Edoardo Vianello: “Achille Lauro è strepitoso”

Edoardo Vianello
Edoardo Vianello

Edoardo Vianello: “Achille Lauro è strepitoso, è il mio erede musicale”

“Vi racconto di quando con Califano andavamo per l’Italia a verniciare tutti i muri con il nostro nome”

“A me piace molto Achille Lauro, lo trovo strepitoso”. Edoardo Vianello svela in un’intervista al giornale online “laNotifica.it” il nome del suo erede musica, anche se sottolinea: “ce ne sono molti bravi. C’è poca musica, molte parole, ma va bene così”.

Al cantautore viene chiesto di commentare la scelta di Mina, che da oltre 40 anni si è allontanata dalle scene e dal suo pubblico: “Io non saprei abbandonare il mio pubblico. Se l’ha fatto avrà avuto le sue buone ragioni, mi sorprende però che eviti il confronto con la gente chi ama cantare, però Mina ha un carattere un po’ fragile e quindi avrà deciso per questo di non farsi vedere più. E’ stata una scelta coraggiosa”.

Edoardo Vianello racconta poi della sua amicizia con Franco Califano, svelando un aneddoto: “Con Franco ci siamo conosciuti nel ’64 e quindi abbiamo avuto una lunga amicizia. Eravamo molto legati e molto vicini. Insieme formavamo una bella coppia perchè lui era bello ed io ero famoso, per cui andavamo in giro a fare strage di cuori. Lui aveva più successo con le donne, ma io ero pronto ad assumere tutti gli avanzi di Franco perchè erano comunque tutte ‘cose di qualità’. Noi stavamo veramente sempre insieme, era il mio amico più caro. Era il ’64/65 – ricorda il cantautore – quando decidemmo di fare una pubblicità ‘fai da te’ andando in giro per tutta buona parte dell’Italia con dei secchi di vernice a scrivere il mio nome sui muretti, sui palazzi, sui capannoni, perchè avevamo da poco fatto un disco insieme, quindi dovevamo lanciarlo e pensavamo a qualcosa di curioso e particolare. Devo aver investito bene i miei soldi perchè queste scritte erano di vernice molto buona e hanno resistito per decenni, anche se qualcuna l’hanno cancellata. Abbiamo fatto più di 200 scritte. Partivamo di notte e facevamo questi lunghi viaggi. L’idea era partita per pubblicizzare una canzone insieme, ma poi abbiamo pensato che dopo il momento della canzone sarebbe rimasto il titolo “Da molto lontano”, senza nessun significato, mentre scrivendo il nome sarebbe servito per gli anni”.

Nell’intervista viene ricordato anche un altro sodalizio artistico quello con la giovanissima Rita Pavone per la quale scrisse nel ’62 “La partita di pallone”. Oggi l’artista è una delle giurate della trasmissione “All together Now”, ma Vianello confessa:

“Non mi ha invitato, si vede che non lo riteneva opportuno. A me non mi piacerebbe partecipare come coach ad un talent perché sarei un fetente. Non sono capace a giudicare gli altri in un modo moderato, per cui o boccerei o promuoverei, senza troppe discussioni. Il fatto di bocciare un collega ancora prima che arrivi al successo è rischioso, perchè potrei sbagliare, potrei non averlo capito. Allora preferisco non immischiarmi in queste cose”.

 

Mario Giordano intervista Giorgia Meloni

Mario Giordano
Mario Giordano

DOMANI SERA, A “FUORI DAL CORO”

MARIO GIORDANO INTERVISTA GIORGIA MELONI

Tra i temi della puntata:

-L’impreparazione della gestione dei tamponi,

-Un approfondimento sui vaccini in sperimentazione

-E i persistenti privilegi della casta

La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sarà ospite di Mario Giordano, a “Fuori dal Coro”, domani, per – Retequattro su prima serata in – martedì 24 novembre commentare la situazione politica, economica e sociale dell’Italia, impegnata nella 19 e su quali saranno le misure adottate in vista delle festività natalizie-lotta al Covid

Con il Professor Massimo Galli, Primario del Reparto di Malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, si cercherà di analizzare l’emergenza sanitaria in corso. Un particolare focus sarà poi dedicato all’evidente impreparazione che ha caratterizzato la gestione dei tamponi, delle bombole d’ossigeno e del personale sanitario.

Con il contributo di Gianluigi Paragone e del Professor Paolo Spada, Chirurgo vascolare dell’Humanitas di Milano, un ampio approfondimento per fare il punto sui vari vaccini in sperimentazione, che potrebbero nei prossimi mesi costituire il nostro unico alleato contro il virus.

E ancora, la trasmissione torna ad accendere l’attenzione sui privilegi della Casta, che sembra non conoscere crisi, a differenza di molti cittadini italiani.

Tra gli altri ospiti che accompagneranno Mario Giordano nel corso della puntata: Vittorio Feltri, Vittorio Sgarbi, Veronica Gentili e Francesco Facchinetti.

