Giornata Internazionale del Jazz

JAZZ-Day
JAZZ-Day

Il 30 aprile in tutto il mondo si celebra l’International Jazz Day.
In Italia, dalla collaborazione tra Umbria Jazz e Radio Monte Carlo, radio ufficiale del Festival, nasce una serata unica: giovedì 30 alle 22.00 sulle frequenze di Radio Monte Carlo andrà in onda una puntata molto speciale del programma “Monte Carlo Nights” dal titolo “Songs of Hope and Joy”.

Il padrone di casa Nick the Nightfly ospiterà virtualmente in studio un grande concerto che riunirà sei importanti artisti della scena jazz: Danilo Rea, Rita Marcotulli, Dado Moroni, Julian Olivier Mazzariello, Giovanni Guidi, Sade Mangiaracina si esibiranno, ognuno a casa propria, in un inedito live dedicato alla Giornata Internazionale del Jazz.

Nel corso di un percorso di avvicinamento, già durante tutta la settimana precedente sulle frequenze di Radio Monte Carlo sono stati presentati brani tratti dall’archivio del festival e radiomontecarlo.net e i profili social dell’emittente e di Umbria Jazz racconteranno l’evento.

The Chainsmokers – live all’Umbria Jazz di Perugia

the_chainsmokers_
the_chainsmokers_

The Chainsmokers: il duo dei record che ha dominato tutte le classifiche internazionali nel 2017, vincitore all’ultima edizione dei Grammy come Best Dance Recording, dopo il successo della data di Milano e dell’imminente show a Bologna, torna in Italia il 17 luglio 2018, all’interno della rassegna Umbria Jazz di Perugia per un’unica data estiva.

Biglietti in vendita dalle ore 11 di giovedì 25 gennaio su www.ticketone.it e dalle 11 di venerdì 26 gennaio in tutti i punti vendita autorizzati Ticketone.

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Teatro Morlacchi di Perugia: Ezio Bosso in concerto

Ezio Bosso
Ezio Bosso

Domenica 10 luglio EZIO BOSSO si esibirà al Teatro Morlacchi di Perugia (ore 21.30) all’interno di Umbria Jazz, per una tappa della seconda parte di “The 12th Room Tour”, che continua in tutta Italia fino a settembre con tante sorprese! Il concerto è sold out.

“The 12th Room Tour”, che nelle date primaverili ha emozionato 30.000 spettatori in tutta Italia registrando 22 concerti sold out con una media di due standing ovation in ogni tappa, è il tour con cui Ezio Bosso presenta l’album certificato Oro “The 12th Room” dando vita ad un dialogo musicale tra il suono dell’ ‘amico’ Pianoforte Gran coda Steinway e gli spettatori, che partecipano agli spettacoli in rapito silenzio. Sono aperte le prevendite per le date estive.

“The 12th Room” (Incipit/EGEA Music) è un concept album composto da due CD: un primo disco con quattro brani inediti e sette di repertorio pianistico, ognuno dei quali vuole rappresentare metaforicamente le fasi che attraversiamo nella vita, e un secondo disco contenente la Sonata No. 1 in Sol Minore che simboleggia la dodicesima stanza.

Il disco, registrato quasi interamente live a settembre 2015 durante i concerti al Teatro Sociale di Gualtieri (Reggio Emilia), è disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle principali piattaforme streaming. Subito dopo l’esibizione di Ezio Bosso come ospite al Festival di Sanremo, il disco “The 12th Room” aveva raggiunto la prima posizione della classifica iTunes degli album più venduti in Italia.

Dal 2011 Ezio Bosso convive con una malattia neurodegenerativa progressiva. Si esibisce con il suo “amico” Pianoforte Gran coda Steinway & Sons della collezione Bussotti-Fabbrini, appositamente preparato sulle specifiche del Maestro da Piero Azzola, e utilizza uno sgabello versatile e di supporto, chiamato “12” e nato dalla collaborazione con l’architetto Simone Gheduzzi di Diverse Righe Studio.

 

Umbria – Arte e storia

Perugia S  Francesco
Perugia S Francesco

L’Umbria è una regione dell’Italia centrale di circa 900.000 abitanti collocata nel cuore della penisola con una superficie di 8.456 km² e capoluogo Perugia e la provincia  di Terni. E’  l’unica  non situata ai confini politici o marittimi e altrettanto l’unica dell’Italia peninsulare non bagnata dal mare ma offre il quarto lago naturale più esteso d’Italia con il Trasimeno nonché il lago di Piediluco (condiviso col Lazio) e il bacino artificiale di Corbara.

Numerosi sono i  torrenti di piccole dimensioni e i  fiumi,  tra questi il Tevere che raccoglie quasi tutte le acque degli altri fiumi umbri come il Nera (116 km), il Paglia (86 km) il Chiascio (82 km), il Topino (77 km) ed il Nestore (64 km);  tra i “minori” per la loro storia citiamo il Corno, il Fersinone, il Clitunno e vari torrenti.

Oltre a  Perugia e Terni i centri maggiori sono Foligno, Città di Castello, Spoleto, Gubbio, Assisi, Bastia Umbra, Orvieto, Marsciano e Todi. L’Umbria con 92 comuni è la regione d’Italia, a statuto ordinario, con meno comuni su tutto il territorio nazionale ed è caratterizzata da dolci e verdi colline e da città con insediamenti ricchi di storia e tradizioni sin da quando era abitata  in epoca protostorica dagli Umbri e dagli Etruschi e in seguito dall’Impero romano. Successivamente è stata ricompresa anche nel territorio dello Stato Pontificio.

