Programmazione Teatro Regio 23-29 Novembre 2018

Regio torino
Regio torino

AL REGIO IN FAMIGLIA • “L’ELISIR D’AMORE RACCONTATO AI RAGAZZI” E “VALZER A TEMPO DI GUERRA” PER IL PUBBLICO DEI GIOVANI
Venerdì 23 novembre ore 20 al Teatro Regio debutta L’ELISIR D’AMORE RACCONTATO AI RAGAZZI, un adattamento dell’opera L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti curato da Vittorio Sabadin. Sergey Galaktionov dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio, sotto la regia di Riccardo Fracchia. Gli interpreti di questa frizzante nuova produzione sono Carolina Lippo nel ruolo di Adina, Andrea Schifaudo (Nemorino), Gabriele Ribis (Dulcamara), Andrea Vincenzo Bonsignore (Belcore), Ashley Milanese (Giannetta) e l’attrice Chiara Buratti nei panni della narratrice. I costumi sono di Laura Viglione, le luci di Andrea Anfossi. Andrea Secchi istruisce il Coro del Regio. Lo spettacolo è indirizzato alle famiglie con ragazzi tra gli 11 e i 14 anni. Questa versione di Sabadin è ambientata in una scuola, dove Nemorino, studente imbranato ma simpatico, e Adina, la prima della classe che si dà arie da primadonna (ma che nasconde un cuore d’oro), vivono situazioni quotidiane fra tenerezze e litigi. Posti a € 15, under 16 € 10 in vendita alla Biglietteria del Regio, a Infopiemonte e on line su Vivaticket). Recite per le scuole il 22 e 23 novembre ore 10.30 (info: Ufficio Scuola – Tel. 011.8815.209).

Mercoledì 28 novembre ore 20 al Piccolo Regio Puccini va in scena VALZER A TEMPO DI GUERRA, uno spettacolo sulla Prima Guerra Mondiale scritto e diretto da Monica Luccisano. Gli interpreti sono il mezzosoprano Manuela Custer, l’attore Sax Nicosia e il pianista Diego Mingolla. Racconti verbali si intrecciano a quelli musicali, su tutti La Valse di Maurice Ravel (una pagina in cui il tempo di valzer si sgretola al suono sordo del trauma di un capitolo funesto della storia), disegnando il drammatico scenario la Grande Guerra. Nello spettacolo si dispiegano le narrazioni di persone di varie nazionalità ed estrazioni sociali: soldati, prigionieri, una maestra, scolari, un medico, un’infermiera, un cecchino, un disertore: piccole storie di uomini e donne coinvolte nella tragedia della grande Storia. Fascia d’età consigliata: 14-18 anni. Posti a € 10, under 16 € 8, in vendita alla Biglietteria del Regio. Per il pubblico delle scuole è prevista una recita lo stesso giorno alle ore 10.30.

STAGIONE D’OPERA E DI BALLETTO • VENERDÌ 23 NOVEMBRE NON PERDETE L’OPERA BLACK FRIDAY
Venerdì 23 novembre, e per un giorno solo, il Teatro Regio – con OPERA BLACK FRIDAY –, indice una straordinaria promozione: dalle ore 00:01, e solo per acquisti on line, si potranno cogliere le migliori occasioni, con eccezionali offerte fino a esaurimento dei posti disponibili. Tutte le info su: www.teatroregio.torino.it.

STAGIONE D’OPERA • FINO AL 24 NOVEMBRE “L’ELISIR D’AMORE” DI GAETANO DONIZETTI
Sabato 24 novembre alle ore 15 si concludono le recite de L’ELISIR D’AMORE di Donizetti. Michele Gamba dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio, la regia è di Fabio Sparvoli. Adina è interpretata da Lavinia Bini (in alternanza con Lucrezia Drei), Nemorino è affidato a Giorgio Berrugi (in alternanza con Santiago Ballerini e Álvaro Zambrano), Belcore è Julian Kim (cui si alterna Enrico Marrucci), mentre Dulcamara è Roberto de Candia (cui si alterna Simón Orfila), Ashley Milanese interpreta Giannetta e Mario Brancaccio è l’assistente di Dulcamara. Maestro del coro è Andrea Secchi.

D’AMORE NON SI MUORE • I SYNDONE PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE
In occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, domenica 25 novembre alle ore 18 al Piccolo Regio Puccini è in programma D’amore non si muore. Il gruppo torinese Syndone presenta Mysoginia, un concerto-spettacolo improntato sulla figura della donna nella storia e nella contemporaneità, con interventi di attrici, coreografie e videoarte. La serata, preceduta dagli interventi di Sergio Chiamparino Presidente della Regione Piemonte e Monica Cerutti Assessora regionale alle Pari opportunità, prevede anche alcune testimonianze dirette di donne, rappresentanti delle associazioni e dei centri antiviolenza. Eventuali biglietti di ingresso ancora disponibili saranno distribuiti dalle ore 17.45 al Piccolo Regio. Organizza l’Assessorato alle Pari opportunità della Regione Piemonte; info – Tel. 011.432.5689 e settore.comunicazione@regione.piemonte.it.

