Canale 5, a Verissimo Loredana Bertè

Bertè, Toffanin
Bertè, Toffanin

Loredana Bertè, ospite a Verissimo il 7 dicembre, parla, in un’intervista intima ed esclusiva, della sorella Mia Martini e confessa i suoi sensi di colpa per la tragica scomparsa della cantante: “Provo una sofferenza continua, mi sento in colpa. Se le fossi stata più vicino magari le cose sarebbero potute andare diversamente. Non mi perdono di non aver usato il telefonino che lei mi aveva dato perché restassimo in contatto”.

L’artista confida a Silvia Toffanin di non essere mai riuscita a superare la perdita della sorella: “Con Mimì è morta una parte di me. Quando sono sul palco la sento dentro e dò tutto, anche se sono terrorizzata e ho gli attacchi di panico prima di uscire. Non respiro, ma penso a lei e poi esco. Dopo aver finito il concerto – aggiunge – però, mi sento una persona migliore, sento di aver dato più di quello che potevo. Penso che Mimì oggi sarebbe orgogliosa di me”.

Loredana Bertè ripercorre, inoltre, la sua difficile infanzia: “Nella nostra vita non abbiamo mai festeggiato il compleanno, le feste erano bandite, anche il Natale! Per sfuggire alle botte e alle litigate violentissime che c’erano in casa, andavamo al Luna Park: per noi era la cosa più sicura”.

Ai microfoni del talk show rivela, per la prima volta, di non essere riuscita a completare gli studi per stare vicino alla sorella finita in carcere: “Ho lasciato la scuola l’ultimo anno perché è successa una disgrazia: mia sorella Mimì è stata arrestata per uno spinello che gli avevano messo in tasca. Ha fatto due anni in carcere. Quando è stata liberata, prima del processo, l’abbiamo nascosta in una soffitta per un anno”.

Infine, Loredana confessa di sognarla spesso: “La sogno che vuole una sigaretta. Per questo ogni anno, per il suo compleanno, metto due sigarette davanti a una foto che ci ritrae insieme e le dico ‘questa è la tua sigaretta per quest’anno!’ Mi manca da morire”.

Festival d’Autunno: la Bertè apre la XVI Edizione

Loredana Bertè
Loredana Bertè

Punto di riferimento della cultura in Calabria, il Festival d’Autunno torna a far parlare di sé con le sue proposte di assoluto rilievo. E’ ancora nella memoria di tutti il fantastico concerto con cui Vinicio Capossela ha chiuso la scorsa edizione che, a distanza di pochi mesi, il direttore artistico Antonietta Santacroce fa già sognare con un’anteprima ricca di fascino.

Sarà Loredana Bertè, giorno 20 settembre al Teatro Politeama di Catanzaro, ad aprire la XVI edizione di una rassegna che inizia con il gradito ritorno di una delle figure artistiche più importanti che la Calabria ha consegnato alla canzone italiana.

Una presenza questa della Bertè al Festival d’Autunno che riporta alla mente l’entusiasmante concerto sold out che l’ha vista protagonista nel 2014.
Fu quella serata un’autentica festa conclusasi con il pubblico in delirio per aver assistito ad una performance che trascese i connotati di un normale concerto cui ci hanno abituato gli artisti italiani.

«Ci sono artisti – dichiara Antonietta Santacroce – che lasciano tracce indelebili della loro presenza grazie al carisma e alla forte personalità che possiedono. Loredana Berté è indubbiamente tra questi. Ho sempre desiderato riproporla al pubblico del Festival per far rivivere loro le vibrazioni suscitate dal memorabile concerto tenuto in occasione dei suoi quaranta anni di attività. Un ritorno gradito questo della cantante di Bagnara Calabra che inaugurerà una ennesima stagione che si preannuncia ricca di interessanti proposte».

Con la partecipazione al Festival d’Autunno Loredana Berté concluderà il suo “Amiche sì! Summer Tour” che sin dalle sue prime date ha mostrato un’artista in piena forma. Riconosciuta rockstar estroversa, in possesso di una voce potente, grintosa, e con uno stile musicale inconfondibile la Bertè è amata dal pubblico per il suo essere personaggio, per l’originalità e la passione che emana con le sue interpretazioni.

La prevendita per il concerto di Loredana Bertè inizierà giorno 16 luglio nelle consuete rivendite TicketOne in Calabria. Una quota di posti in platea sarà riservata a chi sottoscriverà l’abbonamento al Festival, in vendita da fine luglio in poi, successivamente alla presentazione del cartellone completo.

Ospiti di Fazio a “Che tempo che fa” dell’ 8 aprile

che-tempo-che-fa-
che-tempo-che-fa-

Domenica 8 aprile, alle 20:35 su Rai1, nuovo appuntamento con lo show di Fabio Fazio Che tempo che fa.

Ospiti di questa puntata il segretario reggente del Partito Democratico Maurizio Martina, nonché candidato alla carica di segretario del PD alle elezioni del prossimo congresso previsto per il 21 aprile.

Enzo Iacchetti torna a Che Tempo che Fa in scena con “Libera nos domine”, il suo nuovo spettacolo teatrale in puro stile Teatro-Canzone nel quale i monologhi su temi importanti come religione, amicizia, tecnologia e immigrazione, sono intervallati da canzoni di Guccini, Gaber, Iannacci e Faletti.

