Jekyll e Hyde ovvero io e la Bestia

Jekyll e Hyde
Jekyll e Hyde

Debutta la prima delle nuove produzioni 2019/20 della Compagnia Teatro Binario 7 di Monza: lo fa con uno spettacolo ispirato all’immaginario di Robert Louis Stevenson. Appuntamento al Binario 7 in sala Chaplin da mercoledì 27 novembre a domenica primo dicembre: sul palco Alessia Vicardi e Corrado Accordino, che di Jekyll e Hyde ha curato anche la drammaturgia e la regia. Aiuto regia Valentina Paiano.

Alle date monzesi seguiranno quelle milanesi in programma al Teatro Libero di via Savona 10, in calendario dal 4 al 15 dicembre.

Quattro grandi quadri: per ogni quadro un genere teatrale. Per ogni quadro una caduta nell’abisso della lotta tra bene e male. In ogni quadro la volontà di raccontare l’uomo Jekyll e l’uomo Hyde, la bestia della creazione e la nudità dell’essere.

Il sipario si alza tra sospensione e astrazione. Due attori che aspettano un racconto. Aspettano che prenda forma, tra la storia nota del dottor Jekyll e di mister Hyde e la reale fragilità dell’artista che davanti ai grandi temi come il dualismo, il bene e il male, l’azione umana nel mondo, deve scegliere che forma dare alla sua nuova azione artistica.

Poi ci sono le violenze: quelle raccontate attraverso le efferatezze della bestia, alter ego del dottore. E allora è un viaggio negli inferi, tra il tormento della creazione e il disperato bisogno di capire dove risieda il male, quale parte di noi dovrebbe essere sacrificata e perché. Quali sono le azioni che scegliamo e che ci qualificano come esseri umani o come bestie? Cos’è, realmente, la Bestia?

Dalle violenze all’ironia. Un incontro apparentemente normale, tra un uomo e il suo dottore. Il confronto tra la lucida mente della scienza e il vortice della passione incontrollata. Un dialogo che tra forma e surreale richiede nuovi vocaboli per capire veramente l’altro e togliere alla parola il suo senso per attribuirgliene uno nuovo.

Dall’abisso ai cieli con il quarto quadro. Arriva la sacralità, la sincera confessione di due anime che insieme compongono l’uomo. Si manifesta la nuda verità. La poesia che dopo l’azione, l’orrore e lo smarrimento, racchiude la rinascita.

Trenord: in Treno al GP di Monza

trenord-autodromo di monza
trenord-autodromo di monza

Trenord porta gli appassionati di Formula 1 in pole position al GP di Monza 2019: per l’evento sportivo che dal 6 all’8 settembre animerà il Monza Eni Circuit, fra prove e gara, l’azienda ferroviaria propone biglietti speciali a prezzi convenienti per raggiungere il circuito in treno e corse straordinarie nel giorno della gara. In più, chi acquista online i biglietti speciali di Trenord per il Gran Premio potrà godere di sconti per assistere alle prove e alla corsa.

I treni straordinari per la gara e il biglietto speciale a 5 euro
Domenica 8 settembre 21 corse straordinarie collegheranno Milano Porta Garibaldi e la stazione di Biassono-Lesmo Parco, la fermata più vicina all’Autodromo (ingresso D). Sarà possibile viaggiare a bordo dei treni speciali con un biglietto andata e ritorno al costo di soli 5 euro, acquistabile online sull’e-Store di Trenord, presso le biglietterie Trenord e i distributori automatici.

Nella mattina di domenica 8 sarà possibile acquistare il biglietto speciale direttamente nella stazione di Milano Porta Garibaldi dove sarà allestito un desk dedicato che consentirà l’acquisto anche con carta di credito contactless (circuiti Mastercard, Maestro, VISA, Amex), grazie al sistema “Pay&Go”.

Servizio da Milano Porta Garibaldi a Biassono-Lesmo Parco. Nel giorno della gara sarà possibile raggiungere Biassono-Lesmo Parco con una delle 12 corse in partenza da Milano Porta Garibaldi (senza fermate intermedie): 7.20; 7.52; 8.20; 8.50; 9.20; 9.50; 10.20; 10.50; 11.20; 11.52; 12.20; 12.42.

