Festival Show 2019 arriva a Lignano Sabbiadoro

Festival Show 2019_Jesolo_foto di Vito Cecchetto
Festival Show 2019_Jesolo_foto di Vito Cecchetto

FESTIVAL SHOW è pronto a far cantare e ballare anche Lignano Sabbiadoro (Udine), portando il suo palco itinerante martedì 20 agosto alla Beach Arena. Sarà un’incredibile parata di big della musica italiana, per un evento a ingresso gratuito!

Sul palco ELETTRA LAMBORGHINI, LOREDANA BERTÈ, LUCA CARBONI, ALEXIA, NERI PER CASO, ALESSANDRO CASILLO, il personaggio televisivo ex tronista di Uomini e Donne ed ex coinquilino della casa del Grande Fratello ANDREA DAMANTE da poco uscito con il singolo “Think About”, il giovane duo campano DANIEL & ASTOL con milioni di visualizzazioni su Youtube e la cantante italo eritrea SENHIT che coinvolgerà la Dance Crew Selecta facendo ballare la spiaggia con le coreografie ideate da Luca Tommassini per il suo singolo “Dark Room”.

Nel corso della serata si scontreranno anche i due artisti emergenti selezionati durante Festival Show Casting Alberto Boschiero di Treviso e Enrica Tara di Latina e si esibiranno Timothy Cavicchini, Gianmarco Gridelli e Nicole.

Conduce l’attrice ANNA SAFRONCIK, per la prima volta nel ruolo di presentatrice di un così grande spettacolo musicale, insieme a Paolo Baruzzo, da sempre coordinatore del festival organizzato da RADIO BIRIKINA e RADIO BELLA & MONELLA che quest’anno festeggia 20 anni!

Nel pre-show, che inizierà alle ore 20.00, sfileranno le Miss di Amen, noto brand di gioielli, che si sfideranno per conquistare il titolo di “più bella del tour”. L’organizzazione è curata da Mauro Casarin, talent scout che da sempre ha l’obiettivo di valorizzare le ragazze per future carriere nella moda e nello spettacolo.
Dal pomeriggio Hoara Borselli sarà splendida host di Festival Show che accoglierà gli artisti durante le prove, in diretta su Radio Bella & Monella.

Dopo Padova, Chioggia, Caorle, Jesolo Lido e Bibione il palco itinerante prosegue il suo percorso con altre tappe in programma nelle più belle location del Nord Italia: il 20 agosto alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro (Udine), il 23 agosto in Piazza Ferretto a Mestre (Venezia) e il 7 settembre la finale in Piazza Unità d’Italia a Trieste.

Anche per quest’anno il tour estivo nato da un’idea di Roberto Zanella, editore del più grande network radiofonico del nord Italia, rinnova la partnership con REAL TIME (canale 31 del DTT del gruppo Discovery Italia).

Per il quarto anno consecutivo, la rete seguirà l’evento come media partner e confezionerà quattro speciali in prima serata con il meglio di Festival Show 2019, in onda a partire dal 15 agosto alle ore 21.10 con il meglio delle tappe di Prato della Valle a Padova, di Isola dell’Unione a Chioggia e dell’Arenile Madonna dell’Angelo a Caorle (VE).

Il secondo appuntamento con il meglio di Piazza Torino a Jesolo e Piazzale Zenith a Bibione andrà in onda il 22 agosto, la terza puntata del best of realizzata alla Beach Arena di Lignano e in Piazza Ferretto di Mestre è in programma il 29 agosto. Gran finale il 12 settembre dedicato alla tappa di chiusura in Piazza Unità d’Italia a Trieste.

La direzione commerciale e artistica è di Mariano Sannito, il coordinamento artistico di Stefano Favero. La regia televisiva di Claudio Asquini e la direzione della fotografia di Renato Neri.

Le coreografie dello spettacolo sono della Summer Crew guidata da Etienne Jean-Marie; sul palco l’Orchestra Ritmico Sinfonico Italiana, già protagonista di Sanremo Young su Rai Uno: formata da 12 elementi, racchiude alcuni tra i migliori giovani musicisti del panorama nazionale.

Cesare Cremonini – “Nessuno vuole essere Robin”

Cesare Cremonini_cover singolo Nessuno Vuole essere Robin
Cesare Cremonini_cover singolo Nessuno Vuole essere Robin

Sono andati esauriti in soli quattro mesi i biglietti del concerto di Cesare Cremonini allo Stadio Renato Dall’Ara di Bologna del prossimo 26 giugno. Un debutto importante per Cremonini nello stadio della sua città, reso ancor più significativo dal fatto che sarà il primo artista bolognese a tornare ad esibirsi nello stadio felsineo dai tempi dello storico concerto Dalla-De Gregori del 1979 con il tour di Banana Republic.

La data di Bologna chiuderà i quattro concerti negli stadi che inizieranno il 15 giugno a Lignano (Stadio Teghil) per poi proseguire il 20 giugno a Milano (Stadio San Siro), il 23 giugno a Roma (Stadio Olimpico) e quindi la chiusura a Bologna il 26 giugno allo Stadio Dall’Ara.

Il tour “Cremonini Stadi 2018”, è prodotto e organizzato da Live Nation Italia.
Radio Italia è media partner ufficiale.

Da venerdì sarà in radio “Nessuno vuole essere Robin”, il secondo singolo estratto dal disco “Possibili Scenari”. “Questa canzone”, come ha più volte spiegato Cremonini, “è un flusso di coscienza personale, mi è esplosa fra le mani come una detonazione ininterrotta dall’inizio alla fine del brano”.

L’imbarazzo di una supplica, il timore malcelato di mostrarsi fragili, un cane da compagnia ormai più compagno che cane, sono alcuni dei segni strategici di un brano che non trattiene le parole, ma le innalza a pensieri e riflessioni universali sulle “contraddizioni di un’epoca in cui la legittima ricerca di sicurezza e di benessere personale coincide con la paura e la sfiducia nel prossimo”.

Sulla scena compaiono gli eterni temi della maschera, della solitudine, dell’inadeguatezza di un uomo schiacciato dall’onnipresente ostentazione di sé imposta dal copione della società. “Tutti col numero dieci sulla schiena, e poi sbagliamo i rigori”, canta Cremonini in uno dei versi più amati della canzone. “L’origine di questa intuizione è il mutismo generazionale che ci vede impacciati nel compiere il gesto più eroico: ammettere di non essere invincibili”.

Cremonini, dopo la pubblicazione del primo singolo “Poetica”, con “Nessuno vuole essere Robin” inquadra, con il suo personale sguardo, i rapporti di coppia, evidenziando il paradosso di un’epoca post-moderna “ancora sorprendente rispetto al passato, ma priva di straordinarietà nella routine del racconto quotidiano sui social network”, come la definisce lui stesso.