BikeUP, a Milano per l’appuntamento autunnale

BikeUp
BikeUp

La voglia di e-bike è inarrestabile, con numeri in costante crescita su scala internazionale, e BikeUP , il primo festival europeo interamente dedicato alle biciclette elettriche, raddoppia, affiancando alla tradizionale tappa primaverile di Lecco (23-25 maggio), un appuntamento autunnale a Milano (22-23 settembre), in piazza Castello.

La nuova data, che farà diventare il mondo delle e-bike protagonista del cuore della città meneghina, è nata proprio per dare a un pubblico ancora più grande la possibilità di scoprire questo nuovo modo di vivere la bicicletta, ideale per il cicloturismo, ma anche per sviluppare modalità alternative di mobilità urbana a ridotto impatto ambientale.

I 5100 test ride e i 30000 visitatori dell’edizione di Lecco del 2017 testimoniano il grande interesse del pubblico e il desiderio di provare in prima persona le biciclette di cui tanto si parla. E per il 2018 l’organizzazione ha deciso di fare uno sforzo ancora maggiore per rendere più completa l’esperienza a stretto contatto con le e-bike.

Molto interessanti, tra le novità, anche le lezioni a cura dei maestri di mountain bike di 3° livello della BMT Academy a chi è già in possesso di una e-mountain bike, sono state impostate per consentire di migliorare la propria tecnica in discesa. Il programma si snoda lungo un anello di 12 km con 450 metri di dislivello.

Alternando tratti panoramici a single track nel bosco, il trail conduce a due skill park, dove viene analizzata la postura sulla bici, le tecniche di base in salita, in discesa e nelle curve, il superamento degli ostacoli e l’uso dei differenti gradi di potenza dell’assistenza elettrica alla pedalata.

Di grande suggestione anche un’altra attività, new entry del 2018, l’e-xperience in notturna con ascesa sulle montagne lecchesi, in compagnia di una guida esperta, per ammirare il cielo stellato, aspettando l’aurora, prima di scendere nuovamente a valle.

BikeUP sbarca a Milano e lo fa nel migliore dei modi, approdando nientemeno che a piazza Castello, una delle piazze più note d’Europa e animatissimo punto nevralgico della città, attraversato ogni giorno da migliaia di persone. Anche per questo l’organizzazione l’ha fortemente voluta, inserendo il festival nell’ambito della settimana europea della mobilità.

L’evento sarà aperto da una conferenza internazionale (la prima dedicata esclusivamente alla mobilità in e-bike) sullo stato dell’arte della bicicletta a pedalata assistita e anche a Milano sarà possibile effettuare prove delle biciclette presenti, con test ad hoc bici trekking e city, molto amate da chi desidera spostarsi in città. Come a Lecco, Piazza Castello farà da cornice, inoltre, ad attività per adulti e bambini, esibizioni acrobatiche e di abilità e divertenti momenti di spettacolo.

BikeUP www.bikeup.eu
QUANDO 25 – 27 MAGGIO 2018
DOVE LECCO
Festival Piazza Cermenati, XX Settembre e Piazza Garibaldi
Workshop e conferenze Sala Conferenze presso Palazzo delle Paure
Piazza XX Settembre22

BikeUP www.bikeup.eu
QUANDO 22–23 SETTEMBRE 2018
DOVE MILANO
Festival Piazza Castello

“Abbastanza”

abbastanza - copertina libro
abbastanza – copertina libro

Sofia Viscardi presenta mercoledì 28 febbraio, alle ore 15.30, alla libreria Mondadori di Lecco in via Roma – 52, Abbastanza. Si tratta del suo secondo romanzo che racconta le emozioni, le avventure, i nuovi amori, le delusioni e le nuove amicizie di 4 ragazzi appena maggiorenni che stanno affrontando l’ultimo anno di liceo.

