Domenica in musica

R-Stadalnykaite

Domenica 17 marzo a Villa Litta di Lainate

ULTIMO APPUNTAMENTO PER LA RASSEGNA
DI CLASSICA ‘DOMENICA IN MUSICA’

Due giovani artiste chiuderanno la prima Stagione di concerti
nella ‘restituita’ Sala della Musica

Domenica 17 marzo la suggestiva Sala della Musica di Villa Visconti Borromeo Litta, recentemente restaurata e restituita ai suoi antichi splendori, ospiterà l’ultimo concerto di musica classica della stagione 2012/2013 di “Domenica in musica”. Promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Società Umanitaria di Milano e il Conservatorio ‘G. Verdi’ di Milano, la rassegna è nata con l’intento di offrire agli spettatori, appassionati e neofiti della classica, un’ampia proposta musicale che possa coprire i diversi generi e far conoscere i maggiori compositori.

Dopo il grande successo dei precedenti appuntamenti, che hanno visto alternare nei mesi di dicembre e gennaio Pietro Bonfilio (pianoforte) e il duo Sniedze Prauliņa – Herta Hansena (rispettivamente al flauto e al pianoforte), le protagoniste del 17 marzo saranno due giovani artiste emergenti del panorama internazionale, la giapponese Rika Masato al violino e la lituana Rūta Stadalnykaitė al pianoforte. Il programma prevede l’esecuzione della Sonata n .1 in Re minore op. 75 di Charles Saint-Saëns e della Sonata n. 3 in Re minore op. 108 di Johannes Brahms.

Il concerto inizierà alle 17. Il biglietto costa 8 euro (5 euro ridotto under 14, over 65), fino ad esaurimento posti disponibili. Per informazioni contattare l’Ufficio Cultura del Comune di Lainate al numero 02 93598267-266 o scrivere all’indirizzo email cultura@comune.lainate.mi.it

Rika Masato
Nata a Hiroshima nel 1989, Rika Masato ha iniziato a suonare all’età di tre anni con illustri violinisti giapponesi. Ha vinto prestigiosi concorsi internazionali ed è considerata una delle più promettenti violiniste in Giappone; ha inoltre suonato con orchestre nazionali ed internazionali, tra cui l’Orchestra del Teatro Carlo Felice, la Moldova Philharmonic Orchestra, l’Amadeus Chamber Orchestra.
Dopo gli studi alla Toho Gakuen Music School terminati con lode nel 2007, prosegue gli studi con Roland Daugareil (primo violino dell’Orchestra di Parigi) ottenendo un master con gli alti onori e ottenendo il premio “Francoise Doreau” al Conservatorio di Parigi nel 2011. Suona un violino “Le Besque” di Francesco Stradivari del 1742.

Rūta Stadalnykaitė
Nata a Vilnius nel 1980, a sei anni Rūta Stadalnykaitė è stata ammessa nella prestigiosa “M. K. Ciurlionio” School of Art di Vilnius, proseguendo poi i suoi studi all’Accademia di Musica della Lituania. Nel 2002 è stata ammessa al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, diplomandosi due anni dopo con il massimo dei voti e la lode. Nell’ottobre 2007 ha ultimato il biennio di specializzazione in pianoforte con indirizzo cameristico laureandosi, sotto la guida di Emanuela Piemonti, con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. Ha conseguito numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali, Ha al suo attivo una cospicua attività concertistica a livello internazionale svolta come solista e in formazioni cameristiche. Insegna Pianoforte Principale all’Isituto Musicale “F. Vittadini” di Pavia.

 

Storica istituzione di Milano, Società Umanitaria nasce nel 1893 grazie al lascito di un mecenate mantovato, desideroso di istituire un ente che offrisse ai più deboli un’assistenza operativa, procurando loro appoggio, lavoro e istruzione. L’ente prosegue la sua opera con una intensa attività sociale e culturale, ritagliandosi il suo ruolo nella società contemporanea: un impegno serio e duraturo verso gli altri, per una cultura della convivenza, della civiltà, della lotta all’emarginazione sociale.

Villa Borromeo Visconti Litta sorge sul territorio di Lainate, occupando una superficie di tre ettari. Ideatore dell’intero complesso fu il Conte Pirro I Visconti Borromeo il quale  nel 1585 diede una funzione prevalentemente ludica al suo possedimento agricolo lainatese, trasformandola in un luogo di delizie. L’attrazione maggiore è costituita dal Ninfeo, edificio di fine ‘500, costituito da stanze completamente decorate a mosaico di ciottoli bianchi e neri e ciottoli dipinti a tempera. In alcuni di questi ambienti si possono ammirare spettacolari giochi e scherzi d’acqua, completamente ripristinati.
Aperta per le visite guidate nei weekend da maggio a ottobre, durante tutto l’anno Villa Litta ospita un ricco programma di manifestazioni e iniziative di vario genere.

Nel 2012, dopo un meticoloso intervento di restauro, è stata riaperta al pubblico la splendida Sala delle Feste o delle Logge, meglio conosciuta con il nome di Sala della Musica, situata all’interno dell’ala settecentesca di Villa Litta, detta il ‘quarto nuovo’.
La Sala, che vide la presenza di Johann Christian Bach in qualità di maestro di musica della Famiglia Litta, ben si adatta all’esecuzione di musica in “stereofonia”, caratteristica appositamente studiata all’epoca della sua costruzione e resa possibile grazie alla presenza delle “balconate dei musici”. Ospita eventi e manifestazioni culturali e musicali di spessore.