Torinodanza – Edizione 2018

Betroffenheit-
Betroffenheit-

L’edizione 2018 di Torinodanza si apre alle Fonderie Limone di Moncalieri il 17 maggio 2018 alle 20.45 (con replica il 18 maggio alle 20.45) con il debutto, in prima nazionale e unica data italiana, di Betroffenheit creato dalla coreografa Crystal Pite e dall’attore drammaturgo Jonathon Young, entrambi canadesi.

Questa “anteprima” realizzata in collaborazione con il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale costituisce il biglietto da visita del Festival e prelude all’ormai abituale programmazione autunnale di Torinodanza (10 settembre – 1 dicembre) che inaugurerà definitivamente nel mese di settembre.

Betroffenheit, con la coreografia e la direzione di Crystal Pite, è un esempio di fusione di danza e teatro contemporanei che lega la Stagione di prosa del Teatro Stabile con l’anteprima del Festival.

«La storia del trauma vissuto da Jonathon Young (la morte della figlia e della nipote a causa di un incendio n.d.r.), il suo personale Betroffenheit è al centro di questa avventura. Jonathon mi ha coinvolto nella sfida di utilizzare le nostre discipline artistiche per lottare contro la sofferenza e il suo coraggio mi ha permesso di mostrare coerenza. Sono molto riconoscente per questa opportunità di essere al suo fianco per guardare in questo difficile terreno che è il dolore e di esplorarlo in un onesto processo di creazione.
Sono stata sorpresa di constatare la gioia che è nata all’interno di questo progetto e profondamente commossa per la curiosità di Jonathon che si è dato a cuore aperto. Nel corso del suo intenso lavoro di ricerca interiore, ci ha lasciato lo spazio per catturare momenti di grazia». Crystal Pite

Scritto a quattro mani dalla coreografa Crystal Pite e dall’attore drammaturgo Jonathon Young, Betroffenheit è un esempio di fusione di danza e teatro contemporanei che lega i nostri progetti: la stagione di prosa del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale con un’anteprima del Festival Torinodanza 2018.

 

Un anno di risultati straordinari, per il Teatro Stabile di Torino

Teatro
Teatro

Il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale chiude in maniera molto positiva l’anno 2017: tutti gli indicatori chiave di prestazione sono infatti in forte progresso rispetto all’esercizio precedente.
Confrontando i risultati del 2016 con quelli del 2017, sul fronte dei ricavi lordi dell’attività gli incassi al botteghino passano da 1,95 a 2,3 milioni di euro, facendo segnare un aumento del 19%, mentre il fatturato per la vendita di spettacoli a terzi e per rientri da coproduzioni cresce da 1,3 a 1,6 milioni di euro, ossia del 23%.
Altrettanto significativo è l’aumento degli spettatori in sede: si passa infatti dalle n. 137.382 presenze del 2016 alle n. 158.643 presenze del 2017, in progresso del 15%.
In aumento anche il numero delle recite di produzione e coproduzione, n. 359 (di cui n. 232 in sede, n. 16 in Piemonte, n. 111 in Italia e all’estero), il numero delle recite ospiti, n. 280, e il numero degli spettatori fuori sede, pari a n. 62.477.

Tra spettacoli prodotti, coprodotti e ospitati, in sede e fuori sede, compresi quelli del festival Torinodanza, nel 2017 lo Stabile ha aperto il sipario n. 639 volte, in crescita del 13% rispetto al 2016.
Infine nel 2017 lo Stabile e Torinodanza si confermano al vertice delle classifiche del MiBACT sia tra i teatri nazionali sia tra i festival disciplinari ed entrambi vedono crescere del 7% il contributo Fus (Fondo Unico per lo Spettacolo) rispetto all’anno precedente, totalizzando 2.828.734 Euro.

