PiratinViaggio: city break per donne che viaggiano da sole

PiratinViaggio: cinque city break alternativi per donne che viaggiano da sole

Sono sempre più le donne che decidono di partire da sole e scoprire nuovi mondi: un sondaggio di PiratinViaggio rivela che il 43% delle donne desidera visitare nel 2020 almeno due città ancora inesplorate. Per celebrare la Festa della Donna PiratinViaggio ha scovato le cinque destinazioni europee più alternative perfette per un city break mordi e fuggi, dove le donne possono essere libere di perdersi nei vicoli, incontrare nuove persone, vivere l’autenticità della cultura locale e, perché no, riscoprire sé stesse.

A spasso tra i murales di Bristol

bristol
bristol

Vivace, alternativa e dinamica: la cittadina di Bristol è senza dubbio la città più cool del Regno Unito! Situata sulle sponde del fiume Avon, Bristol è famosa in tutto il mondo per l’International Balloon Fiesta e per aver rivoluzionato la scena musicale internazionale con il Trip Hop, di cui artisti nativi del calibro di Massive Attack e Portishead ne sono i testimoni. Ma Bristol è anche altrettanto nota per essere la culla della creatività e della street art: migliaia di colorati murales spiccano sulle mura degli edifici ed è proprio qui che Banksy ha iniziato a muovere i suoi primi passi. Nei vicoli della città, infatti, si possono scovare moltissime opere che portano la sua firma. Per immergersi completamente nell’arte dei graffiti di Bristol, dal 30 maggio al primo giugno torna l’appuntamento con Upfest, il più grande festival in Europa dedicato alla street art, dove è possibile ammirare artisti internazionali dipingere dal vivo e dare nuova vita alle mura della città, tra cui le più famose street artists donne al mondo. Una mecca per tutte le donne appassionate di urban art e locali underground.

A Belgrado, nel cuore pulsante della Serbia

belgrado
belgrado

Nota anche come la “Città Bianca”, Belgrado è una delle città in maggiore ascesa fra le mete turistiche europee per via della sua anima alternativa e la sua capacità di reinventarsi costantemente. Di giorno è d’obbligo visitare le principali attrazioni della città che risplendono in tutta la loro bellezza, come ad esempio la suggestiva Fortezza di Belgrado, oppure il meraviglioso parco circostante Kalemegdan, e infine il magnifico Tempio di San Sava. Voglia di shopping? A Belgrado la tradizione si intreccia con la contemporaneità grazie a giovani stilisti e designer che strizzano l’occhio agli ultimi trend e offrono prodotti di alta moda confezionati a mano nel Belgrade Design District. Ciò che rende Belgrado davvero indimenticabile però è la vita notturna vivace e in movimento: e sono tantissimi i club, le discoteche, i casinò e i locali dove è possibile ballare e festeggiare fino alle prime luci dell’alba.

Fare surf a Biarritz, la California d’Europa

biarritz
biarritz

Gioiello incastonato nella costa atlantica sudorientale della Francia, Biarritz è un’elegante e raffinata cittadina molto amata dai locals e dai turisti. Un tempo questa cittadina era la destinazione preferita da nobili ed aristocratici ed è proprio qui che nel 1915 Gabrielle Chanel aprì la sua prima boutique di pret-a-porter, in una villa di fronte al Casinò. Ad oggi, Biarritz è conosciuta come la California d’Europa e ogni anno attira migliaia di visitatori incantati dalla qualità della vita e soprattutto dalle onde del mare! Il surf è un vero must in questa città e sono numerosi i surfisti europei e non che vi si recano per praticare questo sport, crogiolarsi al sole sulle spiagge candide e godersi un drink all’Extola Bibi, da cui si gode di un’ottima vista. Per le donne amanti di questo sport, in estate vengono organizzati numerosi surf camp dove è possibile imparare tutti i trucchi per cavalcare l’onda perfetta!

L’esplosione dei colori di Valencia

valencia
valencia

Con la stagione calda alle porte Valencia è la scelta perfetta per un emozionante city break! Ogni anno, a marzo, Valencia accoglie Las Fallas, la festa tradizionale più attesa dell’anno: un mix di musica, arte e folklore che ogni anno richiama migliaia di turisti da tutto il mondo, riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Durante le settimane del festival in ogni angolo della città si svolgono eventi enogastronomici, concerti e mostre ma il culmine della manifestazione coincide con la sfilata dei ninots, giganteschi e colorati pupazzi di cartapesta che nella serata conclusiva vengono bruciati in un suggestivo spettacolo pirotecnico. Dopo i festeggiamenti, i Travel Experts di PiratinViaggio consigliano di andare alla scoperta di un quartiere della città ancora lontano dal turismo di massa, il Barrio Cabanyal, un quartiere storico marinaro dove ancora oggi la vita è scandita dai ritmi dei pescatori al lavoro. Le barracas, ovvero le dimore tipiche del luogo e le piccole case di pescatori, sono impreziosite da colorate piastrelle dipinte o incise, che rendono questo quartiere ancora più colorato e affascinante.

