA CIVELLO porterà la sua musica dal vivo anche in Brasile, sua seconda patria musicale, con 4 importanti date nelle città di Rio de Janeiro, Porto Alegre, São Carlos e São Paulo.

Il pop italiano elegante, le influenze brasiliane, alcune rivisitazioni di classici del cinema italiano, gli arrangiamenti elettronici. Tutto questo è “Eclipse”, dodici brani registrati tra Parigi, New York, Rio e Bari, che uniscono gli elementi fondanti della musica di Chiara alla produzione illuminata di Marc Collin (Nouvelle Vague), capace di trovare un perfetto equilibrio tra atmosfere classiche e sonorità moderne e di mischiare l’atmosfera del grande cinema italiano con quella da nouvelle vague francese.

«L’Eclisse è un’ombra nel sole o un sole nell’ombra – racconta Chiara Civello – è una macchia scura che ha il sapore del vuoto e gli argini infuocati. È la fine di qualcosa e l’inizio di altro. La vita ha tante eclissi, tanti vuoti e col tempo ho imparato a lasciarli risuonare… e a farli ballare».

Per lavorare al nuovo repertorio, Chiara si è circondata di qualche amico di talento: Francesco Bianconi (Baustelle) e Kaballà hanno scritto con lei la rarefatta “New York City Boy”; Cristina Donà è la co-autrice della malinconica “To Be Wild”; al raffinato chansonnier milanese Diego Mancino è affidato il compito di raccontare “Come vanno le cose”, in apertura dell’album; il sorprendente talento dei giovani cantautori Dimartino e Diana Tejera è al servizio di “Cuore in tasca” e di “La giusta distanza”. Non mancano le atmosfere brasiliane, che affiorano qui e là in tutto l’album, ma sono due le canzoni che Chiara dedica al suo mondo musicale d’elezione: “Sambarilove”, un contagioso “sambalanço” scritto a quattro mani con Rubinho Jacobina (che duetta con Chiara), e “Um Dia”, firmata con l’eclettico chitarrista Brasiliano Pedro Sà.

Questa la tracklist dell’album: “Come vanno le cose”, “Eclisse twist”, “Cuore in tasca”, “Qualcuno come te”, “Sambarilove”, “Parole parole”, “Amore amore amore”, “La giusta distanza”, “Um dia”, “New York City Boy”, “To Be Wild”, “Quello che conta”.

È possibile vedere il video del brano “CUORE IN TASCA”, diretto da Carlotta Cerquetti e prodotto da Quarter Moon Entertainment.Inc, al seguente link: https://youtu.be/-LAYzqsrI88

Chiara Civello è stata notata da pubblico e critica grazie alla pubblicazione del suo primo disco “Last Quarter Moon” (2005), che l’ha resa la prima artista italiana nella storia ad incidere il suo album d’esordio per la prestigiosa etichetta Verve Records. L’album contiene la ballad “Trouble”, composta a quattro mani con il leggendario Burt Bacharach.
Nel 2008 Chiara Civello parte per il Brasile dall’amico Daniel Jobim, viaggio che le consente di entrare in contatto con la cultura e la musica brasiliane e di conoscere grandi artisti del luogo con i quali inizia una fruttuosa collaborazione. “Problemas”, la versione portoghese del brano di Chiara “Problemi”, scritta insieme alla star del pop brasiliano Ana Carolina e Dudu falcão (tratto dal disco “Al posto del mondo”), vince il Premio Multishow come migliore canzone del 2012 in Brasile.
Nel 2012 Chiara partecipa al Festival di Sanremo nella sezione Big, con il brano “Al posto del mondo”.
Nel 2014 esce il fortunato quinto album in studio, “Canzoni”, prodotto da Nicola Conte e con cui Chiara Civello si presenta per la prima volta nell’inedita veste di sola interprete e si avvale di ospiti straordinari come il monumentale Gilberto Gil, il poetico Chico Buarque, e la jazz star Esperanza Spalding.

Chiara Civello: da oggi online il video di “Cuore in tasca”

Chiara Civello_ph Artist Pr
Chiara Civello_ph Artist Pr

Da oggi, lunedì 10 aprile, è online il video di “CUORE IN TASCA”, brano estratto dal nuovo album della sofisticata cantautrice CHIARA CIVELLO, “ECLIPSE” (distribuzione Sony Music Italy), che ha debuttato al dodicesimo posto della classifica degli album più venduti della settimana TOP OF THE MUSIC FIMI/GfK Italia (diffusa da FIMI) e che arriva a tre anni di distanza dall’ultimo disco “Canzoni” e dopo il fortunato tour che l’ha portata ad esibirsi in Italia e all’estero.

