Il Volo: nuove date

Il Volo
Il Volo

A causa del perdurare dello stato d’emergenza dovuto alla pandemia di Covid-19, vengono posticipati al 2021 i concerti de IL VOLO previsti questa estate all’Arena di Verona e al Teatro Antico di Taormina.

Di seguito le nuove date:
29 agosto 2021 all’Arena di Verona (recupero della data del 30 agosto 2020)
30 agosto 2021 all’Arena di Verona (recupero della data del 31 agosto 2020)
4 settembre 2021 al Teatro Antico di Taormina (recupero della data del 4 settembre 2020)
5 settembre 2021 al Teatro Antico di Taormina (recupero della data del 5 settembre 2020)

I biglietti acquistati rimangono validi per le date corrispondenti del 2021.
Tutte le informazioni sui biglietti sono disponibili su www.friendsandpartners.it/elenco-concerti-spettacoli-annullati-o-rinviati.
Ulteriori info su www.friendsandpartners.it e www.ticketone.it.

Italrugby, gli Azzurri convocati per il raduno di Verona

franco-smith-cheetah
franco-smith-cheetah

Lo staff tecnico della Nazionale Italiana Rugby guidato da Franco Smith ha ufficializzato la lista dei 31 giocatori che nella giornata odierna si sposteranno a Verona per proseguire la preparazione verso la gara di esordio al Guinness Sei Nazioni 2020 contro il Galles in programma sabato 1 febbraio alle 15.15 (italiane) al Principality Stadium di Cardiff, match che sarà trasmesso in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

“Abbiamo fatto un lavoro fondamentale durante questa prima settimana di allenamenti insieme, ponendo le basi per l’immediato futuro. Tutti i giocatori hanno dato il massimo e mostrato una grande attenzione verso le indicazioni, oltre che una grande voglia di fare bene con la maglia della Nazionale Italiana facendosi trovare sempre pronti. Ci aspetta ora davanti una settimana altrettanto importante verso la partita contro il Galles” ha dichiarato Franco Smith, Capo Allenatore dell’Italia.

La Valtellina al Cosmobike Show

 

 

Cosmobike show Verona
Cosmobike show Verona

La Valtellina si presenta al grande pubblico del Cosmobike Show a Verona

15 – 16 febbraio 2020 Stand E1-1, Padiglione 11

Valtellina Turismo è pronta a catalizzare l’attenzione del grande pubblico del Cosmobike Show, il festival della bici che si terrà a Verona dal 15 al 16 febbraio.

in Valtellina mentre ci si gode l’inverno si pensa già alla prossima stagione che vedrà il bike ancora tra i principali protagonisti.

Tra le principali novità il ruolo di grande protagonista di Valtellina al Giro d’Italia 2020 con due tappe e il progetto Bormio 360 Adventure Trail: un itinerario di circa 140 km in quota destinato ad escursionisti e ciclisti

Un appuntamento di festa, di esposizioni e di incontri tra aziende, sportivi e appassionati delle due ruote che quest’anno è giunto alla sua quinta edizione.

In questo importante panorama che l’anno scorso ha visto 32.000 visitatori e più di 180 brand, Valtellina Turismo si presenta al pubblico allo stand E1-1 presso il padiglione 11.

La Valtellina è un vero paradiso per le due ruote: dai percorsi cicloturistici adatti alle famiglie ai passi alpini dello Stelvio, Gavia e Mortirolo che hanno fatto la storia del ciclismo, fino ad arrivare ai percorsi per mountain-bike immersi nel verde e la fiera Cosmobike ShowlA

Remo Anzovino: al via il Tour nei teatri d’Italia

remo_anzovino_ph gianluca moro_7 b
remo_anzovino_ph gianluca moro_7 b

Da lunedì 20 novembre il pianista e compositore REMO ANZOVINO, considerato fra gli esponenti più affermati e innovativi della musica strumentale contemporanea e recentemente entrato nella grande famiglia degli Yamaha Artist, sarà in tour in tutta Italia con uno show unico: uno spettacolo multisensoriale che rappresenta il racconto di una notte che cambia la vita.

L’artista porterà sul palco il suo ultimo album “Nocturne” (Sony Music) insieme a brani di repertorio che rimandano per suoni e emozioni al tema della notte.
Gli 88 tasti del pianoforte di Remo Anzovino daranno vita a suoni delicati e violenti, impreziositi dai rumori della notte e da una scenografia composta da fasci di luce e da forme colorate creata ad hoc, per permettere allo spettatore di addentrarsi in un mondo parallelo denso di emozioni, nella storia, appunto, di una notte.

Queste le date del tour (prodotto e organizzato da Intersuoni Srl, divisione Booking & Management Unit BMU): il 20 novembre all’Auditorium Parco della Musica (Teatro Studio) di ROMA, il 22 novembre al Teatro Camploy di VERONA, il 27 novembre al Teatro Menotti di MILANO e il 24 gennaio al Teatro Puccini di FIRENZE. Le prevendite sono disponibili sul circuito Ticketone e nei punti vendita abituali.

