Happy Winter

HAPPY WINTER
HAPPY WINTER

Martedì 15 maggio Sala Biografilm Milano presenta al Cinema Colosseo HAPPY WINTER, l’opera prima scritta e diretta da Giovanni Totaro ambientata sulla spiaggia di Mondello a Palermo e presentata Fuori Concorso nella selezione ufficiale della 74° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia; il documentario vuole essere uno sguardo quasi sociologico ma allo stesso tempo divertente e leggero sulla crisi degli ultimi anni vista dalle famiglie che vi trascorrono la stagione estiva nascondendosi dietro al ricordo di uno status sociale che non è più lo stesso.

HAPPY WINTER ha goduto della visibilità nei concorsi di progetti dedicati ai documentari aggiudicandosi numerosi riconoscimenti: è risultato vincitore del premio IDS MIA 2015, del premio per lo sviluppo MISE 2016, del premio Cuban Hat a Hot Docs Forum 2016 e del Premio Atelier al Milano Film Network 2016.
La proiezione sarà preceduta da una video-introduzione di Lillo, Greg e Alex Braga, voci di Radio2.

‘M’illumino di Meno’ – quattordicesima edizione

m'illumino di meno
m’illumino di meno

Quest’anno Rai Radio2 e Caterpillar dedicano la quattordicesima edizione di ‘M’illumino di Meno’, la campagna sul risparmio energetico, alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Si comincerà a camminare insieme lunedì 29 gennaio, alle 18.30, dall’Arena Civica di Milano, Palazzina Appiani (Parco Sempione): in diretta su Radio2, insieme a ‘Caterpillar’, oltre a diversi esponenti del mondo dello sport e dello spettacolo, ci sarà il FAI – Fondo Ambiente Italiano, a cui è stata affidata, in concessione dal Comune di Milano, la gestione della Palazzina Appiani.

Il FAI è un generatore di energia: chi visita i beni del FAI “si illumina”, perché scopre storie nuove e interessanti in un contesto accessibile, libero, aperto, partecipato, che favorisce diverse attività per un tempo libero di qualità, speso bene tra cultura e natura, il che favorisce un benessere generale. Sarà la prima trasmissione radiofonica camminata della storia della radio: l’invito è rivolto a tutti coloro che corrono al parco la sera, che fanno yoga, calcetto, tango, o anche solo una passeggiata, tutti saranno indispensabili e sono chiamati a camminare con Radio2. Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo.

‘M’illumino di meno’ 2018 è previsto per il 23 febbraio 2018, in prossimità dell’anniversario del Protocollo di Kyoto, tentativo dell’umanità di salvare la Terra dalla distruzione indotta dai cambiamenti climatici. L’obiettivo di questa edizione sarà raggiungere la luna a piedi: i passi da compiere sono 555 milioni, ecco perché ci sarà bisogno del contributo di tutti quegli ascoltatori che dal 2005 hanno accettato l’invito di ‘Caterpillar’ a spegnere le luci non indispensabili.

Un’iniziativa simbolica e concreta che è diventata subito molto partecipata: da tredici anni si spengono le piazze italiane, i monumenti – la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona – i palazzi simbolo dell’Italia – Quirinale, Senato e Camera – e tante case dei cittadini. Si sono spenti per ‘M’illumino di Meno’ la Torre Eiffel, il Foreign Office e la Ruota del Prater di Vienna. In decine di Musei si organizzano visite guidate a bassa luminosità, nelle scuole si discute di efficienza energetica, in tanti ristoranti si cena a lume di candela, in piazza si fa osservazione astronomica approfittando della riduzione dell’inquinamento luminoso.

Dall’inizio di ‘M’illumino di Meno’ il mondo è cambiato, l’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante e le lampadine ad incandescenza che Caterpillar invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico, non esistono più. ‘M’illumino di Meno’ è diventata anche la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. C’è mancato poco che diventasse legge dello Stato: due proposte, alla Camera e al Senato, hanno chiesto l’istituzione della Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

Per un giorno, il 23 febbraio, “pensiamo con i piedi”.
‘Caterpillar’ è in onda dal lunedì al venerdì alle 18.30, su Radio2, in streaming su radio2.rai.it, fruibile sulla app di RaiPlay Radio e con contenuti speciali su Faceook, Instragram e Twitter.

Alessio Bertallot

Alessio Bertallot

DA LUNEDI’ SU RADIO2 TORNA RAITUNES

La prima radio che suona il web!

In onda dal lunedì al venerdì dalle 22.40 a mezzanotte

Da lunedì 12 settembre alle ore 22.40 ritorna su Radio2 RaiTunes, il programma crossmediale di ALESSIO BERTALLOT che unisce radio e web, la musica, l’arte e la letteratura.

