“AspettandoNapoliModaDesign”

Sparaco
Sparaco

“AspettandoNapoliModaDesign” chiuderà lunedì 3 dicembre la tre giorni di luxuryideas alla Reggia di Caserta con una cena di galanella Sala della Gloria con il ricavato destinato in beneficenza alla onlus Azione Sorriso.

La protagonista sarà lei, Rosanna Marziale, chef stellatae patron del ristorante Le Colonne di Caserta. “Sarà una cena legata al territorio”, racconta Lady Mozzarella. “Mi piace far assaggiare le cose di casa nostra e le nostre eccellenze.

NapoliModaDesign ci ha coinvolto in questa cena di solidarietà, un tema che ci sta a cuore e per il quale siamo spesso presenti. Quando ci è stato chiesto, siamo stati subito pronti a rispondere. Il territorio è attento alla solidarietà, ma è attento anche a valorizzarsi.E tutte le persone che lavorano qui cercano di evidenziare ciò che di bello abbiamo”.
Ma Rosanna Marziale non sarà l’unica eccellenza gastronomica del territorio. Spazio per un giovane talento,il pasticciere Guido Sparacodi Castel Morrone. Sarà lui a preparare le dolci degustazioni per l’opening di domani sera. Guido è un giovane artigiano che vive la pasticceria da sempre.

Con il master della prestigiosa scuola di formazione professionale casertana Dolce&Salato ha avuto l’opportunità di conoscere diversi maestri di fama internazionale.

Sarà poi il più noto dei bartender casertani Giacomo Serao a proporre i suoi cocktail per un aperitivo straordinario la mattina di sabato primo dicembre per il vernissage.
Stupiranno le gustose proposte in chiave sushi e fusion che domenica 2 dicembre, a conclusione delle sfilate, proporrà il Ristorante Nippon di Caserta grazie allo chef sushiman Umberto Bove eallo chef della cucina Stefano Del Vecchio.

L’obiettivo di Nippon è mescolare la ormai avanzatissima e conosciuta cucina nipponica ai tradizionali gusti italiani, senza tralasciare chi vuole la classica cena a base di solo sushi e sashimi.Nipponè un posto dove due eccellenze mondiali come l’Italia e il Giappone si fondono nel gusto.

Il Ristorante Tre Farine di Caserta ha collaborato ad “AspettandoNapoliModaDesign” ospitando i casting e trattenendo a tavola gli organizzatori con i suoi raffinati piatti. La novità in campo enologico è stata la “Reale carta dei vini della Vigna del Ventaglio”, una carta nuova, un vero fiore all’occhiello per il ristorante, l’unico a convogliare in un’unica lista i vini legati alla storia della città di Caserta e all’intero comparto vitivinicolo delle Terre del Volturno.

I vini che entreranno alla Reggia saranno quelli della casa vinicola Michele Setaro, con un taurasi barricato e una falanghina. Sarà proposto anche l’elisir Seta Rossa, amaro di vino cotto servito in cialde di cioccolato. Quindi, i cocktail molecolari di Roberto Onorati sempre alla ricerca delle nuove tendenze nel mondo dl bere.E poi la “tortatropicana” montata al momentodal maestro pasticciere Mario Di Costanzo dell’azienda Di Costanzo Pasticceria di Napoli, alla terza generazione.

Ultimo appuntamento di “‘O mare mio”

NV O'MARE MIO CARLOFORTE
NV O’MARE MIO CARLOFORTE

Quinto e ultimo appuntamento, domenica 30 settembre, alle 21:25 sul NOVE, con “‘O MARE MIO”, il programma con Antonino Cannavacciuolo, basato su un’idea dello stesso Chef, prodotto da Endemol Shine Italy per Discovery Italia, che segue il viaggio di Chef Cannavacciuolo alla scoperta del mare e delle sue bontà: dalle ricette alle tradizioni locali, passando per le tecniche di pesca dei vari borghi, il tutto condito con momenti di divertimento, tanta comicità e le proverbiali pacche dello Chef.

Il viaggio di Chef Cannavacciuolo, per questa terza edizione, si conclude a Carloforte, centro principale dell’isola di San Pietro, a largo della costa della Sardegna. Qui il tonno la fa da padrone, per questo lo Chef si farà guidare dal rais e dalla sua ciurma alla scoperta della loro tonnara.

Il rais porterà poi lo Chef alla scoperta di altre tipicità dell’isola e incontrerà i tre cuochi amatoriali che si sfideranno sulla preparazione di un piatto tradizionale: il pasticcio alla Carlofortina, primo piatto con pasta fresca, pesto e sugo di tonno. Chi convincerà lo chef Cannavacciuolo, si guadagnerà la possibilità di osservarlo da vicino, mentre prepara la sua personale rivisitazione del piatto.

Chef per Una Sera

Salvatore Presti e hostess istituto alberghiero G. Ambrosini di Favara
Salvatore Presti e hostess istituto alberghiero G. Ambrosini di Favara

Continuano in Sicilia le messe in onda della terza edizione di Chef per una sera, programma ideato e condotto da Carmen Morello.

Chef per una sera è in onda ogni lunedì ore 22 e in replica il sabato ore 10 su video Mediterraneo in tutta la Sicilia canale 11 dgt e in live streaming su www.videomediterraneo.it.

Il mercoledì e il giovedì ore 21.40 su Tgyou24channel e il venerdì ore 21, il sabato ore 15 e la domenica ore 11 su Trc Canicattì.

