Autostrade liguri, Piano Integrato per la Viabilità

Ferrovie dello Stato Italiane
Ferrovie dello Stato Italiane

Autostrade liguri: terminato l’incontro al Mit con i Sindaci.

Nelle Prossime ore il Piano Integrato per la Viabilità

È prevista per il 10 luglio la conclusione, da parte del concessionario, delle ispezioni previste con il ripristino della circolazione su due corsie, una per ogni senso di marcia, su tutta la rete autostradale, salvo eventuali esigenze che dovessero emergere durante lo svolgimento dei controlli, finalizzati a garantire la sicurezza della circolazione. Lo ha comunicato la ministra Paola De Micheli nel corso della videoconferenza con i sindaci liguri sulla situazione della viabilità e i disagi causati dalle verifiche in corso nelle gallerie. La Ministra ha anticipato inoltre i contenuti del piano integrato Mit – FS – Anas e Autostrade per l’Italia per l’ottimizzazione dei collegamenti liguri che diventerà operativo nelle prossime 24 ore. In particolare, Ferrovie dello Stato Italiane presenterà un piano di potenziamento dell’offerta ferroviaria con 52 treni in più dalla Lombardia e dal Piemonte e un ulteriore incremento nel fine settimana. Anas sospenderà i cantieri di intralcio a quelli autostradali, liberando così la viabilità alternativa e sarà valutata inoltre l’estensione degli sconti e dell’esenzione dei pedaggi autostradali in caso di nuove interruzioni.

La Ministra ha invitato alla collaborazione le istituzioni e tutti i soggetti coinvolti nel fornire un’informazione puntuale agli utenti sui collegamenti disponibili, anche alternativi all’auto: la Liguria è raggiungibile monitorando le informazioni sulla viabilità e scegliendo gli orari più idonei per viaggiare in autostrada o su percorsi alternativi. “Tutto il lavoro svolto sulle infrastrutture liguri ha sempre visto la compartecipazione degli amministratori locali e perseguito l’obiettivo comune della garanzia di sicurezza che i cittadini meritano. La Liguria sicura è ancora più bella” le parole del ministro De Micheli al termine dell’incontro.

 

FNM: commento alle dichiarazioni di Attilio Fontana

trenord
trenord

Facendo seguito alle dichiarazioni rilasciate dal Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana e riprese da alcuni organi di stampa relative all’obiettivo di garantire gli investimenti per nuovi treni e migliorare la qualità del servizio di trasporto ferroviario regionale da attuare attraverso il superamento dell’assetto gestionale attualmente in capo alla partecipata Trenord S.r.l., FNM S.p.A. (la “Società”) si dichiara disponibile ad approfondire con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, nel rispetto delle disposizioni normative e procedurali applicabili alla stessa Società, le modalità tecnico-giuridiche per il raggiungimento del sopraindicato obiettivo.

La Società comunicherà al mercato i successivi sviluppi al ricorrere delle condizioni, e con le modalità, previste dalla normativa di legge e regolamentare applicabile.

TRENITALIA/BIENNALE DI VENEZIA: RIDUZIONI E AGEVOLAZIONI

TRENITALIA/BIENNALE DI VENEZIA: RIDUZIONI E AGEVOLAZIONI PER LA 69. MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA

  • riservate ai soci CARTAFRECCIA e per chi arriva a Venezia con  Frecciargento e Frecciabianca
  • riduzioni anche sul biglietto di ingresso alla 13. Mostra Internazionale d’Architettura

Roma, 26 luglio 2012

Raggiungere in treno Venezia riserverà ai clienti Trenitalia interessanti riduzioni e agevolazioni per la 69. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, al Lido (dal 29 agosto all’8 settembre) e per visitare la 13. Mostra Internazionale di Architettura, negli spazi dell’Arsenale e dei Giardini (dal 29 agosto al 25 novembre).

Le agevolazioni, frutto del rinnovato accordo fra il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e la Biennale di Venezia, sono riservate ai titolari di CARTAFRECCIA (la carta fedeltà Trenitalia) e a coloro che raggiungeranno la città lagunare a bordo dei  Frecciargento e Frecciabianca. Trenitalia è, infatti, vettore ufficiale di entrambe le manifestazioni.

Chi arriva in treno dovrà esibire il biglietto di viaggio con la data di arrivo antecedente al massimo di tre giorni; ai titolari CARTAFRECCIA, invece, basterà presentarsi al botteghino della Mostra, muniti della propria tessera Trenitalia, per ottenere le riduzioni. Gli sconti per l’ingresso alle proiezioni della Mostra del Cinema, laddove previsti, saranno applicati fino a esaurimento dei posti disponibili.

