“L’amore del futuro” – singolo di Daniele De Gregori

Daniele De Gregori
Daniele De Gregori

Domani, venerdì 29 giugno, esce in radio e in digital download (Label Atmosfera su licenza Believe Digital), il nuovo singolo del cantautore romano Daniele De Gregori. Il brano, registrato nello studio Groovefarm da Davide Abbruzzese con il missaggio a cura di Gabriele Conti, sarà accompagnato dal videoclip, in uscita a breve su Youtube.

Daniele racconta come è nato questo brano: “Una volta i miei genitori mi raccontarono di quando un giorno scoprirono di essere stati probabilmente nello stesso posto quando erano molto piccoli, intorno ai 5 anni. Credo fosse un pranzo di qualche cerimonia. Quasi sicuramente, quindi, si erano incontrati molti anni prima di (ri)conoscersi e innamorarsi e magari avevano anche giocato insieme. Ho pensato che in realtà potrebbe essere accaduto a tutti noi, e che ovviamente non lo sapremo mai. Così ho immaginato il mio incontro con quella che sarebbe poi diventata mia moglie. Così è nata la canzone”.

Ad accompagnare il cantautore romano in questo nuovo progetto: “Lorenzo De Angelis alle chitarre, semplicemente il chitarrista che ognuno vorrebbe al proprio fianco. Alla batteria Giorgio Gallo, un musicista che da anni mi regala la serenità necessaria per continuare a suonare. Chiude Simone Ventura, il mio storico bassista e coproduttore, che ad oggi continua a sopportarmi. L’arrangiamento è figlio di tutti noi”.

Il videoclip, per la regia di Giacomo Citro è stato girato nel punto esatto del parco (Villa Pamphili) dove Daniele aveva immaginato la canzone mentre la scriveva: “i bellissimi ‘giovani’ attori che vedrete sono i cuginetti di Simone Ventura, il quale è stato convinto con le buone e le “cattive”, assieme alla sua compagna Giulia, a comparire per interpretare la coppia adulta “ritrovata”. Infine compaio io, spettatore lontano della scena e Eleonora, la bambina cresciuta che mi ama ancora.”.

Concorsi Nazionali dedicati a Musica e Poesia

lucamele
lucamele

In corso i Due Concorsi Nazionali aperti sia agli studenti che agli adulti, dedicati alla alla Musica e alla Poesia. A decretare i vincitori due giurie di qualità.
Il cantautore Luca Mele sarà l’ospite musicale della cerimonia di premiazione del 13 maggio.

“L’Associazione Culturale Sperimentiamo arte, musica, teatro”, come di consueto ha dato il via al VIII Concorso Nazionale di Musica “San Vigilio in…Canto” e alla 10^ edizione del concorso nazionale di Poesia “Giugno di San Vigilio”.

Il Concorso dedicato alla Musica è rivolto a tutte le scuole Primarie, gli Istituti Secondati di 1° e 2° grado, i Licei musicali, i Conservatori di musica e le Associazioni Culturali Musicali ed ha come obiettivo di stimolare l’interesse, la pratica e la diffusione della musica tra i giovani, favorendo la diffusione e lo scambio delle esperienze musicali maturate negli anni.

La cerimonia di premiazione si terrà domenica 13 maggio a Roma. A decretare i vincitori sarà una commissione composta da validi musicisti, concertisti ed esperti in didattica musicale, composizione, direzione corale.

Ospite speciale della giornata del 13 maggio sarà il cantautore Luca Mele che delizierà i presenti con il suo ultimo brano “Canzone Cattolica” e presentando il suo primo romanzo dal titolo “L’eternità”.

Anche quest’anno sarà consegnato il “Premio Mousikè”, giunto alla sua seconda edizione, che sarà assegnato ad un’artista che si è contraddistinto durante l’ultimo anno.

Il Concorso dedicato alla Poesia è aperto sia agli studenti che agi adulti di ogni età. Dovranno presentare un testo di 36 versi su un tema libero ed inedito. Tra i vari premi che saranno dati, sarà conferito anche il Premio Speciale “Cristiana Cafini” al vincitore assoluto del concorso.
La cerimonia di premiazione si terrà a Roma sabato 23 giugno.