Tiziano Ferro intervista Lady Gaga

TizianoFerro_LadyGaga_low
TizianoFerro_LadyGaga_low

Tiziano Ferro intervista Lady Gaga

in esclusiva

per RTL 102.5 e Vanity Fair Italia

da oggi in onda in radio

sui canali social e online di

RTL 102.5 e Vanity Fair Italia

Milano, 29 maggio 2020 – In occasione della pubblicazione di “CHROMATICA”, il nuovo album di LADY GAGA uscito oggi in tutto il mondo (in Italia per Virgin Records Italy/Universal Music Italia), Tiziano Ferro ha incontrato la camaleontica artista di fama mondiale nell’insolita veste di intervistatore.

Dall’emozionante confronto, denso di riflessioni sulla musica, Dio, la sofferenza e l’Italia, nasce un’intervista in esclusiva radio per RTL 102.5 e stampa per Vanity Fair Italia.

Un incontro fra due anime affini, quello fra Gaga e Tiziano, avvenuto a Los Angeles pochi giorni prima del lockdown.

Tiziano Ferro: “Sono entrato nello studio di Lady Gaga da estimatore e ne sono uscito ispirato, dalla sua generosità artistica ma soprattutto umana, che sgorga da ogni singola risposta che mi ha dato”.

RTL 102.5, la radio più ascoltata d’Italia, manderà in onda a partire da oggi fino a martedì 2 giugno alle ore 15:30 delle pillole di questa intervista per poi svelare tutta l’intervista intera mercoledì 3 giugno alle 15:00 in onda su RTL 102.5 e sul sito ufficiale www.rtl.it .

Vanity Fair Italia, il settimanale di intrattenimento diretto da Simone Marchetti, posterà da oggi le pillole sui suoi canali social e pubblicherà l’intervista scritta dallo stesso Tiziano Ferro nel numero in uscita mercoledì 3 giugno. L’intervista video completa sarà disponibile mercoledì 3 giugno sul sito ufficiale www.vanityfair.it e sui suoi canali social.

Virgin Records Italy è una label del gruppo Universal Music Italia e rappresenta grandi artisti come Vasco Rossi, Tiziano Ferro, Cesare Cremonini, Tiromancino, Max Gazzè ma anche giovani come Michele Bravi, Giordana Angi, Fabio Rovazzi, Eugenio in via Di Gioia, Willie Peyote e artisti urban come Dark Polo Gang, Anna, Boro Boro, Mambolosco, Mecna, Gianni Bismark, GionnyScandal e molti altri.

Tra i nomi di punta del suo roster internazionale ci sono Lady Gaga, Billie Eilish, Madonna, Sting, Imagine Dragons, OneRepublic, J Balvin, Lewis Capaldi, Eminem, Maroon 5, Alvaro Soler e molti altri.

RTL 102.5 è un’emittente radiofonica privata fondata nel 1975 ed è la radio più ascoltata in Italia con 7.508.000 ascoltatori medi al giorno.

Le hit degli artisti italiani ed internazionali e i grandi classici indimenticabili sono la base di un palinsesto equilibrato, fatto anche di intrattenimento e informazione, sempre in diretta 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno.

Da settembre 2007 ha lanciato la formula della Radiovisione: un progetto unico e crossmediale che permette, contemporaneamente, di ascoltare RTL 102.5 in FM e in DAB, sul canale 736 di Sky e sul 36 del DTT, sul web e su tutti i device. RTL 102.5 è inoltre interattiva e consente a tutti gli ascoltatori di intervenire attraverso telefono, sms, internet, Facebook, Twitter e Instagram da tutto il mondo.

Il gruppo RTL 102.5 comprende, sempre in Radiovisione, anche Radio Zeta (canale 266) che trasmette musica italiana, unendo classici e nuovi artisti – e Radiofreccia, (canale 258 del DDT) radio rock ispirata alle radio libere degli anni settanta.

Condé Nast Italia è una multimedia communication company che raggiunge un’audience profilata grazie alle numerose properties omnichannel. Pubblica 11 periodici: Vanity Fair, Vogue Italia, L’Uomo Vogue, GQ, Wired, AD.Architectural Digest, Condé Nast Traveller, La Cucina Italiana, La Cucina Italiana USA, Accessory_VanityFair e Wedding_VogueVanityFair. È stata la prima Condé Nast al mondo a realizzare un experience store: Frame; ad aprire un corso per content creator nell’ambito dei social media: Condé Nast Social Academy; a lanciare un’agenzia di social talent: Condé Nast Social Talent Agency. Tra i progetti più innovativi la social content creator unit #Shareable e il magazine dedicato alla Gen Z Experience Is. Oggi il Gruppo può contare sul successo di grandi eventi come Wired Next Fest, Vogue for Milano, Photo Vogue Festival, Vanity Fair Stories e GQ Best Dressed Men. La sede di Condé Nast Italia in Piazzale Cadorna a Milano ospita anche la Scuola de La Cucina Italiana.

I profili social del Gruppo contano una total fan e follower base di 17,8 milioni.