«Mi conoscete beneracconta ALESSIO BERTALLOT – ho cominciato anni fa in radio con l’idea di fare della sana divulgazione musical perché sono convinto che ascoltare le evoluzioni della musica elettronica, della black music, del nuovo soul e jazz , del dubstep ecc. in realtà significhi osservare le trasformazioni della società.  Mai mi sarei aspettato di riuscire ad accostare alla musica anche altre culture ma l’avvento di internet ha cambiato tutto. Sapere che c’è qualcosa oltre l’orizzonte ed essere uno dei primi ad andare a vedere mi fa avere sempre entusiasmo. La mia visione è questa: una radio nuova che sfruttando le innovazioni annulli le distanze fra i soggetti che, contaminando immagini e suoni, espanda i suoi argomenti all’arte e alle nuove culture, che si rivolga a degli ascolt-autori. Una radio d’avanguardia, una radio 2.0. Venite con me?»

RaiTunes, in onda dal lunedì al venerdì dalle 22.40 a mezzanotte, è un contenitore musicale, istituzionale ma innovativo in cui la radio e il web vivono in contemporanea e in diretta; è un luogo in cui trova spazio l’arte e la musica d’avanguardia, quella che nessun’altra radio programma.

Sul sito www.raitunes.rai.it la radio si trasforma in immagine e dà spazio all’arte in diretta, ma soprattutto grazie agli strumenti del web, Raitunes raccoglie contenuti dagli ascoltatori e li propone su un inedito crossmediale palcoscenico.

Ritornano gli appuntamenti più amati di RaiTunes:Playlist d’Artista” e “Playlist d’Autore”, gli spazi in cui artisti, grafici, writers, pittori, illustratori, scrittori e poeti realizzano live improvvisazioni artistiche o letterarie, ispirati dalla playlist musicale. Ogni performance, ripresa dalla telecamera in studio, viene mandata in diretta web sul sito del programma. Tanti gli ospiti che hanno già messo a disposizione la loro creatività: FRANKO B, MARK MCKEE, ROB REGER, AMELIE NOTHOMB, MOBY, ANDREA DE CARLO, STEFANO BERGONZONI e molti altri. Ritorna anche “Web DJ”, la musica suonata attraverso i link presenti sul web che, inviati dagli ascoltatori in diretta sulla fanpage di Facebook (www.facebook.com/AlessioBertallot), coinvolgono in un back to back fra dj senza distanze, anche un ospite virtuale vip. Si sono già prestati i NEGRAMARO, SUBSONICA, TRENTEMOLLER, RAIZ JAMES BLAKE.

Continuano inoltre anche le inedite contaminazioni di Jazzapposizioni, dove grandi nomi del jazz improvvisano su brani di musica elettronica. In passato lo hanno già fatto musicisti del calibro di Stefano BollaniFabrizio BossoPaolo FresuMarcus Miller. Sono invece attesi Enrico RavaGianluca PetrellaGianni Guidi.

Direttori della Fotografia saranno anche quest’anno invitati a selezionare in diretta immagini e contenuti che gli ascoltatori ci invieranno a commento della musica. Tra i “Grandi Maestri” della prima edizione ha partecipato OLIVIERO TOSCANI, mentre a inaugurare la nuova stagione sarà ospite GUIDO HARARI.

Una nuova finestra di www.raitunes.rai.it sarà dedicata alla Net Art: nuovi artisti, nuovi linguaggi d’arte e nuove tecniche fotografiche produrranno immagini digitali in diretta con la musica. Il primo ospite sarà l’artista interattivo Rafaël Rozendaal, protagonista con le sue microanimazioni.

Alessio Bertallot è musicista, cantante, Dj e conduttore radiofonico. Con gli Aeroplanitaliani nel 1992 è stato il primo a portare il Rap al Festival di Sanremo. Dal 1996, con il suo programma “B Side” a Radio DeeJay, è diventato  un  punto di riferimento  della musica “altra”, della ricerca e della sperimentazione radiofonica; ha condotto programmi televisivi dedicati alla musica alternativa su MTV e All Music. ha dato vita a diverse produzioni discografiche fra cui “Poesie Fuoribordo”, un crossover tra la poesia di Eugenio Montale, la canzone e l’improvvisazione jazz, “Non”, il suo ultimo disco solista, un esperimento di convivenza di parola, poesia, basso e batteria. Dal 2000 hainiziato la pubblicazione di una serie di compilation, raccolte di aggiornamento sullo stato della musica “nuova”, tra cui l’ultima “Tracce” (2010), quattro cd divisi per genere con brani selezionati tra le migliori proposte del panorama musicale. Da settembre 2010 conduce RaiTunes su Radio2.