Spiagge italiane a rischio

Erosione costiera
Erosione costiera

Riscaldamento Globale, spiagge italiane a rischio. Nel 2100 l’Italia potrebbe perdere il 1.030,5 km di superficie (il 30%)

In pericolo ci sono anche litorali famosi come quelli di San Teodoro in Sardegna e di Lignano Sabbiadoro nella Laguna di Venezia. A Rimini la spiaggia potrebbe arretrare di 40 metri.

Lo studio condotto dal Joint Research Centre della Commissione europea, con dati analizzati e rielaborati dall’Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa/Edjnet è diffuso oggi da Stopglobalwarming.eu, l’unica iniziativa già incardinata istituzionalmente, basata su un’idea di 27 premi Nobel, per fare pagare un prezzo minimo sulle emissioni di CO2 e contrastare i cambiamenti climatici e l’inquinamento.

Tassare le emissioni di Co2 per contrastare il riscaldamento globale, che tra le altre cose sta letteralmente divorando le spiagge europee e italiane. E’ la proposta (vedi APPROFONDIMENTO per il dettaglio) che dovrà essere discussa dalla Commissione Europea se sarà raggiunto 1 milione di firme di cittadini europei. Si chiama Stopglobalwarming.eu, ed è promossa da Marco Cappato (leader dell’Associazione Luca Coscioni e fondatore di EUMANS! Il movimento di cittadini europei attivo sulle principali tematiche legate alla sostenibilità), insieme a esperti come Alberto Majocchi (Professore Emerito di Scienza delle Finanze all’Università di Pavia) e Monica Frassoni (ex co-Presidente del Partito Verde Europeo). Per raggiungere il milione di firme c’è tempo fino al 20 gennaio 2021.

E proprio Stopglobalwarming.eu diffonde oggi i dati di un’ inchiesta dell’European Data Journalism Network*
sull’erosione in corso relativa alle spiagge europee, nel mirino anch’esse dell’emergenza climatica. Infatti da qui al 2100 l’Italia potrebbe perdere ben 1.030,5 km (29,73%) di spiagge. Nel mondo, lo scenario peggiore si verificherebbe in Australia (14.849 km), Canada (14.425 km), Cile (6659 km), Messico (5488 km), Cina (5440 km), Stati Uniti (5530 km), Russia (4762 km) e Argentina (3739 km).

Tali modelli sono basati su uno scenario pessimistico e non tengono presente il grado di urbanizzazione della costa. Soffermandoci sul territorio italiano, sulle nostre coste l’erosione potrebbe distruggere completamente le spiagge di 109 municipalità su 584 (11%). Nel restante 74% delle municipalità l’assottigliamento della fascia di sabbia andrà da pochi centimetri fino a un livello critico.

Nella zona di Rimini, le spiagge arretrerebbero mediamente di 40 metri, ma in alcuni punti potrebbero sparire del tutto. A livello regionale, le municipalità sul litorale adriatico dove le spiagge andranno quasi sicuramente perse sono 3 su 7 (43%) in Friuli-Venezia Giulia, 5 su 12 (42%) in Veneto, 7 su 13 (54%) in Emilia Romagna, 4 su 25 (16%) nelle Marche, 5 su 16 (31%) in Abruzzo, 2 su 4 (50%) in Molise, 6 su 67 (9%) in Puglia, le municipalità minacciate sul litorale ionico sono 3 su 8 (38%) in Basilicata insieme a una parte delle 12 su 114 (11%) della Calabria, mentre quelle sul litorale tirrenico sono, oltre a quelle calabre, 4 su 42 (10%) in Campania, 6 su 23 (26%) nel Lazio, 5 su 33 (15%) in Toscana e 3 su 47 (6%) in Liguria. In Sicilia e Sardegna, le municipalità con spiagge destinate a svanire nel nulla sono rispettivamente 20 su 111 (18%) e 24 su 62 (19%).

“Nonostante gli appelli di Greta Thunberg, l’azione dei Fridays for future e i solenni impegni internazionali – ha dichiarato Marco Cappato – la politica europea latita nell’offrire risposte concrete in grado di contrastare l’emergenza. La Commissione europea ha espresso la volontà di agire, ma le resistenze degli Stati nazionali rischiano di vanificare ogni buona intenzione. Proprio per questo, apporre la firma su www.stopglobalwarming.eu, significa sostenere l’unica iniziativa formale sul tema già incardinata istituzionalmente, in quanto si tratta di una ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei che verrà obbligatoriamente discussa se raggiungerà il milione di forme necessarie come richiesto dalle leggi UE.”

