Progetto ‘Genoma 21′

Progetto Genoma 21
Progetto Genoma 21

Il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Universita’, Export e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala e Gerry Scotti, ambasciatore del progetto ‘Lombardia e’ Ricerca’ hanno visitato l’associazione ‘Vola con Martin oltre il 21′ per sostenere la ricerca scientifica finalizzata a migliorare la qualita’ della vita dei bambini con trisomia 21.

L’associazione fondata nel 2018 da Davide e Ombretta Orio promuove la ricerca scientifica per migliorare la qualita’ della vita dei bambini con Sindrome di Down.

Tra le finalita’ di ‘Vola con Martin oltre il 21’anche la divulgazione di ricerche scientifiche. La loro voce e’ giunta a Gerry Scotti, che ha raggiunto Davide e Ombretta nella loro casa facendo una sorpresa al piccolo Martin e a tutti gli amici e sostenitori dell’associazione. A supporto della loro causa ha inoltre deciso di dare un suo personale contributo di 5.000 euro.

“L’attenzione per la ricerca scientifica e per le fasce piu’ deboli rappresentano da sempre un punto cardine nelle politiche di Regione Lombardia – ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala – Ringrazio il nostro ambasciatore per la Ricerca Gerry Scotti con cui vogliamo continuare a promuovere progetti di impatto concreto per lo sviluppo del territorio. Un ringraziamento anche a ‘Vola con Martin oltre il 21′ per il coraggio e la determinazione nel sostenere ricerche scientifiche come questa che costituiscono il nostro futuro. In questa impresa non siete soli” ha concluso Sala.

‘Genoma 21′ rappresenta il principale tra i progetti che l’Associazione Vola con Martin supporta. Si tratta infatti della piu’ ampia ricerca clinico sperimentale condotta in Italia sulla sindrome di Down, il cui referente clinico e’ il prof. Guido Cocchi dell’Ospedale Sant’Orsola a Bologna.

“La storia della famiglia di Martin mi ha toccato nel profondo – ha detto Gerry Scotti – Sia per la forza di questi genitori che invece di farsi sopraffare dallo sconforto hanno raddoppiato i loro sforzi per individuare una strada che possa portare alla cura dei problemi di Martin, sia per i benefici che questi studi potrebbero portare a tutti i bambini affetti dalla sindrome di Down” .

Al momento sono 200 i bambini con trisomia 21 tra i 3 e i 16 anni ad essere coinvolti nel progetto “Genoma 21″, che potra’
avere ricadute positive su tutte le persone con Sindrome di Down, circa 38.000 solo in Italia.

“Ringraziamo con sincera riconoscenza Gerry Scotti e Regione Lombardia per l’attenzione e l’umanita’ dimostrata verso la nostra piccola ma coraggiosa associazione – hanno aggiunto Davide e Ombretta Orio – Quello che ci ha resi felici e’
soprattutto la condivisione di un sogno che potrebbe diventare realta’, cioe’ quello di cambiare il destino delle persone con sindrome di Down e delle loro famiglie grazie alla ricerca scientifica”.

“Vedere istituzioni del territorio e persone molto amate come Gerry Scotti che si dimostrano disponibili anche per le realta’
piu’ piccole come la nostra – hanno concluso i genitori di Martin
– ci da’ la forza per continuare questa avventura difficile e molto impegnativa, ma piena di voglia di farcela e di cambiare cio’ che sembra impossibile”

Ritorna “Striscia la notizia”

Milano, conferenza stampa Striscia la notizia. 2018-09-20 © Massimo Sestini
Milano, conferenza stampa Striscia la notizia. 2018-09-20 © Massimo Sestini

Domani, lunedì 24 settembre, prende il via la 31a edizione di Striscia la notizia – La voce dell’inconsistenza, in onda dal lunedì al sabato alle ore 20.35 su Canale 5, disponibile anche sul canale 105 di Sky.