Così Chiara Civello racconta il suo incontro con Dimartino, con cui ha scritto il brano: «Ci siamo incontrati a Milano. Non ci conoscevamo e appena sono entrata a casa sua mi ha chiesto se avevo fame. Sì, avevo fame. Mentre preparava una pasta con zucchine e noci, io ero seduta alla tastiera e ci siamo scambiati poche parole… Prima di scolare i fusilli avevamo la melodia di “Cuore in Tasca”. Poi passeggiando per Milano dopo pranzo ci siamo un po’ raccontati le cose nostre ed è uscito il testo».

Questa la tracklist dell’album: “Come vanno le cose”, “Eclisse twist”, “Cuore in tasca”, “Qualcuno come te”, “Sambarilove”, “Parole parole”, “Amore amore amore”, “La giusta distanza”, “Um dia”, “New York City Boy”, “To Be Wild”, “Quello che conta”.

Chiara Civello presenterà live il nuovo album in alcune prestigiose location in giro per l’Italia. Queste le prime date confermate: il 4 maggio all’Auditorium Parco della Musica di ROMA, il 5 maggio alla Basilica di San Giovanni Maggiore Pignatelli di NAPOLI, il 10 maggio al Teatro Palazzo di BARI, il 12 maggio all’UniCredit Pavilion di MILANO.

È possibile acquistare in prevendita i biglietti per la data di ROMA sul sito Ticketone.it, per la data di NAPOLI sul sito Go2.it, per la data di BARI sul sito e nei punti vendita Bookingshow.it e al botteghino del Teatro, e per la data di MILANO sul sito Geticket.it.

Chiara Civello

Chiara Civello
Chiara Civello

IN CONCERTO IL 13 E IL 14 NOVEMBRE

ALL’UNICREDIT PAVILION DI MILANO PER DUE DATE ESCLUSIVE

Reduce dal grande successo del tour in America, che ha registrato il sold out in tutte e quattro le date, e dopo essersi esibita di fronte al sindaco di New York Bill De Blasio che l’ha scelta per cantare durante l’Italian Heritage Celebration, il 13 e il 14 novembre la raffinata cantautrice jazz CHIARA CIVELLO torna ad esibirsi in Italia per una doppia data esclusiva all’Unicredit Pavilion di Milano (piazza Gae Aulenti, 10 – per info e biglietti: http://www.geticket.it).

Nel corso delle due serate Chiara Civello salirà sul palco per la prima parte del concerto da sola, dove canterà alcune tra le canzoni più rappresentative della sua carriera, mentre nella seconda parte sarà accompagnata dal Nicola Conte Combo e alcuni dei brani contenuti nel suo ultimo album “Canzoni” e qualche sorpresa. Ad accompagnare Chiara Civello sul palco durante l’intero concerto ci sarà anche l’Orchestra Filarmonica Italiana.

“Tornare negli Stati Uniti è sempre come tornare a casa – racconta Chiara Civello – ma dopo l’America sono felice di esibirmi di nuovo in Italia, all’ Unicredit Pavilion, luogo ideale per presentare una versione speciale di “Canzoni”, che includerà qualche sorpresa ed una parte dove sarò da sola sul palco, una cosa “io e te” che nell’ultimo periodo ho sperimentato e mi piace sempre di più”.

“Canzoni” è composto da 17 brani di artisti simbolo della scena musicale italiana di ieri e di oggi: da Paolo Conte a Lucio Battisti e Mogol, da Vinicio Capossela a Sergio Endrigo, da Fred Buscaglione a Umberto Bindi, arrivando fino ad artisti come Vasco Rossi e Negramaro. Chiara reinterpreta ognuno di questi pezzi con la sua voce calda e vibrante, creandone delle versioni dal sound internazionale dove si mescolano Northern Soul, Bossa Nova, Blue Eyed Soul, jazz e pop.

Questa la tracklist di “Canzoni”: “Via con me”; “Io che non vivo senza te” (feat. Gilberto Gil); “Con una rosa”; “Que me importa el mundo”; “Va bene così”; “Io che amo solo te” (feat. Chico Buarque); “Never Never Never” (Grande Grande Grande); “Metti una sera a cena”; “Una sigaretta”; “Fortissimo”; “Incantevole”; “E penso a te” (feat. Ana Carolina); “Il mondo”; “Senza fine”; “I mulini dei ricordi” (feat. Esperanza Spalding); “Mentre tutto scorre”; “Arrivederci”.

La produzione artistica di “Canzoni” è di Nicola Conte che, alla guida di un cast internazionale di musicisti, ha creato la perfetta miscela tra una sensibilità contemporanea e internazionale e la vivida profondità del suono analogico. Le architetture sonore del disco sono state arrangiate dal leggendario Eumir Deodato (arrangiatore, tra gli altri, di Frank Sinatra, Antonio Carlos Jobim, Björk e Roberta Flack) e suonate dall’Orchestra Sinfonica di Praga.

https://www.facebook.com/chiaracivelloofficial – https://twitter.com/Chiaracivello

http://www.vevo.com/artist/chiara-civello – http://instagram.com/chiaracivello