Incidente in Svizzera, Podestà: «Un dolore che toglie il respiro»

Milano, 15 Marzo 2012 – «Sono rimasto attonito di fronte alle strazianti immagini dell’incidente accaduto, ieri, in Svizzera, che ha provocato la morte di 28 cittadini belgi – ha dichiarato, in mattinata, il presidente della Provincia, On. Guido Podestà -. La circostanza che tra le vittime risultino, addirittura, 22 bambini di Lommel e Heverlee è qualcosa che toglie il respiro e addolora profondamente. Il mio pensiero affettuoso corre immediatamente alle famiglie colpite da un dolore che non trova ragione. Il lungo periodo da me trascorso a Bruxelles, alimenta ancor più questa profonda tristezza che trova ragione pure nel legame maturato con il Belgio, paese accogliente e capace di esprimere, come pochi altri, la solidarietà tipica di uno stato civile. Questa mattina, ho trasferito questi miei sentimenti di dolore all’ambasciatore belga in Italia, Vincent Mertens De Wilmars, esprimendo il profondo cordoglio della Provincia di Milano e mio personale».

 

WORKSHOP DEGLI ALLIEVI DEL SECONDO ANNO ALLA MOLE

La Scuola di Teatro dello Stabile quest’anno  si è rinnovata ampliando i propri orizzonti progettuali e confini territoriali:  il nuovo corso è costituito da un anno propedeutico partito già dal gennaio scorso, per preparare gli allievi tra i 17 e i 28 anni alla selezione nelle Scuole e Accademie Nazionali italiane. Il percorso della propedeutica è dedicato esclusivamente ad allievi giovanissimi che vogliano intraprendere il mestiere del teatro attraverso lo studio nelle scuole di recitazione nazionali nelle sezioni di recitazione, regia o drammaturgia. A questo fine il Teatro Stabile delle Marche ha come punti di riferimento di progetto le più importanti Scuole italiane: Milano Teatro Scuola Paolo Grassi, la Scuola di Recitazione del Piccolo Teatro di Milano, la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, la Scuola di Teatro dello Stabile di Torino, l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma.

 

Gli allievi della Scuola del Teatro Stabile delle Marche, Il mestiere dell’attore, sono al lavoro già da alcuni mesi con gli insegnanti di riferimento che fino a giugno li seguiranno con corsi e lezioni e in particolare tra marzo e maggio, parteciperanno ad un ciclo di seminari con diversi insegnanti provenienti dalle Scuole di recitazione nazionali. 

 

. Il risultato del workshop degli allievi del secondo anno, aperto al pubblico, sarà giovedì 15 marzo alle 21.15 al Teatro alla Mole.  

 

. Venerdì 16 marzo presso la sala Melpomene al Teatro delle Muse si terrà invece il primo, del ciclo di seminari, per gli allievi della Scuola, tenuti dai docenti provenienti da altre Scuole; ad aprire il ciclo sarà la Scuola del Teatro Stabile di Torino con docente Alessio Romano che terrà un seminario sul movimento. 

 

. Sabato 17 dalle ore 10.30 sempre alla Sala Melpomene è previsto un incontro aperto al pubblico con Alessio Romano, gli allievi, le autorità, i docenti in cui si illustrerà la poetica e didattica della Scuola del Teatro Stabile di Torino.

 

Gli altri seminari previsti (che potrebbero subire ancora variazioni) sono:

14 e 15 aprile seminario con Laura Pasetti, docente di recitazione della Scuola del Piccolo di Milano.

28 e 29 aprile seminario con Francesco Manetti, docente di recitazione dell’Accademia Silvio D’Amico di Roma

12 e 13 maggio seminario con Massimo Navone della Scuola Paolo Grassi di Milano, 21 e 22 maggio seminario con Laura Messeri, Direttrice della Scuola del Teatro Stabile di Genova.

 

Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro

“Una città nella Storia: Ya Lublyu Moskvu, I love Moscow”, è il terzo appuntamento del ciclo dedicato al “confronto tra quattro città nella storia” con Milano.

Lo spettacolo che andrà in scena Mercoledì 14 e giovedì 15 marzo, alle ore 21, allo Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro è ideato e diretto da Charlie Owens che, attraverso la sua visione romantica ed affascinante, ci trasporterà, in modo inconsueto, per le strade di Mosca.

Vivremo tutti insieme, portati per mano da Francesca Mereu, che a Mosca vive e lavora, una città antica, sempre in trasformazione, alla ricerca della sua anima.

 

Le musiche dal vivo sono di Garmonia e con I CHOCHLOMA

 

 

Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro
Via Andrea Orcagna 2, Milano
ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti
è consigliabile prenotare tramite telefono o via mail
0245485085/ 0226688369 – nohma@nohma.it

www.nohma.it