On line il bando del Premio d’Aponte

arisa - madrina del premio bianca d'aponte
arisa – madrina del premio bianca d’aponte

È l’unico contest in Italia riservato a cantautrici, un modo per dare spazio alla creatività femminile, valorizzarla, sottolinearne le specificità. È il Premio Bianca d’Aponte di Aversa, diventato ormai uno dei più importanti appuntamenti in Italia per la canzone di qualità. A vincere nel 2019 è stata la salentina Cristiana Verardo, mentre il Premio della critica “Fausto Mesolella” è andato alla siciliana Lamine.

Si è già avviata ora la nuova edizione, la 16a, con il nuovo bando di concorso, che è disponibile, insieme alla scheda di iscrizione, su www.premiobiancadaponte.it . La partecipazione è come sempre gratuita, mentre la scadenza è fissata al 28 aprile.

Le finali sono previste al teatro Cimarosa di Aversa il 23 e 24 ottobre 2020, ma l’Associazione Bianca d’Aponte, organizzatrice della manifestazione, è attiva tutto l’anno con varie iniziative.

La prossima è di particolare importanza perché si svolge il 16 febbraio in occasione del 40° compleanno di Bianca d’Aponte, la cantautrice prematuramente scomparsa a cui è dedicato il Premio. Sul palco dell’Auditorium a lei intitolato salirà, alle ore 20, Carlo Marrale, già colonna della formazione storica dei Matia Bazar e poi dal 1994 protagonista in prima persona di un percorso artistico di rilievo.

Il 23 febbraio, sempre all’Auditorium d’Aponte, andrà invece in scena “Itaca. La voce del mediterraneo”, uno spettacolo fra teatro e musica con Rosalba Di Girolamo e Marzouk Mejri.

Il Premio Bianca d’Aponte si avvale della direzione artistica di Ferruccio Spinetti, mentre l’importante ruolo di madrina del Premio sarà ricoperto quest’anno da una artista di grande popolarità come Arisa, che nelle serate di ottobre ad Aversa presiederà la giuria e canterà un brano di Bianca d’Aponte.

A precederla in questa veste lo scorso anno è stata Tosca e prima ancora altre cantautrici di peso del panorama musicale italiano: Rachele Bastreghi dei Baustelle, Rossana Casale, Ginevra di Marco, Cristina Donà, Irene Grandi, Elena Ledda, Petra Magoni, Andrea Mirò, Simona Molinari, Nada, Mariella Nava, Brunella Selo, Paola Turci, Fausta Vetere.

Alla vincitrice del premio assoluto sarà attribuita una borsa di studio di € 1.000; per la vincitrice del Premio della critica “Fausto Mesolella” la borsa di studio sarà di € 800. Riconoscimenti della giuria andranno anche alla migliore interprete, al miglior testo ed alla migliore musica. Sono poi previsti molti altri premi assegnati da singoli membri della giuria o da enti e associazioni vicine al d’Aponte.

Nelle passate edizioni il premio assoluto è andato a Veronica Marchi e Germana Grano (ex aequo, 2005), Chiara Morucci (2006), Mama’s Gan (2007), Erica Boschiero (2008), Momo (2009), Laura Campisi (2010), Claudia Angelucci (2011), Charlotte Ferradini (2012), Federica Abbate (2013), Elisa Rossi (2014), Irene Ghiotto (2015), Sighanda (2016), Federica Morrone (2017), Francesca Incudine (2018), Cristiana Verardo (2019).

Il premio della critica, dal 2017 ribattezzato “Premio Fausto Mesolella” in omaggio allo storico direttore artistico della manifestazione, è stato invece attribuito a Marilena Anzini (2005), Ivana Cecoli (2006), Giorgia Del Mese (2007), Silvia Caracristi (2008), Momo e Giorgia Del Mese (ex aequo, 2009), Paola Rossato (2010), Rebi Rivale (2011), Cassandra Raffaele e Paola Rossato (ex aequo, 2012), Rebi Rivale (2013), Elsa Martin (2014), Helena Hellwig (2015), Agnese Valle (2016), Fede ‘N’ Marlen (2017), Francesca Incudine e Irene Scarpato (2018), Lamine (2019).