“È l’anno della maturità, a Milano, il duemiladiciotto, tutti con lo sguardo rivolto agli smartphone e il cielo grigio che però nessuno guarda mai. All’inizio di questa storia i protagonisti non sono amici. A dirla tutta nemmeno si piacciono. Come succede spesso prima dei vent’anni, però, dei perfetti sconosciuti diventano amici inseparabili e reciprocamente indispensabili con la velocità e la leggerezza di una foglia gialla che si stacca da un albero e si appoggia al suolo. E, più o meno, questo è il caso di Ange, Leo, Cate e Marco e un sacco di altra gente che si incontra nei locali di Milano. Ma detto in questo modo sembra tutto di una banalità estrema. Potrei dirvi tante altre cose, per convincervi che non è così, tipo che a un certo punto due di loro si innamorano, che poi partono, tornano, litigano e fanno pace, si divertono molto e quasi sempre, piangono, vivono, viaggiano, ascoltano musica, ballano e bevono un sacco di birre. Qualcuno addirittura studia e si prepara diligentemente all’esame. E intanto il cielo è diventato azzurro. Però, più che altro, è figo se lo leggete, che spero sia un po’ come viverlo, perché quello era il mio intento mentre lo scrivevo. Farlo vivere a chi l’avrebbe letto, dico. Il tutto è raccontato un po’ come capita, in ordine sparso, con qualche flashback e persino qualche flashforward, che è il contrario del flashback, cioè racconta prima una cosa che capita dopo, da tanti punti di vista diversi. Che poi è un po’ come quando lo vivi, l’anno della maturità, che è tutto un po’ un casino.”

Sofia Viscardi ha diciannove anni ed è milanese. Con Mondadori ha già scritto il suo primo romanzo “Succede”, da cui è stato tratto un film e ha venduto 100.000 copie.

Sofia Viscardi, Abbastanza, Mondadori, 228 pagine, 17,50 euro, in libreria dal 20 febbraio 2018.

Nameless Music Festival: Armin van Buuren primo Headliner dell’Edizione 2018

Armin 2 -Rahi Rezvani 2017-
Armin 2 -Rahi Rezvani 2017-

Torna il festival EDM per antonomasia, il NAMELESS MUSIC FESTIVAL che, di anno in anno, ha richiamato migliaia di appassionati da tutta Europa insieme a dj e artisti di fama internazionale, a Barzio (Lecco), nella perla della Valsassina dal 1 al 3 giugno 2018.

Dopo la presentazione internazionale d’eccezione, nella più grande rassegna europea, l’Amsterdam Dance Event, si inizia a delineare la line up della nuova edizione e il primo nome ad essere annunciato è uno dei più grandi DJ e produttori EDM del mondo da oltre vent’anni: ARMIN VAN BUUREN.

Armin van Buuren è un abituè dei grandi palchi e folle oceaniche. La sua dedizione verso la musica elettronica, gli è valsa una nomination ai Grammy con “This Is What It Feels Like” (feat. Trevor Guthrie) e ha conquistato la vetta della classifica Top 100 DJs stilata da DJ Mag per cinque anni dove attualmente è al #3 nella graduatoria del 2017. Dal 2001, ha un suo show radiofonico di due ore, chiamato “A State Of Trance” (ASOT), trasmesso settimanalmente in più di 84 paesi e con un ascolto medio di 37 milioni di persone.

Radio ufficiale del Festival RADIO 105.

BIGLIETTI
I biglietti sono disponibili online su www.namelessmusicfestival.com
L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Festival Immagimondo – Viaggi, luoghi e culture

Immagimondo
Immagimondo

Da sabato 10 settembre a venerdì 11 novembre l’appuntamento da non perdere è a Lecco e in alcune località limitrofe per la 19°edizione di IMMAGIMONDO, Festival di Viaggi, Luoghi e Culture, organizzato dall’associazione Les Cultures Onlus, laboratorio di cultura internazionale che lavora per affermare una società aperta, contraria a ogni tipo di discriminazione, che non neghi le diversità culturali ma le metta a confronto in funzione dell’integrazione, costruendo spazi di quotidianità condivisa.

Viaggiatori, scrittori, studiosi, fotografi, registi, musicisti si daranno appuntamento anche quest’anno sulle rive del lago per scambiarsi idee, suggestioni, esperienze di viaggio in uno dei più importanti e “storici” Festival di viaggio a livello nazionale.

Immagimondo vuole essere una finestra su popoli, luoghi e culture del mondo; un evento che parli del viaggio nel suo farsi scoperta e scambio culturale attraverso il racconto di viaggiatori; approfondimenti da parte di antropologi, sociologi, studiosi; presentazioni di libri, la fruizione di filmati, documentari e reportage; mostre fotografiche; spettacoli; laboratori per adulti e bambini.

L’edizione 2016 metterà al centro il tema dell’Iran, Paese al centro di numerosi dibattiti internazionali, che rappresenta a partire da quest’anno una grande opportunità, anche per l’Italia, dal punto di vista economico e culturale.

Dal 14 ottobre all’11 novembre, sarà presentato un ricco programma per approfondire alcuni aspetti della cultura di questo paese. Scrittori di viaggio, reporter, fotografi, artisti, studiosi faranno scoprire un paese antichissimo e in continua trasformazione. A fare da cornice al programma, una mostra fotografica verrà inaugurata il 10 settembre in Torre Viscontea di Lecco.

