Abbabula Festival 2018

abbabula 2018
abbabula 2018

Parte domani la 20ª edizione di Abbabula, in programma dal 10 al 14 luglio a Sassari. Sul palco quest’anno anche MOTTA, MALDESTRO, WILLIE PEYOTE, JOHN DE LEO, IOSONOUNCANE + PAOLO ANGELI, SCARDA.

ABBABULA, festival musicale organizzato ininterrottamente ormai da 4 lustri dalla Cooperativa Le Ragazze Terribili, compie 20 anni: un compleanno speciale merita un’edizione speciale.

Una location nuova di zecca, l’Arena Concerti che sarà appositamente costruita in piazzale Segni: spazio da vivere anche oltre i concerti – apertura giornaliera cancelli fissata alle ore 19,30 – in piena filosofia ABBABULA.
Quattro giornate in musica, che fra il 10 e il 14 luglio porteranno a Sassari le più interessanti espressioni delle nuove tendenze della scena italiana.

Le Ragazze Terribili, organizzatrici di Abbabula Festival da 20 anni, sono un esempio di imprenditoria culturale al femminile in Italia. Organizzando anche due festival letterari, Sulla Terra Leggeri e Florinas in Giallo sempre in Sardegna, promulgano la creazione di eventi culturali di rilievo regionale, che negli anni hanno richiamato migliaia di spettatori da tutta l’isola, investendo impegno, idee e risorse nella realizzazione di profitti originali e di qualità.

Abbabula

Maschere

Tempo di anteprima per Abbabula. Domenica 21 giugno a partire dalle ore 19:30 il nuraghe Santu Antine a Torralba farà da suggestivo scenario all’esibizione del Luigi Frassetto Quartet e alla performance #KOI – Cantando Danzavamo, produzioni originali del Festival Abbabula 2015. Una delle più belle e integre testimonianze dell’età nuragica sull’Isola ospiterà, con ingresso libero, la speciale anteprima di Abbabula 2015, in attesa dell’intensa quattro giorni del Festival organizzato a Sassari dal 29 luglio al 1 agosto.

Sul palco allestito dinanzi all’ingresso della reggia nuragica di Santu Antine si esibirà il quartetto capitanato da Luigi Frassetto, compositore e musicista di Sassari da anni diviso fra Londra e la terra sarda. Autore di numerose colonne sonore tra lounge music e bossanova, Frassetto proporrà Musiche per tramonti, il suo nuovo set dalle evidenti suggestioni cinematografiche. Le influenze dell’epoca d’oro del cinema italiano e di compositori come Piero Umiliani e Armando Trovajoli, saranno rilette in chiave moderna, innestandosi in un flusso ininterrotto di musica che avvolgerà lo spettatore sullo sfondo dello splendido tramonto sul nuraghe di Santu Antine. Durante lo spettacolo, la chitarra di Luigi Frassetto sarà accompagnata da una formazione ormai consolidata: Lorenzo Falzoi alla batteria, Marco Testoni alle tastiere e Gianni Lubino al basso.

A seguire #KOI – Cantando Danzavamo, viaggio fra terra, acqua, aria e fuoco in cui i performers condurranno lo spettatore in un rituale sospeso nel tempo. La regia e direzione artistica di Chiara Murru e le elaborazioni elettroniche e il live set di Frantziscu Medda Arrogalla daranno vita a una performance che affonda le radici nell’intenso lavoro di ricerca teatrale, iniziato nel 2008 e operato sulle maschere dei mamuthones realizzate da Franco Sale. In #KOI – Cantando Danzavamo il rigore delle maschere lignee si separa dal tradizionale costume e dal rito del Mamuthones, ritrovando nuovo corpo e un inaspettato legame con gli elementi. Una performance in maschera originale, che reinterpreta la tradizione. Lo studio della maschera tradizionale unito a quello di nuove sonorità elettroniche rappresenta un elemento che “unisce” il Mediterraneo, i suoi siti, la sua storia, in un progetto che ha la Sardegna come terra d’origine. #KOI – Cantando Danzavamo è performance inedita, sempre diversa, che fa dello spazio una componente imprescindibile. In scena con Céline Brynart, Luisella Conti, Antonio Iavarone, Giulia Izza, Elena Muresu, Chiara Murru, Samuel Puggioni. I costumi sono di Luisella Conti.

Abbabula 2015 rinnova la sua volontà di offrire musica di qualità puntando alla contemporanea scoperta e riscoperta di luoghi che caratterizzano la Sardegna, per regalare al suo pubblico esperienze uniche e emozionanti. Luoghi che riportano alle origini di un’Isola che ha le carte in regola per riscrivere la storia, per dare lustro ad un passato fatto di grandi pietre e di Giganti. Luoghi magici, come il nuraghe Santu Antine, perla incastonata nel diadema della Valle dei Nuraghi, area che archeologicamente è fra le più interessanti dell’intera regione e che, sui suoi 37 km2 ospita circa 30 nuraghi e 10 tombe dei giganti. E luoghi magici come Monte d’Accoddi, che ospiterà la kermesse centrale di Abbabula a fine luglio.

A breve sarà comunicato il cartellone completo degli ospiti di questa diciassettesima edizione, intanto è ormai ufficiale che sabato 1 agosto sarà proprio l’antico altare preistorico a fare da cornice al concerto del cantautore romano Alessandro Mannarino, pezzo da novanta regalato alla platea dalle Ragazze Terribili. L’anteprima di Abbabula è organizzata grazie al contributo del Comune di Torralba, al patrocinio degli Assessorati alla Cultura e al Turismo della Regione Sardegna, all’Assessorato alla Cultura del Comune di Sassari, alla Banca di Sassari e alla Fondazione Banco di Sardegna.

Per informazioni è attivo il numero 079/2822015.

www.abbabulafestival.comwww.leragazzeterribili.com

www.facebook.com/#!/pages/Le-Ragazze-Terribili-SocCoop/74945027737