Servizio da Biassono-Lesmo Parco a Milano Porta Garibaldi. Per il ritorno a Milano Porta Garibaldi saranno 9 le corse in partenza da Biassono-Lesmo Parco ai seguenti orari: 16.40; 16.55; 17.10; 17.25; 17.45; 17.55; 18.25; 18.55; 19.28. Le corse di ritorno effettueranno anche la fermata intermedia di Monza.

Oltre ai treni straordinari, sportivi e curiosi potranno raggiungere il Gran Premio in treno con una delle 54 corse Trenord che – da orario regolare – raggiungono la stazione di Monza fra le ore 7 e le ore 14, sulle linee Milano-Monza-Lecco-Sondrio-Tirano, S8 Lecco-Carnate-Milano Porta Garibaldi, S9 Saronno-Seregno-Milano-Albairate, S11 Chiasso-Como-Milano-Rho e sul collegamento transfrontaliero TILO RE10 Bellinzona-Lugano-Milano.

Dalla stazione di Monza sarà attivo un servizio di bus navetta fino al circuito. Ulteriori informazioni sul percorso e sull’acquisto dei ticket del servizio di navetta sono disponibili sul sito del Monza Eni Circuit.

I biglietti speciali per gara e prove
Trenord propone inoltre il biglietto speciale “Trenord Day Pass”: il ticket, a valenza giornaliera per un adulto e più ragazzi (fino a 13 anni compiuti) legati da un rapporto di parentela, comprende a soli 13 euro il viaggio andata e ritorno da qualsiasi stazione della Lombardia a Monza o Biassono-Lesmo Parco.

Acquistabile online sull’e-Store Trenord, nelle biglietterie Trenord e alle emettitrici automatiche, “Trenord Day Pass” potrà essere utilizzato sia nei giorni delle prove – venerdì 6 e sabato 7 – che nel giorno della gara – domenica 8. La data di utilizzo dovrà essere indicata al momento dell’acquisto.

I viaggiatori in possesso di “Trenord Day Pass” domenica 8 potranno viaggiare anche a bordo dei treni straordinari Trenord da Milano a Biassono-Lesmo Parco.

Sconti fino al 25% sugli ingressi al Monza Eni Circuit
Per chi va in treno e acquista online il biglietto Trenord l’ingresso a prove e gare costa meno: la partnership tra Trenord e Monza Eni Circuit offre a chi compra il ticket di viaggio sull’e-Store di Trenord sconti fino al 25% sull’ingresso al circuito nei giorni del Gran Premio.

Usufruire dello sconto è semplice: durante la fase di acquisto online gli utenti riceveranno codice promozionale e password per accedere all’area riservata sul sito del Monza Eni Circuit (www.monzanet.it) e usufruire dello sconto, scegliendo tra ingressi singoli e abbonamenti per assistere al weekend di prove e gara.

Tutte le informazioni sulle iniziative di Trenord per il Gran Premio e gli orari dei treni sono disponibili su APP e sito trenord.it.

Prolungamento linea Metropolitana 5 da Milano a Monza

M5
M5

“Regione Lombardia mette in campo 283 milioni di euro per cofinanziare il prolungamento della linea Metropolitana 5 da Milano fino a Monza”. Lo comunicano il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilita’
sostenibile Claudia Maria Terzi, commentando l’esito dell’approvazione della manovra di assestamento di bilancio approvata dal Consiglio regionale della Lombardia.

SFORZO ECONOMICO IMPORTANTE A BENEFICIO DEL TERRITORIO – “Uno sforzo economico davvero importante – hanno aggiunto il governatore Fontana e l’assessore Terzi – a dimostrazione di quanto riteniamo determinante quest’opera per i territori interessati”.

