“Il fiore di Venezia”

Detto Ferrante Anguissola
Detto Ferrante Anguissola

Il fiore di Venezia”, una ballata che racconta una storia d’amore nata nella cornice della splendida Piazza San Marco, nel periodo del Carnevale veneziano. Un fiore che non solo rappresenta la bellezza e l’amore, ma anche Venezia stessa, che fa emergere la poesia che è dentro ciascuno di noi.

Questa canzone d’amore è l’ultima della tracklist che compone il disco A occhi aperti, pubblicato dall’etichetta discografica Terzo Millennio.
L’album è disponibile in tutti i webstore nella versione digitale e con un CD a tiratura limitata acquistabile sul sito web: www.terzomillenniorecords.com

Ferrante Anguissola (detto) è un Artista, un Poeta da scoprire: i brani dell’album “A occhi aperti” raccontano con garbata ed elegante ironia storie, aneddoti, viaggi e metafore. I testi e le musiche sono di Ferrante Anguissola esclusa “Il Dromedario e il Cammello”, il cui testo è tratto dal “Libro degli errori” ediz. 1964 di Gianni Rodari.
La produzione artistica è di Alessandro Boriani.

…a proposito di… detto FERRANTE ANGUISSOLA

“… Un disco a 88 anni… Detto Ferrante Anguissola il decano dei cantautori… Un disco intenso e insolito con ironia mitteleuropea… (Mario Luzzatto Fegiz – Corriere della Sera)

“… echi di filastrocche alla Branduardi, cronache di vite vissute dal sapore gaberiano, quadretti dal quotidiano di amori chissà quanto lontani, si rincorrono nel cd di Ferrante… ” (Enzo Gentile – il Sole 24 Ore)

“… Un disco artigianale di una bellezza cristallina dove la poesia sposa la nostra esistenza e l’ironia riesce a farci sopportare tutto con maggiore serenità. A coloro che hanno amato il cantautorato sincero, prodotto con passione, amore e grande qualità questo è un disco che non possono farsi sfuggire…” (Luca Paoli – Musicalmind.altervista.org)

“… Canzoni semplici, dall’approccio quasi naif, ma garbate, che ti ricordano quelle che sentivi da bambino in autostrada mentre andavi al mare. Piccole storie che toccano i grandi temi che sono forse più attuali ora che mai…” (Lorenzo Montefreddo – MusicMa)

Kristian Ghedina volerà su Piazza San Marco

Ghedina
Ghedina

È Kristian Ghedina l’Aquila del Carnevale 2020

Il campione di discesa libera volerà su Piazza San Marco rievocando la sua memorabile spaccata a 140km/h fatta sullo schuss finale di Kitzbuhel nel 2004.

Ad attenderlo sul palco Cristina Chiabotto. Red Bull è partner del volo

Sarà Kristian Ghedina il protagonista del Volo dell’Aquila 2020. Il campione italiano con più vittorie negli anni 90 nella discesa libera di Coppa del Mondo di sci alpino, volerà, domenica 23 febbraio alle 12.00, dal Campanile di San Marco sul palco della piazza per il tradizionale evento che ha visto, prima di lui, tra le Aquile sportive, Giusy Versace (2015), Carolina Kostner (2014), Francesca Piccinini (2013), Fabrizia d‘Ottavio (2012).

Il discesista di Cortina D’Ampezzo, con un abito ideato dall’Atelier Pietro Longhi si calerà dal campanile sventolando la bandiera dei prossimi Campionati Mondiali di sci alpino 2021, di cui è Ambassador – il grande evento che si terrà a Cortina e che precederà le Olimpiadi del 2026 – e interpreterà una versione originale di “discesa libera” questa volta non sulla neve ma “in aria” sullo sfondo della piazza più bella del mondo rievocando una delle sue imprese più memorabili, la “folle” spaccata a 140km/h fatta sullo schuss finale di Kitzbuhel nel 2004, storica gara austriaca patrocinata da Red Bull che da sempre “mette le ali” ai talenti del mondo dello sport. Il brand, per il quarto anno consecutivo è main partner del Carnevale di Venezia.

Il Volo dell’Aquila anche quest’anno vuole essere, quindi, un riconoscimento al mondo dello sport, ai suoi valori e alla sua profonda valenza educativa ma anche un messaggio di sostegno per i Mondiali di sci alpino 2021 e, successivamente, le Olimpiadi Invernali che si terranno dal 6 al 22 febbraio 2026 a Milano e Cortina.

Ad attendere Kristian Ghedina, sul colorato palco del Carnevale di Venezia 2020, ci sarà la conduttrice televisiva Cristina Chiabotto, già madrina della manifestazione nel 2006.