*Inchiesta a cura di Stefano Valentino con elaborazione dati di Giorgio Comai su studio del Joint Research Centre della Commissione europea.
Oltre a Nobel e scienziati, in Italia, la proposta ha raccolto l’adesione di personalità del mondo della cultura e dello spettacolo come il climatologo L.Mercalli, G. Salvatores, O.Toscani, G.Muccino, Pif, Fedez, T.Gelisio, M.Maionchi, G.Covatta N. Zilli, N.Marcorè, G.Innocenzi, C.Capotondi, G.Covatta, G.Muccino, Arisa, Pif, P.Pardo, S. Cammariere e R. Casale, gli imprenditori I. Venturini Fendi e A. Illy..

● A questo link lo studio con la classifica europea completa https://www.europeandatajournalism.eu/ita/Notizie/Data-news/L-erosione-delle-spiagge-mette-a-rischio-le-vacanze-al-mare-degli-europei

“Fellini degli Spiriti”

Autoritratto Federico Fellini - @ Archivio Terzi - Luchetti
Autoritratto Federico Fellini – @ Archivio Terzi – Luchetti

Il 20 gennaio 1920 nasceva a Rimini Federico Fellini.

Per l’anno delle celebrazioni del centenario dalla nascita, arriverà al cinema nei prossimi mesi, distribuito da Nexo Digital come uscita evento, “Fellini degli Spiriti” di Anselma Dell’Olio, prodotto da Mad Entertainment con Rai Cinema in coproduzione con Walking the Dog,

Profondamente innamorato della vita, Fellini ha attraversato la sua esistenza cercandone sempre il senso.
Il documentario indaga in profondità la sua passione per quello che lui definiva, in breve, il mistero, l’esoterico, il “mondo non visto” in una ricerca incessante di altre possibilità, altre dimensioni, altri viaggi e di tutto quello che può far volare lo spirito e la mente.

Questi aspetti, presenti in tutta la sua cinematografia, sono stati suo oggetto d’indagine inizialmente con il grande psicoanalista junghiano Ernst Bernhard, che non solo gli ha svelato i segreti dell’Inconscio, ma gli ha anche mostrato una nuova visione del mondo attraverso la lettura dei Tarocchi e la consultazione degli IChing.

Ma sarà l’incontro con il professor Gustavo Rol, conosciuto per “Giulietta degli Spiriti”, che, attraverso i suoi esperimenti, gli proverà che esistono davvero altre dimensioni e che non c’è un termine al viaggio degli esseri umani.

A raccontare il mondo magico di Fellini tante voci, dalla cartomante che Fellini consultava sempre a Terry Gilliam, da Giuditta Mascioscia, la sensitiva amica di Gustavo Rol al regista Damien Chazelle, dai collaboratori e amici più stretti di Fellini ai registi Premi Oscar come William Friedkin.

“Fellini degli Spiriti” è un ritratto inedito, intimo e spirituale del grande regista.

Notte Rosa 2019

Notte rosa- Rimini
Notte rosa- Rimini

Nuovi e attesissimi nomi si aggiungono al cast de “LA NOTTE ROSA”, la più attesa festa estiva italiana che ogni anno invita a vivere con spensieratezza, leggerezza ed allegria e a trovare il lato rosa della vita in programma venerdì 5 luglio nelle location più suggestive della Romagna e delle Marche.

Al già ricco programma, con più di 400 eventi gratuiti su oltre 110 km, si aggiunge la presenza di BENJI & FEDE che, proponendo alcuni dei loro successi tra cui la nuova hit “Dove e Quando” che sta scalando le classifiche di vendita, inaugureranno i festeggiamenti che precedono “La Notte Rosa”. Il duo pop più amato d’Italia è pronto a infiammare mercoledì 3 luglio Marina Centro a Rimini con una speciale performance live targata RDS 100% Grandi Successi.

Il vincitore della 69ª edizione del Festival di Sanremo MAHMOOD si esibirà, invece, venerdì 5 luglio al Beky Bay di Bellaria Igea Marina (RN) per una tappa del suo SUMMER VIBES TOUR.
Riccione, invece, darà appuntamento ai più affezionati ascoltatori, e non solo, di Radio DEEJAY, con l’anteprima di DEEJAY ON STAGE. Da Piazzale Roma, LINUS e NICOLA SAVINO saranno in diretta dalle 18 alle 20 dall’iconico truck di Radio DEEJAY con un live radiofonico fronte mare che avvolgerà la spiaggia e il piazzale, palcoscenico privilegiato degli eventi estivi riccionesi.