AL REGIO DIETRO LE QUINTE • VISITE GUIDATE ATTRAVERSO ITINERARI SEGRETI E CURIOSI DI UN GRANDE TEATRO D’OPERA
Le visite guidate al Teatro Regio, nel periodo in oggetto, sono previste alle ore 15.30 di venerdì 23, martedì 27, mercoledì 28 e giovedì 29 novembre: l’ingresso costa € 6 per gli adulti; durata: 90 minuti. Sabato 24 novembre sono in programma 2 visite, alle ore 11 e alle ore 11.45; le visite del sabato durano 45 minuti e il prezzo di ingresso è di € 5. Le visite sono a ingresso gratuito per gli under 16 e per i possessori dell’Abbonamento Musei Torino e Piemonte. Sono anche previste – solo su prenotazione – visite in lingua francese, spagnola e tedesca. Info e prenotazioni: tel. 011.8815.209.

STAGIONE D’OPERA 2018-2019 • SONO IN VENDITA I BIGLIETTI PER TUTTI GLI SPETTACOLI DELLA STAGIONE
I biglietti per tutte le recite della Stagione sono in vendita alla Biglietteria del Regio. Gli spettacoli e i periodi di rappresentazione sono i seguenti: L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti (recite fino al 24 novembre), La traviata di Giuseppe Verdi (14-23 dicembre), Roberto Bolle and Friends (31 dicembre), Madama Butterfly di Giacomo Puccini (10-20 gennaio), Rigoletto di Giuseppe Verdi (6-17 febbraio), Agnese di Ferdinando Paër (12-24 marzo), Pinocchio di Pierangelo Valtinoni (22-23 marzo), La sonnambula di Vincenzo Bellini (10-20 aprile), Romeo e Giulietta di Sergej Prokof’ev (3-8 maggio), L’italiana in Algeri di Gioachino Rossini (22-28 maggio), La giara di Alfredo Casella | Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni (12-22 giugno) e Porgy and Bess di George Gershwin (2-7 luglio). Le recite di “Roberto Bolle and Friends” del 29 e 30 dicembre sono esaurite.

I CONCERTI 2018-2019 • IN VENDITA I BIGLIETTI PER I CONCERTI CON L’ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO REGIO E CON LA FILARMONICA TRT
È in corso la vendita dei biglietti per tutti gli appuntamenti, concerti di grande prestigio con celebri interpreti per una stagione sinfonico-corale di respiro internazionale.

AL REGIO IN FAMIGLIA 2018-2019 • IN VENDITA I BIGLIETTI PER GLI SPETTACOLI DEDICATI A BAMBINI E RAGAZZI E AI LORO GENITORI
Al Regio in famiglia è un cartellone di spettacoli a condizioni di biglietteria eccezional-mente favorevoli. È in corso la vendita dei biglietti per tutti gli spettacoli: L’elisir d’amore raccontato ai ragazzi (Teatro Regio, 23 novembre), Valzer a tempo di guerra (Piccolo Regio Puccini, 28 novembre), Pinocchio (Teatro Regio, 22 e 23 marzo), Dolceamaro e la pozione magica (Piccolo Regio Puccini, 11 maggio) e Opera Biberon (Foyer del Toro, 18 maggio).
I biglietti per lo spettacolo di marionette “Concerto Straordinario” del 5 dicembre al Piccolo Regio sono esauriti.

Regione Lombardia: Progetto Giovani e Oratori

martina-cambiaghi
martina-cambiaghi

“Per Regione Lombardia i giovani sono una risorsa e anche quest’anno ha voluto mantenere lo stesso finanziamento anche per il 2018, mentre a livello nazionale sono state tagliate il 17% delle risorse in 12 mesi.
Con questa iniziativa Regione Lombardia si propone di realizzare un progetto in grado di aumentare l’offerta delle attivita’, attraverso l’inserimento di giovani capaci di animare, promuovere, sollecitare la naturale propensione dei ragazzi allo stare insieme e di aumentare e migliorare le competenze professionali dei giovani coinvolti nel progetto, anche ai fini di facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro”.

Lo ha detto l’assessore allo Sport e giovani di Regione Lombardia, Martina Cambiaghi, presentando il progetto di aggregazione giovanile nell’ambito degli oratori lombardi.

L’impegno complessivo di Regione Lombardia e’ di 729.188 euro, di cui 179.188 euro dal Fondo nazionale per le politiche giovanili 2017 (- 17% rispetto al 2017) e 550.000 euro di risorse autonome Regione Lombardia.

“Il progetto avra’ delle ricadute positive per i giovani e adolescenti – ha detto l’assessore Cambiaghi -; saranno infatti coinvolti giovani di eta’ compresa tra i 20 e 30 anni in possesso di diploma di scuola superiore che si occuperanno delle attivita’
di aggregazione ed apprendimento nell’ambito degli oratori lombardi. Con loro, di conseguenza, anche i giovani e adolescenti che frequentano gli oratori lombardi”.

In Lombardia sono presenti circa 2.307 oratori, corrispondenti alla meta’ degli oratori presenti sul territorio nazionale.

Mediamente, in Lombardia, in un oratorio sono presenti circa 180 bambini e ragazzi. I frequentatori totali degli oratori sono circa 412.885 bambini, ragazzi e giovani residenti in Lombardia nella stessa fascia di eta’. Negli oratori lombardi, indicativamente prestano attivita’ di animazione circa 179.338 educatori e volontari laici.

Il supporto dei giovani animatori e’ concentrato nel 93% dei casi in attivita’ di formazione, studio, sport e tempo libero e il 91% degli oratori lombardi propone anche l’attivita’ oratoriale estiva.

SanremoYoung

sanremo-Young-2018-logo-
sanremo-Young-2018-logo-

Parte venerdì 16 febbraio la prima puntata della prima edizione di SANREMOYOUNG, programma condotto da Antonella Clerici in onda su RAI1 alle 20:30, in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo per cinque imperdibili serate, che si concluderanno con la finalissima il 16 marzo.

Nella prima puntata del 16 febbraio, ogni cantante presenterà al pubblico la propria interpretazione di un brano celebre, selezionato tra gli indimenticabili successi che hanno segnato le 68 edizioni del Festival di Sanremo, canzoni composte da grandi autori e interpretate da artisti italiani ed internazionali. Tutte le performance saranno live e accompagnate dalla SanremoYoung Orchestra, interamente composta da musicisti tra i 18 e i 25 anni, selezionati dal Maestro Diego Basso.

La giuria di SANREMOYOUNG, l’ACADEMY, è composta da 10 giurati, i primi otto sono:

MARA MAIONCHI
ROCCO HUNT
IVA ZANICCHI
MARCO MASINI
CRISTINA D’AVENA
ANGELO BAIGUINI
MIETTA
ELISABETTA CANALIS

L’ACADEMY sarà chiamata a giudicare le esibizioni insieme al pubblico, che si esprimerà tramite il televoto, aperto all’inizio di ogni serata. Nella valutazione saranno coinvolti anche la SanremoYoung Orchestra, impegnata accanto ai ragazzi nel percorso di preparazione giorno dopo giorno, e gli stessi cantanti in gara. Il peso della valutazione, espressa dall’orchestra e dai cantanti, permetterà al preferito di entrambe, di scalare una posizione nella classifica generale.

PAOLO BONOLIS, protagonista di due indimenticabili edizioni del Festival di Sanremo, sarà l’ospite della puntata di debutto di SANREMOYOUNG e si cimenterà per la prima volta nello SHOWDOWN, meccanismo per cui sarà chiamato a decretare, tra i quattro cantanti nelle ultime posizioni in classifica, posti in ordine alfabetico, i due che saranno promossi alla puntata successiva e i due che dovranno abbandonare il programma. La decisione sarà presa solo dopo aver visionato le esibizioni dei quattro giovani talenti a rischio.

I 12 cantanti protagonisti di SANREMOYOUNG, selezionati dalla commissione artistica composta dal direttore artistico Gianmarco Mazzi, dal Maestro Diego Basso e da Antonella Clerici, sono:

ALEXÉF, 14 anni
MATTEO MARKUS BOK, 14 anni
LEONARDO DE ANDREIS, 17 anni
LUNA FARINA, 16 anni
ELENA MANUELE, 15 anni
BIANCA MOCCIA, 14 anni
OUIAM, 17 anni
ELEONORA PIERI, 16 anni
RAFFAELE RENDA, 17 anni
ROCCO, 17 anni
SHARON, 15 anni
ZAIRA, 14 anni

Radio 2 è la radio ufficiale di SANREMOYOUNG

“Area Sanremo 2017”

palafiori-
palafiori-

Giovedì, al Palafiori di Sanremo, han preso il via corsi e la Prima Fase delle Semifinali di Area Sanremo 2017: l’unico concorso che garantisce l’accesso alle selezioni per il Festival della Canzone Italiana.
Durante le audizioni, che termineranno domani e riprenderanno il prossimo week-end, la Commissione di Valutazione – composta da Stefano Senardi (Direttore Artistico della manifestazione), Massimo Cotto (Presidente della Commissione), Antonio Vandoni (Direttore Artistico di Radio Italia) e Maurizio Caridi (Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo) – ha visto sfilare oltre 400 bravi e determinati giovani che trovano in questo concorso la concreta possibilità di approdare al Festival della Canzone Italiana.