La prima puntata del varietà di Antonio Ricci è andata in onda il 7 novembre 1988: quest’anno, dunque, Striscia la notiziacompie 30 anni.
Al timone del programma satirico più longevo d’Italia si alterneranno i conduttori che hanno fatto la storia di Striscia. Si inizia domani, 24 settembre, con Ezio Greggio e Michelle Hunziker, insieme fino al 13 ottobre.

Dal 15 ottobre al 5 gennaio 2019 Ezio Greggio sarà in coppia con Enzo Iacchetti. Dopo l’Epifania, dal 7 gennaio, sarà la volta del duo comico Ficarra e Picone, che condurrà fino al 13 aprile. La parte finale della trasmissione, dal 15 aprile all’8 giugno, sarà affidata a Gerry Scotti e a Michelle Hunziker.

Pronti ai nastri di partenza anche gli inviati storici della trasmissione: Valerio Staffelli, tapiroforo ufficiale di Striscia, Jimmy Ghione, in difesa dei consumatori e del Made in Italy, Moreno Morello, a caccia di truffatori e sedicenti santoni, Max Laudadio, pronto a smascherare raggiri e sofisticazioni alimentari, Vittorio Brumotti, a caccia di spacciatori, ma anche di sprechi e incompiute in sella alla sua bici, Edoardo Stoppa, l’inviato “fratello degli animali”, la siciliana Stefania Petyx, la prima inviata donna di Striscia, con il suo inseparabile bassotto, Luca Abete, dalla Campania fra “Terra dei Fuochi” e abusivismo, Luca Galtieri, l’uomo dei “Perché?”, Capitan Ventosa (Fabrizio Fontana), lo “sturaingiustizie” di Striscia, Antonio Casanova, l’illusionista che sorprende con le sue magie, Mister Neuro (Charlie Gnocchi), contro le mani bucate della politica.

E ancora: Davide Rampello con “Paesi, Paesaggi…”, Cristiano Militello con “Striscia lo striscione” e “Striscia il cartellone”, Cristina Gabetti con “Occhio al futuro” e Luca Sardella con “Speranza verde”.

In prima linea anche i trasformisti: Gianpaolo Fabrizio con le sue incursioni tra i parlamentari nei panni di Bruno Vespa, Sergio Friscia, il Beppe Grillo di Striscia, Dario Ballantini e Valeria Graci nei panni di nuovi esilaranti personaggi.

Pronti a scendere in campo a Striscia anche gli inviati più giovani: Chiara Squaglia, “l’aquila della Toscana”, Rajae Bezzaz, attenta ai problemi dell’immigrazione e dell’integrazione, Pinuccio (Alessio Giannone), insieme all’inseparabile Sabino a caccia di sprechi, incompiute e malefatte nel Sud Italia, e Riccardo Trombetta, sempre pronto a dare fiato alle ingiustizie, in particolare a quelle dell’Agenzia delle Entrate.

Tra i consulenti, Marco Camisani Calzolari, esperto di truffe informatiche, ed Eric Barbizzi, che, a 14 anni, è il più giovane collaboratore scientifico di Striscia.

A ‘The wall’ Michelle Hunziker e sua figlia Aurora

AURORA SCOTTI HUNZIKER
AURORA SCOTTI HUNZIKER

Domenica 22 aprile, in prima serata su Canale 5, appuntamento con “The Wall”, il game show condotto da Gerry Scotti.

In questa puntata, oltre alla coppia che gareggerà per tentare di vincere fino a 1 milione e mezzo di euro, sfideranno il muro anche due giocatrici d’eccezione: Michelle Hunziker e sua figlia Aurora Ramazzotti.

Mamma e figlia, rispettivamente conduttrice e inviata dello show ‘Vuoi scommettere?’, in onda prossimamente su Canale 5, cercheranno di assicurarsi il montepremi più alto per devolverlo all’associazione “Doppia Difesa”.

Spazio anche ai momenti di backstage. Nel corso della serata verranno raccolte emozioni, sensazioni e impressioni a caldo dei protagonisti che verranno mostrate al termine del gioco.