“Il buio intorno”, il romanzo d’esordio di Elena Rebecca Ode

Buio Intorno copertina
Buio Intorno copertina

Dal 14 novembre disponibile in tutte le librerie e nei book store digitali “Il buio intorno”, il romanzo d’esordio di Elena Rebecca Odelli, pubblicato da Fanucci Editore per Leggereditore.

 La tematica è attualissima e richiama la storie di tante donne che sono state vittime di violenza fisica e psicologica da parte di uomini che non le amavano veramente. Il romanzo esplora le fragilità e le insicurezze che ognuno di noi tiene dentro di sè e la cattiveria dell’animo umano, troppo spesso nascosta dietro falsi sentimenti e promesse infrante.

TRAMA: L’amore non esiste. Sofia se lo ripete ogni giorno da quando è piccola. Lei che ha sempre vissuto una vita solitaria e con pochi contatti con il mondo esterno, con una sola amica e un lavoro che le permette di rimanere anonima e invisibile al mondo esterno. Finché una ventata d’aria fresca arriva a spazzare via le sue insicurezze. Matteo è bello, famoso, divertente, in mezzo a mille occhi vuole e cerca solo lei. Matteo, che le dedica canzoni d’amore e interi concerti dal vivo. Matteo, che ha bisogno di sentirla vicina per sentirsi felice.
Allora, forse, l’amore esiste davvero. Ed esiste anche quando lui sparisce per giorni, si dimentica di un viaggio deciso insieme o di un appuntamento? Esiste anche quando torna da lei ubriaco e violento? Esiste anche se diventa possessivo e geloso? Nonostante tutto, Matteo dice di continuare ad amarla ma allora perché tanta rabbia? È forse colpa di Sofia? Eppure lei sa che le cose belle per rimanere tali non devono trasformarsi in catene e prigioni perché l’amore è un sentimento che deve lasciarti libera per comprendere la pienezza della vita.

“Vale per Sempre”- Eros Ramazzotti con Gin Lee

eros_ramazzotti - gin lee
eros_ramazzotti – gin lee

Nuovo singolo tratto dal fortunatissimo album Vita Ce N’è, Vale per sempre arriva infatti in una nuova versione con la presenza della star orientale, vincitrice del premio Best Female Singer ai Metro Hit Awards e del Female Cantonese Singer of the Year ai Chinese Golden Melody Awards: due riconoscimenti che la rendono di fatto la regina del pop in Asia, dove si conta un volume di oltre 120 miliardi di streaming mensili.

In Vale per Sempre, Eros duetta con Gin Lee in un crescendo molto intenso, una ballad appassionata e pura che dà luce al valore delle promesse, che rimangono “dentro gli anni e i giorni tali e quali, senza farsi cancellare via”.
Il brano sarà diffuso in due versioni, mandarino e cantonese.

Ramazzotti nella sua carriera ha sempre lavorato con artisti di fama internazionale, mettendo a segno hit mondiali con artisti del calibro di Tina Turner, Cher, Anastacia, Ricky Martin e Joe Cocker, solo per citarne alcuni.  Per Eros il duetto con Gin Lee è la prima collaborazione asiatica.

Simona Ventura: copertina di “F ” n. 45

F n 45
F n 45

Nel numero in edicola domani di F – il settimanale femminile di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei – Simona Ventura, conduttrice tv in onda sulla Rai con La domenica Ventura e Il Collegio, si racconta a tutto tondo, alla vigilia dell’uscita del suo libro Codice Ventura (Sperling&Kupfer). Lo fa partendo dal grave incidente accaduto nel luglio del 2018 al suo primogenito Niccolò (avuto dall’ex marito Stefano Bettarini), quando il ragazzo rischiò di morire dopo essere stato accoltellato davanti a una discoteca di Milano.

Nel libro parla dei ragazzi di oggi e fa un confronto con la sua giovinezza vissuta negli anni Ottanta. Da madre, come ha vissuto l’incidente di Niccolò? «È stato terribile, ma oggi posso dire che quell’esperienza mi ha cambiato la vita. Io l’ho metabolizzata così: il Signore ha voluto darmi un segnale molto forte. Come se mi dicesse: vuoi continuare così o vuoi cambiare strada?».

