Incontri Possibili

Grazie De Michele
Grazie De Michele

Il Covid -19 è arrivato all’improvviso, come un terremoto.
Ha fermato ogni attività, ci ha allontanato dai nostri posti di lavoro, ha cambiato le nostre abitudini, il nostro modo di rapportarci agli altri, di formarci, di studiare, di dialogare. A farne le spese sono state soprattutto le fasce della società più deboli, l’ambito relazionale, il mondo culturale e quello della formazione.

Ad oggi i teatri sono ancora chiusi o contingentati, le persone non fanno corsi in presenza nelle aule e le università si preparano ancora per lunghi mesi, a fare lezione solo online.
Una risposta a tutto questo prova a darla INCONTRI POSSIBILI, una serie di appuntamenti completamente gratuiti, organizzati dall’Associazione Teatri Possibili.
Quante volte abbiamo pensato di poter incontrare il nostro scrittore preferito o un artista, un cantante, un regista, un fotografo, un famoso blogger o youtuber che seguiamo.

Ci riusciremo con INCONTRI POSSIBILI, approfondimenti culturali di 1 ora a cadenza mensile, con importanti ospiti del mondo del teatro, del cinema, della poesia, dell’architettura, passando per la filosofia, i libri, la comunicazione, le arti visive, il pensiero, la storia e la letteratura, pensati per avvicinare e incuriosire, far riflettere, essere di ispirazione e come sempre regalarci emozioni. Incontri cui si potrà partecipare sia dal vivo in importanti location milanesi, sia online.

Ogni artista racconterà di come è arrivato al successo e di cosa significhi essere artisti oggi, dialogando col pubblico dal vivo o a casa.
Primo appuntamento online venerdì 16 ottobre alle ore 19, con Grazia Di Michele, grande cantautrice, scrittrice, conduttrice radiofonica, coach di talent televisivi, in dialogo con lo stesso Corrado d’Elia e Gianni de Berardinis, inconfondibile voce di Radio Montecarlo, Radio24, R101, etc.
L’incontro sarà completamente gratuito, visibile sui canali Facebook, Youtube e Instagram di Teatri Possibili.

Greta Menchi: “Tinta”

Greta Menchi
Greta Menchi

Esce venerdì 30 agosto in radio e in digitale, “Tinta” (Sony Music) il nuovo singolo di Greta Menchi. Il brano prende parte all’evoluzione artistica e musicale di Greta che già con il primo singolo “Fuori Di Me”, pubblicato a maggio e con quasi 2 milioni di stream su Spotify, ha dimostrato di non essere più semplicemente uno tra i personaggi più noti e seguiti del mondo del web, ma anche una cantante.

Da oggi, martedì 20 agosto, è disponibile il presave su Spotify.

La sua avventura inizia nel 2013 caricando video in cui racconta con semplicità e ironia la sua vita quotidiana, le passioni, i primi amori, le insicurezze e i progetti per il futuro, ad oggi

 Numeri sorprendenti che si confermano anche su Instagram dove è seguita da oltre 1,8 mln di follower e su Twitter da 762 mila. Divenuta un volto noto sul web, ha ottenuto in poco tempo un successo incredibile e ciò le ha permesso di realizzare alcuni dei suoi più grandi sogni nel cassetto come scrivere un libro ed essere protagonista in un film.

Da sempre, tuttavia, la musica è stata protagonista nella sua vita, a testimoniarlo è anche il primo video pubblicato in cui canta una cover ed è finalmente arrivato il giorno che tanto aspettava in cui può presentare il suo brano inedito.

“Il Mondo Insieme”

Il-mondo-insieme-Licia-Colò
Il-mondo-insieme-Licia-Colò

Un nuovo appuntamento con ‘Il Mondo Insieme’ di Licia Colò andrà in onda domenica 28 aprile alle 15.20 su Tv2000 (Canale 28 Dt, 157 Sky). Viaggi, attualità, ambiente e arte, tutto raccontato con un approccio e un punto di vista positivo attraverso ospiti in studio e le storie di persone ordinarie che fanno cose straordinarie.