A qualcuno piace caldo: rilassarsi in una sauna a Tampere

tampere
tampere

Nonostante sia la terza città più popolosa della Finlandia, Tampere ha mantenuto il fascino e l’identità di una piccola cittadina, complice anche lo straordinario paesaggio naturale con parchi verdeggianti e specchi d’acqua cristallina. Città dal florido passato industriale e tessile, Tampere è famosa per i suoi stabilimenti color rosso porpora che si riflettono nelle acque dei laghi Näsijärvi e Pyhäjärvi e si incastrano perfettamente nella natura circostante. Per vivere al meglio l’esperienza finlandese è d’obbligo fare una sauna, vero simbolo della tradizione finlandese e da sempre considerata un luogo sacro dove purificare anima e corpo e ritrovare la completa armonia con sé stessi. Ecco perché i Travel Experts di PiratinViaggio consigliano di recarsi alla sauna Rajaportti, la più antica sauna pubblica ancora in funzione della Finlandia, per fare un viaggio nel tempo nella cultura della sauna finlandese e sperimentare l’effetto benefico del vapore sulla pelle, secondo le tecniche più tradizionali.

_________________________

PiratinViaggio:

PiratinViaggio.it è un servizio di HolidayPirates Group, una delle compagnie di viaggio in maggiore crescita in Europa. Il portale ha vinto numerosi premi, tra cui il riconoscimento di Miglior Sito dell’Anno nel 2014, 2015 e 2016, Best Travel Industry App 2015 e Italia Travel Awards 2017, 2018 e 2019 nella categoria “miglior sito di prenotazione online”. L’azienda ha 10 siti internet diversi in tutto il mondo: Italia, Germania, Francia, Regno Unito, Olanda, Austria, Polonia, Spagna, Svizzera e Stati Uniti. Gli utenti interessati possono trovare nei portali le migliori offerte di viaggio relative a voli, pacchetti vacanze o hotel. Il portale propone anche coupon o offerte promozionali per viaggi in bus o treno. Tutti i portali di viaggio appartenenti a HolidayPirates Group operano indipendentemente dai loro rispettivi partner. Gli utenti possono prenotare attraverso l’applicazione mobile, Facebook o direttamente dal sito internet. PiratinViaggio.it conta 220 dipendenti di 33 nazionalità diverse, di cui 160 presso la sede centrale di Berlino e 60 negli altri Paesi. L’app di PiratinViaggio conta più di 10 milioni di download e la community su Facebook raggiunge oltre 10 milioni di fan.

Basket – Nazionale Femminile, a Belgrado Italia-Romania 64-59

Nazionale femminile

BELGRADO – Secondo successo consecutivo per la Nazionale Femminile al torneo di Belgrado: dopo aver superato Israele all’esordio, le azzurre si sono imposte sulla Romania 64-59 (18 punti per Masciadri, 4/5 da tre) e domani tornano in campo per l’ultimo impegno contro la Serbia.  In palio il primo posto nel torneo di Belgrado.

“Siamo rimasti sempre in controllo – ha spiegato alla fine Roberto Ricchini – alternando cose buone ad altre decisamente meno buone: abbiamo approfittato di un impegno più semplice di quello con Israele per provare la tenuta di assetti tattici diversi rispetto a quelli sperimentati finora. Semmai non dobbiamo impiegare ogni volta 5 minuti prima di entrare veramente in partita”.

Come con Israele, l’Italia è infatti partita contratta (a riposo Sottana e Wabara): la Romania ne ha approfittato e grazie ai canestri di Marginean (24 punti alla fine) ha firmato subito un 8-0. Lento è stato il risveglio delle azzurre, che con Masciadri e diversi punti dalla lunetta è tornata in partita fino al 14-10 di fine primo periodo. Nel secondo periodo l’Italia ha più volte provato a scappare ma la Romania ha ricucito lo strappo riuscendo ad andare all’intervallo sul -1 grazie alla solita Marginean (11 punti su 30 delle rumene).

