Stazione Centrale: Sfilata dello stilista Stefano Ricci

Magoni,+Terzi+e+lo+stilista+Ricci
Magoni,+Terzi+e+lo+stilista+Ricci

L’assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e Moda Lara Magoni ha partecipato oggi alla presentazione della collezione autunno-inverno 2019-2020 dello stilista toscano Stefano Ricci, avvenuta presso la Sala Reale della Stazione Centrale di Milano.

LOCATION ESEMPIO DI DINAMISMO ITALIANO – “Sono molto orgogliosa che la Stazione Centrale di Milano e la Lombardia siano stati scelti dallo stilista Stefano Ricci per presentare la sua collezione di moda. Un’emozione unica poter assistere ad un evento di così alto livello: presentare una collezione in una location che è esempio italiano di dinamismo e storia del nostro Paese è sicuramente un valore aggiunto”.

CREATIVITA’ TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE – “Grazie alla fondazione Fs e con l’arrivo di un treno storico originale del
1904 – ha proseguito Magoni – lo stilista ha saputo interpretare la creatività tra tradizione e innovazione di un’azienda che fa del saper fare artigiano la sua forza. Un chiaro segnale di apertura di un mondo spesso esclusivo e che invece in questa occasione decide di mostrarsi alla città e alla nostra regione in tutta la sua bellezza ed arte. E quindi voglio ringraziare Stefano Ricci per questa importante occasione, vero e proprio ambasciatore del Made in Italy nel mondo”.

MILANO E LOMBARDIA LEADER NELLA MODA – “D’altronde – ha detto ancora l’assessore – proprio Milano e la Lombardia sono le capitali della moda a livello internazionale: la nostra regione produce un fatturato di più di 35 miliardi di euro e offre lavoro a oltre 209 mila addetti. Numeri da record che sono certa possano ancora crescere. La moda uomo infatti, sta acquisendo sempre più valore nel nostro Paese, il 2017 ha visto una crescita delle vendite all’estero del +5,2%, con una quota pari a 6,1 miliardi, su 9,3 miliardi di euro di fatturato annuo”.

“Non dobbiamo fermarci – ha chiosato Magoni – e il nostro obiettivo è saper cogliere le opportunità di sviluppo e di crescita offerte dalla moda, settore nevralgico per la nostra economia e volano strategico delle eccellenze italiane a livello internazionale”.

TERZI:STAZIONE CENTRALE PERLA DA VALORIZZARE – All’evento ha partecipato anche l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Terzi. “La Sala Reale della stazione centrale di Milano
– ha commentato – è un autentico gioiello adatto a ospitare eventi di prestigio come quello odierno, e può rappresentare un valore aggiunto per sviluppare nuove potenzialità in chiave turistica. É una perla da valorizzare. In questo senso ringrazio il direttore generale di Fondazione Fs, Luigi Cantamessa, che sta lavorando per far conoscere il patrimonio storico delle Ferrovie, con positive ricadute per la Lombardia: penso al successo dei viaggi organizzati con locomotive e convogli d’epoca che hanno appassionato tanti lombardi e tanti turisti”.

“Red Bull Dance Your Style”

BALALAIKACOVER
BALALAIKACOVER

Domenica 8 luglio alle 17.30, il pomeriggio di Italia 1 si infiamma a ritmo di musica con lo speciale “Red Bull Dance Your Style”.

Padrone di casa della manifestazione è Daniele Bossari, affiancato dal commentatore tecnico Andrea Trombini e dalla star del web Camilla Boniardi in arte Camihawke.

Red Bull Dance Your Style è un format unico, per la prima volta in italia, che coinvolge ballerini di street dance, uomini e donne, di tutte le discipline: Hip Hop, House Dance, Locking, Popping, Breaking, Waacking, Vogueing.

L’evento animerà la Piazza della Stazione Centrale di Milano, trasformandola in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto. Quindici i round improvvisati sui più grandi successi della musica internazionale ma un solo vincitore, che verrà decretato dal pubblico presente.

Milano: arrestato turista, per furto computer

Frame furto computer
Frame furto computer

La Polizia Locale di Milano è riuscita a rintracciare a tempo di record l’autore di un furto di un computer in un hotel a Milano e a restituire la refurtiva al legittimo proprietario.

Il tutto è avvenuto mercoledì scorso in un hotel nei pressi della Stazione Centrale, quando un giovane francese di 26 anni si è impossessato di un computer che un altro ospite dell’hotel, un cittadino irlandese a Milano per un convegno, aveva lasciato in carica su un tavolino in un angolo della hall per recarsi al bar.

L’immediato intervento dell’Unità Reati Predatori della Polizia Locale ha permesso, grazie all’acquisizione delle immagini delle telecamere, di identificare l’autore del furto che aveva da poco lasciato l’hotel.