Di particolare importanza sono sei i parchi regionali dei quali cinque in provincia di Perugia ed uno in provincia di Terni. Nella fattispecie sono:

 – Parco del monte Cucco,

 – Parco del monte Subasio,

–  Parco del Lago Trasimeno,

 – Parco di Colfiorito,

 – Parco fluviale del Tevere

 – Parco fluviale del Nera

A questi va aggiunto il Parco nazionale dei Monti Sibillini che è condiviso con la regione delle Marche dove ha sede l’ente parco.

Inoltre l’Umbria è una regione dove abbondano monasteri benedettini e francescani di arte mistica e in particolare quelli di Assisi con San Francesco e santa Chiara che presentano splendidi affreschi di Giotto, Cimabue, Pietro Lorenzetti e Simone Martini. Opere di alto valore artistico che fanno  comprendere la potenza della religiosità medioevale e il fervore mistico del tempo. A Todi, nella cripta della chiesa di San Fortunato, riposa Jacopone da Todi, seguace di san Francesco.

Dal punto di vista turistico la regione Umbria è al secondo posto per il maggior numero di visitatori provenienti da tutta Italia e sempre in aumento quelli dall’estero. Per propagandare ulteriormente il territorio si è recentemente svolto a Milano un  incontro dei dirigenti della Regione con gli operatori del settore turistico per annunciare le iniziative in programma nell’imminente estate.

Di  notevole rilevanza è l’istituzione di un autobus, sino al mese di settembre, che toccherà le città di Milano, Bologna, Roma, Napoli, Bari con distribuzione di materiale pubblicitario, località per  fare conoscere meglio il mercato del settore vacanze. Analoga operazione verrà effettuata anche all’estero (Germania, Londra, Olanda, Belgio…) . L’iniziativa, mirata ad offrire ai turisti un soggiorno nel cuore verde dell’Italia con relax,  sport, arte, cultura, musica e gastronomia è quello di pubblicizzare anche i numerosi eventi che  ogni località offre di particolare interesse.

Fra i  grandi appuntamenti citiamo il Festival di Spoleto dal 26 giugno al 12 luglio; Umbria Jazz a Perugia dall’8 al 17 luglio; Todi Festival dal 27 agosto al 4 settembre giunto quest’anno alla  trentesima edizione; Perugia, prima edizione di “Perugia 1416” – 11-12 giugno dove la città farà un salto indietro nel tempo tra Medioevo e Rinascimento;   Terni il 3-4 giugno dedicati alle discipline sportive; Spello assegna finestre , balconi fioriti sino al 31 ; Giostra della Quintana a Foligno fino al 18 giugno.
Per il calendario completo degli altri eventi estivi che riguardano varie categorie consultare il sito www.umbriatourism.it

(Carlo Torriani)

UMBRIA JAZZ 2012

Si è conclusa ieri l’edizione numero 39 del Festival Umbria Jazz. Per tutti quelli che c’erano, ma soprattutto per quelli che avrebbero voluto esserci, Blue Note Records (EMI Music Italy), partner ufficiale di Umbria Jazz, propone una compilation in doppio CD a prezzo speciale per rivivere le emozioni del Festival 2012.

La track list della compilation mette in evidenza i principali artisti in calendario al Festival di quest’anno: Stefano Bollani, Chick Corea, Herbie Hancock, John Scofield, Joe Lovano, Wayne Shorter, Enrico Rava, Pat Metheny, Sonny Rollins, tutti presenti con alcuni dei loro brani più significativi. Non mancano poi Thelonius Monk e Gil Evans, ai quali il Festival ha dedicato delle tribute session, oltre ad alcune rivisitazioni di brani di Gordon Summer (in arte Sting) e Michael Jackson.  

Radio Monte Carlo, emittente ufficiale di Umbria Jazz 2012, ha lanciato un contest per vincere la compilation. Si potrà, infatti, giocare on line (collegandosi al link del sito: http://www.radiomontecarlo.net/it/the_web_meg/contest_page/umbria-jazz-2012-compilation-contestpage) fino alla mezzanotte del 23 Luglio, previa iscrizione alla community, rispondendo a 3 semplici domande relative alla compilation.

 Questa la tracklist contenuta nei CD:

CD 1

1.          Now He Sings, Now He Sobs, Chick Corea

2.          I viaggi di Gulliver, Stefano Bollani

3.          Off Minor, Thelonious Monk

4.          Maiden Voyage, Herbie Hancock

5.          Orange Was The Colour of Her Dress Then Blue Silk, Gil Evans Orchestra

6.          His Dreams, Joe Lovano

7.          You’ve Changed (Instrumental), Fabrizio Bosso

8.          Incantamento, Paolo Fresu

9.          A Night In Tunisia (Evening) (Live), Sonny Rollins

10.     What’s New, Ambrose Akinmusire

11.     Juju, Wayne Shorter

12.     The Secret Marriage (compos. Gordon Summer), Julee Karan

13.     You Can’t Go Home Again, Enrico Rava

 

CD 2

1.          My One And Only Love, Chick Corea

2.          No What, Funk Off

3.          Nice Work If You Can Get It, Thelonious Monk

4.          Beat It (compos. Michael Jackson), Tokyo Kosei Wind Orchestra

5.          Straight No Chaser, Thelonious Monk

6.          Watermelon Man (Alternate Take), Herbie Hancock

7.          You Speak My Language, John Scofield

8.          Trouble Shootin’, Stefano Di Battista

9.          Senza Fine, Fabrizio Bosso

10.     Kosmopolites, Paolo Fresu

11.     Tune Up, Sonny Rollins

12.     Speak No Evil, Wayne Shorter

13.     Doxy, Enrico Rava

14.     17 ore, Stefano Bollani

15.     Eleven, Gil Evans Orchestra