Atelier Musicale: “Venti del Novecento”

Foto Quintetto di fiati Goffredo Petrassi
Foto Quintetto di fiati Goffredo Petrassi

Il quintetto di fiati è un organico dal suono affascinante, cameristico, ma pieno di potenza sonora. Il concerto dell’Atelier Musicale, la rassegna in equilibrio tra jazz, classica e suoni contemporanei organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio, in programma sabato 15 febbraio alla Camera del Lavoro di Milano(inizio live ore 17.30; ingresso 10 euro + 5 euro di tessera associativa), vuole presentare questo sound attraverso un percorso originale, che indaga nel Novecento italiano con brani che, per buona parte, lo attraversano.

Spiriti liberi che si sono mossi nell’ambito del neoclassicismo, non dimenticando al tempo stesso la lezione stravinskjiana e giungendo anche a toccare altre linee della musica del secolo scorso, senza però mai aderire a una corrente precisa.

Un’originalità testimoniata dai brani selezionati, tutti curiosi e singolari, dalla formazione in scena alla Camera del Lavoro, che eseguirà anche musiche di Nino Rota, le cui pagine “classiche” riflettono una concezione compositiva romantica, e di Giuseppe Garbarino, delquale vengono presentati alcuni lavori scritti negli ultimi anni e pervasi da una leggera giocosità e dal gusto per le commistioni linguistiche, con ispirazioni anche jazzistiche.

Tutti i membri del Quintetto di fiati “Goffredo Petrassi” sono affermati musicisti e docenti di conservatorio, che collaborano con importanti orchestre ed ensemble, tra cui si ricordano l’Orchestra e la Filarmonica della Scala, la Verdi di Milano, i Pomeriggi Musicali, La Fenice di Venezia, l’Ensemble Garbarino, l’OSI di Lugano, I Barocchisti, l’Orchestra Unimi, quella della RAI, i Solisti Veneti e l’Ensemble Zefiro.

Sabato 15 febbraio, ore 17.30 – Quintetto di fiati “Goffredo Petrassi”
Venti del Novecento
Gianni Biocotino (flauto), Silvano Scanziani (oboe), Nicola Zuccalà (clarinetto), Brunello Gorla (corno), Anna Maria Barbaglia (fagotto).

Conduce Maurizio Franco.

Direzione e coordinamento artistico: Giuseppe Garbarino e Maurizio Franco.
Organizzazione: associazione culturale Secondo Maggio.
Presidente: Gianni Bombaci; vicepresidente: Enrico Intra.

Auditorium G. Di Vittorio, Camera del Lavoro, corso di Porta Vittoria 43, 20122 Milano.

Ingresso: con tessera di socio (5 euro) e biglietto (10 euro).
Per informazioni: 348-3591215; 02-5455428.

Classica all’Atelier Musicale

foto Meloni-Yoshikawa
foto Meloni-Yoshikawa

L’Atelier Musicale, la rassegna in equilibrio tra jazz, classica e suoni contemporanei organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio, ospiterà un eccezionale duo di artisti scaligeri sabato 18 gennaio nell’auditorium Di Vittorio della Camera del Lavoro di Milano(inizio concerto ore 17.30; ingresso 10 euro + tessera associativa a 5 euro): Fabrizio Meloni, primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro e della Filarmonica della Scala, e il pianista giapponese Takahiro Yoshikawa, più volte solista con l’Orchestra della Scala e spesso impegnato in progetti con i suoi più importanti esponenti.

Insieme a Yoshikawa, Meloni proporrà un Divertissement, ovvero qualcosa di non serioso ma di grandi contenuti, trattati in modo leggero e comunicativo. Nel programma troviamo pagine che provengono da vari ambiti del Novecento musicale, con tre autori (Milhaud, Honegger e Poulenc) che appartenevano al gruppo dei sei, un artista emblematico quale Giacinto Scelsi, uno dei massimi esponenti della musica contemporanea giapponese (Toru Takemitsu) e György Ligeti, compositore divenuto ormai un classico del secolo scorso.

Si tratta di pagine tra loro eterogenee, di grande diversità poetica, che compongono un florilegio in grado di evidenziare le molteplici possibilità dei due strumenti, insieme ma anche nella dimensione del solo.

Jazz all’Atelier Musicale: Federica Michisanti

Federica Michisanti
Federica Michisanti

L’Atelier Musicale, la rassegna organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio, ha da sempre un’attenzione particolare verso la nuova scena nazionale e i suoi principali protagonisti: lo conferma il concerto in programma sabato 30 novembre che vedrà impegnata una formazione altamente progettuale, guidata da una contrabbassista affermatasi rapidamente nel panorama jazzistico italiano.

Vincitrice nella categoria “Miglior nuovo talento italiano” del Top Jazz 2018 della rivista Musica Jazz, Federica Michisanti presenterà nell’auditorium Di Vittorio della Camera del Lavoro di Milano il suo Horn Trio, in cui militano altri due indiscutibili musicisti di valore quali il trombettista Francesco Lento e il sassofonista Francesco Bigoni.

Con questa formazione la contrabbassista e compositrice romana ha pubblicato l’album “Silent Rides” (Filibusta Records), di cui verranno eseguiti gran parte dei brani.

Sabato 30 novembre, ore 17.30
Federica Michisanti Horn Trio
New Generations
Federica Michisanti (contrabbasso), Francesco Lento (tromba e flicorno), Francesco
Bigoni (sassofoni e clarinetto).
Programma: musiche di Federica Michisanti.