«A nome mio e di tutto il Consiglio di amministrazione – dichiara il Presidente Lamberto Vallarino Gancia – esprimo grande soddisfazione per i risultati ottenuti nell’esercizio che va chiudendosi, che hanno consentito al Teatro non solo di assorbire un forte taglio dei contributi ma addirittura di consolidare le proprie funzioni pubbliche di presidio culturale permanente al servizio della comunità. Un ringraziamento particolare – aggiunge Vallarino Gancia – va ai Soci Aderenti che pur nella difficile situazione generale non hanno mai fatto venir meno il loro sostegno. E un apprezzamento speciale – conclude Vallarino Gancia – va al Direttore Filippo Fonsatti, che con la sua efficiente conduzione manageriale ha saputo affrontare e brillantemente superare le criticità, ai due Direttori artistici uscenti, Mario Martone e Gigi Cristoforetti per la qualità altissima della loro programmazione, e a tutto lo staff del Teatro per la competenza, l’impegno e la passione con cui affronta quotidianamente le nuove sfide».

Teatro Nazionale di Milano: “Pinocchio Cuor Connesso”

Pinocchio Cuor connesso
Pinocchio Cuor connesso

Il Teatro Nazionale CheBanca!, per il quarto anno consecutivo, rivolge la sua attenzione anche ai più piccoli con spettacoli dedicati per avvicinare già in tenera età bambini e ragazzi al mondo del teatro.
Nella nuova stagione 2017/2018 il teatro apre le sue porte ai bambini e i ragazzi con lo spettacolo “PINOCCHIO – Cuor Connesso”.

Questa nuovissima produzione, ideata e diretta da Chiara Noschese, sarà una rivisitazione dell’omonimo classico della letteratura per ragazzi. Ambientato nell’epoca presente condurrà il pubblico in sala a seguire il viaggio, ricco di allegorie e simbologie moderne, del burattino di legno per diventare un bambino in carne ed ossa e successivamente, quindi, un vero uomo.

Il Paese dei Balocchi sarà sempre lì ad aspettarlo, agli occhi dei nostri giovani rimarrà sempre la “grande tentazione”, nascondendo in verità insidie e bugie, e presentandosi, in questa versione teatrale, nelle sembianze del -mondo virtuale-, il web.

Lo spettacolo sarà in scena dall’11 novembre al 14 gennaio con repliche il sabato pomeriggio e la domenica mattina. Sono previste su richiesta repliche infrasettimanali per le scuole. Inoltre da gennaio 2018 lo spettacolo potrà essere rappresentato direttamente nelle scuole adeguatamente attrezzate che ne faranno richiesta.

Prevendite
Info per acquisto biglietti:
www.teatronazionale.it – www.ticketone.it

Biglietteria Teatro Nazionale CheBanca!
Via Giordano Rota 1 – 20149 Milano
Aperta da martedì a domenica dalle ore 14.00 alle ore 19.00
Infoline Tel. 02 00640888 orario 15:00 – 18:00 da mercoledì a sabato
Per gruppi min. 10 pax: 02/00640859 – 02/00640835 b2b@stage-entertainment.com

“Chapeau il musical”

Chapeau logo
Chapeau logo

Un altro musical inedito per l’Accademia Professionale MTS Musical! The School, diretta da Simone Nardini, che in occasione dell’immancabile appuntamento di fine anno proporrà l’originale e nuovissimo spettacolo dal titolo “Chapeau”, in scena al Teatro Nazionale di Milano il 9 giugno 2017.

“Chapeau” è una rocambolesca commedia musicale che racconta la storia di una bizzarra, ma speciale, amicizia tra due ragazzi: David, giovane sarto milanese, e Sandro, un furfantello alla ricerca di soldi facili. Le loro vite si intrecciano su un treno che da Milano porta a Parigi in un gelido inverno del 1925.

Il mondo del varietà, sfavillante e frivolo, si mescola alla gangster story, alla commedia e al melodramma, in un susseguirsi ed alternarsi di emozioni tra questioni di cuore, soldi trafugati e furti di diamanti.

Una storia di ieri raccontata oggi e che si ispira alle biografie di alcuni dei più importanti costumisti della prima metà del ‘900. Per la prima volta il mondo del teatro è visto dalla parte di coloro che inventano e disegnano i costumi, ricreando linguaggi, forme e atmosfere del varietà e conducendo lo spettatore attraverso quasi quindici anni di storia fino alla New York del 1939.

The bodyguard- Il musical

The bodyguard
The bodyguard

Da giovedì 23 febbraio 2017 – Milano Teatro Nazionale CheBanca!