Gli agenti, intuendo che il giovane avrebbe lasciato il Paese, hanno avvisato la Polaria che ha dato l’allerta di ricerca del giovane francese in tutti gli aeroporti milanesi.Poche ore dopo il furto il 26enne d’oltralpe è stato fermato mentre cercava di imbarcarsi a Malpensa, su un volo per la Francia, con il computer rubato nello zaino.

Il giovane è stato denunciato dalla Polizia Locale per furto aggravato e il computer è stato restituito al legittimo proprietario che, oltre a recuperare un oggetto del valore di oltre duemila euro, ha ringraziato gli agenti perché è riuscito anche a tornare in possesso dell’importante presentazione che aveva in programma per il giorno dopo a Milano.

“Grazie alla proficua collaborazione con i gestori dell’hotel e con le altre forze dell’ordine – ha spiegato il comandante della Polizia Locale Marco Ciacci – è stato possibile restituire al legittimo proprietario un prezioso strumento di lavoro. La costante dedizione della Polizia Locale nel perseguire i reati predatori è al servizio anche dei turisti che sempre più numerosi visitano la nostra città”.

“La presenza sul territorio e il contatto frequente dell’Unità Reati Predatori con i commercianti e i gestori degli alberghi – ha aggiunto la Vicesindaco Anna Scavuzzo – consente interventi tempestivi che, come in questo caso, danno ottimi risultati. Un segnale importante per Milano, diventata ormai vivace meta turistica”.

Milano: riqualificazione area Stazione Centrale

assessore urbanistica, Maran
assessore urbanistica, Maran

Partirà dalla riqualificazione dell’area della stazione lungo piazza Luigi Di Savoia il piano di sviluppo e rivitalizzazione del quartiere attorno alla Stazione Centrale e i Magazzini Raccordati. Entro l’estate Grandi Stazioni Retail, in accordo con l’Amministrazione, aprirà alcuni spazi laterali di Stazione, insediandovi nuove attività commerciali con l’obiettivo di garantire maggior presidio e vivibilità alla piazza e liberare nuovi spazi pedonali.

È quanto emerso questa mattina all’Hotel Excelsior Gallia nel corso dell’iniziativa “Cantiere Centrale. Dalle parole ai fatti. Progetti concreti per il futuro del quartiere intorno alla Stazione Centrale e i Magazzini Raccordati”, un momento di confronto e ascolto organizzato dal Comune, Grandi Stazioni Retail e le associazioni che con il loro attivismo nel territorio contribuiscono a migliorarne l’attrattività.

Dalla Stazione Centrale, su cui ogni giorno gravitano circa 400mila persone, ai Magazzini Raccordati, passando per quartieri NoLo e Greco, c’è una grande area della città che sta vivendo un nuovo sviluppo grazie ai progetti e all’impegno di tanti soggetti mossi da un obiettivo comune: rivitalizzarla e renderla più bella, sicura e fruibile per tutti.

L’intervento su piazza Luigi di Savoia farà da apripista a un percorso di rigenerazione urbana che vedrà, nell’estate 2019, un intervento analogo anche su piazza Quattro Novembre, incrementando così ulteriormente lo spazio pubblico libero e fruibile.

“L’intervento di Grandi Stazioni Retail su piazza Luigi Di Savoia rappresenta un passo concreto verso la riqualificazione completa della piazza, una delle priorità dell’Amministrazione – dichiara l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran -. L’area attorno alla Stazione storicamente si deve confrontare con un tema di presidio e decoro, ma stiamo finalmente passando dalle parole ai fatti per avviare la riqualificazione di cui ha bisogno e fare in modo che il rilevato ferroviario non rappresenti più una cesura per la città ma un valore aggiunto. Per questo è importante il contributo di tutti”.

“Milano in questi anni ha dimostrato di saper ridisegnare e rivalutare aree che mostravano solo degrado. Con l’intervento su piazza Luigi di Savoia – sottolinea Alberto Baldan amministratore delegato di Grandi Stazioni Retail – si potrà iniziare a lavorare anche qui con questi stessi obiettivi. Impegnandoci insieme, collaborando e confrontandoci. Soggetti diversi che hanno a cuore il miglioramento del tessuto urbano per migliorare la quotidianità di tutti.”

“L’appuntamento di oggi segna un’ulteriore tappa del percorso di trasformazione che porta Milano Centrale ad essere, oltre che edificio iconico della città, un grande hub europeo di mobilità integrata nonché la smart station del prossimo futuro – dichiara Renato Mazzoncini, ad di FS -. L’area della stazione, così rivitalizzata, contribuirà all’ulteriore crescita di Milano nell’offerta di servizi di qualità. Un tessuto territoriale ricco nel quale è presente anche il Memoriale della Shoah che auspichiamo conti sempre più visitatori. Il percorso di rigenerazione urbana di cui si parla oggi, vede tra i protagonisti Grandi stazioni Retail e Grandi Stazioni Rail, che vorrei ringraziare per il loro l’impegno”.