Che strada stava percorrendo? «Non facevo niente di male, ma mi ero chiusa in me stessa. Non avevo autostima, mi sentivo sola e non capivo perché. Il fatto che mio figlio sia uscito miracolosamente vivo da quell’aggressione ha cambiato tutto. È stata una botta di vita pazzesca, mi ha ridato gran voglia di fare e sperimentare».

Da un grandissimo spavento, le è andata via la paura? «La paura di fallire c’è sempre, però da allora sono più fredda, riflessiva, incasso meglio. E so anche capire qual è il momento per reagire, ribellarmi».

Un anno fa è arrivato l’amore, con il giornalista Giovanni Terzi. «L’amore è stato una conseguenza del fatto di aver ritrovato la voglia di vivere. Dopo la grande paura per mio figlio, è come se un castello fosse venuto giù. Da queste ceneri ho recuperato un’energia positiva che mi ha portato a tagliare tanti rami secchi e proprio allora si sono aperte altre porte (…)».

Lo cercava questo amore? «Per niente. Avevo appena concluso una storia lunga (con Gerò Carraro, ndr), lavoravo molto e dicevo: voglio stare sola! E invece, quando meno te lo aspetti, eccolo qui l’amore più grande… Ma devo stare attenta a dirlo. Se gridi la tua felicità attiri invidia, energie negative».

“Casalinghi disperati” al Teatro Martinitt

Casalinghi Disperati
Casalinghi Disperati

Convivenza e condivisione. Un gruppetto di ex mariti abita sotto lo stesso tetto, trovandosi a spartire le incombenze domestiche ma anche i fallimenti coniugali. Tra spazzoloni e sfoghi, un ritratto scanzonato di una realtà sociale sempre più diffusa, interpretato con brio da un cast brillante. In scena dal 7 al 24 novembre.

Il focolare regno esclusivo delle donne? Dimenticatevene. Quattro uomini, accomunati dal fatto di essere separati, rimescolano le carte in tavola. Sotto lo stesso tetto tutto sembra funzionare alla perfezione: equa divisione degli spazi, dei compiti e delle faccende domestiche.

Chi pulisce, chi fa la spesa al supermercato, chi cucina… Una macchina oliata a puntino, se non fosse per… lo spettro (nemmeno troppo etereo)delle rispettive ex mogli.

Si ride tanto grazie alle battute frizzanti e irriverenti, ma lo sguardo con cui si analizza una situazione comune a sempre più persone è attento e sensibile. Ancora una volta, al Martinitt si affronta con garbo e ironia un tema non solo delicato, ma che appartiene o potrebbe appartenere a tutti.

BECK: il nuovo album “Hyperspace”

 Credt-Citizen-Kane-Wayne

Credt-Citizen-Kane-Wayne

“Hyperspace”, quattordicesimo album in studio di Beck, sarà pubblicato il 22 novembre su etichetta Capitol Records.

La dimensione sonora di “Hyperspace” è il frutto delle continue ricerche e collaborazioni di Beck. Sette delle undici tracce dell’album, tra cui il singolo “Uneventful Days” e “Saw Lightning” vedono la collaborazione di Pharrel Williams, sia nella scrittura sia nella produzione.

Dei brani dell’album, “See Through” è co-scritto e co-prodotto con il collaboratore di sempre, Greg Kurstin, “Star” è co-scritto e co-prodotto da Paul Epworth, “Stratosphere” ha il supporto di Chris Martin, il brano che dà il titolo all’album è interpretato insieme a Terrell Hines, e “Die Waiting” è co-scritto e co-prodotto da Cole M.G.N. con i cori di Sky Ferreira. I membri della band di Beck, Jason Falkner, Smokey Hormel e Roger Manning Jr. hanno suonato gran parte dell’album.

The complete track listing for Hyperspace is:
1. Hyperlife
2. Uneventful Days
3. Saw Lightning
4. Die Waiting
5. Chemical
6. See Through
7. Hyperspace
8. Stratosphere
9. Dark Places
10. Star
11. Everlasting Nothing