Una puntata, questa dell’8 aprile, ricca di musica con una delle interpreti più note e poliedriche del panorama italiano: Loredana Berté. In attesa di presentare il suo nuovo album di inediti prevista per il 2018, la cantante – che ha dato voce ad alcune delle più famose canzoni italiane – canterà in studio due dei suoi grandi successi “Il Mare d’Inverno” e “Dedicato”.

E poi ancora Biagio Antonacci giunto al suo venticinquesimo anno di carriera attualmente in radio con il singolo “Mio Fratello” estratto dall’album “Dediche e manie”, già disco d’oro. Il brano è accompagnato da un video girato da Gabriele Muccino con protagonisti Rosario e Beppe Fiorello.

Nel cast anche Luciana Littizzetto, che rilegge l’attualità con la sua ironia, e Filippa Lagerback.

A seguire Il Tavolo di Che tempo che fa con la complicità di Fabio Volo, la comicità surreale di Nino Frassica, le domande impossibili di Gigi Marzullo e la simpatia di Orietta Berti.

Al Tavolo Arturo Brachetti, il più grande trasformista del mondo (ha oltre 350 maschere nel suo repertorio), direttore de “Le Musichall” il nuovo teatro di Torino e attualmente in tour europeo con il suo nuovo one man show “Solo”.

E poi ancora Vincenzo Salemme e l’attore comico Francesco Paolantoni accanto a Tosca D’Aquino, anche lei ospite del Tavolo di Che Tempo che Fa di questa sera insieme con Serena Autieri, sua compagna di tournée nello spettacolo teatrale “Ingresso Indipendente”, scritto da Maurizio di Giovanni per la regia di Vincenzo Incenzo.

E poi ancora Riccardo Rossi, volto dello spettacolo tra i più amati da oltre 30 anni, in teatro con le ultime repliche dello show di successo “That’s Life”. Direttamente dagli anni ‘80, il musicista Gazebo – al secolo Paul Mazzolini – di cui a marzo è uscito l’ultimo album “Italo by numbers” dedicato proprio alla musica dance degli anni Ottanta che ha spopolato in tutto il mondo e di cui Gazebo è stato uno dei protagonisti indiscussi.

Infine siederanno al Tavolo di Che Tempo che Fa il campione di ciclismo Francesco Moser e il figlio Ignazio. In uscita il docu film sulla vita e i trionfi di Francesco Moser – che con 273 vittorie è il ciclista italiano più titolato e il terzo nella classifica mondiale – “Moser, scacco al tempo”.

 

“Amici non ne ho… Ma amiche sì”, il nuovo album di Loredana Bertè

Loredana-Bertè-Fiorella Mannoia
Loredana-Bertè-Fiorella Mannoia

“Amici non ne ho… Ma amiche si’!” il nuovo album di Loredana Bertè, prodotto da Fiorella Mannoia, debutta ai vertici della classifica di vendita di oggi raggiungendo il secondo posto negli album e il n.1 nella classifica dei vinili ( fonte Music charts GFK di oggi).

Nell’album che celebra i quarant’anni di carriera della più grande del rock vede Loredana Bertè collaborare con un gruppo di cantanti,  tutte donne, con le quali ha re-inciso alcuni dei brani più significativi del suo repertorio: Emma, Fiorella Mannoia, Paola Turci, Noemi, Alessandra Amoroso, Elisa, Nina Zilli, Antonella Lo Coco, Aida Cooper, Bianca Atzei, Irene Grandi –  tutte pronte a celebrare quella che Ligabue ha definito “la più punk tra le cantanti italiane”.

“Amici non ne ho… ma amiche sì!” contiene anche due inediti: il primo singolo “E’ andata così”  uscito l’11 marzo e scritto per lei da Luciano Ligabue ed il secondo, “Il mio Funerale” , un brano ironico e beffardo sull’ipocrisia e la superficialità regnante al giorno d’oggi scritto proprio da Loredana.

Dal 2 aprile l’artista è tornata in TV per la nuova edizione di AMICI e dall’estate sarà di nuovo on stage con l’attesissimo tour.

Loredana Bertè: autobiografia “Traslocando…è andata così”

loredana bertè
Il 20 novembre esce per Rizzoli l’autobiografia di Loredana Bertè dal titolo “Traslocando… E’ andata così.”

Per la prima volta la cantante racconta la sua vita senza limiti, generosa e disperata. I successi, le grandi collaborazioni, gli incontri con artisti  straordinari, l’America di Andy Warhol, la Giamaica di Bob Marley, il Brasile di Chico Buarqe e Djavan, la moda, l’arte, la politica, la famiglia, gli amori e le grandi amicizie.

Nel libro ci restituisce tutta la brutalità e l’esuberanza della sua vita: “In sessantacinque anni mi hanno dipinta in molti modi. Alcuni dei quali potevano starci, altri erano dettati soltanto da sguardi superficiali. Devo ammetterlo: ho vissuto tante vite… ma non sono mai scesa a compromessi, mi ha sempre guidata l’istinto. Oggi non rimpiango niente e al destino guardo in faccia a testa alta.”

Dopo un tour di grandissimo successo di pubblico e critica con numerosi sold out per Loredana il 2015 è stato un anno d’intensa attività, con il ritorno in televisione nella giuria di Amici e l’uscita dell’autobiografia. Nell’imminente futuro avremo anche un attesissimo progetto discografico che celebra 40 anni di carriera: “Amici non ne ho…ma amiche sì”, il nuovo album prodotto da Fiorella Mannoia in uscita a gennaio per Warner Music.

 www.loredanaberte.it

Twitter @LoredanaBerte

Facebook – http://www.facebook.com/Loredana-Bertè