Tutti i bandi completi per partecipare sono a disposizione sul sito: www.sperimentiamo.it
Per ulteriori info: Ass.Cult.”Sperimentiamo Arte Musica Teatro – Tel. 333 4080635 – 06. 45435985 info@sperimentiamo.it

Collaborazione Rufa e Anffas Macerata

Scarponi e Mongelli
Scarponi e Mongelli

Non un semplice calendario, ma un progetto artistico di ampio respiro che rivolge la propria attenzione al concetto di inclusione sociale. Grazie ad un accordo di collaborazione fra la sezione di Macerata di Anffas (Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) e la Rome University of Fine Arts, gli studenti di graphic design del primo anno saranno chiamati a partecipare ad un particolarissimo contest destinato ad individuare l’idea che meglio descrive le finalità dell’associazione da inserire in quello che sarà il lunario del 2019.

La bozza progettuale, secondo quanto previsto dal bando, dovrà essere realizzata entro il mese di luglio. Lo studente, o il gruppo di studenti, che si aggiudicherà il contest riceverà un premio in denaro di 500 euro. Il riconoscimento è messo disposizione da Anffas Macerata.

Ma non è tutto: al vincitore, infatti, è garantito un tirocinio da svolgere presso lo studio “Grafò Comunicazione Visiva” di Roma che curerà la fase di preparazione degli elaborati per la produzione. Tutti i lavori presentati saranno esposti nella sede Anffas e in altre location della città marchigiana.

Il partenariato è stato siglato nei giorni scorsi da Marco Scarponi, presidente Anffas Macerata, e dal direttore Rufa Fabio Mongelli. Alla cerimonia, sobria e minimalista, ha partecipato anche la docente Claudia Illuzzi che guiderà gli allievi nella declinazione della proposta.

«Fa parte della nostra attività didattica – spiega la stessa Illuzzi – realizzare un progetto con un committente reale ed è un piacere realizzarlo con i referenti di Anffas Macerata, poiché i ragazzi avranno l’occasione di creare un prodotto con un messaggio solidale importante».

«Quando la creatività si connette al sociale – afferma Fabio Mongelli – il risultato finale è già di per sé positivo. Non posso dunque che accogliere di buon grado questo progetto, nella consapevolezza che gli studenti Rufa avranno modo di riflettere, ricevendo stimoli e fabbricando contenuti idonei ed adeguati».

«Anffas – spiega Mario Scarponi – è un’associazione gestita da familiari di persone con disabilità intellettiva e relazionale senza scopo di lucro che persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale nel campo dell’assistenza sociale e sociosanitaria. Questo calendario aprirà a nuove modalità di informazione».

Girl League 2018

GIRL LEAGUE 2018 MONZA MONZA 31-03-2018 FOTO FIL
GIRL LEAGUE 2018 MONZA
MONZA 31-03-2018
FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Girl League 2018: Vero Volley Saugella Monza campione. La Pomì si arrende 3-1. Terzo posto per Il Bisonte, vincente nella finalina su Legnano. Tre giorni di grande festa e tanta pallavolo alla Candy Arena di Monza

La Vero Volley Saugella Monza trionfa alla Girl League 2018. Le brianzole hanno avuto la meglio 3-1 sulla Pomì VBC Union Bremas Jesolo, davanti al pubblico di casa della Candy Arena di Monza, sede dell’evento, nella finalissima, vendicando il ko subito nel girone eliminatorio.

Alla prima partecipazione quindi, la squadra giovanile del Consorzio Vero Volley, partner della manifestazione organizzata da Lega Pallavolo Serie A Femminile e riservata alle squadre Under 16 dei Club di Serie A, iscrive il suo nome nel prestigioso Albo d’Oro della competizione che negli anni ha visto sbocciare talenti, poi diventati simboli della pallavolo rosa nazionale.

