Festa di Chiaravalle, il medioevo a Milano

fabbro borgo chiaravalle -festa 2018
fabbro borgo chiaravalle -festa 2018

Visite guidate e un ricco programma di eventi allieteranno la due giorni “Chiaravalle un antico Borgo da riscoprire” la ormai tradizionale festa che si svolgerà sabato 5 e domenica 6 ottobre quando tornerà il medioevo nel borgo di Milano, grazie a tutte le organizzazioni di Chiaravalle che con un lavoro corale e condiviso regaleranno emozioni a tutti, grazie al contributo di Municipio 5 Comune di Milano, Milanodepur spa, Consorzio Tutela Grana Padano e numerosi partner commerciali.

‘Ritorna puntuale la festa di Chiaravalle pronta ad accogliere i cittadini milanesi per far vivere loro il tempo in cui visse San Bernardo grazie alle scene di vita medievale che saranno approntate qua e là nel Borgo e nella sua Abbazia. Anche allora come adesso occorre pacificare i cuori degli uomini; noi di Chiaravalle con questa festa vogliamo offrire a tutti un momento di serenità e di reciproca accoglienza’ dichiarano i numerosi organizzatori ovvero Municipio 5- Comune di Milano, Abbazia di Chiaravalle, Koinè cooperativa sociale onlus, Compagnia di Chiaravalle, Consorzio Tutela Grana Padano, Comitato del Borgo di Chiaravalle, Parrocchia di Chiaravalle, Terra rinata, Terzo paesaggio, Casa Chiaravalle, ABC, Associazione Borgo di Chiaravalle, Arci Pessina, NBC Novate Milanese protezione civile.

Si parte sabato con un pranzo sociale per proseguire con le visite guidate all’abbazia e al mulino, una conferenza sulla Terra Santa e i crociati per finire con una cena medievale e un concerto folk.

Domenica nel borgo, sul pratone dell’abbazia e nel giardino del mulino per tutto il giorno ci saranno i banchi degli artigiani, i giochi medievali e la vendita dei prodotti agricoli locali, il mulino sarà in funzione.

Durante la giornata ci saranno appuntamenti con musica, tiro con l’arco, mostre, conferenze, esibizioni di falconeria e non mancherà un aperitivo e una cena con ballo finale. Vari punti ristoro saranno disponibili durante la giornata con birre, risotti e street food. Il Museo della Birra sarà allestito in Abbazia con 12 tipi di birra raccontati dagli esperti Chiarbeer.

PER I BAMBINI DOMENICA Giochi medievali nel pratone dell’Abbazia, esposizione di rapaci e volo dei falchi, torneo medievale tra cavalieri medievali in armatura nel Borgo in piazza. Nel giardino del mulino, aperto per l’occasione, Caseus Vetus la dimostrazione di come si lavora il latte per produrre il Grana Padano. Inoltre sarà in funzione la ruota del mulino alimentata ad acqua e la macina che produrrà farine per tutto il giorno.

Per informazioni tel 02 84930432 email infopoint@monasterochiaravalle.it
FB @mulinodichiaravalle programma completo https://www.mulinochiaravalle.it

COME RAGGIUNGERCI: In bicicletta, con la pista ciclabile da Porta Romana, parcheggio gratuito e punto manutenzione biciclette e punto acqua potabile presso campo sportivo Arci, via San Bernardo, 17. Con i mezzi pubblici linea 77 dal centro città. In auto con parcheggio all’esterno dell’Abbazia o presso il cimitero lungo via Sant’Arialdo.

Festival ‘Andaras’ – prima edizione

Andaras
Andaras

Oltre 1300 opere giunte da più di 100 paesi nel mondo e un sorprendente pari merito tra Italia e Iran, con ben 134 film a testa iscritti in concorso.

La prima edizione dell’Andaras film festival, rassegna estiva dedicata al cinema di viaggio, s’inaugura con una selezione #noborder di 60 cortometraggi in gara dal 4 al 7 luglio a Fluminimaggiore, suggestivo borgo del Sulcis in Sardegna.

Stati Uniti, India, Libano, Palestina, Nuova Zelanda, Italia, Spagna, Gran Bretagna e ancora Sud Africa, Russia, Turchia, Ucraina, Bangladesh sono solo alcuni dei paesi di provenienza dei 60 cortometraggi che si contenderanno i seguenti premi: Best Smart Short; Best Super Short; Best Narrative Short; Best Docu Short; Premio Speciale della Giuria e il Premio speciale Andaras.

Andaras nella lingua sarda indica il viaggiare, ma anche i sentieri che i pastori percorrevano durante le lunghe transumanze invernali alla ricerca di pascoli più rigogliosi.
Il festival è dedicato proprio a tutti coloro per i quali girare intorno al mondo, conoscere terre e genti lontane, è la via più breve per giungere a sé stessi.

