Rejoice Gospel Choir

40 voci e un ensamble di musicisti professionisti per uno spettacolo moderno e unico

AL TEATRO DELFINO ARRIVA L’ENERGIA MUSICALE DEL REJOICE GOSPEL CHOIR

dal 11 al 12 dicembre_ Sala Delfino_Piazza Piero Carnelli, Milano

Atmosfera natalizia tra gli spazi del Teatro Delfino che, dall’11 al 12 dicembre, ospita le voci trascinanti e i ritmi coinvolgenti del Rejoice Gospel Choir, ensemble musicale diretto e accompagnato, da più di 10 anni, da Gianluca Sambataro. Il coro porta sul palco della Sala Delfino (piazza Piero Carnelli) uno spettacolo moderno e assolutamente unico, un viaggio fatto di suggestioni che spazia dal genere Gospel contemporaneo americano ed europeo di Kirk Franklin, Richard Smallwood, Kurt Carr, per arrivare a quello Spiritual, più tradizionale. Non mancano nemmeno citazioni Afro-gospel, per un concerto coinvolgente che, grazie ad arrangiamenti sempre originali e alle oltre 40 voci che compongono l’ensemble, saprà guidare l’ascoltatore in atmosfere raccolte, di preghiera e riflessione senza rinunciare a ritmi vivaci e moderni, dando così vita a una vera e propria festa collettiva. Ci sarà spazio anche per gradite sorprese. In esclusiva assoluta per le date italiane del Rejoice Gospel Choir, sul palco del Teatro Delfino, accanto ai membri del gruppo, si esibirà anche David Aiyeniwon, una delle voci più calde del panorama gospel e soul.

Una grande intensità espressiva e un’energia travolgente sono i principali ingredienti delle esibizioni del Rejoice Gospel Choir, al quale si affianca anche un gruppo di abili musicisti professionisti: la batteria vocale di Marco Sambataro, il basso di Marco Gianotti e le tastiere di Maurizio Brambilla accostano alle meravigliose voci del coro linee strumentali piene di personalità, creando un’alchimia unica di raffinate note e intense emozioni.

Star internazionali, collaudati equilibri, splendide note, profonde emozioni e tutta l’energia del gospel per un appuntamento imperdibile con la musica, la bellezza della spiritualità e la magia del periodo più buono dell’anno, il Natale.