Prodotto da Wizard Productions, “THE BODYGUARD – GUARDIA DEL CORPO, IL MUSICAL” si preannuncia la novità più attesa di questa stagione. Lo spettacolo debutterà a Milano il 23 febbraio 2017 sul palco del Teatro Nazionale CheBanca! con una lunga tenitura fino al 7 maggio 2017. Una Prima assoluta nazionale a 25 anni di distanza dall’uscita del film e, a febbraio, a 5 anni dalla scomparsa dell’indimenticabile Whitney Houston.

Scritto da Alexander Dinelaris, il musical è la fedele trasposizione teatrale dell’omonimo film cult del 1992 della Warner Bros con Whitney Houston e Kevin Costner. “The Bodyguard” racchiude in sé un thriller e una storia d’amore in cui passione e azione si fondono perfettamente: Frank Farmer, ex agente dei servizi segreti, viene ingaggiato come guardia del corpo per proteggere la rockstar Rachel Marron da un misterioso e pericoloso stalker. La convivenza non è semplice e si complica ulteriormente quando entrano in gioco i loro reciproci sentimenti. La storia nasce dall’idea di Lawrence Kasdan noto produttore, sceneggiatore e regista americano, autore dopo “The Bodyguard” di altre indimenticabili sceneggiature come “Indiana Jones e I Predatori dell’Arca Perduta”, “Star Wars: l’Impero Colpisce Ancora”, “Star Wars: il Ritorno dello Jedi” e l’ultimo capitolo della celebre saga “Star Wars: il Risveglio della Forza”.

Quello in arrivo a Milano è un importante allestimento da due milioni di euro, una scenografia imponente, spettacolari effetti speciali, e una strepitosa colonna sonora composta dai più grandi successi di Whitney Houston, tra cui non possiamo non ricordare una delle canzoni più romantiche di tutti i tempi: “I Will Always Love You” themesong del film, diventato il singolo più venduto in assoluto da una artista femminile, con oltre 16 milioni di copie vendute. Ma non solo, lo stesso soundtrack originale è ancora oggi il più venduto al mondo con più di 45 milioni di copie acquistate, e nell’adattamento teatrale verrà ulteriormente arricchito con altre grandi hit di Whitney Houston. Potremo così ascoltare (e cantare) in aggiunta a capolavori come “I Will Always Love You”, “Queen of the Night”, “Run to you” e “I Have Nothing”, brani indimenticabili come “So Emotional”, “One Moment in Time”, “Saving all my love”, “How Will I Know”, “All the Man That I Need”, “All at Once” e “I Wanna Dance with Somebody”.

Il team dei creativi, guidati dal regista Federico Bellone, ha scelto una delle più belle voci italiane per interpretare la superstar Rachel Marron: Karima che proprio nel 2010 ebbe l’opportunità di aprire tutti i concerti di Whitney Houston durante il suo ultimo tour in Italia. Mentre Ettore Bassi, già apprezzato per il suo talento e i suoi ruoli da protagonista in serie tv poliziesche , darà vita all’affascinante guardia del corpo Frank Farmer, ruolo reso memorabile da una vera e propria icona di Hollywood come Kevin Costner.
In Italia i diritti originali di The Bodyguard sono stati acquisiti da Wizard Productions che ne curerà tutta la produzione esecutiva. Compartecipano alla produzione del musical, attraverso quote di investimento, un pool di importanti imprenditori e diverse realtà teatrali italiane: Gemma Ghizzo, Antico Teatro Pagliano, Ariston srl, Alexandre Astier, DecemberSevens 2000, Duemilagrandieventisrl, Eventi srl, Fabrizio Dal Pont, Silvia Franco Producer, Grattacielo, I Pomeriggi Musicali srl e Saludo Italia.

INFORMAZIONI:

Info: www.thebodyguardmusical.it

Prevendite: www.ticketone.it

Biglietteria Teatro Nazionale CheBanca!:Via Giordano Rota 1 20149 Milano – ex Piazza Piemonte 12
Tel. 02 00640888 orario 15.00 – 19.00 da martedì a sabato