Sarà una lunga festa che proseguirà con la musica in consolle dei dj della radio, come CHICCO GIULIANI, ALEX FAROLFI, WAD e MILLA. La Notte Rosa di Radio DEEJAY proseguirà il 6 e il 7 luglio con una grande novità della radio: la coppia DANIELE BOSSARI e FEDERICA CACCIOLA, che condurranno in diretta live da piazzale Roma il programma Il Boss del weekend, sabato e domenica dalle 10 alle 13.

Inoltre spazio sabato 6 luglio alle emozioni con il concerto all’alba del Maestro ROBERTO CACCIAPAGLIA presso la Spiaggia Riminiterme. La deejay russa NINA KRAVITZ sarà protagonista sempre sabato 6 luglio alla Beach Arena del Porto di Rimini per una tappa del Galactica Electronic Music Festival, il festival di musica elettronica che torna in Emilia Romagna con la versione estiva dopo il successo dello scorso Capodanno a Bologna. Protagonisti dell’evento anche IDRISS D, MATTRIA TRANI e ADIEL.

“Festival Della Moda” a Nemi

NEMI - Festival della moda
NEMI – Festival della moda

Dopo il successo dello scorso anno, torna a Nemi (Rm) in piazza Umberto I il Festival della Moda, associato al contest di bellezza internazionale “The Look Of The Year”.

L’appuntamento è per sabato 7 luglio alle ore 21.00 a Nemi in Piazza Umberto I, splendida ed elegante cornice di un evento che si preannuncia tutto da vedere.

Ad organizzare l’evento Sabina Prati, talent scout della moda e responsabile di Look Of The Year per il centro Italia, che si avvarrà sul palco della presentazione di Stefano Raucci, conduttore radiotelevisivo e voce di RadioRadio.

La tappa di Nemi fa seguito a quelle di Velletri e Palestrina, che hanno avuto consensi unanimi e un’ottima cornice di pubblico.

VascoNonStop Live 2018: disponibilità biglietti

Vasco
Vasco

C’è ancora un’ultimissima possibilità per quelli che non sono ancora riusciti a comperare i biglietti per il VascoNonStop Live 2018, che parte da Torino il 1 giugno e prosegue per doppie date a Padova, Roma, Bari e Messina.

Il Terzo e ultimo blocco di biglietti sarà messo in vendita dalle ore 10.00 di giovedì 26 aprile solo su VASCONONSTOP.VIVATICKET.IT.
“Sto mettendo a punto la scaletta perfetta.

Stanno nascendo cose interessanti, c’è la voglia di sperimentare, il materiale su cui lavorare è tanto e sono pronto a scommettere che anche i più scettici si divertiranno” , dice Vasco che, sulla sua pagina di Facebook, ha già presentato ai suoi Beatrice Antolini, la polistrumentista new entry nella line up, che sa davvero suonare percussioni, pianoforte, chitarra, basso e ..sa anche cantare.

La band “migliore al mondo”, già nota, è così composta quest’anno: Alla batteria Matt Laug, al basso Claudio Golinelli (Il Gallo), alla chitarra Stef Burns, alla chitarra Vince Pàstano, al pianoforte Alberto Rocchetti, alla tromba e tastiere Frank Nemola e ai cori Beatrice Antolini

Il conto alla rovescia è cominciato, manca poco più di un mese al debutto del nuovo spettacolo e in questi giorni Vasco e la band si trasferiscono a Rimini dove quest’anno si svolgono le prove del concerto.

Dopo la data 0 il 27 maggio, allo stadio Teghil di Lignano, VASCO NON STOP 2018 comincia ufficialmente a Torino, il 1 giugno:

01 Giugno TORINO Stadio Olimpico
02 Giugno TORINO Stadio Olimpico
06 Giugno PADOVA Stadio Euganeo
07 Giugno PADOVA Stadio Euganeo
11 Giugno ROMA Stadio Olimpico
12 Giugno ROMA Stadio Olimpico
16 Giugno BARI Stadio San Nicola
17 Giugno BARI Stadio San Nicola
21 Giugno MESSINA Stadio San Filippo

Gli utlimi biglietti disponibili su Vivaticket , l’unico sito ufficiale e autorizzato alla distribuzione dei biglietti concerti Vasco Nonstop Live 2018, al seguente link: vascononstop.vivaticket.it