Il viaggio inteso non solo come movimento, puro spostarsi geografico da un luogo, ma stato d’animo, ricerca, conoscenza di sé e degli altri, testimonianza, punto di partenza di ogni arrivo.
Protagonista dell’Andaras film festival è il cortometraggio, linguaggio breve e quanto mai attuale, capace di cogliere e raccontare al meglio il nostro tempo e il tema del viaggio in ogni sua declinazione.

La rassegna divisa in quattro giornate, ciascuna delle quali dedicata alla proiezione delle opere in concorso si arricchisce di incontri con filmmakers, artisti, attori e fotografi con masterclass, mostre e testimonianze, in uno scambio continuo di esperienze con chi ha messo al centro del suo percorso artistico il tema del viaggio.
Protagonista il cinema di viaggio
PRIMA EDIZIONE
Tra gli ospiti Chef Rubio in veste di documentarista, Giovanna Taviani regista di “Fughe e Approdi”, il cast del film di Laura Luchetti, “Fiore Gemello” , il fotografo Francesco Cito, l’artista Antonello Ottonello e la Fondazione Pangea onlus impegnata a sostegno delle donne, presente con il documentario “Figlie di Kabul”. Un’occasione di confronto artistico ma anche un percorso alla scoperta di un territorio di grande fascino e bellezza.

Alla giuria composta dai giornalisti Tony Capuozzo e Federico Geremicca, dai registi Laura Luchetti e Gianfranco Cabiddu e da Elena Lai, Segretario generale CEPI e Presidente dell’Advisory Committee all’Osservatorio Europeo per l’Audiovisivo, il compito di scegliere tra le 60 opere in concorso le vincitrici nelle diverse categorie.

Sono previste cinque categorie in concorso:
1. Super Shorts dedicata a cortometraggi sia di fiction che documentaristici della durata massima di 180 secondi;
2. Smart Shorts dedicata a cortometraggi, sia di fiction che documentaristici, realizzati con i cellulari, della durata massima di 10 minuti.
3. Narrative Shorts dedicata a cortometraggi di fiction della durata massima di 20 minuti;
4. Docu Shorts dedicata a cortometraggi non di fiction della durata massima di 30 minuti;
5. Gazes from the World opere di sperimentazione della durata massimo di 15 minuti.

Borgo delle Storie 2016 – Festival Garbagna

allegra de mandato
allegra de mandato

Sono una, dieci, cento le storie e le voci che potrai ascoltare e seguire nel borgo di Garbagna, venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 luglio 2016. Sono le storie e le voci di una nuova rassegna culturale che vuole muovere e smuovere, fra teatro, reading, laboratori per grandi e piccoli, incontri di parolieri e di burattini, musica e teatro.

C’è infatti un’anima creativa che vive da sempre in questo piccolo borgo, a Garbagna, riconosciuto fra i più belli d’Italia. Un’anima che si apre. Propone. Crea.

Portare storie e voci in un piccolo borgo antico significa rivelarne la sua anima artistica e proiettarlo nel futuro, farlo uscire dal suo pacifico modo di essere semplicemente “storia” bella e uguale a se stessa. Laddove il tempo sembra essersi fermato, c’è infatti un’anima, sempre, che muove e passa. Lascia tracce che non toccano, piuttosto esalano cultura.

Il Programma del Borgo delle Storie 2016 – Festival Garbagna

Venerdì 22 luglio 2016
ore 19,30 “SEMI DI FUTURO. TERZA LEZIONE PER GIARDINIERI PLANETARI” spettacolo teatrale di e con Lorenza Zambon
ore 21,30 “CONFERENZA BUFFA” spettacolo teatrale di Luciano Nattino con Antonio Catalano

Sabato 23 luglio 2016
ore 18,30 “IL RE IL BAMBINO L’ASTRONAUTA” Compagnia Allegra Brigata
ore 19,30 presentazione del libro di Federica Iacobolli “STORIA DI CARLA” ed. Pendragon, collana “I chiodi” a cura della libreria Namastè legge Emanuele Arrigazzi presenta Allegra de Mandato
ore 21,30 “L’INFINITO, WALTER BONATTI E LA SCALATA DEL FRENEY” reading di Marco Albino Ferrari