Sono 38 i Frecciabianca che giornalmente collegano Venezia e Milano e 30 i Frecciargento, per un totale di quasi 14mila posti, che fanno la spola tra la Capitale e Venezia. A questi si è aggiunto, con il nuovo orario estivo di Trenitalia, un Frecciabianca, che collega Venezia a Lecce.

Il nuovo orario ha introdotto anche un diverso sistema di prezzi, basato su tre livelli: Supereconomy, Economy e Base, studiati per accrescere semplicità, flessibilità e convenienza, con diverse gradazioni di sconto rispetto al prezzo Base. Il biglietto Base garantirà cambi di prenotazione illimitati e gratuiti fino alla partenza del treno.

Gli appuntamenti della Biennale di Venezia saranno comunicati e approfonditi sui media del Gruppo FS Italiane, dal magazine La Freccia ai new media, FSNews, FSNews Radio, LaFreccia.tv e Twitter, con il profilo @fsnews_IT.  

Le Ferrovie dello Stato Italiane, con questa rinnovata collaborazione, confermano il loro impegno a favore della cultura e al fianco di grandi istituzioni di fama internazionale.

E’ una vocazione quasi naturale per un’Azienda radicata da oltre un secolo nel tessuto civile ed economico del Paese, che conta oggi circa 74mila dipendenti, e trasporta ogni anno 600 milioni di passeggeri su un network ferroviario di oltre 16.700 chilometri, di cui 1.000 ad alta velocità.

FS ITALIANE SOSTIENE RACE FOR THE CURE

 

Ferrovie dello Stato Italiane sostiene Race for the Cure, manifestazione promossa dell’organizzazione Susan G. Komen Italia per la lotta ai tumori del seno, in programma a Roma sabato 18, venerdì 19 e domenica 20 maggio alle Terme di Caracalla.
La squadra “Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane”, quasi 200 podisti tra ferrovieri e familiari piccoli e grandi, parteciperà domenica 20 maggio alla maratona simbolo della tre giorni di prevenzione.
Ferrovie dello Stato Italiane è partner importante nella promozione di campagne informative per una cultura e una sensibilità collettiva su tematiche di grande interesse, come la prevenzione. In particolare, ha promosso “Frecciarosa” dedicato alle donne, con il sostegno di Ministeri, Istituzioni e Associazioni, e la settimana di prevenzione “La salute orale viaggia in Frecciarossa”.
L’impegno di Ferrovie dello Stato Italiane nel sociale è testimoniato anche da una politica di sostegno e programmazione di attività sociali nelle aree ferroviarie, d’intesa con il mondo delle Associazioni e gli Enti locali.
Testimonianza ne sono gli Help Center (13; altri 2 saranno aperti a breve, per 6 è in corso lo studio di fattibilità), veri e propri sportelli/antenna della rete di solidarietà cittadina. Uno dei migliori progetti di responsabilità sociale realizzati da un’impresa italiana, tanto che FS Italiane è stata premiata nel 2008 con il Soliditas Social Awards. Ferrovie dello Stato Italiane ha poi stretto partnership anche con altre Imprese che hanno mostrato attenzione ai principi della responsabilità sociale. In particolare con ENEL CUORE, la Onlus di ENEL, che ha partecipato concretamente al progetto degli Help Center con il progetto “Un Cuore in Stazione”.
In Europa il Gruppo FS ha partecipato con le altre reti ferroviarie europee al progetto Hope In Stations per la realizzazione di Help Center anche nelle stazioni di Parigi, Bruxelles, Lussemburgo e Varsavia. Esperienza prolungata dall’UE con Work in Stations, iniziativa che favorirà nei prossimi mesi il recupero sociale delle persone senza fissa dimora e l’inserimento lavorativo. Promossa da FS Italiane nel 2008 e firmata da SNCF (Francia), B Holding (Belgio) e CFL (Lussemburgo), la Carta Europea per lo Sviluppo di iniziative sociali nelle stazioni ha visto l’adesione, nel luglio 2011, di altre cinque ferrovie europee: CFR (Romania), Zeleznice (Slovenia), NSB (Norvegia), NRIC (Bulgaria) e DSB (Danimarca).
Bastano infine poche ma significative cifre per riassumere il forte impatto che le attività del Gruppo FS hanno sul territorio nazionale: 74mila dipendenti circa, 600 milioni di passeggeri e 50 milioni di tonnellate di merci trasportate ogni anno su un network ferroviario di oltre 16.700 chilometri, di cui 1.000 ad alta velocità.