“Cracco Confidential”

cracco
cracco

Carlo Cracco si racconta come mai aveva fatto prima

IL 18 APRILE IN PRIMA TV ESCLUSIVA ALLE 21.25 SUL NOVE

“Nell’ultimo anno è successo di tutto: ho accettato nuove sfide e detto addio a persone che amavo. ho chiuso una pagina della mia vita e ne ho aperta un’altra, forse quella più importante… e ovviamente ho cucinato. Solo in cucina sono davvero me stesso. È da lì che è cominciato tutto”. Carlo Cracco

Inedito, confidenziale, lontano da facili stereotipi. In esclusiva sul NOVE, mercoledì 18 aprile alle ore 21:25, andrà in onda “CRACCO CONFIDENTIAL”: una serata evento dedicata allo chef stellato, un viaggio nella storia di un uomo che si è imposto per trovare una sua idea di cucina in continua evoluzione e che non ha mai smesso di credere che i sogni possano avverarsi.

“CRACCO CONFIDENTIAL” è il diario dello chef più famoso d’Italia. Un viaggio lungo un anno cruciale per lui, diviso tra gli imprevisti dei lavori per il nuovo ristorante, il quotidiano impegno in cucina insieme alla propria brigata, una vita privata travolgente, la scomparsa di una figura fondamentale e le inquietudini di un uomo che sta finalmente realizzando i propri sogni.

Il docu-film racconta come è nato l’ambizioso progetto di apertura di un locale polivalente nel cuore di Milano. Inaugurato alcune settimane fa nella Galleria Vittorio Emanuele II di Milano, lo spazio unisce cibo, storia e design: un ristorante di alto livello, un caffè-bistrot, una pasticceria, una cioccolateria, una cantina e un salone privato per l’organizzazione di eventi, mostre e concerti.

Seguendo i progressi del recupero del locale di oltre mille metri quadri e le sue avveniristiche soluzioni, inizia il viaggio che porta al racconto del lato più confidenziale e personale di Cracco; percorso iniziato nella cucina di casa invasa dal profumo del ragù della mamma, poi l’addio al grande Gualtiero Marchesi, la decisione di aprire il suo primo piccolo ristorante e la conquista della prima stella Michelin.

In “CRACCO CONFIDENTIAL” il celebre chef svela i suoi segreti più intimi e la sua metamorfosi che lo ha portato all’apertura del tempio della cucina, un’esperienza aperta a tutti e cinque i sensi.
Cracco viene raccontato anche dalle persone a lui più vicine, a partire dalla moglie Rosa Fanti Cracco, al braccio destro Luca Sacchi, dai membri della sua brigata, agli architetti responsabili del progetto ‘Cracco in Galleria’, Laura Sartori Rimini e Roberto Peregalli, e dai suoi amici.

“CRACCO CONFIDENTIAL” (1 episodio da 60’) è prodotto da Ruvido Produzioni per Discovery Italia.
Il docu-film sarà disponibile anche su Dplay (sul sito dplay.com – o su App Store o Google Play).

Action Bronson: concerto in Italia

action-bronson
action-bronson

Action Bronson, uno dei fenomeni hip hop più carismatici ed eccentrici d’America, è pronto a conquistare il pubblico italiano il 4 luglio al Circolo Magnolia, Milano.
All’anagrafe Arian Arlsari, Action Bronson nasce e cresce nel Queens, dove si lascia incantare sin da piccolo dalla scena hip hop degli anni Novanta, di cui ne ammira i più grandi esponenti, come Kool G. Rap, Cam’ron e Mobb Deep.

Ma per Bronson non è ancora il momento di raccontare la propria storia attraverso la musica. Prima di passare al rap, infatti, studia alla scuola di cucina dell’Art Institute di New York e diventa un famoso chef. L’amore per la cucina e il buon cibo portano Bronson a condurre un cooking show online tutto suo, Action in The Kitchen, che contribuisce a renderlo estremamente popolare in tutti gli Stati Uniti.

Nel 2007, però, un brutto incidente lo costringe ad allontanarsi dalla cucina. È in questo momento che Bronson approfondisce la sua passione per il rap e le rime. Nel 2011, infatti, vengono pubblicati Bon Appetit….Bitch!, Dr. Lecter, The Program EP e Well-Done – registrato in collaborazione con Tommy Mas e con Statik Selektah.

Magnetico e imprevedibile sul palco, nei suoi testi Bronson evoca l’ambiente underground di New York e descrive l’ossessione per il cibo e la cucina. Blue Chips è il disco che nel 2012 porta il suo nome nel firmamento della scena indipendente americana e alla fine dello stesso anno l’artista sigla un contratto con la Warner Bros Records, celebre etichetta del magazine Vice.

Le rime pungenti di Bronson hanno saputo stupire il pubblico del Coachella nel 2013 e nel 2016 del Primavera Sound, il festival più interessante di tutta Europa .

Dopo un tour internazionale nel 2014, nel marzo 2015 raggiunge la settima posizione della classifica Billboard 200 con il suo primo album di debutto in studio, Mr. Wonderful, un viaggio intenso nella storia di Bronson con una variegatissima selezione di beat, a cui collaborano artisti come Mark Ronson, 40, Statik Selektah, The Alchemist, il produttore Chance The Rapper e molti altri.

Action Bronson ha rappato con Kendrick Lamar e Mac Miller e compare anche nel remix ufficiale di Uptown Funk, la celebre hit di Mark Ronson, con cui torna a collaborare nel 2016 per la realizzazione della colonna sonora di Suicide Squad, a cui partecipa anche la voce dei Black Keys, Dan Auerbach.

Preparatevi a gustare la migliore musica rap dello chef gourmet, il 4 luglio al Circolo Magnolia di Milano.