Fase 3: nuovo decreto su trasporto aereo

trasporto aereo
trasporto aereo

Fase 3: la Ministra De Micheli ha firmato un nuovo decreto sul trasporto aereo

Le disposizioni in vigore fino al 14 luglio prossimo

La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato ieri 14 giugno 2020, con il Ministro della salute Roberto Speranza, un decreto per razionalizzare il servizio di trasporto aereo.

In considerazione delle numerose richieste dei gestori aeroportuali, della collocazione geografica degli aeroporti in grado di servire bacini di utenza in modo uniforme sul territorio e della loro capacità infrastrutturale, nonché della necessità di garantire i collegamenti insulari, l’operatività dei servizi è limitata agli aeroporti di Alghero, Ancona, Bari, Bergamo – Orio al Serio, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze – Peretola, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Olbia, Palermo, Pantelleria, Parma, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, Venezia Tessera e Verona Villafranca. Negli aeroporti commerciali non inclusi nell’elenco sono consentite le attività di aviazione generale.

L’Ente nazionale per l’aviazione civile, può sulla base delle ulteriori richieste ed esigenze di trasporto aereo, previo parere del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, modificare e integrare l’elenco di cui sopra.

Le disposizioni del decreto sono in vigore fino al 14 luglio 2020.

Trasporti: nuove disposizioni

Paola De Micheli
Paola De Micheli

Mit. Nuove disposizioni per trasporto aereo e per collegamenti Sardegna.
Nessuna limitazione per la Sicilia

Nuove disposizioni per il trasporto aereo e marittimo per i collegamenti da e per la Sardegna e conferma delle precedenti misure per le navi da crociera con bandiera estera, nel decreto firmato oggi dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli. Per quanto riguarda il trasporto aereo, l’operatività dei servizi è limitata agli aeroporti di Alghero, Ancona, Bari, Bergamo-Orio al Serio, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze-Peretola, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Olbia, Palermo, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, e Venezia Tessera. Negli aeroporti commerciali non inclusi nell’elenco sono consentite le attività di aviazione generale. L’ Enac, previo parere conforme della ministra De Micheli, potrà integrare l’elenco degli aeroporti oggi già operativi.

Non è prevista alcuna limitazione per gli spostamenti da e per la Sicilia.

Per la Regione Sardegna, considerata la particolare situazione dell’organizzazione sanitaria dell’isola, fino al 12 giugno il trasporto marittimo e aereo (su Cagliari, Alghero e Olbia) di viaggiatori di linea da e verso la Sardegna è limitato ai servizi svolti in continuità territoriale in servizio pubblico. Il trasporto delle merci non è invece soggetto a limitazioni.

A partire dal 13 giugno è previsto il riavvio di tutti i voli domestici da e per la Sardegna e anche il trasporto marittimo passeggeri non avrà limitazioni.

Infine, alle navi di bandiera estera impiegate in servizi di crociera è consentito l’ingresso nei porti italiani esclusivamente ai fini della sosta inoperosa.

Le disposizioni del decreto sono efficaci fino al 14 giugno 2020.

 

ItaliaRimborso: richiesta risarcitoria volo American Airlines

volo american airlines
volo american airlines

Milano Miami: ritardo aereo American Airlines di oggi. ItaliaRimborso supporta i passeggeri nella richiesta risarcitoria

ItaliaRimborso ha avuto notizia di un disagio aereo da parte di un passeggero del volo AA207 della compagnia aerea American Airlines (tratta Milano Malpensa Miami) di oggi, mercoledì 19 febbraio 2020. Il viaggiatore ha riferito della posticipazione dello stesso volo per le ore 16, mentre era originariamente prevista per le ore 10.20. Si tratta dunque di un ritardo aereo all’arrivo che verosimilmente si attesterà sulle 5 ore e 40 minuti.

Dopo i doverosi controlli del caso attraverso appositi strumenti di controllo, i tecnici di ItaliaRimborso hanno ritenuto che sembrano esserci tutti i presupposti favorevoli per richiedere alla compagnia aerea la compensazione pecuniaria che ammonta a 600 euro a viaggiatore.

Tutti i passeggeri che volessero ottenerla, potranno chiamare il numero di telefono 06-56548248 (Whatsapp 3421031477), scrivere un’e-mail all’indirizzo info@italiarimborso.it o compilare il form online nell’homepage del sito www.italiarimborso.it.

Alitalia su A340-500 a disposizione del Governo Italiano

aereo 340-500 TRASPORTI

In merito all’aereo A340-500 a disposizione del Governo italiano, anche a seguito di alcune indiscrezioni di stampa, Alitalia tiene a precisare quanto segue: l’aeromobile, nella  disponibilità di Alitalia in base ad un accordo con il proprio partner industriale, sarà destinato al servizio dei Voli di Stato in conseguenza di un contratto di leasing – stipulato alle usuali condizioni di mercato – tra Alitalia e il Ministero della Difesa.

Alitalia si è impegnata a garantire la manutenzione ordinaria nell’ambito del contratto di leasing. L’intera operazione non comporta alcun costo per Alitalia.