Parco Vettabbia: terreni contaminati?

Parco  Vettabbia
Parco Vettabbia

Agricoltura, Parco Vettabbia, segnalazione potenziali terreni contaminati, il Comune avvia indagini.

Coinvolti tecnici e associazioni ambientaliste

Nei giorni scorsi l’Amministrazione ha ricevuto la segnalazione di una potenziale contaminazione nei terreni del Parco della Vettabbia di proprietà del Comune – un appezzamento situato in località Vaiano Valle – affidati a un’azienda tramite contratto di locazione dal 2016. L’analisi effettuata dall’azienda, la cui notifica non è ancora pervenuta all’Amministrazione, avrebbe rilevato la presenza di agenti inquinanti nei terreni e negli ortaggi coltivati, la cui produzione è stata sospesa prima della commercializzazione.

In attesa di prendere visione delle documentazioni e di procedere con un’analisi approfondita della salubrità terreni, l’Amministrazione si è fin da subito attivata informando della segnalazione le associazioni Ambientaliste – Italia Nostra, WWF, Legambiente – il Distretto Agricolo Milanese DAM e il Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali della Statale di Milano. Con tutti questi soggetti verranno condivise le decisioni necessarie a garantire la massima sicurezza e, qualora necessario, le eventuali azioni di risanamento.

Queste ultime, nel caso dovessero essere attivate, seguiranno le indicazioni del Decreto Ministeriale 46/2019 che prescrive un approccio innovativo specifico per le aree ad uso agricolo volto a garantire il mantenimento della loro peculiarità nella tutela della salute e dell’ambiente. In particolare, l’approccio previsto prevede l’individuazione delle possibili colture compatibili con il terreno o interventi di bonifica naturali quali la fitorimedio.