Prima Coppa della stagione al Trofeo Brixia

Geas
Geas

La nuova stagione del Geas si è aperta con la vittoria nel III Trofeo Brixia Basket di Dello (Brescia), grazie al successo in finale su Giussano (formazione che milita nel campionato di serie B) per 68-38. Il giorno prima le sestesi si erano imposte in semifinale contro la Tecmar Crema, diretta avversaria in campionato, sconfitta 59-54. Premiata con l’MVP del torneo la lunga sestese Elisa Ercoli, classe 1995.

Il primo weekend di partite doveva dare delle risposte sulle prime due dure settimane di lavoro in palestra, sia dal punto di vista atletico che di gioco. Soddisfatta l’allenatrice Cinzia Zanotti: “Questo torneo è stato un buon test, lo scopo non era sicuramente di vincere, ma gestire al meglio tutte le giocatrici e iniziare a provare le nostre cose così da capire a che puntoeravamo”.

In questo inizio di stagione le rossonere stanno lavorando sulla preparazione fisica con il nuovo responsabile del settore Andrea Molina. Comincia naturalmente anche la messa a punto del gioco, sotto la guida dello staff tecnico che ha visto la conferma di Paolo Fassina come vice allenatore e l’inserimento di Alessandro Minotti sulla panchina.

“Direi che dopo due settimane la condizione fisica è buona, ovviamente sono tante le cose da sistemare dal punto di vista del gioco, ma è giusto che sia così, sarebbe preoccupante il contrario – continua Zanotti -. Considerato le sole due sole settimane di allenamenti, la tenuta fisica era buona e a tratti abbiamo anche espresso un buon gioco di squadra. Abbiamo ben distribuito i minuti tra tutte, ed ora avanti con un’altra importante settimana di lavoro, sperando di riuscire di mettere a punto quello che non ha funzionato bene questo week end”.

Già oggi il Geas tornerà a lavorare al PalaNat in vista del prossimo impegno di precampionato che sarà sabato 17 a Carugate: alle 21 la sfida contro Carugate valida per la Coppa Lombardia. In campo anche il giorno dopo, domenica 18, alle 17.30 a Costamasnaga, questa volta contro Albino.

Tchoukball: le finali

Rovello Tchoukball

Tutto è pronto per il grande finale del campionato nazionale di tchoukball di serie B che avrà luogo al palazzetto di Rovello Porro Sabato 14 e Domenica 15 Aprile. Le otto squadre che si contenderanno il titolo e la promozione nella massima serie provengono da cinque regioni diverse (Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana e Campania) a testimoniare la rilevanza nazionale dell’evento. La Polisportiva Rovello ’96, società di casa, sarà l’unica tra quelle in gara a schierare 2 squadre: I Rovello Seran e i Rovello Skadoosh. I Seran sono una delle squadre favorite per la vittoria finale mentre gli Skadoosh sono la vera sorpresa del campionato essendosi qualificati contro ogni pronostico della vigilia.

Le altre squadre in gara saranno l’inossidabilie Bergamo Tchoukball, la Veneta Lendinara Celtics, la temibile Torinoceronti Tchoukball, la giovane Scientifico Asti, la sorprendente UISP Empoli Wallers e la più attesa di tutte, la vera novità del mondo del tchoukball italiano, l’Atletico PKH Caserta Tchoukball.

 

Il programma prevede lo svolgimento dei 4 quarti di finale al Sabato, le semifinali e le finali alla Domenica. Per le due squadre della bassa comasca si profila una doppia sfida con le due squadre uscenti dal girone Piemontese, subito alle 16.00 esordiranno i Rovello Skadoosh con la squadra di Torino e a seguire i Seran saranno impegnati con lo Scientifico Asti, Caserta incontrerà Lendinara mentre Bergamo incontrerà Empoli.

Le sfide della Domenica dipenderanno ovviamente dai risultati dei quarti di finale che saranno pubblicati in tempo reale sul sito web del Rovello Tchoukball.

 

Gli organizzatori della Polisportiva non puntano solo a sfruttare l’occasione per promuovere questa disciplina sul territorio e ad offrire ai giocatori la migliore accoglienza e cornice di pubblico possibili, uno degli obiettivi dichiarati è quello di far conoscere il proprio paese a persone provenienti da così lontano, non a caso tutti i giocatori ceneranno assieme dopo i quarti di finale in un ristorante di Rovello Porro e poi saranno ospitati in strutture albelghiere del paese o nelle case degli stessi giocatori del Rovello Tchoukball.

L’amministrazione comunale di Rovello Porro ha dimostrato di apprezzare questo sforzo promozionale della Polisportiva Rovello ’96 offrendo il patrocinio all’evento e la presenza alle premiazioni della Domenica.