Arisa madrina del Premio Bianca d’Aponte 2020

Arisa
Arisa

È Arisa la madrina dell’edizione 2020 del Premio Bianca d’Aponte di Aversa, il contest italiano per cantautrici ormai diventato un appuntamento di grande prestigio nel panorama musicale italiano. L’annuncio è stato dato in una serata speciale del Premio, tenutasi a Roma mercoledì sera al Teatro Eduardo De Filippo dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, serata in cui è stato anche presentato il nuovo bando di concorso.

Ad Arisa spetterà il compito di presiedere la giuria nella prossima edizione del concorso, prevista al teatro Cimarosa di Aversa il 23 e 24 ottobre 2020, e di cantare e incidere un brano di Bianca d’Aponte, la cantautrice a cui è dedicato il Premio.

Il Premio Bianca d’Aponte, che si avvale della direzione artistica di Ferruccio Spinetti, arriverà nel 2020 alla sua 16a edizione. Il bando di concorso e la scheda di iscrizione sono disponibili su www.premiobiancadaponte.it . La partecipazione è come sempre gratuita, mentre la scadenza è fissata al 28 aprile.

Vita da Cantautrice: Quattro artiste per un concerto

ara Velardo Roberta Carrieri Marian Trapassi Pellegatta)_ph  Giada Canu
Sara Velardo Roberta Carrieri Marian Trapassi Pellegatta)_ph Giada Canu

Mercoledì 23 novembre, presso la Salumeria della Musica di Milano (via Pasinetti 4 – ingresso 10€ – inizio concerto ore 21.00), si terrà la data zero del tour “VITA DA CANTAUTRICE – Quattro artiste per un concerto”. Il progetto, ideato da Adesiva Discografica (etichetta discografica indipendente fondata dal produttore Paolo Iafelice) consiste in un tour con le quattro cantautrici Roberta Carrieri, Marian Trapassi, Sara Velardo e Pellegatta che toccherà le principali città d’Italia.

L’iniziativa ha il sostegno morale della Fondazione Fabrizio De André Onlus (www.fabriziodeandre.it), da sempre attenta a progetti rivolti alla valorizzazione della musica, ed è sponsorizzata da ènostra (www.enostra.it), il fornitore cooperativo nazionale di energia elettrica rinnovabile, sostenibile ed etica.

Quattro donne, quattro cantautrici, diversissime nel genere e nello stile, che si alternano e si raccontano attraverso la propria musica. Uno spettacolo fatto di storie vissute in prima o in terza persona, scritte e commissionate, cantate e suonate.

Storie di vita e di coraggio, di amori e di passioni, di viaggi intorno al mondo e di conquiste personali. Ci sono i racconti spensierati e genuini di Pellegatta e quelli impegnati e potenti di Sara Velardo; ci sono i racconti ironici e sensuali di Roberta Carrieri e quelli raffinati e poetici di Marian Trapassi. Il filo conduttore è la loro “vita da cantautrice”, una vita che, come recita l’omonimo brano della Carrieri «… non vado mai a letto prima delle tre per aspettare che mi paghino il cachet, e per citare Dente in una sua canzone, l’assegno della SIAE è sempre un’emozione; nella valigia tutto è organizzato: mutande, merchandising, vestito spiegazzato; farò il bucato ancora nell’hotel, col flaconcino dello shampoo a bagno nel bidet… ».

Le cantautrici porteranno sui palchi i loro ultimi lavori: “Bellavita, l’arancia e altri viaggi” (Marian Trapassi) uscito nell’ottobre 2014; “3” (Sara Velardo) uscito nel marzo 2016; “Tre minuti di sbagli” (Pellegatta) uscito il 7 ottobre 2016; “Canzoni su commissione” (Roberta Carrieri), uscito nell’aprile 2016.

