30.1 C
Milano
sabato, Giugno 25, 2022

Sant’Egidio spegne 54 candeline in compagnia di poveri e ministri

La comunità di Sant’Egidio ha festeggiato, il 6 gennaio, il suo cinquantaquattresimo compleanno, con una messa celebrata a San Giovanni in Laterano. Fondata nel 1968 da Andrea Riccardi, Sant’Egidio affianca la Chiesa con diverse attività volte all’assistenza, supporto e protezione delle categorie più deboli: dai bambini agli anziani, dalle famiglie agli adolescenti. Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della CEI, ha celebrato di fronte al «popolo» di Sant’Egidio (poveri, migranti, rifugiati, senzatetto, persone con disabilità, anziani…) e ai ministri Luciana Lamorgese, Luigi Di Maio e Patrizio Bianchi, la ricorrenza, elogiando il lavoro svolto negli anni dalla comunità.

Durante la cerimonia si è parlato di corridoi umanitari che hanno permesso a diverse famiglie di riunirsi (molte famiglie provenienti dalla Siria o dal Corno d’Africa), così come evitare a diversi rifugiati viaggi complicati, permettendogli di trovare un posto sicuro che accogliesse padri, mogli e figli. Come spiegato anche da Andrea Riccardi, i corridoi umanitari rappresentano la sinergia che si crea tra persone buone ed istituzioni e dimostrano come nel nostro Paese sia diffuso tra i cittadini il sentimento di solidarietà.

Immancabile, infine, un pensiero rivolto ai meno fortunati, a coloro che vivono momenti difficili nonché a tutte le famiglie e figli che si trovano in zone di guerra.

Iniziative e scopo di Sant’Egidio

Sant’Egidio si è occupata di diversi progetti umanitari come la “Scuola della Pace”, centri gratuiti in cui i bambini di qualsiasi età vengono educati o “Viva gli anziani” con l’obiettivo di accogliere e integrare gli anziani, coinvolgendo principalmente chi è rimasto solo, in una società che spesso tende ad emarginarli.

La Comunità vuole continuare a costruire legami di fraternità, lottare per i più vulnerabili e tendere sempre una mano a chi ne ha bisogno. Il Covid, inoltre, ha mostrato anche la resilienza della nostra società, grazie allo sforzo di molti, istituzioni e cittadini. Lo abbiamo visto in quest’ultimo anno: nonostante sia cresciuta la povertà, il numero di volontari è aumentato, fra cui molti giovani, che si sono affiancati alla Comunità per aiutare e accompagnare chi vive momenti difficili.

Il pensiero di Andrea Riccardi: famiglia ed anziani.

Pensieri condivisi dallo stesso fondatore della comunità, Andrea Riccardi. Il professore si è sempre contraddistinto per le tante iniziative di carattere sociale e di cooperazione internazionale. Da quando ha costituito Sant’Egidio è diventato un punto di riferimento nel mondo per quanto riguarda l’aiuto delle persone in difficoltà, il dialogo e la famiglia, ma anche per la mediazione tra popoli in conflitto.

Il concetto di famiglia è sempre stato per lui di rilevante importanza così come il rispetto e l’integrazione per gli anziani.

Gli anziani rappresentano una componente fondamentale per la società, per la famiglia, per l’educazione dei più giovani come figli o nipoti: persone che suggeriscono, attraverso le loro fragilità, una “rivoluzione comunitaria” alla società, alla famiglia, all’ambiente in cui si vive. Come descritto nel libro “Gli Anziani e la Bibbia”, prefazione scritta da Andrea Riccardi, si cerca di porre l’accento sul ruolo degli anziani nella nostra società. È importante quindi che le istituzioni si adoperino per creare o rafforzare strutture, istituzioni, reti di prossimità al servizio di coloro che da soli non ce la fanno.

Altri articoli di attualità su dietro la Notizia

1 Condivisioni

Articoli

Issogne al Castello: ritorna “Chateau Livres”, ai primi di luglio

Si ripresenta ad Issogne il festival del libro “Chateau Livres” organizzato dalla Biblioteca comunale e dal Comune di Issogne in collaborazione con la Edizioni...

Ferrara: ultimi giorni per poter visitare De Pisis “Il silenzio delle cose”

Ultimo fine settimana per poter visitare De Pisis. Il silenzio delle cose. Fino a domenica 26 giugno la mostra, allestita nella Sala dei Comuni...

“Un altro giorno d’amore”, la colonna sonora dell’omonimo film

Esce oggi25 giugno 2022 per Lost Generation Records (e in distribuzione Believe) "Un altro giorno d'amore - official extended soundtrack", la colonna sonora ufficiale...

Resta Connesso

1,478FansLike
396FollowersFollow
141FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

Issogne al Castello: ritorna “Chateau Livres”, ai primi di luglio

Si ripresenta ad Issogne il festival del libro “Chateau Livres” organizzato dalla Biblioteca comunale e dal Comune di Issogne in collaborazione con la Edizioni...

Ferrara: ultimi giorni per poter visitare De Pisis “Il silenzio delle cose”

Ultimo fine settimana per poter visitare De Pisis. Il silenzio delle cose. Fino a domenica 26 giugno la mostra, allestita nella Sala dei Comuni...

“Un altro giorno d’amore”, la colonna sonora dell’omonimo film

Esce oggi25 giugno 2022 per Lost Generation Records (e in distribuzione Believe) "Un altro giorno d'amore - official extended soundtrack", la colonna sonora ufficiale...

“Patient Number 9”, il nuovo album di Ozzy Osbourne

Uscirà il 9 settembre ed è già disponibile in pre-order “PATIENT NUMBER 9” (Epic Records/Sony Music) (https://ozzyosbourne.lnk.to/PatientNumber9_), il nuovo album del candidato alla Rock...

Pearl Jam, all’Autodromo di Imola nella loro unica data in Italia

Un grande, attesissimo, ritorno quello dei Pearl Jam in Italia che si esibiranno il 25 giugno all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola...