Ascanio Celestini

 

Ascanio Celestini

Celestini torna al Piccolo con il suo nuovo, attualissimo spettacolo:  riflessioni a mente libera sul tiranno e il potere

Ascanio Celestini torna anche quest’anno al Piccolo Teatro Grassi, dal 21 al 26 maggio 2013, con il suo nuovo, attualissimo spettacolo, Discorsi alla nazione, uno spettacolo presidenziale.

Come può un tiranno legittimare il proprio potere? Cosa avrà di così affascinante un despota agli occhi dei sudditi? Come in un novello, macchiavellico, Principe, riflessioni a mente libera sul potere.

“Il tiranno è chiuso nel palazzo”, dice Celestini, “Non ha nessun bisogno di parlare alla massa. I suoi affari sono lontani dai sudditi, la sua vita è un’altra e non ha quasi nulla in comune con il popolo che si accontenta di vedere la sua faccia stampata sulle monete. Eppure il tiranno si deve mostrare ogni tanto. Deve farsi acclamare soprattutto nei momenti di crisi. Ho immaginato alcuni aspiranti tiranni che provano ad affascinare il popolo per strappargli il consenso e la legittimazione. Appaiono al balcone e parlano senza nascondere nulla. Parlano come parlerebbero i nostri tiranni democratici se non avessero bisogno di nascondere il dispotismo sotto il costume di scena della democrazia”.

Celestini scandaglia in profondità problematiche di straordinaria e scottante attualità, riuscendo a divertire e a far riflettere allo stesso tempo, mettendo in opera una drammaturgia che invita a guardare e non solo ad osservare ciò che accade nella società.

LA SCHEDA DELLO SPETTACOLO

Piccolo Teatro Grassi (via Rovello 2 – M1 Cordusio), dal 21 al 26 maggio 2013

Discorsi alla nazione

Uno spettacolo presidenziale

scritto, diretto e interpretato da Ascanio Celestini

Produzione Fabbrica

Orari: sabato ore 19.30; da martedì a venerdì ore 20.30; domenica ore 16.00.

Durata: 90 minuti senza intervallo

Prezzi: platea 25 euro, balconata 22 euro.

Informazioni e prenotazioni 848800304 – www.piccoloteatro.org