Milano – Atm Mobility

atm
atm

Per la prima volta Atm è Mobility partner di RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO. In occasione del grande spettacolo in piazza Duomo, sabato 16 giugno Atm ha predisposto un servizio straordinario con metropolitane potenziate e orario prolungato fino a tarda notte.

Le metropolitane chiudono più tardi – Le linee M1 e M3 prolungano l’orario con ultimi passaggi in centro all’1:10 circa (la M1 prolunga il servizio nelle tratte Sesto FS-Bisceglie e Sesto FS-Molino Dorino).

Per raggiungere la piazza del Duomo – è possibile usare le stazioni vicine di Cordusio, San Babila, Montenapoleone e Missori. A partire dalle 12:30 sarà chiusa la stazione M1-M3 di Duomo su disposizione delle autorità di pubblica sicurezza. Per cambiare linea si suggeriscono le stazioni di Centrale, Loreto o Cadorna.

Parcheggi aperti fino alle 2 – Prolungano l’orario di apertura fino alle 2:30 di notte i parcheggi di interscambio con le stazioni della metropolitana di Gobba, Famagosta, San Donato, Maciachini, Molino Dorino, Lampugnano e Bisceglie.

MODIFICHE AI TRAM 2, 3, 12, 14 e 16 – Su disposizione delle autorità di pubblica sicurezza, dal primo pomeriggio le linee 2, 3, 12, 14 e 16 saranno temporaneamente deviate e subiranno rallentamenti. Informazioni sui percorsi modificati si trovano sul sito e sull’app Atm. Per pianificare il proprio viaggio, è consigliabile considerare le linee metropolitane.

Assistenza e informazioni – Sabato gli Assistenti alla clientela saranno a disposizione dei passeggeri nelle stazioni vicine a piazza del Duomo per dare informazioni e per vendere i biglietti. Maggiori informazioni si trovano sul sito www.atm.it, sull’app mobile alla voce News. Gli account Twitter @atm_informa e @atmtravelalerts daranno informazioni, aggiornamenti e risposte in tempo reale fino a tarda notte.

Bikemi: dal 3 Novembre, l’orario invernale

BikeMi
BikeMi

Dal 3 novembre il servizio di bike sharing gestito da Clear Channel torna agli orari invernali. Le biciclette gialle e rosse saranno disponibili tutti i giorni dalle 7 del mattino fino all’una di notte. L’orario invernale proseguirà fino al 31 marzo.

“Il BikeMi è sempre di più un servizio di trasporto pubblico per i milanesi che lo usano per andare al lavoro e per spostarsi nel tempo libero – dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente -. Per questo, come già accaduto l’anno scorso, abbiamo deciso che anche nei mesi più freddi fosse attivo fino all’una di notte. La bicicletta, privata o in sharing, si integra perfettamente con un sistema di trasporti capillare. Vogliamo incoraggiare sempre di più la mobilità sostenibile”.

Anche nei mesi invernali, resta consentita la restituzione del bicicletta oltre l’una di notte.

Stop dal 2 novembre, invece, al servizio sperimentale Junior BikeMi che era partito lo scorso 30 aprile con 60 bici in 11 stazioni attrezzate. I prelievi dello Junior BikeMi riguardano soprattutto il fine settimana e sono stati in totale 1.569.

La maggior parte presso la stazione Castello, con 263 prelievi, seguono la stazione Coni Zugna-Solari (con 161 prelievi), Gadio-Paleocapa (101), Arco della Pace-Bertani (99), Bocconi-Bach (81), Palestro (59), Bastioni di Porta Venezia (56), Sant’Eustorgio-Ticinese (54), Triennale-Alemagna (33), Manin (32) e infine la stazione Colonne di San Lorenzo con 12 prelievi.

Particolarmente utilizzato il servizio nel mese di maggio con 447 prelievi e settembre con 300.

Il servizio ATM da Natale all’Epifania

tram3-
Ecco tutte le informazioni sul servizio di trasporto pubblico Atm per le festività. Come di consueto, venerdì 25 dicembre in occasione del Santo Natale, il servizio delle quattro linee metropolitane (M1-M2-M3-M5) e delle linee di superficie (bus, tram e filobus) sarà effettuato dalle 7 alle 19,30 circa.