Nel terzo quarto le azzurre hanno continuato a concedere troppo alla Romania, che così ha toccato il primo vantaggio con un canestro in acrobazia di Parau. La risposta è arrivata con Laterza, che ha realizzato 5 punti di fila, e dopo il canestro di Crippa Masciadri ha realizzato la tripla del +6 (53-47) a 6 minuti dalla fine. Un paio di disattenzioni difensive hanno permesso alla Romania di impattare subito dopo a quota 53 ma nel momento più difficile l’Italia ha trovato le energie e la lucidità per operare un altro break, quello decisivo: Bagnara ha recuperato il pallone del 57-55, Santucci e poi Masciadri hanno allungato fino al 62-56 con 2 minuti sul cronometro. La Romania è tornata nuovamente a -3 ma la penetrazione vincente di D’Alie ci ha consegnato la seconda vittoria consecutiva: domani con la Serbia (ore 20.30) l’Italia si gioca il primo posto nel torneo di Belgrado.

Italia-Romania 64-59 (14-10; 31-30; 46-47)

Italia: D’Alie 6, Fassina 1, Cinili 2, Gatti 2, Zanoni 6, Santucci 5, Masciadri 18, Formica 2, Laterza 8, Gorini 5, Crippa 7, Bagnara 2. Coach: Roberto Ricchini

Romania: Uiuiu, Parau 2, Meszaros 2, Orosz 5, Sipos 3, Hutanu 1, Payel 9, Tarta 7, Stoenescu 6, Cutas, Bigica, Marginean 24. Coach: Dan Fleseriu.

Il torneo di Belgrado

(Sport Hall Sumice, Ustanicka 125/1)

Prima giornata

Italia-Israele 70-65; Serbia-Romania 65-42

Seconda giornata

Italia-Romania 64-59

ore 20.30 Serbia-Israele

Classifica: Italia 2-0; Serbia 1-0; Israele 0-1; Romania 0-2.

Il programma di domani

ore 18.00 Romania-Israele

ore 20.30 Serbia-Italia

LE AZZURRE

Benedetta Bagnara (Guardia,1.78, 1987, Lucca)

Sabrina Cinili (Ala, 1.90, 1989, Umbertide)

Martina Crippa (Guardia, 1.78, 1989, Sesto S. Giovanni)

Rae Lin Marie D’Alie (Playmaker, 1.68, 1987, Battipaglia)

Martina Fassina (Ala, 1.82, 1988, Alcamo)

Alessandra Formica (Ala, 1.89, 1993, Venezia)

Giulia Gatti (Playmaker, 1.68, 1989, Como)

Gaia Gorini (Playmaker, 1.82, 1992, Umbertide)

Maria Laterza (Centro, 1.90, 1989, Herzogenburg)

Raffaella Masciadri (Ala, 1.85, 1980, Schio)

Lavinia Santucci (Ala, 1.85, 1985, Faenza)

Giorgia Sottana (Playmaker, 1.75, 1988, Taranto)

Abiola Wabara (Ala, 1.84, 1981, Cus Cagliari)

Ilaria Zanoni (Ala, 1.80, 1986, Sesto S.Giovanni)

Sono rimaste in Italia:

Valentina Fabbri (Centro, 1.97, 1985, Priolo)

Laura Spreafico (Ala, 1.82, 1991, Como)

IL GIRONE DELLE QUALIFICAZIONI EUROPEE

Girone E: ITALIA, Lettonia, Grecia, Finlandia, Lussemburgo.

LA FORMULA

All’EuroBasket Women 2013, che si giocherà in Francia dal 15 al 30 giugno, accedono le prime due squadre di ogni girone. Da questa edizione è stato abolito l’Additional Qualifying Tournament che qualificava l’ultima formazione proprio a ridosso dell’Europeo. Dall’edizione del 2015, EuroBasket Women vedrà la partecipazione di 20 squadre e non più di 16.

GIA’ QUALIFICATE

Russia, Turchia, Francia, Repubblica Ceca, Croazia e Gran Bretagna, ovvero le squadre ammesse alle Olimpiadi di Londra o al pre-olimpico, sono già qualificate per l’Europeo 2013.

IL CALENDARIO

12 giugno Lettonia-Italia (Riga, ore 20.30)

20 giugno Italia-Lussemburgo (Frosinone, ore 21.00, diretta Sportitalia1)

23 giugno Grecia-Italia (Atene, ore 19.00)

27 giugno Italia-Finlandia (Latina, ore 21.00, diretta Sportitalia1)

30 giugno Italia-Lettonia (Latina, ore 21.00, diretta Sportitalia1)

7 luglio Lussemburgo-Italia (Contern, ore 19.30)

11 luglio Italia-Grecia Latina (ore 21.00, diretta Sportitalia1)

14 luglio Finlandia-Italia (Vantaa, ore 19.00)