Prima del volo, sfileranno le maschere dei cortei storici del Cers coordinati da Massimo Andreoli. Al pomeriggio, a partire dalle 15.30, il gran finale della maschera più bella.

Zucchero in concerto: “The Best Live”

ZUCCHERO SUGAR FORNACIARI_Venezia
ZUCCHERO SUGAR FORNACIARI_Venezia

Dopo 7 anni di assenza la grande musica pop-rock torna a incantare Piazza San Marco a Venezia: il 3 e 4 luglio ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI sarà in concerto in una delle piazze più belle del mondo con “The Best Live”.

Questo l’annuncio del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro che, dopo aver consentito lo svolgimento di un festival musicale a San Giuliano (Mestre) a fine luglio, ha messo a disposizione l’area marciana per uno degli artisti più conosciuti al mondo per due serate che resteranno nella storia della musica leggera italiana.

“Venezia, città fatta apposta per l’armonia, per la grazia e per l’arte” così Zucchero descrive una città che ha sempre avuto nel cuore e che lo vede spesso perdersi tra le calli.

L’artista ha aderito anche alla campagna #EnjoyRespectVenezia, promossa dal Comune di Venezia per la promozione dei comportamenti virtuosi per tutti gli ospiti e i visitatori.

Queste le altre date del tour che Zucchero porterà in giro per l’Europa questa estate:
30 giugno – Montreux Jazz Festival – Montreux (Svizzera)
1 luglio – VAZ St. Pölten – St. Pölten (Austria)
3 e 4 luglio – Piazza San Marco – Venezia
6 luglio – Sigulda Medieval Castle – Sigulda (Lettonia)
8 luglio – British Summer Time Festival (Hyde Park) – Londra (Regno Unito)
10 luglio – The Queen’s Hall – Edimburgo (Regno Unito)
11 luglio – The Glasgow Royal Concert Hall – Glasgow (Regno Unito)
13 luglio – Cornbury Music Festival – The Great Tew Park, Oxfordshire (Regno Unito)
15 luglio – Rivierenweg Weert – Bospop Weert (Paesi Bassi)
17 luglio – Festival Opatija – Zert bb, 51410 Abbazia (Croazia)
21 luglio – Festival Guitare En Scene – Saint Julien En Genevois (Francia)
23 luglio – Ancient Theatre – Plovdiv (Bulgaria)
25 luglio – Ancient Theatre – Ohrid (Macedonia)
27 luglio – Schloss Kapfenburg Festival – Lauchheim (Germania)
28 luglio – Flumserberg Open Air – Flumserberg (Svizzera)

I biglietti per le due date “The Best Live” in Piazza San Marco, organizzate da F&P Group, saranno disponibili dalle ore 18.00 di oggi, venerdì 18 maggio, su Ticketone e a seguire nei punti vendita abituali. Per informazioni: www.fepgroup.it.
Radio Italia è radio partner dei due concerti di Zucchero a Venezia.

Biagio Antonacci

Biagio Antonacci

Dopo le tre serate “sold out” all’Arena di Verona (1, 2 e 3 maggio) e dopo lo straordinario “Concerto per l’Unesco” organizzato dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma al Colosseo di Roma (3 luglio), BIAGIO ANTONACCI sarà protagonista di un altro spettacolo unico e irripetibile, ultimo “live” del 2011: 23 LUGLIO, in PIAZZA SAN MARCO A VENEZIA.

Davanti alla maestosa basilica bizantina, celebre per i suoi mosaici dorati e per le sue decorazioni gotico-orientali, Biagio Antonacci proporrà un nuovo e diverso evento “live”, adattando il suo ricco repertorio alle suggestioni di questo  tempio millenario e alle magiche atmosfere di una delle piazze più affascinanti del mondo.

Lo spettacolo a Piazza San Marco arriverà a chiudere idealmente un trittico di “viaggio in Italia” che ha visto l’artista milanese – da sempre particolarmente sensibile nei confronti del patrimonio artistico e storico nazionale – non solo esibirsi ma anche rendere omaggio, far rivivere e accendere nuovamente i riflettori su alcuni dei luoghi più rappresentativi della millenaria storia sociale, culturale e architettonica dell’Italia.

I biglietti per assistere al concerto di Biagio Antonacci in Piazza San Marco –che inaugurerà la rassegna Venezia Jazz Festival – saranno in vendita da giovedì 16 giugno online sul circuito  www.ticketone.it. Saranno disponibili quattro diverse tipologie di biglietti: da 40, 50, 60 e 70 euro.

Il concerto-evento  a Venezia è organizzato e prodotto da F&P Group e IRIS.

Maggiori informazioni sono disponibili su http://www.fepgroup.it, http://www.biagioantonacci.it e http://www.antonacci.it