Trofeo delle Regioni Kinderiadi 2011

Kinderiadi

Si è svolto  a Torino presso il Palazzo della Regione un incontro tra il presidente Carlo Magri e i media per parlare delle iniziative federali, che riguardano il mondo giovanile nazionale.

Assieme al Presidente federale, accompagnato dal neo ct della nazionale maschile Mauro, erano presenti: l’on. Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte, Massimo Castiglia, Responsabile sponsorizzazioni Ferrero Spa e il presidente del CR Piemonte Ezio Ferro. In sala anche il vicepresidente Luciano Cecchi e il presidente del  CP Torino Paolo Marangon.

Quella odierna è stata un’occasione importante per illustrare due tra i progetti realizzati dalla Fipav in collaborazione con Kinder + Sport: le Scuole di Pallavolo e il Trofeo delle Regioni – Kinderiadi 2011.

Quello delle Scuole di Pallavolo Federali è un’iniziativa nata nel 2010 che rientra nell’ambito del protocollo d’intesa firmato nel dicembre 2008 con il MIUR. Questo prevede l’attribuzione attraverso un bando nazionale annuale, a quelle società sportive e istituti scolastici affiliati alla Fipav che hanno requisiti e progettuali rispondenti agli obiettivi federali per la fascia d’età 6-14 anni, la qualifica di “Scuola di Pallavolo”.

Oltre alle Scuole di Pallavolo è stato annunciato anche il Trofeo delle Regioni – Kinderiadi 2011, la storica kermesse giunta alla sua 28esima edizione dedicata ai giovani pallavolisti e beachers che si terrà proprio a Torino organizzata dal CR Piemonte dal 28 giugno al 3 luglio e che coinvolgerà oltre mille persone tra atleti e tecnici, con un indotto previsto di oltre 3mila presenze.

“Sono ovviamente soddisfatto di essere qui oggi in compagnia del Presidente della Regione Piemonte – ha esordito Carlo Magri – per pubblicizzare due importanti iniziative come queste. Il progetto delle Scuole di Pallavolo sta riscuotendo un notevole successo e il Trofeo delle Regioni è una manifestazione unica nel suo genere, una vera e propria vetrina per il nostro movimento,  il nostro  fiore all’occhiello”.      

Alla presentazione ha partecipato anche il nuovo commissario tecnico della nazionale maschile Mauro Berruto che, nella sua città, ha potuto evidenziare l’importanza dell’attività giovanile, vera linfa vitale per lo sviluppo della disciplina pallavolistica italiana: “Le squadre nazionali sono la punta dell’iceberg di una serie di progetti più ampi che comprendono naturalmente i giovani. Credo sia di fondamentale importanza la sinergia tra attività come quelle che oggi abbiamo presentato e l’attività delle varie rappresentative azzurre”.  

 

SCUOLE DI PALLAVOLO FEDERALI – Il progetto è stato elaborato per favorire lo sviluppo sociale della pratica sportiva così da garantire un punto di riferimento qualitativo identificabile sul territorio per l’apprendimento e la pratica della pallavolo giovanile, favorendo l’insegnamento della disciplina in rapporto con le istituzioni scolastiche.

Nel 2010 sono state 217 le qualifiche di Scuole di Pallavolo attribuite a quelle società sportive e istituti scolastici affiliati alla Fipav che hanno dimostrato di avere i requisiti rispondenti agli obiettivi federali per la fascia d’età 6-14 anni e quest’anno si registra un incremento di  116 scuole rispetto allo scorso anno (la graduatoria è provvisoria) con il coinvolgimento di circa 400 allenatori di secondo e terzo grado, che sono anche insegnati di educazione fisica.

Quest’ultimo dato evidenzia come siano state utilizzate più dell’80% delle professionalità disponibili sul territorio, un traguardo importante che evidenzia la validità del progetto. Questa è una delle molteplici iniziative proposte e realizzate che hanno permesso alla Fipav di essere la seconda Federazione in Italia dopo la Federcalcio come numero di società e atleti  tesserati (dati Coni – Istat relativi al 2009 e pubblicizzati lo scorso 27 aprile 2011)

Il numero di atleti tesserati federali  (331.785 al 2010) evidenzia una crescita notevole rispetto al 2005 (quando erano circa 287mila) e il dato è ancor più lusinghiero se si considera che nel 2011 si è già arrivati a quota 342.716.

Infine rimanendo in tema di numeri, per quanto riguarda la possibilità offerta agli istituti scolastici di potersi affiliare gratuitamente on line, al momento sono 440 gli istituti iscritti e 16679 gli studenti aderenti, dato molto interessante se si considera che lo scorso anno si era chiuso con una cifra pari a 2505 alunni.  

Negli anni scorsi, grazie ai positivi progetti “1,2,3…minivolley” (scuole primarie) e “1,2,3…volley”, circa 12mila scuole sono state fornite di impianti di gioco permettendo di mettere in contatto le migliori realtà pallavolistiche con gli istituti scolastici e creando un importante sinergia che oggi permette la collaborazione tra circa  mille istituti scolastici e le Scuole di Pallavolo Federali.

 

TROFEO DELLE REGIONI –  Il Trofeo delle Regioni – Kinderiadi è la rassegna giovanile che mette a confronto ogni anno le selezioni regionali maschili e femminili di tutta Italia, sia per l’indoor che per il beach volley. Una splendida iniziativa che vedrà scendere in campo le rappresentative di tutte le regioni d’Italia. L’edizione 2011 sarà un vero e proprio spot per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia che vedrà Torino al centro dei festeggiamenti.

Dal 28 giugno al 3 luglio oltre mille tra atleti e tecnici, con un indotto di oltre 3mila persone al seguito, “invaderanno” Torino per contendersi la vittoria nei quattro tornei. I campi allestiti saranno sette e la sede principale sarà il Palasport di Parco Ruffini.