Stefano Piro

Stefano Piro

Da dove nasce, qual è l’ispirazione di Hallebuia  ?

La voglia di giocare con “ l’infinita storia trascendente “. Ho pensato al Natale, al 25 dicembre, al ruolo del sole nell’umanità e alla piccolezza d’ogni essere conosciuto rispetto all’ infinita grandezza sconosciuta. Insomma sorridere sulle teorie mai verificate dagli umani… Quelle che ci accompagnano autodichiarandosi certe.

Cosa troveremo nel cd in uscita a gennaio  ?

Reazione, voglia di energia e tanta libertà. Il punto di vista più lontano che si possa fantasticare per parlare della nostra dimensione.

L’uomo è miniscolo però può diventare  grande… Stefano Piro in che modo è diventato “grande”, attraverso la musica o le esperienze che la musica ha portato ?

La musica per me ha il valore di una sorpresa quotidiana. E’ in se nuova esperienza ogni volta che in lei t’abbandoni. Le storie sono spesso fuori dalla musica e ovunque. La musica ha il grande compito di  “eternizzarle”.

Intervista a cura di Davide Falco