Domenica 24 luglio 2016
ore 10,00 laboratorio di Natale Panaro e mostra di burattini e sculture di Antonio Catalano
ore 18,30 “IL PONTE DEL TONNO, STORIE SOTTO GLI IPPOCASTANI” laboratorio e saggio finale testi a cura di Allegra de Mandato, Emanuele Arrigazzi Compagnia di Garbagna con la partecipazione di Fabio Martinello e Daniela Tusa
ore 19,30 “PININ E LE MASCHE” spettacolo teatrale di Luciano Nattino liberamente tratto dal racconto di Davide Layola con Massimo Barbero regia Di Fabio Fassio
ore 21,30 “TOBIA” spettacolo per famiglie di Allegra de Mandato con Emanuele Arrigazzi musiche originali di Andrea Negruzzo direzione artistica di Emanuele Arrigazzi e Allegra de Mandato concluderà ogni serata “IO LEGGO A TE… STORIE AD ALTA VOCE” a cura della libreria Namastè

Trentino – “Mezzano romantica”

Mezzano-Romantica_imagefullwide
Mezzano-Romantica_imagefullwide

L’antico borgo di Mezzano e la Valle di Primiero in provincia di Trento, dal 4 luglio al 6 agosto, ospiterà  circa 250 partecipanti della Music Academy International,  un festival musicale di altissimo livello internazionale dal titolo “Mezzano Romantica”organizzato dall’assessorato alla cultura della Provincia Autonoma di Trento, dal Bim Brenta e altri comuni di valle e dalla Regione Trentino Alto Adige e con la collaborazione dell’ Apt Primiero San Martino di Castrozza.

Il borgo avrà uno stupendo palcoscenico dalle Pale di San Martino carico di suggestioni ed evocazioni,  risuonerà di note e voci che sarà difficile dimenticare. Gli artisti americani ed europei (cantanti d’opera, strumentisti, pianisti, formazioni corali di grande talento) della Music Academy International si esibiranno in un programma ricco di appuntamenti di altissimo livello. I giovani artisti proporranno durante tutto il periodo della loro permanenza circa 35 concerti, quasi uno ogni sera.

“Siamo orgogliosi di ritornare nella nostra residenza estiva in Trentino, a Mezzano, e di questa rinnovata e fruttuosa collaborazione con il Comune – afferma il direttore artistico Mitchell Piper – Siamo pronti ad offrire una nuova estate di eventi e spettacoli nella valle del Primiero. Quest’anno abbiamo ampliato l’offerta formativa: oltre al programma di Opera, Musica da camera e Orchestra avremo il Musical Theatre e il Suzuki Institute, programma dedicato ai musicisti giovanissimi e coordinato dal Maestro Malgosia Lis”.

Si inizierà con la Musica da Camera, corso coordinato dal Maestro Jaroslaw Lis, con concerti a palazzo Scopoli a Tonadico e numerose esibizioni nel tardo pomeriggio anche in varie altre località del Primiero. Saranno presentate esibizioni di varie formazioni cameristiche, dal quartetto d’archi al trio, al quintetto con pianoforte etc. Tra i docenti ritornerà il grande flautista Nicolas Duchamp, mentre la famosa pianista Amy Yang condurrà il Master di pianoforte, in un team docenti di indiscussa qualità.

Si proseguirà con una delle novità del 2016: il programma Musical  che vedrà arrivare da Broadway tra gli altri il regista Joe Barros e la vocal coach Marishka Wierzbiky; il corso culminerà con una Serata di gala il 4 luglio e di due noti Musical, Nine e Titanic, il 13 e 15 luglio.

I giorni 20 e 22 luglio vedranno l’introduzione dell’orchestra del festival con due concerti nella chiesa di Mezzano mentre dal 27 luglio avranno inizio dieci giorni dedicati alla grande opera con quattro opere liriche di notevole interesse: Carmen di Bizet, L’Incoronazione di Poppea di Monteverdi, Così Fan Tutte di Mozart, e Die Fledermaus di Strauss.

Saranno dirette da due famosi registi: l’americano David Gately dalla Washington Opera e l’inglese Greg Eldridge dalla Royal Opera House. A dirigere orchestra e cantanti, i direttori musicali M° Tim Ribchester, già apprezzato nel 2015, e M° Christopher Larkin.

Gli altri appuntamenti di Mezzano Romantica

Terminata la Music Academy, la stagione di Mezzano Romantica continuerà con  altri quattro concerti che vedranno la presenza di musicisti di notevole fama: il pianista Roberto Plano, vincitore del prestigioso Concorso di Cleveland, il chitarrista Stefano Grondona, reduce da trionfali tournée in Giappone, la pianista Ilaria Loatelli, che quest’anno debutterà al Carnegie Hall di New York, e il pianista del celeberrimo Trio di Parma, Alberto Miodini con il mezzosoprano Silvia Regazzo e il tenore Alessandro Cortello. Completeranno il programma alcune serate teatrali che vedranno impegnate le compagnie Aria Teatro di Pergine, Teatro di Meano, Costretti oltre confine di Conegliano e Centrale Fies di Dro.

Per informazioni e il calendario completo: www.musicacademyinternational.org

(Carlo Torriani)