Ospite di questa puntata sarà Giacomo Luppi, la sua storia: ritornare dall’Australia in Italia senza mai staccare i piedi da terra. Ogni mezzo è consentito, tranne l’aereo. Unico limite l’orizzonte.

Licia Colò intervisterà Fausta Speranza, giornalista dell’Osservatore Romano che si è occupata di rifiuti elettronici e del loro viaggio dall’Europa fino all’Africa, in particolare al Ghana, una delle principali mete di questo traffico.

In studio anche i travel blogger Serena Bargiacchi e Francesco Mitresi che racconteranno la loro passione per i viaggi, la loro avventura in Tanzania e la voglia che li spinge a scegliere una nuova meta ad ogni ritorno a casa.

Samuele Vale e Simona Bacci sveleranno uno dei grandi tesori del nostro paese: le Alpi Apuane

Fabrizio Malato consulente aziendale di Napoli, trapiantato a Roma, viaggiatore per passione, per raccontare i suoi viaggi usa il drone, parlerà di Corfù.

Tra le mete di questa settimana: Belgrado e un suggestivo viaggio alla scoperta delle chiese oltreoceano.
Alessandro Antonino con I viaggi di Ant – Viaggi possibili farà conoscere al pubblico del programma la Repubblica Dominicana.
Mr Low Cost, Davide Scarcella, spiegherà come risparmiare viaggiando fino a Gran Canaria.
Infine, Francesco Di Blanca e Veronica Milano, la giovane coppia siciliana di blogger e youtuber Positivitrip parlerà del viaggio fatto in Indonesia.

Alla sua quinta edizione “Il Mondo Insieme” – uno dei capisaldi della emittente della Cei – racconta il mondo puntando tutto sulla positività in uno studio completamente rinnovato nella scenografia e negli spazi che permette a Licia Colò di collegarsi con gli inviati speciali in ogni angolo del pianeta e resta un appuntamento imperdibile per chi ama le bellezze del nostro pianeta, in tutti i sensi.

“Il rock non esiste più”

Cover Killnea
Cover Killnea

Da ieri 18 Giugno, è online il videoclip realizzato da Alessio Caglioni per IVICA, del brano “Il rock non esiste più”, primo singolo di Kill Nea, nuovo progetto del cantautore bolognese Nearco, prodotto artisticamente dal M° Umberto lervolino per AISHA

 ‘Il rock non esiste più’ racconta il suggestivo parallelismo tra i sogni e le illusioni adolescenziali di una ragazza, e il mondo musicale e culturale in cui è cresciuta – come spiega il cantautore bolognese -. Poi tutto è cambiato: l’incedere della “rivoluzione” tecnologica, del web e dei social ha modificato rapporti personali, modi di vivere e perfino i modi di sognare e di fare musica, creando nuove figure (youtuber, influencer, blogger, trapper, rapper, deejay ecc.), che ormai dettano mode e tendenze e stanno rubando la scena ai cantanti e alle band, fino a qualche tempo fa unici e incontrastati idoli delle folle. C’è chi dice che il rock è morto e chi invece sostiene che il rock non morirà mai. Di sicuro “quel” modo di vivere, di suonare e di fare rock del periodo ‘pre-social’, ormai non esiste più”.

Mi piace sottolineare – prosegue Kill Nea – lo ‘zampino’ in questo progetto anche di GO!ENTERTAINMENT!! che insieme a tutta la squadra firmano e accompagnano quello che potrebbe essere, mi auguro, il brano per l’estate 2018…e il video, girato a Lido delle Nazioni a Ferrara, sicuramente, ci dà una bella anteprima di estate”.