«Voglio che lo spettatore si senta al cinema, ma che veda il film dentro di sé. La prima ragione di questo viaggio musicale è portare gli altri al centro della musica, pretendendo da me stesso il massimo, per offrire loro qualcosa di cui hanno bisogno. Una musica quasi “medicale”, terapeutica, non consolatoria, uno strumento per avvicinare all’ineffabile bellezza dell’imperfezione che è di fatto la vita» racconta Remo Anzovino.

“Nocturne” è il quinto album di Remo Anzovino, arrivato a distanza di 5 anni dal precedente disco in studio. Indaga attraverso una narrazione emozionale la solitudine umana e contemporaneamente il racconto della bellezza della vita e le contraddizioni della realtà di oggi.

Fieracavalli 2017, la passione equestre è di casa a Verona

Giovanni Mantovani
Giovanni Mantovani

Tremila cavalli di 60 razze, 750 aziende del settore da 25 nazioni, oltre 160mila visitatori attesi in quattro giorni e 210 appuntamenti tra gare sportive, concorsi e show. Alla Fiera di Verona, dal 26 al 29 ottobre, torna Fieracavalli con l’edizione numero 119, presentata oggi a Milano.

Il cambio di data della più importante manifestazione in Europa dedicata al mondo equestre porta con sé anche novità nel programma, ad iniziare da quello sportivo. In primo piano, come sempre, le competizioni più prestigiose a livello nazionale e internazionale, con la 17ª edizione di Jumping Verona, l’unica tappa italiana della Longines FEI World CupTM che vede sfidarsi i binomi del top ranking del salto ostacoli mondiale.

Al debutto assoluto a Fieracavalli, invece, la prima edizione del FEI Pony Jumping Trophy, ma anche il rientro a sorpresa, dopo vent’anni, per l’Horseball, lo spettacolare mix tra basket e rugby a cavallo, in scena a Verona con il 1° FIHB KEP Horseball Masters. Cavalieri e amazzoni sono poi impegnati nei CSI 1* e CSI 2*, mentre tornano le KUR Dressage con la pluripremiata atleta olimpionica Valentina Truppa.

Non mancano le competizioni targate FISE (Federazione Italiana Sport Equestri), come il Gran Premio delle Regioni U21, la Coppa delle Regioni Pony, il Trofeo Pony, la Coppa dei Campioni Pony e la finale del Progetto Sport. Per respirare l’atmosfera a stelle e strisce, invece, l’appuntamento è con il Westernshow: due interi padiglioni dove assistere alle stock performance e agli speed event.

«Da mercato semestrale dei cavalli di fine ‘800 fino alla moderna Fieracavalli: per quasi 120 anni abbiamo accompagnato l’evoluzione del mondo equestre – commenta Maurizio Danese, presidente di Veronafiere –. Questo perché la rassegna riesce a rappresentare il settore nella sua globalità, promuovendone i comparti allevatoriale, turistico, sportivo e commerciale. Un valore aggiunto unico che conferma la fiera punto di riferimento indiscusso per appassionati, atleti, operatori, istituzioni, federazioni e associazioni».

Oltre che sullo sport, a Fieracavalli i riflettori sono puntati sull’equiturismo, fenomeno in crescita in tutta Europa e che nella sola Italia conta 120mila praticanti assidui, 1 milioni di appassionati stimati e un indotto che raggiunge i 900 milioni di euro. All’interno del padiglione riservato alle vacanze in sella è possibile scoprire itinerari dentro e fuori i confini del nostro Paese, ma anche incontrare maneggi, alberghi e strutture ricettive attrezzate.

«Il turismo è una delle principali linee di sviluppo per il futuro del settore equestre – spiega Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –. Come fiera stiamo investendo per far diventare il cavallo una ulteriore leva di marketing per i territori e proprio in occasione di questa edizione vogliamo presentare il primo master interamente dedicato al turismo equestre, organizzato insieme a European Academy for Rural Territories Hospitality e Ciset-Cà Foscari Università di Venezia».

In Fiera, spazio pure al business e al prodotto con le aree dedicate al b2c e al b2b, ma anche all’anima storica della manifestazione, il comparto allevatoriale. Si va dagli esemplari italiani promossi dal ministero delle Politiche agricole (Mipaaf) e dall’Associazione Italiana Allevatori (AIA), ai cavalli iberici e frisoni, fino agli appaloosa, paint e quarter dell’epopea western.

Qui fa il grande ritorno anche il cavallo arabo con Anica, l’Associazione Nazionale Italiana del Cavallo Arabo. Via libera al divertimento nell’area dedicata ai bambini, ma anche durante le Notti di Fieracavalli, l’offerta di intrattenimento non stop dal giovedì al sabato, fino alle 23. Da non perdere il Gala d’Oro serale Magnifique, che vede come guest star, Lorenzo, “il cavaliere volante”.

«Quella con Fieracavalli è una partnership strategica, fondamentale per la Federazione e per l’intera filiera equestre nazionale – sottolinea Simone Perillo, Segretario Generale della Fise –. Avere a Verona un momento di incontro che riunisce al contempo allevatori, sportivi e imprese, testimonia la forza e la vitalità del comparto».