Dj Fabo: intervista a Marco Cappato

Fabo-le-iene-
Fabo-le-iene-

Mercoledì 1 marzo in prima serata su Italia 1 nuovo appuntamento con “Le Iene Show” condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari.

Tra i servizi della puntata di domani:
La scorsa settimana le Iene hanno raccontato la storia di Dj Fabo, al secolo Fabiano Antoniani, 39enne che, in seguito a un incidente stradale avvenuto nel 2014, divenne cieco e tetraplegico. Lo scorso gennaio, quest’ultimo aveva rivolto un appello al Presidente della Repubblica affinché in Italia venisse legalizzata l’eutanasia. Al momento, però, le proposte di legge al riguardo sono ferme in Parlamento.

La mattina dello scorso 27 febbraio DJ Fabo è deceduto presso la struttura di un’associazione in Svizzera, dove la legge autorizza il suicidio assistito, una procedura che dà la possibilità a un malato terminale di decidere di morire senza l’intervento diretto di un medico.

Ad accompagnarlo, Marco Cappato, esponente di Radicali italiani e tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, che potrebbe rischiare fino a 12 anni di carcere per tale gesto. Giulio Golia intervista Marco Cappato che racconta l’ultimo viaggio di Dj Fabo. La Iena, inoltre, accompagna il politico nella Caserma dei Carabinieri a Milano dove lui ha deciso di recarsi per «autodenunciarsi per “l’aiuto al suicidio” di Dj Fabo».

 

Minorenni scommettono sulle gare sportive

ABETE_SCOMMESSE
ABETE_SCOMMESSE

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40), Luca Abete documenta la facilità con cui alcuni minorenni di Ercolano (Napoli) possono fare delle scommesse sportive.

I giovani, impossibilitati a entrare nel centro scommesse perché minori di 18 anni, si rivolgono ad adulti compiacenti per presentare le giocate al loro posto. Tra le diverse dichiarazioni raccolte, l’inviato del Tg satirico ha chiesto a un ragazzo tredicenne: «Tu dai la giocata agli adulti, gli dai i soldi tuoi e loro scommettono per te?» e il minorenne ha risposto: «Sì, i grandi fanno la giocata».

Inoltre, altre persone sono intervenute dicendo: «Non sono questi i problemi di Ercolano, per voi è grave, per noi è normale».

A «Quinta Colonna»: scandalo assenteismo al Loreto Mare di Napoli.

paolo-del-debbio-
paolo-del-debbio-

Lunedì 27 febbraio, alle ore 21.15 su Retequattro, nuovo appuntamento con «Quinta Colonna».
In apertura, lo scandalo assenteismo all’ospedale Loreto Mare di Napoli.
Paolo Del Debbio analizza questo «disastro sociale», come l’ha definito il gip Pietro Carola, emerso dall’indagine condotta dalla Procura partenopea: arresti domiciliari per 55 dipendenti del nosocomio e un danno all’erario calcolato in 800 mila euro in cinque anni, secondo le cifre fornite dal procuratore aggiunto.

A seguire, la trasmissione a cura di Raffella Regoli ospita un dibattito sui vitalizi d’oro per i parlamentari: al centro del confronto Mario Giordano, direttore del Tg4 e ospite fisso del programma, da sempre in prima linea sulla questione.

In studio, politici, giornalisti e persone comuni. Gli inviati di «Quinta Colonna» sono anche a Giarre (Catania) e Rovigo. Infine, l’attualità surreale di Gene Gnocchi.

Vladimir Luxuria e la tendenza Transgender a “Supercinema”

vladimir-luxuria
vladimir-luxuria

Vladimir Luxuria è al centro del nuovo appuntamento con “Supercinema”, il rotocalco d’informazione cinematografica della rete ammiraglia Mediaset, in onda lunedì 27 febbraio, in seconda serata.

L’attuale opinionista de “L’isola dei famosi” conversa con Antonello Sarno a proposito di attrici e modelle transgender: una tendenza che le vede sotto i riflettori di Hollywood e dell’alta moda, a partire dalla cover di Valentina Sanpaio su Vogue France.

Chiude la serata, Maria Grazia Cucinotta, che – in previsione degli Oscar -svela rumors e redige pagelle sul fitting delle star.

Puntata Speciale di Beautiful a Montecarlo

beautiful
beautiful

Lunedì 27 febbraio, Canale 5 presenta, alle ore 13.40, una puntata speciale della soap opera dei record “Beautiful”, seguita ogni giorno in Italia da una media di oltre 3.000.000 di telespettatori.

In occasione della registrazione delle puntate ambientate a Montecarlo, la produzione della soap ha seguito il cast nel capoluogo monegasco tra feste, conferenze con la stampa internazionale, incontri con i fan e, non da ultimo, un appuntamento a palazzo con il Principe di Monaco Alberto II.
Le telecamere hanno raccolto immagini di backstage, il dietro le quinte della realizzazione di alcune scene della soap, interviste alla troupe, al produttore, al regista e ovviamente agli attori protagonisti.

Un’ opportunità unica per scoprire cosa si nasconde dietro le telecamere di “Beautiful”, entrata nel 2010 nei Guinness World Records come “Soap opera più popolare attualmente in onda del mondo”, che quest’anno ha spento le candeline del suo trentesimo compleanno con oltre 7.000 puntate.