Anche i Magazzini Raccordati sono destinati a una nuova fase. Mentre è allo studio da parte di Grandi Stazioni Retail un progetto di sviluppo sul lungo termine, gli spazi saranno la location esclusiva delle esposizioni di Ventura Project in occasione del Fuorisalone.
Entro il secondo semestre del 2018 inizieranno i lavori per il parcheggio denominato ‘CM7’ realizzato da Grandi Stazioni Rail nei locali posti al di sotto del binari della stazione, situati al livello del piano stradale, delimitati a est da via Ferrante Aporti, a ovest da via Giovanni Battista Sammartini e a nord dal sottopasso di viale Lunigiana. Il parcheggio avrà una superficie di circa 26.400 mq e offrirà 430 posti auto e 75 posti moto.

Nelle prossime settimane inoltre partirà ‘Seminiamo’, il progetto di Zack Goodman che riqualificherá e toglierà dal degrado le aree verdi di piazza Duca D’Aosta.
“I nuovi spazi urbani riqualificati si configurano come una efficace piattaforma per portare al territorio ulteriori opportunità in termini di vivacità, attrattività e sicurezza – dichiara l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

Nel corso dell’incontro, che ha visto anche un interessante contributo sul tema dello spazio pubblico da parte dell’architetto Riccardo Marini della Ghel Architects, sono intervenute le Associazioni impegnate nella valorizzazione e portavoci delle istanze del territorio.

Lavori metropolitana M2

Metropolitana M2
Metropolitana M2

INFRASTRUTTURE E ACCESSIBILITA’: DAL 7 AGOSTO LAVORI DI RESTYLING DELLA STAZIONE CENTRALE M2
Chiusura alternata delle banchine fino al 26 agosto
Prosegue il piano di rinnovo delle infrastrutture in metropolitana con il restyling della stazione di Centrale M2 e il miglioramento dell’accessibilità per i passeggeri con disabilità visiva.

Infatti, lunedì 7 agosto si parte con il rifacimento della pavimentazione delle banchine con segnaletica Loges.

Il rifacimento della pavimentazione al piano banchina rende necessaria la chiusura di ciascun marciapiede, per evitare che i numerosi passeggeri calpestino il suolo ancora in fase di maturazione. I treni in direzione Gessate/Cologno non effettueranno la fermata Centrale FS dal 7 al 16 agosto e, in direzione Assago/Abbiategrasso, dal 17 al 26 agosto.

I lavori prevedono anche il rifacimento completo della pavimentazione dell’intero piano e dei corridoi, la posa di nuovi percorsi e mappe tattili per persone non vedenti, la tinteggiatura delle pareti, il rifacimento dell’impianto di illuminazione e dell’impianto di diffusione sonora. Le finiture saranno identiche a quelle eseguite al piano mezzanino, durante i lavori di preparazione di Expo 2015.

Anche se i lavori dureranno in tutto poco meno di quattro mesi, i disagi per i passeggeri saranno limitati a venti giorni, perché il rinnovo delle banchine si svolgerà nelle settimane centrali del mese di agosto, quando c’è un minore flusso di clienti.

Nello specifico: dal 7 al 16 agosto chi utilizza i treni diretti a Cologno Nord/Gessate dovrà scendere a Caiazzo, cambiare banchina e salire su un treno diretto a Assago/p.za Abbiategrasso per raggiungere stazione Centrale.

Dal 17 al 26 agosto, invece, per chi è diretto a Assago/p.za Abbiategrasso sarà necessario scendere a Gioia e prendere un treno in direzione Cologno Nord/Gessate che effettua regolarmente la fermata di Centrale.

Infine, dal 7 al 26 agosto resteranno chiusi i corridoi di collegamento tra la linea M2 e M3 in stazione Centrale che portano alla banchina interessata ai lavori.

Per arrivare a Centrale, si consiglia di utilizzare gli interscambi con la M3.

Per informare i passeggeri, Atm metterà in campo, già da domani 1 agosto, Assistenti alla Clientela dedicati che distribuiranno volantini informativi in italiano e inglese. È stato predisposto, inoltre, un piano d’informazione bilingue che prevede annunci in metropolitana e sui mezzi in superficie, info sul sito web Atm e sul canale Twitter dell’Azienda @atm_informa, messaggi sui monitor presenti in banchina e nelle stazioni e sulle paline e pensiline alle fermate di bus e tram.