“Il prolungamento della linea M5 da Bignami a Monza – ha proseguito Claudia Maria Terzi -rappresenta una svolta attesa da tempo: sara’ l’occasione per efficientare il sistema di trasporto tra Milano, le citta’ a nord della metropoli e il capoluogo della Brianza.L’intervento sulla M5 consentira’ collegamenti rapidi con i piu’ significativi poli d’attrazione monzesi: centro storico, Parco e Villa Reale di Monza, ospedale San Gerardo e polo istituzionale di Monza. Un esempio efficiente di mobilita’sostenibile, se si considera anche che l’opera determinera’ due nodi d’interscambio modale: uno con il capolinea della M1 a Cinisello-Monza, l’altro alla stazione Fs di Monza con la rete ferroviaria”.

PREVISTE 11 NUOVE FERMATE – L’attuale tratta urbana della linea metropolitana M5, che si estende da San Siro a Bignami, e’ in esercizio dal 2015. Il prolungamento in questione, che avra’
un’estensione di circa 12,8 Km, prevede che dall’attuale capolinea M5 di Bignami siano realizzate 11 nuove fermate.

A Monza il “Paese ritrovato”

Presidente Senato Elisabetta Casellati
Presidente Senato Elisabetta Casellati

“E’ un progetto che ci rende estremamente orgogliosi, un’eccellente collaborazione tra pubblico e privato che attesta la grande generosità di questo territorio. Regione Lombardia, inoltre, sta lavorando per verificare la possibilità che diventi un modello standard di assistenza accreditato”.

Lo ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione in occasione della visita della Presidente del Senato al centro ‘Il Paese ritrovato’ di Monza, primo villaggio in Europa dedicato alla cura dei pazienti affetti da sindrome di Alzheimer.

Guardando più in generale al ‘sistema-Brianza’ il vicepresidente della Regione ha sottolineato quanto sia “Importante accendere i riflettori sulle eccellenze del nostro territorio, che il mondo ci invidia. Per questo un sentito ringraziamento alla Presidente del Senato per l’importante visita che ha organizzato a Monza”.

“In Brianza – ha proseguito – ci sono circa 180 imprese al chilometro quadrato, un dato unico. Un patrimonio che ha bisogno del massimo supporto anche a livello nazionale per essere valorizzato e per emergere nel panorama internazionale. In questo senso la vicinanza espressa dalla Presidente del Senato rappresenta un sostegno importante” ha concluso il vicepresidente.

Sicurezza: Milano Marathon e Polizia Locale di Monza

anna scavuzzo vicesindaco milano
anna scavuzzo vicesindaco milano

Uno scambio alla pari perché due manifestazioni importanti per Milano e per Monza riescano al meglio: la Milano Marathon che si svolgerà domani, domenica 8 aprile e il 150° anniversario della Polizia Locale di Monza prevista per oggi. Questo è in sintesi l’accordo di collaborazione tra Polizie Locali a cui la giunta milanese ha dato il via libera.
Proprio oggi infatti a Monza si svolge una importante cerimonia celebrativa in occasione dell’anniversario della Polizia Locale. In questa occasione verrà dato spazio ad alcuni eccellenze dei Ghisa milanesi: il Nucleo Cinofili farà una dimostrazione pratica dell’attività dei cani, la Ferrari confiscata alla criminalità organizzata e riallestita con i colori della Polizia Locale sarà esposta come simbolo di legalità e per i più piccoli sarà allestita Ghisalandia, un circuito itinerante di educazione stradale per bambini e ragazzi.

In cambio il Comune di Milano potrà contare su 11 agenti della Polizia Locale di Monza in supporto ai 640 che il capoluogo lombardo metterà in pista per garantire il corretto svolgimento della Milano Marathon che vedrà migliaia di persone attraversare la città per oltre 42 chilometri.

“Si tratta di un esempio di collaborazione – ha spiegato la vicesindaco Anna Scavuzzo – tra amministrazioni e Polizie Locali. Il grande sforzo degli agenti milanesi per presidiare il percorso, per permettere una corsa sicura ai maratoneti e per ridurre i disagi per i cittadini potrà contare sul supporto di alcuni agenti di Monza che in cambio vedranno arricchita la loro manifestazione”.