“Il rock non esiste più”, (distribuito da Artist First, rappresenta un nuovo viaggio artistico, musicale e personale che porta ad un taglio con le precedenti esperienze e a tutto il mondo dell’artista conosciuto prima come Nearco, affrontando un nuovo percorso e una nuova stagione, mantenendo però l’elemento che lo ha sempre contraddistinto: l’anima rock, cantautorale e provocatoria.

“La guerra dei like” di Alessia Cruciani

alessia-cruciani
alessia-cruciani

È stato presentato al pubblico in occasione della 2° Giornata Nazionale contro il Bullismo ed il Cyberbullismo, è l’ultimo lavoro letterario della scrittrice e giornalista Alessia Cruciani, si intitola “La guerra dei like”, è edito da “Il battello a vapore” e racconta due casi paralleli di bullismo e cyberbullismo nelle classi terze di una scuola secondaria di primo grado.

L’idea di questo romanzo è nata da una considerazione sullo smartphone. È un oggetto fantastico, permette a tutti noi di fare cose impensabili fino a pochi anni fa. Ma lo smartphone è anche un oggetto potente e, se usato male, può trasformarsi addirittura in un’arma letale. Ai ragazzi ormai viene spiegato in mille modi. Ma che barba sentirsi fare i predicozzi dai genitori a casa! Per non parlare di quelli dei professori a scuola… Ci vorrebbe un altro modo per far capire ai giovanissimi come evitare i guai. Un modo efficace ma appassionante allo stesso tempo e, perché no?, magari anche divertente.

Ne “La guerra dei like” un narratore misterioso – sempre presente sulla scena accanto ai protagonisti – racconta le vicende di due amici, Cristiana e Ruggero, 13enni che frequentano la stessa scuola ma non la stessa classe. Lei sogna di fare la ballerina alla Scala, lui è un tifoso scatenato dell’Inter. Lei è molto carina e piace parecchio ai ragazzi (facendo ingelosire le invidiose compagne), lui è bassino, sempre vestito di nero ed è il più bravo della classe (infastidendo quelli con poca voglia di studiare).

È un attimo e Cristiana e Ruggero diventano bersaglio dei bulli che il narratore misterioso non chiama mai con il proprio nome, ma solo con dei nickname che li definiscono correttamente (Divina Faina, Wrestler, Moviola, Never Repper…). Lo stesso trattamento è riservato a genitori e professori (Mamma Ologramma, La Sconnessa, Lo sceriffo, La Bussola…) e ai compagni (Justin Bomber, l’Amica Allergica…).

Quali sono le regole del gioco in questa situazione? Denunciare i bulli chiedendo aiuto agli adulti oppure provare a farsi accettare da chi ti tortura? Fidarsi dei genitori o cercare di diventare più “popolari” a suon di like su Instagram? Lottare cercando una via di scampo o arrendersi scegliendo la soluzione più estrema?

In un mondo in cui i giovanissimi sognano di diventare youtuber, interviene proprio uno di loro per dare una mano. Perché certe prediche si ascoltano più volentieri se fatte dai propri idoli. Basterà l’intervento di Daniele Doesn’t Matter? E a chi appartiene la voce che racconta la storia?

I ragazzi di Mabasta hanno incontrato e conosciuto la bella e brava scrittrice Alessia Cruciani in occasione della presentazione, presso “La città del libro” di Campi Salentina (Le), del precedente libro “Vietato dire non ce la faccio” scritto a quattro mani con la giovane atleta paralimpica Nicole Orlando.

Alessia Cruciani è nata a Roma nel 1971, ha iniziato ad andare a scuola nello stesso giorno in cui ha iniziato a frequentare la scuola di danza e ha smesso di ballare nello stesso anno in cui si è laureata in Lettere. Nel 2003 si è trasferita a Milano per lavorare alla Gazzetta dello Sport come inviata ai GP di Formula 1 e del Motomondiale. Per il Battello a Vapore ha pubblicato, a quattro mani con Luigi Garlando, Un leone su due ruote e, con Nicole Orlando, Vietato dire non ce la faccio.