Emozionante, in chiusura di manifestazione, la cerimonia di premiazione finale: oltre alla consegna delle medaglie e del trofeo, da parte del direttore generale del Consorzio Vero Volley, Ilaria Conciato, del vice presidente del Consorzio Vero Volley, Monica Re, e della centrale del Saugella Team Monza di A1 Femminile, Francesca Devetag, è stato assegnato anche il premio MVP, andato a Silvia Festinese, schiacciatrice e capitana della Vero Volley Saugella Monza.

Dopo aver conquistato il primo set 25-21, la Pomì, che al termine delle due giornate di gare aveva chiuso al primo posto e imbattuta nella graduatoria del girone all’italiana, non è riuscita ad arginare la determinata reazione di Monza in grado, attraverso un servizio efficace e ad una costante correlazione muro-difesa, di portarsi a casa i restanti tre set (25-21, 25-20, 25-23) e la partita.

Medaglia di bronzo per la Volley Art Toscana Il Bisonte, che nella finalina per il terzo e quarto posto ha avuto la meglio 2-0 (25-17, 25-15) sulla G.S. Focol Legnano. Nel gironcino per assegnare le posizioni dal 5° al 7° posto, confermati i posizionamenti della classifica: Fenera Chieri ’76 chiude al quinto grazie alle due vittorie ottenute su VTA Pieralisi Filottrano (25-16, 29-27) e Trentino Rosa Progetto Padeia 2-0 (25-19, 25-15), rispettivamente sesta e settima classificata.

Sulla pagina Facebook e il canale Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile, nonché su LVF TV (per i soli abbonati alla web-tv), è possibile rivedere la finalissima in versione integrale, con interviste post-partita e la premiazione di tutte le squadre partecipanti.

Per consultare tutti i risultati della manifestazione, i roster e ogni altra informazione inerente la Girl League 2018, è sempre attivo il sito girlleague.legavolleyfemminile.it.

GIRL LEAGUE 2018
LA FINALISSIMA
Pomì VBC Union Bremas Jesolo – Vero Volley Saugella Monza 1-3 (25-21, 21-25, 20-25, 23-25)

FINALE 3°-4° POSTO
Volley Art Toscana Il Bisonte – G.S. Focol Legnano 2-0 (25-17, 25-15)

ALBO D’ORO
2004: Sisa Infoplus Vicenza
2005: Sant’Orsola Asystel Novara
2006: Metodo Infoplus Vicenza
2007: Asystel New Links Novara
2008: Foppapedretti Bergamo
2009: Logitronic Fidas Vicenza
2010: Vea Vicenza
2018: Vero Volley Saugella Monza

Al Museo di Storia Naturale, installazione di un defibrillatore sulla facciata esterna

 

Aula magna Museo di Storia Naturale
Aula magna Museo di Storia Naturale

Domani, mercoledì 17 gennaio alle 12 presso l’aula Magna del Museo di Storia Naturale, in corso Venezia 55, si svolgerà una breve cerimonia per l’installazione di un defibrillatore sulla facciata esterna del Museo, alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo del Corno, del direttore del Museo di Storia Naturale di Milano Domenico Piraina e di tutte le realtà coinvolte nel “Trofeo Interforze – Memorial Giovanni Marra”.

Il Museo di Storia Naturale di Milano da domani mette dunque a disposizione dei cittadini un nuovo defibrillatore che, essendo posizionato all’esterno, potrà essere utile non solo ai suoi visitatori – oltre 200 mila all’anno – ma anche alle migliaia di persone che ogni giorno percorrono i giardini Indro Montanelli e gli spazi adiacenti.

In Italia oltre 70 mila persone all’anno sono colpite da arresto cardiaco, praticamente 200 al giorno, con una percentuale di sopravvivenza che non supera il 20%. Nel 70% dei casi l’evento avviene in presenza di testimoni, ma la maggior parte degli italiani non sa come effettuare la rianimazione cardiopolmonare. Gli studi dimostrano che se la rianimazione viene eseguita prima dell’arrivo dei soccorsi la sopravvivenza aumenta del 9%; percentuale che sale al 38% nel caso di utilizzo tempestivo del defibrillatore.