Disco: Record di Ottaviani

Ottaviani sul podio

Non poteva esserci un compleanno migliore per Giuseppe Ottaviani. L’intramontabile atleta marchigiano del Gs Effebi Fossombrone, che proprio ieri ha tagliato il traguardo dei 95 anni, si è tolto la soddisfazione di festeggiarlo oggi con un record mondiale master. Al Gran Premio dell’Adriatico di San Benedetto del Tronto, l’impresa è avvenuta nella gara di lancio del disco, con la misura di 17.62: quaranta centimetri in più rispetto al precedente limite M95 di 17.22, stabilito da Mario Riboni tre stagioni fa, il 21 giugno 2008 a Bressanone. E poi, da vero gentiluomo d’altri tempi, Ottaviani ha voluto condividere la gioia del suo record offrendo cioccolatini a tutti i presenti. Ma la prima giornata del meeting organizzato dall’Atletica Torrione, uno degli appuntamenti più importanti del calendario nazionale master e giunto all’edizione numero 17, ha regalato diversi altri risultati di rilievo. Oltre al primato mondiale, sono caduti infatti anche due record italiani: quello del triplo MM75, per merito di Raffaello Piermattei dell’Atletica Fabriano, con un salto di 8.45 (vento nullo), che ritocca l’8.38 realizzato nell’ormai lontano giugno 1988 da Vittorio Colò. E poi una nuova miglior prestazione tricolore al femminile per Giulia Perugini, portacolori della Sef Macerata, che al suo anno d’esordio nella categoria MF75 centra subito il record con 1.00 nel salto in alto, un progresso di cinque centimetri rispetto al vecchio limite (0.95 detenuto da due atlete, Teresina Tonazzo e Maria Luigia Belletti).