Linee di superficie
Per le linee di superficie è in vigore l’orario del sabato nei giorni 24, 28, 29, 30, 31 dicembre e 4 e 5 gennaio;  orario festivo nei giorni 26, 27 dicembre e 1, 2, 3 e 6 gennaio.

 Metropolitane
Per le linee metropolitane M1-M2 e M3 è in vigore l’orario del sabato nei giorni 24, 28, 29, 30, 31 dicembre e il 2, 4 e 5 gennaio; orario festivo nei giorni 26, 27 dicembre, 1, 3 e 6 gennaio.
Giovedì 31 dicembre, in occasione del Capodanno, il servizio della metropolitana sarà prolungato sulle tratte urbane (fino a Molino Dorino sulla M1 e fino a Cascina Gobba e Abbiategrasso sulla M2) con gli ultimi passaggi in centro alle 2 di notte circa.
La linea M5 invece effettua l’orario festivo dal 26 dicembre al 6 gennaio.
La linea M2 effettua regolare servizio serale: i lavori tra Lambrate e Loreto che prevedono il binario unico sono sospesi dal 24 dicembre al 6 gennaio e riprenderanno il 7 gennaio.

Rete notturna e Radiobus di Quartiere
Il servizio di rete notturna di superficie sarà attivo tutte le sere, anche quella di Capodanno. Invece non sarà attivo nelle notti tra il 24 e 25 e tra il 25 e 26 dicembre.
Il Radiobus di Quartiere sarà regolare durante tutto il periodo di festa, ad eccezione delle notti  tra venerdì 25 e sabato 26 dicembre in cui sarà sospeso.

Collegamento Cascina Gobba-San Raffaele
Venerdì 25 dicembre e 1 gennaio, il collegamento di metropolitana leggera Cascina Gobba-San Raffaele non effettua servizio. Servizio festivo, dalle 13 alle 20, per il 26, 27 dicembre, 3 e 6 gennaio. Attivo regolarmente, dalle 6,40 alle 20, nei restanti giorni. Nelle altre fasce orarie, per raggiungere l’ospedale è possibile utilizzare, in alternativa, la linea 925. I bus partono dal capolinea che si trova fuori dalla stazione Cascina Gobba della linea M2, destinazione via Cervi a Milano 2, con la fermata in prossimità dell’ospedale San Raffaele in via Olgettina.

ATMPoint e biglietti
Gli ATMPoint di Duomo, Cadorna, Garibaldi, Centrale, Loreto e Romolo restano chiusi per le festività il 25, 26, 27 dicembre e 1 gennaio. Apertura fino alle 13,30 per il 24 e 31 dicembre. Sabato 2 gennaio gli sportelli sono regolarmente aperti.
Domenica 3 e mercoledì 6 gennaio regolare apertura festiva con chiusura posticipata alle 22 per Centrale. Si ricorda che nei giorni festivi le rivendite potrebbero essere chiuse.
Conviene acquistare i biglietti prima di mettersi in viaggio oppure fare riferimento ai distributori automatici nelle stazioni delle linee metropolitane. I biglietti sono acquistabili anche su ATM Milano Official APP o inviando un SMS al 48444.

Parcheggi
I parcheggi a raso di Cologno Nord, Gessate sono utilizzabili gratuitamente senza la presenza di personale Atm dalle ore 20 del 24 dicembre alle ore 7 del 28 dicembre e dalle ore 20 del 31 dicembre alle ore 7 del 4 gennaio.
San Leonardo e Romolo raso, invece, dalle ore 20 del 24 dicembre alle ore 7 del 7 gennaio.
Crescenzago resta chiuso dalle ore 20 del 24 dicembre alle ore 7 del 28 dicembre, dalle ore 20 del 31 dicembre alle ore 7 del 4 gennaio e dalle ore 20 del 5 gennaio alle ore 7 del 7 gennaio.
Per Lorenteggio e Quarto Oggiaro sosta consentita solo agli abbonati dalle ore 20 del 24 dicembre alle ore 7 del 7 gennaio.
Forlanini aperto a pagamento 24 ore su 24. Tutti i parcheggi multipiano sono aperti a pagamento dalle 6 all’1 di notte. Nella giornata di Natale sono aperti fino alle 20,30.
Il 31 dicembre, i parcheggi di Famagosta, Cascina Gobba, Bisceglie, Lampugnano, San Donato/Emilia resteranno aperti fino alle 2,45 di notte; chiusura all’1 di notte per Rogoredo e chiusura anticipata alle ore 21,15 invece per
Molino Dorino, Caterina da Forlì, Romolo multipiano e Maciachini.
Il parcheggio a rotazione di Einaudi resta chiuso il 25, 26, 27 dicembre, 1, 2, 3 e 6 gennaio; chiusura anticipata alle ore 18,30 il 24 e 31 dicembre.