Un fitto calendario di appuntamenti culturali gratuiti animerà la città di Lecco e le zone limitrofe, coinvolgendo numerosi personaggi che condivideranno le loro conoscenze ed esperienze sul viaggio.

Il clou dell’evento si concentrerà tra il weekend del 24-25 settembre 2016, dove le piazze del centro storico di Lecco ospiteranno tanti stand ed eventi, dai tavoli dei viaggiatori agli incontri con giornalisti, scrittori ed artisti, per parlare di viaggio a 360°!

Sabato 1 e domenica 2 ottobre 2016, il Festival sarà presente presso il Monastero del Lavello di Calolziocorte e il Complesso di San Calocero di Civate per un approfondimento dedicato al viaggio lento e al mondo dei cammini.

La biciclettata lungo La Ciclovia dell’Adda partirà sabato 1 ottobre da Piazza Gae Aulenti a Milano per poi proseguire lungo la Martesana e l’Adda, e arrivare nel tardo pomeriggio allo splendido Monastero di Santa Maria del Lavello, Calolziocorte. Saranno presenti noti personaggi del mondo dello spettacolo.

Domenica 9 ottobre, invece il Parco del Monte Barro di Galbiate sarà meta di escursioni e laboratori, alla scoperta della biodiversità e delle tradizioni del territorio.

Sabato 22 ottobre, sarà presentato a Mandello a Lario, presso il Teatro De Andrè, il concerto “Mani forti”, progetto musicale nato dalla collaborazione tra Alaa Arheed, giovane violinista siriano in fuga dal regime di Assad, con Adovabadan Jazz Band ed Endi Primo MC.

Parapendio: eventi internazionali in Friuli e Lombardia

cornizzolo-2016-sabbioni
cornizzolo-2016-sabbioni

Mentre nei cieli lombardi Nicola Donini guida la classifica provvisoria del campionato italiano di parapendio, a Gemona, in Friuli, ci si prepara ad ospitare due importanti eventi che porteranno ben 270 piloti sul territorio nelle prossime due settimane.

Si tratta dei British Open 2016 e della Coppa del mondo di parapendio. I primi, dal 28 maggio al 3 giugno, sono i campionati della British Hang Gliding and Paragliding Association (BHPA), cioè la federazione di volo libero del Regno Unito, riconosciuti dalla FAI, Federazione Aeronautica Internazionale. E’ il secondo anno che i piloti d’oltre Manica scelgono la regione come campo di gara.

Invece, dal 3 all’11 giugno, per la prima volta in Friuli, si svolgerà la Coppa del Mondo di parapendio, trofeo mondiale sovrinteso dalla Paragliding World Cup Association. Le tappe precedenti si sono svolte in Francia, Brasile, Portogallo e Madagascar.

Cosicché per quindici giorni piloti di parapendio provenienti da tutto il mondo decolleranno dal monte Cuargnan per sorvolare l’alto Friuli, tra Cividale e Maniaco, lambendo i confini di Austria e Slovenia. I percorsi giornalieri saranno predisposti dal Volo Libero Friuli in collaborazione con l’Aero Club Blue Phoenix di Vicenza.

A Suello (Lecco) 123 piloti stanno animando la Cornizzolo Cup – Italian Paragliding Open 2016, valida come campionato italiano di parapendio. Questo mezzo, insieme al deltaplano, fa parte del cosiddetto volo libero, cioè senza motore: ci si regge in aria sfruttando le correnti ascensionali provocate dall’irraggiamento solare del terreno.

Dopo quattro giornate di gara, la prima annullata per forte vento e tre voli su percorsi rispettivamente di 76, 102 e 83 km, la classifica maschile è dominata dai piloti trentini e sud tirolesi, ma è anche una questione di famiglia. Nicola Donini, giovane pilota di Molveno, precede il padre Luca Donini, già campione mondiale e due volte europeo, e Joachim Oberhauser di Terlano.

Tra le donne al comando Nao Takada (Giappone), seguita da Joanna Di Grigoli (Venezuela) e da Silvia Buzzi Ferraris di Milano. Gli altri piloti in gara hanno tempo fino a sabato per rovesciare la classifica della gara organizzata dall’Aero Club Lega Piloti e dal Parapendio Club Scurbatt, cioè il corvo in lingua locale, sotto l’egida dell’Aero Club d’Italia e riconoscila dalla FAI.