2013 al teatro delle Muse

What the Body Does Not Remember photo by Matthias Zölle

UN 2013 DI GRANDI EVENTI

DANZA E MUSICA AL TEATRO DELLE MUSE

Il Teatro delle Muse arricchisce la sua offerta culturale e propone la grande danza con TUTTOIN1GIORNO DANZAFESTIVAL e per il secondo anno il cartellone POPMUSICMUSE.

Quattro date con nomi di grande richiamo: Ludovico Einaudi il 16 febbraio, Massimo Ranieri il 3 marzo, i Buena Vista Social Club il 6 marzo e il 16 marzo sarà la volta di Mannarino. Un cartellone reso possibile, come già lo scorso anno, da una nuova modalità di organizzazione e di relazione con i promoter privati costruita dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona e dalla Fondazione Teatro delle Muse.

Un cartellone che si sta finendo di mettere a punto in questi giorni, nato da una parte, per richieste degli organizzatori di concerti e dall’altra dalla volontà di far vivere il Teatro delle Muse tutti i giorni ampliando l’offerta come valore aggiunto della città. I concerti al Teatro delle Muse hanno portato già lo scorso anno, e quindi sarà così anche per questa seconda ondata di concerti, benefici sul piano del marketing territoriale e del turismo.

Alle MUSE torna anche la GRANDE DANZA con un progetto voluto fortemente dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona, la Fondazione Teatro delle Muse in collaborazione con gli organismi di promozione della danza delle Marche: il circuito AMAT e INTEATRO Ente di promozione della danza.

Gli Enti lanciano un originale progetto di festival che presenta grandi artisti, giovani promesse, rassegne di video, conferenze e lezioni, occupando, PER UN INTERO GIORNO, tutte le sale del Teatro delle Muse.

Il primo tuttoin1giorno danzafestival è previsto per venerdi 22 febbraio 2013 e lo spettacolo centrale di quella che si prevede un’intensissima giornata tutta dedicata alla danza contemporanea, è “What the Body Does Not Remember” (Ciò che il corpo non ricorda), spettacolo rivelazione del celebrato coreografo belga Wim Vandekeybus.

Lo spettacolo, presentato in tutto il mondo, conquistò negli Stati Uniti il prestigioso Bessie Award e venne definito dal New York Times “ un corpo a corpo brutale e selvaggio di danza e musica, duro, giocoso, ironico e fantastico”.  25 anni dopo quel trionfale debutto riparte per una nuova tournée conservando  la stessa intensità e la stessa incredibile, straordinaria energia.

Sarà un’ occasione unica ed emozionante vedere di nuovo ad Ancona, sul palcoscenico del Teatro delle Muse, lo spettacolo che fu creato nel 1987 proprio a Polverigi, nel corso di tre mesi di residenza e che segnò il futuro di Inteatro come centro internazionale di produzione.

WHAT THE BODY DOES NOT REMEMBER, regia, coreografia: Wim Vandekeybus, con: Ricardo Ambrozio, Damien Chapelle, Tanja Marín Friðjónsdóttir, Zebastián Méndez Marín, Aymara Parola, Maria Kolegova, Livia Balazova, Eddie Oroyan, Pavel Masek, musica originale: Thierry De Mey & Peter Vermeersch, assistente coreografo: Eduardo Torroja, aiuto regista: Greet Van Poeck, styling: Isabelle Lhoas Aiuto: Frédérick Denis, luci: Francis Gahide/Davy Deschepper, produzione: Ultima Vez, coproduzione: Centro di Produzione Inteatro Polverigi, Festival de Saint-Denis, Festival d’Eté de Seine-Maritime, Toneelschuur Produkties Haarlem, grazie a: Louise De Neef.

Biglietteria del Teatro delle Muse 071 52525 – biglietteria@teatrodellemuse.org www.teatrodellemuse.org