Condé Nast Italia ha inoltre consolidato la propria presenza sul web attraverso i 7 siti: VanityFair.it: 10,5 milioni di utenti \ Wired.it: 6,5 milioni di utenti \ Vogue.it: 3 milioni di utenti. Questi, insieme a Gqitalia.it, Ad-italia.it, LaCucinaItaliana.it e LaCucinaItaliana.com raggiungono ogni mese 30,6 milioni di utenti unici mensili e generano, su base mensile, oltre 160 milioni di pagine viste. (Fonte: dato censuario Google Analytics – aprile 2020). – www.condenast.it

 

Coronavirus e il calcio: il parere di Moratti

Moratti
Moratti

Coronavirus: Moratti Massimo a Radio 24:
“Pericoloso rincorrere questo campionato. Dobbiamo prepararci alla nuova stagione, rincorrere questo campionato è pericoloso oltre che una perdita di tempo”.

Lo dice l’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti intervenuto a ‘Tutti convocati’ di Radio 24.

”Questa crisi obbliga tutto il mondo a ripensarsi, l’industria, il governo, andrà rivisto il budget – spiega – e fissati nuovi obiettivi. Il calcio è fatto per far sognare la gente, la pazzia di comprare un giocatore caro ci sarà sempre. – e conclude a Radio 24 – Certo che poi le cifre caleranno, ma saranno comunque diverse da quelle della gente comune”.

“Questa crisi ha colpito tutto il mondo, non solo un paese o una categoria. Anche il mio mestiere, che ha una crisi di consumo: non c’è più domanda. Il petrolio ha sempre avuto un prezzo molto flessibile. I costi sono alti nella ricerca e questo crea degli squilibri”

“Il calcio è fatto per far sognare la gente, la pazzia di comprare un giocatore caro ci sarà sempre. Certo che poi le cifre caleranno, ma saranno comunque diverse da quelle della gente comune”

“Il coronvirus porterà un cambiamento in diversi settori non solo nel calcio. Molte nazioni hanno preso un colpo quasi da KO. Questa è una lezione, involontaria, che ci mette nelle condizioni di dover cambiare le cose”

“Per quanto mi riguarda dovremmo pensare al prossimo campionato, rincorrere questo credo sia molto pericoloso, oltre che una perdita di tempo”

Moratti a Tutti convocati su Radio 24

Rai Movie, “Moviemag” intervista Luisa Ranieri

Luisa Ranieri
Luisa Ranieri

A MovieMag questa settimana: approfondimenti sulla programmazione di Rai Movie, storia e curiosità di film in uscita e un’intervista esclusiva a Luisa Ranieri nell’appuntamento di mercoledì 11 marzo alle 23.25 su Rai Movie e nella programmazione notturna di Rai1.

L’attrice napoletana è tornata in tv nei panni di Carmela, protagonista della fiction La vita promessa, che racconta la saga dei Rizzo, una famiglia di siciliani emigrati in America.
Nel faccia a faccia con Federico Pontiggia, Luisa Ranieri ha parlato di cosa abbia significato interpretare Carmela, ritratto di donna forte e volitiva, simbolo di emancipazione femminile. L’attrice ha ripercorso alcuni momenti significativi della sua carriera e ha concesso qualche confidenza sulla sua relazione con Luca Zingaretti. Ha parlato dell’affetto che li unisce, dell’onestà e della bontà dell’attore romano e del privilegio di essere la sua compagna.

Cameron Diaz e Toni Colette, invece, sono le protagoniste del film In her shoes – Se fossi lei in programma su Rai Movie, e a cui è dedicato un approfondimento. Il film, diretto da Curtis Hanson, racconta la storia di due sorelle completamente diverse che hanno in comune solo la misura delle scarpe.

Grande attesa per l’uscita di Mulan, rivisitazione in chiave live action del Classico d’animazione Disney del 1998. Abbiamo intervistato la regista Niki Caro, che ci ha raccontato ogni aspetto della costruzione del kolossal.

Dopo i film di prossima uscita, si passa ai film mai usciti: nella rubrica See You Next Wednesday, Alberto Farina ci accompagna alla scoperta dell’insolito destino dei film girati e mai distribuiti, come The day the clown cried, uno dei più celebri casi di film “perduti” della storia del cinema. Nel film del 1972 Jerry Lewis interpreta un clown, imprigionato in un campo di concentramento nazista durante la Seconda guerra mondiale. Ma non è la sola pellicola ad aver subito questo destino, avremo modo di conoscerne altre.

Esplorando la storia del cinema e della tv, MovieMag ricorda Virna Lisi, nota per l’eleganza e per la sensibilità, nella sua lunghissima carriera ha attraversato con disinvoltura molti generi, lavorando con tutti i grandi registi dell’epoca, da Monicelli a Luigi Zampa.

Curioso il tema dell’intervista a Paola Jacobbi, la critica cinematografica mostra l’evoluzione dei film sulla fine del matrimonio. Nel notiziario i maggiori esperti del settore cinematografico ci parlano delle misure di tutela adottate per far fronte al coronavirus.

Chiude la puntata il Cineoroscopo di Simon & the Stars.

MovieMag è un programma di Gida Salvino, Alberto Farina, Federico Pontiggia e Gianluca Russo con la collaborazione di Katia Nobbio. Regia di Luca Postiglioni.