Videosorveglianza per nidi e micro nidi

Piani
Silvia Piani

Il Consiglio regionale della Lombardia ha dato oggi il via libera alla legge ‘Iniziative a favore dei minori che frequentano nidi e micro nidi’ che favorisce l’installazione di telecamere negli asili nido, un provvedimento promosso dalla Giunta su proposta del presidente Attilio Fontana e dell’assessore alle Politiche per famiglia, genitorialità e pari opportunità Silvia Piani.

“Dopo l’approvazione della Commissione Sanità il 7 novembre e quello dalla Commissione Bilancio il 23 novembre, che ha dato il via libera alla sua copertura finanziaria – commenta l’assessore Silvia Piani – oggi il progetto è legge regionale. Con questo atto assegniamo 600.000 euro per i sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso (300.000 euro per il 2019 e 300.000 euro per il 2020) e 300.000 per la formazione degli operatori (150.000 sul 2018 e altrettanti sul 2019), per un totale di 900.000 euro”.

“Sono orgogliosa del lavoro svolto – aggiunge Silvia Piani – perché credo in questo provvedimento che ho voluto fortemente.
Un grazie particolare lo rivolgo al Consiglio regionale, il cui impegno è stato imprescindibile. Abbiamo avuto anche il sostegno e l’apprezzamento di tanti operatori del mondo dell’educazione e della formazione, del sistema sociosanitario, della sicurezza e della giustizia, oltre al plauso di molti amministratori locali”.

“L’obiettivo – ricorda l’assessore alle Politiche per la famiglia – è tutelare i nostri bambini prevenendo i maltrattamenti e favorendo, a tale scopo, l’installazione su base volontaria dei sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso. Fare tutto ciò che è possibile per cercare di impedire i maltrattamenti, sebbene fortunatamente isolati, è per noi estremamente importante. I filmati registrati all’interno dei nidi e dei micronidi saranno resi disponibili esclusivamente all’autorità giudiziaria”.

“Ricordo – conclude l’assessore Piani – che abbiamo chiesto alle Ats di intervenire perché siano loro a formare il personale affinché individui il prima possibile eventuali segnali di disagio e favorisca una migliore circolazione delle informazioni tra organismi pubblici e privati. Divulgare le buone prassi per la corretta gestione delle segnalazioni assicurerà un’azione più efficace di prevenzione e di contrasto. Oltre che una migliore assistenza alle vittime e alle famiglie”.

Trenord: sicurezza delle stazioni lombarde

trenord
-trenord

“A seguito dell’incontro del 28 maggio scorso in Prefettura con RFI durante il quale sono state affrontate le questioni riguardati la sicurezza delle stazioni lombarde, gia’ oggetto di numerose segnalazioni da parte di cittadini utenti, Rete Ferroviaria Italiana ha trasmesso il piano di investimenti attraverso il quale saranno riqualificate una novantina di stazioni lombarde.

In ciascuna di queste saranno installati tornelli, recinzioni adeguate e sistemi di videosorveglianza”. Lo annuncia l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale.

“Tra le stazioni interessate ci sono tutte quelle di Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Abbiategrasso, Busto Arsizio, Cassano D’Adda, Codogno, Como S.Giovanni, Crema, Cremona, Lecco, Legnano, Lodi, Magenta, Rho, Sesto S.Giovanni, Sondrio, Varese, Vigevano, Voghera e Monza”.

“Si tratta di un primo passo molto importante – conclude l’assessore. E’ indispensabile tornare a ripristinare la legalita’ e la sicurezza per consentire a pendolari, utenti e personale di servizio di poter utilizzare i treni con serenita'”.

Atm: In arrivo nuovi filobus

Solaris Bus
Solaris Bus

Prosegue l’impegno di Atm per un sistema di trasporto urbano in un’ottica sempre più sostenibile ed elettrica: a partire dalla primavera del 2019, 80 nuovi filobus da 18 metri inizieranno a percorrere le strade milanesi.

E’ stato, infatti, aggiudicato oggi l’appalto – a seguito di procedura di gara ad evidenza pubblica – all’azienda polacca Solaris Bus & Coach SA. Si tratta di un accordo quadro per la fornitura di 80 nuovi filobus per un valore totale dell’investimento pari a 61,5 milioni di euro. Il primo contratto applicativo consiste nella fornitura di 30 filobus da 18 metri.

I nuovi mezzi andranno a sostituire progressivamente tutti i filobus da 12 metri e quelli da 18 metri più anziani, incrementando così l’offerta di trasporto con l’obiettivo di migliorare il comfort di viaggio con mezzi tecnologicamente all’avanguardia, più silenziosi e molto più efficienti in termini energetici e di impatto ambientale.

Un investimento importante di rinnovo della flotta che rientra nel piano full electric, recentemente presentato dai vertici Atm e dal Sindaco di Milano Giuseppe Sala, che ha l’obiettivo di rendere la flotta 100% elettrica nel 2030. Ad oggi già il 70% delle percorrenze di tutti i mezzi pubblici di Atm è alimentato elettricamente.

CARATTERISTICHE NUOVI FILOBUS – I nuovi mezzi saranno tutti dotati di impianto di climatizzazione, pianale ribassato, marcia autonoma elettrica in assenza di alimentazione dalla linea aerea e videosorveglianza per garantire un maggior livello di comfort e sicurezza per i passeggeri.