19.8 C
Milano
sabato, Giugno 25, 2022

“Il Viaggio Degli Eroi” nuovo film documentario

Cinema. “Il Viaggio Degli Eroi”: l’emozionante trionfo Azzurro ai mondiali di Spagna del 1982 quarant’anni dopo

Link al Trailer:
https://drive.google.com/file/d/1HXddfx63gXgq_7oirc42hjAZvD5AIzFp/view?usp=sharing

Si è tenuta questa mattina, alla Casa Del Cinema, la conferenza stampa di presentazione del nuovo film documentario “Il Viaggio Degli Eroi”, prodotto da One More Pictures con Rai Cinema e Rai Com. E’ distribuito da ALTRE STORIE e sarà un evento speciale al Cinema il 20,21 e 22 giugno in oltre 100 sale cinematografiche.
Diretto da Manlio Castagna e narrato dall’attore Marco Giallini, è il racconto dell’emozionante trionfo azzurro ai Mondiali di Spagna del 1982.

Sono intervenuti i Campioni del Mondo Giancarlo Antognoni, Antonio Cabrini, Franco Causio, Bruno Conti, Fulvio Collovati, Giuseppe Dossena, Franco Selvaggi; Federica Cappelletti, moglie dell’indimenticabile Paolo Rossi, l’attore Marco Giallini, il regista Manlio Castagna, i produttori Manuela Cacciamani, Founder di One More Pictures e Presidente dell’Unione Editori e Creators Digitali di Anica e Paolo Del Brocco Amministratore Delegato di Rai Cinema. Ha moderato il dibattito il giornalista Marco Franzelli.

“La vittoria inattesa e incredibile degli Azzurri in Spagna – dice Manlio Castagna – fu non solo una grande impresa sportiva, ma soprattutto un grande momento di partecipazione e di condivisione nazionale che segnò simbolicamente la rinascita del Paese dopo anni difficili. E’ una storia di valori e di passioni, di impegno e di speranza che va raccontata, soprattutto oggi, in un momento storico difficile, segnato dalla pandemia e dalla guerra. Eppure, come nell’82, l’Italia ha trionfato agli Europei ed alle Olimpiadi: queste vittorie raccontano la forza di un Paese che non si arrende alle difficoltà”.

“Per me – afferma Antonio Cabrini- questo film celebra non solo i ricordi del Paese meraviglioso che siamo, ma soprattutto l’espressione di un grande sentimento che si creò nel gruppo: compagni di squadra uniti indissolubilmente. Quel sentimento fu il motore di una vittoria impossibile, che si tramutò in una vera e propria impresa.

Dedico il mio ricordo a quegli eroi che oggi ci mancano tantissimo: Mister Enzo Bearzot, Mister Cesare Maldini, il meraviglioso Gaetano Scirea e il mio fraterno amico Paolo Rossi. Ringrazio i produttori, One More pictures, Rai Cinema e Rai Com, in particolare Paolo Del Brocco e Manuela Cacciamani, per aver reso possibile la trasposizione filmica di una così grande emozione. Grazie, infine, a Marco Giallini per la sublime interpretazione”.

“Quarant’anni fa, nel 1982, ho potuto alzare la coppa del mondo. Per un bambino nato a San Siro, che non desiderava altro che arrivare a giocare lì dentro, è stato il traguardo più alto – ha continuato Giuseppe Dossena– L’ho fatto sacrificando la mia gioventù, la mia infanzia e nel periodo della mia maturità gli affetti, le amicizie e la famiglia. Ma, nonostante tutto, è stata una gioia indescrivibile. Sono stati d’animo molto intimi e difficili da spiegare. Voglio ringraziare tutti i miei compagni di viaggio per la passione e l’amicizia che non mi hanno mai fatto mancare”.

Fulvio Collovati ha ricordato che “Nonostante siano passati quarant’anni, c’è un valore che è rimasto immutato nel tempo. Sono consapevole del fatto che alzare una coppa del mondo non sia da tutti, ma poter contare sull’amicizia profonda dei miei compagni di squadra mi rende ancora più felice”.

“L’esperienza vissuta grazie ai mondiali del 1982 mi ha donato una piena consapevolezza di me stesso, la capacità di non mollare mai e una notorietà sorprendente, tanto da essere riconosciuto in tutto il mondo. Sono passati tanti anni eppure lo constatiamo ancora oggi” – Ha sottolineato Giancarlo Antognoni.

Bruno Conti ha ricordato che “Il mondiale ha significato tanto divertimento e tante emozioni, ma soprattutto mi ha permesso di incontrare moltissimi campioni, come Paolo Rossi. Dopo le ingiustizie subite, ritrovare il nostro Bomber è stata la gioia più grande per tutta la squadra”.

Per Franco Causio “Diventare campione del mondo è il sogno della maggior parte dei ragazzi appassionati di calcio. Quando mi chiedono un ricordo dei mondiali del 1982, mi emoziono come se stessi vivendo, ancora oggi, quel meraviglioso giorno”.

“Vincere il mondiale dell’82 mi ha permesso di vivere un sogno che non osavo neanche immaginare – sottolinea Franco Selvaggi – è stata un’esperienza da estasi pura!”

Per altre notizie relative al tema Cinema Dietro la Notizia

1 Condivisioni

Articoli

Imagine Dragons: esce il nuovo singolo (e videoclip) “Sharks”

La band multiplatino e trionfatrice ai GRAMMY®, Imagine Dragons, sta per pubblicare il suo progetto più esteso e audace: il nuovo doppio album Mercury...

Recensione spettacolo “R.A.M.” al teatro Franco Parenti

Ram é l'acronimo di Random Access Memory, ovvero memoria ad accesso casuale. Ed é questo che caratterizza la protagonista Cruz, interpretata da una coinvolgente Marina...

Recensione spettacolo “Alda, diario di una diversa”

Alda Merini é la protagonista raccontata in scena da una straziante, convincente e grande Milvia Marigliano. Il lavoro sembra ridare vita alla difficile esistenza della...

Resta Connesso

1,478FansLike
396FollowersFollow
141FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

Imagine Dragons: esce il nuovo singolo (e videoclip) “Sharks”

La band multiplatino e trionfatrice ai GRAMMY®, Imagine Dragons, sta per pubblicare il suo progetto più esteso e audace: il nuovo doppio album Mercury...

Recensione spettacolo “R.A.M.” al teatro Franco Parenti

Ram é l'acronimo di Random Access Memory, ovvero memoria ad accesso casuale. Ed é questo che caratterizza la protagonista Cruz, interpretata da una coinvolgente Marina...

Recensione spettacolo “Alda, diario di una diversa”

Alda Merini é la protagonista raccontata in scena da una straziante, convincente e grande Milvia Marigliano. Il lavoro sembra ridare vita alla difficile esistenza della...

Giuliana De Sio in “FAVOLOSA Favole del Basile… e tant’altro!”

Con Giuliana De Sio e con Cinzia Gangarella, pianoforte Marco Zurzolo, sax Sasà Flauto, chitarra. Cabiria produzioni Da Nord a Sud, fiabe irriverenti, esplicite, romantiche, divertenti, talvolta persino cattive. Ispirandosi ai racconti di Giambattista...

Mafalda Minnozzi, inizia venerdì 24 giugno da Assisi il tour estivo

Parte da Assisi venerdì 24 giugno il tour estivo di Mafalda Minnozzi, sarà in concerto al Piccolo Teatro degli Instabili per il Two x Two Festival, dedicato al duo,...