Socialbook. La prima guida è sul bullismo

socialbook
socialbook

Socialbook. Il nuovo progetto targato CSBNO, dal nome tanto contemporaneo quanto complesso. Il piano di lavoro nasce concettualmente dall’idea di proporre guide bibliografiche su temi assolutamente attuali. CSBNO, presente alla quarta edizione di Book Pride – Fiera nazionale dell’editoria indipendente, di casa tra BASE e MUDEC, presenta proprio qui al grande pubblico la prima guida di Socialbook, dedicata al bullismo.

Venerdì 23 marzo alle ore 11 in Sala Marple verrà illustrato il progetto nel dettaglio. All’incontro saranno presenti Stefano Parise (Sistema Bibliotecario di Milano), Bea Marin (ideatrice e curatrice Socialbook), Gianni Stefanini (Direttore Generale CSBNO), Salvatore Toti Licata (Formatore, Sociologo e Criminologo).

Il progetto nasce da un’esigenza sociale di conoscenza, consapevolezza e orientamento. A partire da temi di stretta attualità che toccano determinati aspetti della vita, l’obiettivo è creare pacchetti di animazione culturale che lascino una traccia e possano essere il punto di partenza per prendere coscienza e trasformare lo stato di fatto.

Cuore del progetto sono i libri, raggruppati per guide tematiche; la prima sul bullismo, è realizzata in due versioni, una rivolta a bambini e ragazzi, una seconda indirizzata agli adulti.

Proprio i libri, da sempre abitanti e animatori delle biblioteche entrano in sinergia e condivisione con lettori, bibliotecari, scuole, librerie, editori e associazioni, generando momenti di condivisione e di dialogo ad ogni livello, dalle piazze del sapere fino ai social.

Ma al di là dei libri Socialbook offre molto di più:
Una guida ragionata alla produzione libraria su ogni tema prescelto
Una mappatura di siti, associazioni e film su ogni tema
La possibilità di leggere le prime pagine di ogni testo
Una mostra dei libri
Una proposta di incontri e dibattiti
Per maggiori informazioni: socialbook@csbno.net – www.socialbook.site

Bollate: M’illumino di Meno

Bollate
Bollate

Quest’anno il Comune di Bollate aderisce alla XIV edizione dell’iniziativa M’illumino di Meno promossa da Radio2 e Caterpillar in occasione della Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili. Il tema è la bellezza del camminare e dell’andare a piedi, perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo.

Servono 555milioni di passi e anche Bollate vuole dare il suo contributo.
Partecipare, insieme al Comune, all’iniziativa è facile: basta presentarsi davanti alla Biblioteca, in piazza C.A. Dalla Chiesa alle ore 17,45 del 23 febbraio. Da lì incomincia il viaggio bollatese verso il Parco centrale e il calcolo dei passi che, insieme a tutti quelli raccolti in tutta Italia, renderanno possibile a tutti raggiungere simbolicamente la luna a piedi.

L’iniziativa è organizzata dal Settore Sostenibilità ambientale e Arredo urbano del Comune di Bollate con la collaborazione dei bibliotecari, dei Gruppi di cammino, dell’associazione Amici di Castellazzo, del gruppo podistico Avisino Bollate, dell’AVIS sez. di Bollate, Novate, Baranzate, del Gruppo Doppio passo di Ospiate,

Per un impegno in più:
Ecco il decalogo del Comune per risparmiare sui consumi di energia:
 Spegnere le luci quando non servono e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici.
 Sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.
 Mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.
 Se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre.
 Ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.
 Utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.
 Non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.
 Inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.
 Utilizzare meno l’automobile e, se possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto.
 Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.