Adesiva Discografica è un’etichetta indipendente fondata nel 2006 a Milano da Paolo Iafelice, tecnico del suono e produttore artistico che negli anni ha lavorato ai dischi di molti artisti italiani e internazionali tra cui Fabrizio De André, Ligabue, Pfm, Jannacci, Capossela, Mannoia, Silvestri, Bersani, Pacifico, Finardi, Stewart Copeland, John Mc Laughlin e molti altri. Nel 2006 l’etichetta diventa un progetto integrato con l’apertura di uno studio di registrazione e l’acquisizione di vari artisti emergenti italiani nel proprio roster discografico. Oggi il cast è formato da Luca Gemma, Cesare Malfatti (ex La Crus), Roberta Carrieri, Marian Trapassi, Sara Velardo, Etnia Supersantos, Michele Anelli, Fabio Mercuri e Pellegatta, artisti che la posizionano chiaramente nell’ambito del cantautorato folk rock italiano.

Gli aggiornamenti delle tappe del tour “Vita da Cantautrice” saranno disponibili sul sito dell’etichetta: www.adesivadiscografica.it e sulla pagina Facebook ufficiale: www.facebook.com/adesivadiscografica

Salumeria della Musica: “Vita da cantautrice”

vita da cantautrice (Sara Velardo Roberta Carrieri Marian Trapassi Pellegatta)_ph  Giada Canu
vita da cantautrice (Sara Velardo Roberta Carrieri Marian Trapassi Pellegatta)_ph Giada Canu

Mercoledì 23 novembre, presso la Salumeria della Musica di Milano (via Pasinetti 4 – ingresso 10€ – inizio concerto ore 21.00), si terrà la data zero del tour “VITA DA CANTAUTRICE – Quattro artiste per un concerto”.

Il progetto, ideato da Adesiva Discografica (etichetta discografica indipendente fondata dal produttore Paolo Iafelice) consiste in un tour con le quattro cantautrici Roberta Carrieri, Marian Trapassi, Sara Velardo e Pellegatta che toccherà le principali città d’Italia.

L’iniziativa ha il sostegno morale della Fondazione Fabrizio De André Onlus (www.fabriziodeandre.it), da sempre attenta a progetti rivolti alla valorizzazione della musica, ed è sponsorizzata da ènostra (www.enostra.it), il fornitore cooperativo nazionale di energia elettrica rinnovabile, sostenibile ed etica.

Quattro donne, quattro cantautrici, diversissime nel genere e nello stile, che si alternano e si raccontano attraverso la propria musica. Uno spettacolo fatto di storie vissute in prima o in terza persona, scritte e commissionate, cantate e suonate.

Storie di vita e di coraggio, di amori e di passioni, di viaggi intorno al mondo e di conquiste personali. Ci sono i racconti spensierati e genuini di Pellegatta e quelli impegnati e potenti di Sara Velardo; ci sono i racconti ironici e sensuali di Roberta Carrieri e quelli raffinati e poetici di Marian Trapassi.

Il filo conduttore è la loro “vita da cantautrice”, una vita che, come recita l’omonimo brano della Carrieri «… non vado mai a letto prima delle tre per aspettare che mi paghino il cachet, e per citare Dente in una sua canzone, l’assegno della SIAE è sempre un’emozione; nella valigia tutto è organizzato: mutande, merchandising, vestito spiegazzato; farò il bucato ancora nell’hotel, col flaconcino dello shampoo a bagno nel bidet… ».

Le cantautrici porteranno sui palchi i loro ultimi lavori: “Bellavita, l’arancia e altri viaggi” (Marian Trapassi) uscito nell’ottobre 2014; “3” (Sara Velardo) uscito nel marzo 2016; “Tre minuti di sbagli” (Pellegatta) uscito il 7 ottobre 2016; “Canzoni su commissione” (Roberta Carrieri), uscito nell’aprile 2016.