Le Fasi Finali si disputeranno, poi, dal 24 al 26 novembre, con le audizioni davanti alla Commissione di Valutazione con l’esecuzione del brano inedito. Da queste fasi scaturiranno i nomi di coloro che avranno la possibilità di esibirsi davanti alla Commissione Rai per accedere all’edizione 2018 del Festival della Canzone Italiana nella categoria “Giovani”.

L’apertura dei corsi, con “lezioni” su argomenti che toccano da vicino cantanti, cantautori, musicisti ed autori: un interessante panoramica sulla situazione attuale dei diritti d’autore, con il Presidente della Divisione Musica della SIAE; utili informazioni sull’impostazione ed il controllo della voce ed i suoi meccanismi, con Vocal Coach e Foniatri; incontri con i partecipanti alla Rassegna della Canzone d’Autore del Club Tenco (che si è svolta in contemporanea al Teatro Ariston); approfondimenti nel campo delle edizioni musicali con Discografici ed Autori; suggerimenti per i più giovani che si avvicinano a Musical, Talent e spettacoli televisivi con Direttori d’Orchestra ed Arrangiatori.

Al Palafiori sono inoltre in programma tre pomeriggi di intensa attività con relatori d’eccellenza sul tema di quest’anno “Cantautori a Scuola”, che ha visto due momenti importanti, seguiti da moltissimi partecipanti ad Area Sanremo: l’incontro con il Ministro dell’Istruzione, On. Valeria Fedeli, e con il mitico “Professore”, Roberto Vecchioni.

Allarme malattie sessualmente trasmesse tra i giovani

Carlo maria stigliano
Carlo maria stigliano

“Encomiabili e condivisibili le parole del Ministro Lorenzin che ha lanciato l’allarme sul ritorno delle malattie sessualmente trasmissibili tra i giovani. I ginecologi italiani sono ben consapevoli dell’importanza di promuovere un’educazione alla sessualità sicura e responsabile per la protezione della fertilità dei nostri giovani e a garanzia di una riproduzione senza rischi per genitori e figli”. Così Carlo Maria Stigliano, Responsabile Scientifico per la formazione dell’Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI), commenta le dichiarazioni del Ministro della Salute, rilasciate oggi a margine della Giornata nazionale di informazione sulla salute riproduttiva.

Le Malattie sessualmente trasmesse (MST) costituiscono un serio problema sanitario e sociale che riguarda principalmente i giovani e gli adolescenti che, sempre di più, si avvicinano al sesso precocemente – il 15% già tra i 13 e i 14 anni – ma senza un’adeguata consapevolezza e conoscenza del proprio corpo. L’aumento delle MST in questa fascia di età è inoltre dovuto alla maggiore promiscuità, all’utilizzo non corretto o assente del preservativo, alle cattive abitudini igieniche e, più in generale, a una scarsa informazione sull’argomento. Ne è la conferma che 2 ragazze su 5 non sanno che le infezioni trasmesse sessualmente possono avere conseguenze gravi sul sistema riproduttivo o costituire un fattore predisponente allo sviluppo di tumori. Non va poi trascurato il tema della bassa percezione del rischio: passata la grande paura dell’AIDS degli anni ’90, sembra oggi prevalere un senso di immunità e una falsa sicurezza che pervade le giovani generazioni.

“È proprio sul fronte dei comportamenti a rischio che serve un maggiore impegno educativo all’autoprotezione, sia procreativa, sia della salute sessuale e generale. AOGOI è da sempre impegnata a promuovere l’awareness su questo tema, sia verso l’opinione pubblica, sia verso gli operatori sanitari. Per questo motivo l’Associazione ha deciso di investire risorse in un Master dedicato alla comunicazione, con particolare attenzione alle MST, come parte integrante della formazione professionale del ginecologo, ai fini di una migliore gestione del counselling e di una sempre maggiore umanizzazione del rapporto medico-paziente”, ha affermato il dottor Stigliano.

“L’aspetto della comunicazione medico-paziente ed in specifico fra il ginecologo e le donne è un tema sempre più attuale che riveste un ruolo essenziale nella nostra attività quotidiana. Comunicare con i giovanissimi rappresenta una sfida quotidiana ma stimolante su cui investiamo molto e su cui dobbiamo investire sempre di più”, ha concluso Elsa Viora, Presidente AOGOI.