 

Rovello si aggiudica 2 posti per i play off di serie B

Rovello Tchoukball

Anche oggi si è tenuta una grande sfida tra le due realtà portanti del tchoukball locale e nazionale Saronno e Rovello Porro: una sfida decisiva tra i Saronno Polaris e i Rovello Skadoosh per aggiudicarsi l’ultimo posto disponibile per accedere ai play-off di serie B, svoltasi a distanza tra Caronno e Gerenzano con i supporters che si rimbalzavano in tempo reale i risultati da un campo all’altro.

I Saronno Polaris, che giocavano a Caronno, erano avanti di 4 punti in classifica ma gli rimanevano da giocare solo 2 partite (contro le 3 di Rovello) di cui una con la solidissima squadra di Bergamo ancora imbattuta dall’inizio del campionato e l’altra con la buona squadra di Venegono.

I Rovello Skadoosh incontravano nell’ordine Gerenzano Tsunami, Saronno Mizar e Caronno Underground e sapevano di doverle vincere tutte e sperare nella vittoria di Bergamo sui Polaris per agganciarli in classifica e superarli per la migliore differenza punti nello scontro diretto (+2 punti a favore dei comaschi).

 

Dando per scontato di poter superare agevolmente i Mizar e gli Underground, tutti gli sforzi dei lariani si sono concentrati sugli ostici Gerenzanesi che avrebbero potuto contare, in caso di sconfitta dei Polaris con Venegono, di rientrare nei giochi per i play-off.

La partita non è iniziata nei migliori dei modi per i rovellesi che hanno perso subito una manciata di punti dagli avversari, pur facendo un po’ di elastico i Varesotti hanno tenuto il vantaggio fino a metà del terzo tempo quando ha iniziato a salire la squadra comasca supportata dai suoi supporters.

Il punteggio finale 52 – 49 in favore degli Skadoosh ha il sapore dell’impresa per una squadra che a inizio anno non si sarebbe immaginata di poter competere con squadre di esperienza come i Saronno Polaris e Gerenzano Tsunami. Come previsto le altre due partite in calendario si sono risolte senza problemi e con ampio margine in favore dei rovellesi.

A Caronno invece, come era prevedibile, i Polaris superano bene il Venegono ma cedono le armi di fronte agli imbattibili bergamaschi consegnando l’accesso ai play-off ai Rovello Skadoosh.

 

Doppia soddisfazione quindi per i rovellesi che ospiteranno i play-off Sabato 14 e Domenica 15 Aprile e potranno quindi schierare, unica società in tutto il campionato, entrambe le sue squadre.

L’elenco completo delle 8 squadre che si affronteranno per tentare di essere promossi in serie A saranno:

–       Per il girone nord: Bergamo Tchoukball, Rovello Seran, Rovello Skadoosh;

–       Per il girone ovest: Torinoceronti Tchoukball, Scientifico Asti;

–       Per il girone est: Lendinara Celtics; Uisp Wallers Empoli;

–       Per il girone sud: Atletico PKH Caserta Tchoukball.

 

Il prossimo appuntamento però è con la serie A al palazzeto di Gerenzano dove il Rovello Sgavisc sarà impegnato a confermare il proprio secondo posto in classifica nella partita con la squadra degli Asti Atomik.

Campionato di serie B di tchoukball

Foto di squadra

La seconda giornata di campionato di serie B sancisce la fine del girone di andata nel girone lombardo promuove decisamente le due squadre Rovellesi che si confermano le migliori del gruppo A con la vittoria a sorpresa del Rovello Skadoosh ai danni dei Saronno Polaris che in settimana avevano già dovuto arrendersi alla superiorità dei Rovello Seran.
La bella vittoria degli Skadoosh è avvenuta nel consueto clima di festa con grande partecipazione del pubblico di ambo le squadre, oltre metà dei giocatori del Saronno Polaris, inoltre, sono ex giocatori del Rovello e questo ha contribuito ad accentuare il clima da Derby che già normalmente si respira nelle sfide che vedono affontarsi squadre della Polisportiva Rovello ’96 con squadre dei Saronno Comets.
Nessun problema poi per i Rovello Seran che liquidano prima i fratelli minorei di 12 punti e la compagine di Castellanza di addirittura 24.
Nel gruppo B svetta invece la squadra di Bergamo a pieni punti mentre si contendono il secondo posto Venegono, Gerenzano e Caronno a pari punti.
Secondo passo falso invece del Rovello Sgavisc che incorre nel secondo pareggio stagionale con gli Asti Atomick in trasferta ( 55 a 55) anche se al momento si trova capolista avendo già disputate 3 partite in più dei Saronno Castor che quindi con ogni probabilità prossimamente scavalcheranno gli Sgavisc in classifica.