ATMosfera

Il tram ristorante ATMosfera, per la prima volta, viaggerà anche durante le feste.
Nessuno stop, neanche a Natale e Capodanno, e servizio garantito tutte le sere con partenza da piazza Castello.

Keith Jarrett sold-out all’Opera di Firenze

jarret-img_{f76176c9-be79-4d51-994a-bf9d2384270f}
Sono andati tutti esauriti in prevendita i biglietti per il concerto di Keith Jarrett all’Opera di Firenze, lunedì 23 novembre (ore 20), unica data italiana del nuovo tour.
La sera dello spettacolo, pertanto, le casse dell’Opera saranno in funzione esclusivamente per il cambio voucher.

A chi ha già acquistato il biglietto in prevendita ricordiamo che, a causa di un problema informatico, alcuni tagliandi emessi attraverso il circuito Box Office Toscana riportano erroneamente, come orario d’inizio spettacolo, le ore 21 anziché le ore 20.

Questi biglietti non sono validi e devono essere sostituiti. Si invita a controllare scrupolosamente i tagliandi acquistati e, nel caso, a presentarsi presso il punto prevendita che li ha rilasciati per la sostituzione. Per informazioni si può telefonare al numero 055.667566.

Il concerto di Keith Jarrett avrà inizio alle ore 20. Il pubblico potrà accedere all’Opera di Firenze entro e non oltre le ore 19.45. In caso di ritardo non vi sarà alcun modo di assistere allo spettacolo.

A sei mesi dalla strepitosa serata al San Carlo di Napoli, Keith Jarrett torna in Italia per un appuntamento che lo vede ancora in versione piano solo, pronto ad attingere al suo infinito repertorio.
Keith Jarrett ha festeggiato lo scorso maggio le prime settanta primavere, ricorrenza che la sua etichetta, la storica ECM, ha celebrato con la pubblicazione di due album, uno di classica, “Barber/Bartók/Jarrett”, ed uno jazz, “Creation”, contenente brani live dai concerti del 2014, selezionati dallo stesso artista attraverso un meticoloso lavoro in studio.

In mezzo secolo di carriera, Keith Jarrett si è imposto tra i musicisti più creativi ed eclettici, spaziando tra generi, epoche e progetti diversi: un maestro dell’improvvisazione ma anche un profondo conoscitore e interprete di musica classica. E ancora, Keith Jarrett compositore, con centinaia di partiture per gruppi jazz, orchestra, solisti e musica da camera.
Dal suo corposo curriculum impossibile non ricordare gli esordi con Art Blakey – da cui attinse quell’inclinazione al gospel e al blues che tutt’oggi traspare –  e Charles Lloyd, il lungo sodalizio con Jack DeJohnette e Gary Peacock, le esperienze con Charlie Haden e Paul Motian, l’approdo alla corte di Miles Davis, con il quale esordì all’organo.

E poi, il Quartetto Americano e quello Europeo, il Trio Standards, l’infatuazione per la classica e la conseguente, ricca, produzione discografica degli ’80 dedicata a Bach, Mozart e Haendel.
Il suo approccio è creativo e rigoroso al contempo, anche quando si cimenta con altri strumenti. Ma è dal vivo, al piano, che Jarrett offre il meglio di sé. Il disco per eccellenza, non a caso, è un live, “The Koln concert”, anno 1975.
L’ultima volta di Keith Jarrett a Firenze è stata nel 2009, in un Teatro Comunale esaurito da mesi.

Info concerto
Tel. 055.667566 – www.bitconcerti.it

Segui Keith Jarrett online
www.keithjarrett.it (sito non ufficiale)
www.keithjarrett.org (sito non ufficiale)
www.youtube.com/watch?v=nxkYQy0WsBg

Biglietti esauriti in prevendita